Windows 11 è in arrivo: indizi nei comunicati di Microsoft

04 Giugno 2021 574

L'ufficializzazione dell'evento del 24 giugno fissato da Microsoft per svelare il prossimo importante aggiornamento di Windows ha generato speculazioni sul nome (commerciale) ufficiale che potrebbe essere Windows 11. Era stato lo stesso CEO della casa di Redmond, Satya Nadella, in occasione della Build 2021 a suggerire che Windows 10 fosse pronto al pensionamento, sostituito da "Sun Valley" (nome in codice), nuova versione ricca di novità.

Ora gli indizi che vanno in tale direzione si moltiplicano. Ce ne sono due in particolare: il primo riguarda l'orario dell'evento che coincide con le 11AM (Eastern Time) e che non è quello consueto scelto da Microsoft per gli eventi dedicati a Windows e ai prodotti Surface.

Il secondo è stato ricavato dall'immagine diffusa da Microsoft per pubblicizzare l'evento di lancio: il logo è sempre quello di Windows, l'iconica finestra con quattro quadranti, ma nell'immagine riflessa sparisce la linea orizzontale e si formano due zone luminose in cui qualcuno ha intravisto il riferimento al numero 11.

La versione animata dell'immagine (ved. tweet a seguire) evidenza con chiarezza che Microsoft ha volutamente ignorato la barra orizzontale per creare quel particolare effetto:

In realtà c'è anche un terzo indizio, ma non legato direttamente a Microsoft: in queste ore l'ipotesi sul nome è stata fatta rimbalzare in rete da fonti (es. Tom Warren di The Verge) che sono sempre molto ben informate sulle vicende della casa di Redmond.

Più in generale l'ipotesi sul nome è verosimile anche alla luce delle aspettative che precedono il debutto di "Sun Valley": Nadella lo ha definito come uno degli aggiornamenti di WIndows più significativi dell'ultimo decennio, e nelle scorse ore anche Ysuf Medhi, VP Corporate di Microsoft, ha usato toni a dir poco entusiastici, sottolineando di non essere mai stato così emozionato per una nuova versione del sistema operativo dai tempi di Windows 95.

Una logica conseguenza è che Microsoft voglia enfatizzare il passo in avanti anche usando una nuova nomenclatura e Windows 11 è un nome molto adatto a segnare il salto rispetto all'attuale versione. Windows 10 è stato presentato ufficialmente nel 2014, segnando un cambio di paradigma nella gestione degli aggiornamenti rispetto alla precedenti edizioni: non ci sarebbero stati più cambi di nomenclatura, né vere e proprie major release; con Windows 10 è stato infatti introdotto il concetto di Windows as a service, una piattaforma in continua evoluzione contrassegnata da aggiornamenti più rilevanti (uno in primavera e uno in autunno) e da altri minori. In quest'ottica il cambio di denominazione diventava non più necessario: Windows 10 sarebbe stata la versione ''definitiva" in costante trasformazione. Ma si sa che Microsoft non è sempre coerente - soprattutto sul fronte delle strategie di comunicazione rivolte all'utenza consumer - quindi non sorprenderebbe scoprire che è tempo di archiviare "Windows 10" e di pensare a "Windows 11".


574

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
cris

Non sono un fan, ma se consideri le macchine server su cui gira ed i dispositivi Android. Direi che lo abbia già fatto in termini statistici

LordRed

Grazie!

Lorenzo Serra

Davinci resolve

LordRed

Sisi video

Giorgio Gerardi

Editing video?

LordRed

Esiste un software di editing professionale (anche a pagamento) per linux? Ma qualcosa di veramente professionale, con uno sviluppo serio alle spalle

Andrej Peribar

Ok

certo, abbondantemente quanto se uno mi dice sono un "linux user".
Ovviamente non era riferito a te... ma oramai non fa differenza.

Andrej Peribar

Immagino abbondante, come dice il proverbio

Infatti rido.

Andrej Peribar

E ridi

Spero che questo non significhi Nuovo Hardware.
In questo momento è da pezzi di fango.

Utenti Linux fa ridere.

ctretre

Già lo uso, ma sarebbe bello vederlo sviluppato in casa: winget sta per arrivare!

Federico Liva
ctretre

Magari! Ha bisogno di un package manager, di una compatibilità con più file system, di una centralizzazione delle impostazioni in un unico punto, di un sistema di backup anche su dischi remoti

Francesco Bacchini

Di cosa ha bisogno Windows?
Un nuovo file Explorer ed un software decente per la visualizzazione di immagini.

SteP

Si ma se non sapete di cosa state parlando, non sarebbe meglio tacere?

Theta

È sì, sicuramente

Salvatore Costa

aaaaa sei uno dei soliti macfan. ecco perché "hai trovati i buggggggggggggggggggggg"!!!111!!!

Salvatore Costa

Concordo, Linux è un prodotto per menti superiori per fare cose perfette. Windows è una commercialata per bambini.

Rocco Siffredi

No, voglio dire quello che ho detto, ossia che xp non era buono

Domenico Belfiore

Si ma come la potenza massima non la possono dare a tutti… si avranno delle limitazioni rispetto ad un hardware fisico. Il futuro sarà sempre un Ibrido tra fisico e cloud. Ti ho preso l’esempio più lampante GeForce now, con una 3090 magari ci giochi in 4K 60fps a 144hz mentre da cloud a quanto ti fermi? FHD? 2k se ti va bene… questo perché la potenza di calcolo va suddivisa tra i vari utenti che ne vogliono far uso.

momentarybliss

Ho notato che quando nella si attiva sulla barra di Windows il widget esteso di "Notizie e interessi" il testo appare sfocato, c'è modo di sistemare?

pietro

Anche symbian

ste

scusa ma se tutti i calcoli sono sul cloud libero praticamente la cpu del mio device. si potrebbe far girare Autocad su un tostapane anzichè sul pc da millemila euro di hardware costantemente da aggiornare. per me quello è il futuro

Domenico Belfiore

Perché il cloud non è mai la soluzione definitiva
1) per una questione di latenze e rete
2) integrando tutto su cloud tutta la potenza a disposizione non la si sfrutta visto che i giochi e il sistema viene seguito in remoto
3)non hai comunque le performance di un hw fisico, se hai usato GeForce now noterai che ci sono limitazioni grafiche….

Theta

Eh non sono obbligato, peccato che per il gaming invece io lo sia
Per il resto sono passato a Mac OS

Pollo00S

Tecnicamente sarebbe sempre lo stesso sistema operativo ma con una grafica diversa

The_Th

Succedono tutte a te, se proprio fa ca**re prendi altro, non sei obbligato a usare quella schifezza se proprio pensi sia così

zLed

Apprezzo l'esperienza tecnica e, come vedo, manageriale. Apprezzo l'apertura mostrata verso il sistema operativo leader di mercato.

Secondo me hai esigenze molto particolari legate al settore PLC, controlli numerici per macchine utensili ecc. Quindi rappresenti una nicchia molto specialistica e ristretta dell'utenza.

Sono un Ingegnere Elettronico e ad inizio carriera, nel 1982, ho lavorato, su sistemi Z8000 e rigorosamente in assembler, nel settore controlli numeri per macchine utensili.
Ho seguito poi da sempre l'ambiente Windows lavorando come dirigente IT della pubblica amministrazione locale regionale, ivi comprese le infrastrutture HW ed un parco macchine di circa 3000 postazioni di lavoro.

Capisco le tue esigenze ma mi sembra corretto essere pacati nel valutare un sistema operativo.

Certamente Windows in termini tecnici è distante da Linux ma si tratta di scelte e di storia evolutiva diversa.

Non si può quindi stare sugli spalti ma costruire collaborazione.

Sono d'accordo riguardo al kernel.

Il file system NTFS è ben distante rispetto all'originario FAT.

Come tutti gli altri utenti generici, leggo su wikipedia:
"I prodotti delle famiglie Windows e Unix non soddisfano le caratteristiche tipiche di un sistema real-time: ad esempio, pur gestendo l'esecuzione di più processi con pre-rilascio, non è possibile prevedere in alcun modo quale sarà il tempo di esecuzione di un singolo processo. Inoltre l'utilizzo di hard disk per la conservazione dei dati, dispositivi USB o altri dispositivi che introducono forti latenze di esecuzione da parte della CPU, rende impossibile stabilire con certezza quanto tempo sarà necessario per reperire l'informazione utile alla corretta esecuzione del codice." ...

Windows non è un sistema open source. Per questo non presenta la stessa "facilità" per utenti tecnicamente preparati e specialistici di evoluzione di tutti i componenti del sistema. Per fare questo si dovrebbero superare le barriere che una società produttrice di software proprietario è costretta a mettere in piedi. Penso però che la situazione si sia evoluta in senso positivo con la diffusione di internet.

Sicuramente la gestione avanzata del sistema è difficile ma in generale nella mia esperienza la configurazione avanzata dei sistemi lo è sempre stata. Si deve migliorare in questo senso, ma tenendo conto anche della possibilità per gli utenti comuni di manutenere autonomamente il sistema, anche sfruttando la comunicazione ed il supporto su internet. E' bene comunicare e non nascondere i problemi tecnici del sistema operativo.

In questo senso Windows pone meno barriere verso gli utenti finali anche se presenta non pochi problemi tecnici. Linux ad oggi, non permette la stessa interoperabilità a basso livello.

Dove ci sono problemi si deve aprire la discussione e sfruttare appieno il contributo di tutti.

Soprattutto si devono migliorare le funzionalità degli strumenti di gestione del sistema operativo e dotarli di una interfaccia evoluta, non per questo banale, che consenta una gestione migliore rispetto alla complessità della riga di comando.
E' giusto mantenere sempre la doppia strada, rendendo disponibile la riga di comando equivalente alle impostazioni raggiunte con l'interfaccia.

Penso che per questo periodo si stiano apportando modifiche a Windows 10 piuttosto che varare una nuova versione.

Theta

Perché una volta mi ha smesso di funzionare il tasto start
Non c’è stato verso di farlo tornare come prima
Dopo giorni di ricerche ho trovato un programma di che rimettesse le cose a posto e me l’ha risolto
Poi è tornato a non funzionare, e stavolta neanche il programmino me l’ha risolto e ho dovuto formattare
Un’altra volta driver che smettono di funzionare perché gli aggiornamenti cumulativi mi hanno pacioccato, chissà come, le impostazioni del Bios
Windows Defender che smette di funzionare senza modo di rimetterlo a posto
E chissà quante altre cose che non ricordo mi saranno accadute con quel ces** di sistema operativo

Lolloso

sinceramente ho sempre avuto meno problemi con le cinesate con driver generici piuttosto che con quelli di marca che spesso sono accompagnati da driver ed applicazioni dedicate pesantissime che dopo qualche anno non vengono più aggiornate. tipo 120 euro di LifeCam non più compatibile con windows 10, tastiere microsoft, webcam Logitech ecc....

1984

ma il 10 non era l’ultimo che avrebbero fatto?

The_Th

Installato su decine di macchine senza problemi, praticamente tutte le aziende lo usano senza problemi.
Cosa ha per dire che è un bug completo?

Saturno

8.1 è stato di gran lunga meglio del 7

gandalf64

Anche noi abbiamo realizzato progetti in ambito di produzione industriale, senza dover utilizzare sistemi realtime, sicuramente windows non è nato per questi scopi

talme94

è successo con l'aggiornamento a 21h1...

OctetScream

Esiste IntervalZero RTX per Windows.

biggggggggggggg

1) Ho NVIDIA (che teoricamente dovrebbe essere peggio di amd su linux) e switcho tra driver senza problemi e 0 problemi di installazione, anzi puoi anche fare in 2 secondi da riga di comando
2) in che senso? Io ho un monitor 2k e l'altro 1080p e uso X, li uso affiancati come un unico desktop e non ho problemi.
3) si mancano dei programmi che ci sono su windows, il punto è che anche su windows mancano programmi che ci sono su linux, dipende dal lavoro che fai
4) questo non lo so ma non userei linux per giocare.

Comunque la mia era una puntualizzazione sul lato tecnico. C'è ancora il mito che ci vogliono 3 lauree per installare linux e farlo funzionare per l'ut0nto medio, ma in realtà secondo me ci vogliono letteralmente 20 minuti

Ansem The Seeker Of Lossless

Parli comunque di ambito aziendale con programmi fatti apposta per linux.

Se esci da questi ambienti limitati e vai sul mondo consumer scopri che:
- I driver per le schede video non sono a livello di windows
- x non supporta monitor diversi con dpi differenti
- wayland li supporta, ma non è ancora ben supportato
- Mancano tantissimi programmi che su windows ci sono
- I DRM e anticheat non sono compatibili con linux e gli altri giochi girano tramite proton.

Insomma, fino a che usi linux per fare una cosa sola la fa benissimo, ma se lo usi per un uso generico vedi che ci sono problemi.

Migliorate Apple music
Andrej Peribar

Altrove ok.

per che qui al massimo hanno iniziato con Windows seven; figurarsi discutere di comparative fra DE o OS

Andrej Peribar

rileggi con attenzione.
Non ho detto che GNU/Linux è pronto (o mai lo sarà per il desktop) ho detto che i suoi limiti sono commerciali, non tecnici.

Ma non è un prodotto commerciale è un prodotto per tecnici.

Ma non essendo un prodotto commerciale, sperare che verranno risolti è ingenuo o illusorio

giovanni

Speriamo che l'aggiornamento dal 10 all'11 sia automatico.

Matteo

contano i risultati che una sia risc con un set di istruzioni arricchito per determinate applicazioni e una cisc poco importa se per l' uso che ne si deve fare sono allineati.

Matteo

Non credo sia nelle sue priorità e onestamente a casa ho un fisso su cui gioco al lavoro ho uno yoga che da invidiare ha un air con m1 ha solo l' assenza della ventola.
Alla ventola non ci faccio molto caso il mio ambiente di lavoro è spesso rumoroso e comunque non è molto rumorosa.
Preferisco che Microsoft so concentri a dare una coerenza grafica a tutti i menu, integri bene il sottosistema linux ecc..
Insomma ognuno ha le proprie esigenze passare ad Aplle per un m1 non ha senso.

Paperik

Manca 98 e millenium il papà di vista

Crash Nebula

Ah..
Non trovo altro da dire a riguardo.
Poi ti sei concentrato sulle prestazioni (ed anche male…), quando l’architettura (e tutto ciò che ne consegue) è completamente diversa.
Vabbè.

Crash Nebula

Ehm, il commento sopra diceva “se vuoi evolvere veramente ti compri i nuovi Apple”. Microsoft ha iniziato a supportare decentemente Windows su ARM per caso?

Recensione LG Gram 16" 2021: il portatile che cercavo

Acer annuncia Swift X e rinnova i notebook ConceptD | Anteprima video

Samsung Galaxy Book Pro 360: le nostre prime impressioni

Samsung Galaxy Book e Galaxy Book Pro ufficiali: leggeri e veloci