Windows 10 inarrestabile: record di utenti e frammentazione al minimo

28 Aprile 2021 427

Sono oltre 1,3 miliardi gli utenti attivi quotidiani di Windows 10: il dato è stato comunicato da Microsoft stessa in occasione del suo ultimo, stellare rapporto finanziario. In poco più di un anno, quindi, si sono aggiunti 300 milioni di nuovi utenti: l'annuncio del raggiungimento dei nove zeri risale infatti a marzo 2020.

Rispetto al passo piuttosto regolare di circa 100 milioni di nuovi utenti ogni sei mesi osservati negli anni passati, possiamo addirittura dire che la diffusione del sistema ha subìto una discreta accelerazione, ribadendo come il colosso di Redmond abbia tratto enorme vantaggio dalla pandemia da coronavirus. Per lavoro, studio o svago, il computer è tornato prepotentemente protagonista nell'attuale realtà dei lockdown.

Contestualmente, i dati aggiornati di AdDuplex indicano che poco più di 4/5 dell'ecosistema sono aggiornati alle ultime due versioni stabili del sistema operativo - vale a dire le due rilasciate nel 2020, ovvero la 2004 (May 2020 Update) e la 20H2 (October 2020 Update). Le due versioni si dividono praticamente il mercato alla pari, con un vantaggio impercettibile per la 2004 - 40,6% contro il 40,1% di quote. Rispetto al mese scorso, si tratta di un notevole passo avanti per la 20H2, che era ferma appena sotto il 30%. A farne le spese è stata prevalentemente la versione 1909 (November 2019 Update), che è crollata dal 18,4% all'11,1%. Crescono un pochino anche gli Insider, che questo mese rappresentano lo 0,7% del totale rispetto allo 0,5% del mese scorso.



La distribuzione della nuova versione 21H1 dovrebbe essere imminente, ormai. Microsoft l'ha ufficializzata già lo scorso febbraio, e i test nei circuiti Insider più stabili, quello Beta e quello Release Preview, perdurano da settimane. Non abbiamo ancora date precise, ma in genere è maggio il mese buono per l'approdo nel canale stabile.

Ricordiamo che AdDuplex raccoglie i dati di diffusione delle varie versioni di Windows 10 attraverso le app pubblicate nel Microsoft Store che implementano il suo SDK pubblicitario. Questo mese le misurazioni sono state compiute su 80.000 computer.


427

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
gianni polini

Capisco.
Ti credo, ma tu credi a me quando ti dico che in ufficio abbiamo 10 macchine windows che usiamo a livello pro, mai avuto un problemi, mai uno soltanto.

A casa idem, 3 macchine windows10, mai un problema, ma un blocco...cosa che invece su mac ho avuto sia a casa che in ufficio.

Uno dei problemi di Windows e' proprio questo, spesso si deve mantenere una versione vecchissima perche' un'azienda terza non ha aggiornato macchinari, o driver, ecc...

Non darei la colpa a windows...cosa dovrebbe fare Microsoft, restare ad un OS di 10 anni fa perche' altrimenti alcuni tipografi (ad esempio) non possono "guidare" alcuni macchinari non aggiornati?

Io penso che Windows7 abbia avuto un supporto incredibile per tantissimi anni...

Sandro

eh mi è scappato il nome del creatore al posto del creato :D

Ciccio

Linus...manca solo Charlie Brown...

Matteo

gli aggiornamenti portano anche novità

Rick Deckard®

Vero. Se domani sparisse Windows il 90% degli assistenti It si ritroverebbe a fissare il muro tutto il giorno

Rick Deckard®

Windows sarebbe la novità?

Rick Deckard®

È che con altri sistemi ad esempio non formatti mai.
Da noi con Windows 10 praticamente è impossibile avere la compatibilità del 100% dei PC su ogni stampante...
Diciamo che Windows 10 ha fatto dei passi avanti ma serve ancora un tecnico dei computer

Rick Deckard®

Io vedo i colleghi e ogni giorno c'è un problema.
L'ssd migliora solo le prestazioni.. non fa miracoli

Rick Deckard®

Non mi sembra così inverosimile... Ormai sono ben diffusi anche qui in Italia... E non facciamo testo

Dante

10.8% chrome hahaaha non ci crede nessuno dai

Rick Deckard®

Sarà... Ma vedo dati diversi ovunque https://uploads.disquscdn.c...

Dante

Be ma i dati ti smentiscono! perchè ti sei inventato il 19%? sono 10 anni che è al 90% circa

Rick Deckard®

Ognuno dice la sua... Fatto sta che almeno il 19% lo hanno perso...

ejabbabbaje

Non capirò mai quelli che fanno il tifo per un sistema operativo, cioè la a voi cosa ne viene in tasca se una persona costa un PC Windows o un Chromebook, un Android o in iPhone?

piero

grazie mille!

Dante

Dicevi?

https://uploads.disquscdn.c...

Dante

Cosa centra? non era quello il discorso! Smanettone e apple nella stessa frase? dai non prendiamoci in giro

Arale's Poopoo

In linea teorica puoi installarlo dove vuoi a patto di usare binari comoatibili con l'architrttura.

Ti scrivo giusto un paio di info cosi' sai meglio con cosa avrai a che fare

1 - il modo migliore per usare pihole è impostando nel Router sia come server DNS Che come dispositivo che assegna il lease DHCP il raspberry o il dispositivo che usi per avere il massimo beneficio.
In linea teorica potresti usare anche il pi nano da 10€ e tenerlo come dispositivo dedicato solo a quello.
Le pagine caricano leggermente più mentalmente, ma ad onor del Vero la velocità non è l'obiettivo principale.

2 - se hai un router che permette di impostare una vpn privata (es: un Fritzbox), puoi usare i benefici di pihole anche quando non sei a casa sfruttando la tua vpn, in questo caso i tempo di caricamento aumentano ancora di più.

3 - pihole è una soluzione abbastanza pronta, nel senso che una volta installato è pronto all'uso, ma devi comunque aggiungere le tue liste e arrivare a circa 1 milione di domini unico bloccati per renderlo davvero efficace (online si trovano parecchie liste affidabili, puoi usare quelle ottime di Developer Dan), ma aumentano anche i casi di siti bloccati che magari vorresti usare (es: di default alcune liste bloccano tutti i servizi di Xbox che se hai una console Microsoft sono indispensabili). In quel caso devi capire quali url sbloccare

piero

il fatto è che tecnicamente puoi vedere i loro peccati ma non puoi parlarne con nessuno. un sacerdote in pratica

arrabunk

Prenditi un Surface e vivi sereno. Capisco che un MacBook Pro tecnologicamente indietro di 10 anni possa causare frustrazione.

Vive

lo specchio dell'ignoranza italiana.

Sandro

Comunque la vera corsa Win lo fa rispetto agli altri Os, e sta perdendo lentamente fette di mercato sul Desktop rispetto a tutti (Mac, Linus e Chrome Os). Ora è sotto al 90%

piero
frank700

Bah, se usi Manjaro allora ti dò ragione. Una volta lo installai per provarlo, e al primo aggiornamento tutto andò a p...e.
Un utente normale ha tante possibilità, MX Linux, Mint, anche Mageia e perfino Debian. Io tralascerei tutte le altre.

Paolo

ma cosa centra se mi piace macos?

si parla di avere un interfaccia che funzioni col touch, cosa che windows ha (puo piacere o no) da windows 8, mentre apple è costretta a mettere un os castrato su ipad pro rendendolo inutile rispetto a un ipad normale o a un surface.

riesci a capire di cosa si parla? non mi pare

Sandro

L'instabilità è maggiore rispetto a Linux ma non è drammatica come lo è stata per esempio su WinMe. Del monopolio e dei dati personali a molti non interessa nulla e non necessariamente sono considerazioni da fare nel giudicare un Os, per questo le ho messe a parte.

UnoQualunque

Si, tutto ma ti ripeto, se un amministratore fa una cosa del genere viene licenziato in tronco. E' parte del loro lavoro aver i vari permessi d'accesso. Ad esempio un'amministratore potrebbe controllare benissimo cosa fai durante il giorno su internet, i firewall loggano tutto. Ma quei log servono ad esempio per capire eventuali problemi di banda. Non può mettersi li a curiosare chi sta facendo cosa. Se io ad esempio vedo una persona è tutto il giorno su Facebook, se lo andassi a riportare alla direzione il c4zz1at0ne me lo prendo io che ho spiato la persona e non quello che è tutto il giorno su facebook. Nemmeno il suo responsabile potrebbe andare da lui a dire che l'amministratore gli ha detto che c4zz3gg1a e basta. Se andasse dai sindacati per violazione delle privacy avrebbe ragione lui. Per tenere monitorato un PC o un utente serve il permesso del DPO.

piero

grazie unoqualunque! quindi pure i files?! interessante.

UnoQualunque

Si i domain admins possono fare tutto ciò che vogliono. Ovviamente tecnicamente è consentito se no non si riesce a lavorare ma per privacy è assolutamente vietato che un amministratore si metta a sfogliare le cartelle sul PC di un utente cosi come andare a vedere le email sul server di posta. In teoria, per essere compliance al GDPR, ci devono essere dei programmi che registrano l'attività degli amministratori cosi, in caso di controlli, si riesce a capire se un amministratore ha fatto qualcosa che non doveva.

piero

lol. quello che mi interessava sapere era appunto se ad esempio possono vedere i files. e se prendendo il tuo esempio sono nel pc aziendale e attaccando un hd possono vedere i files all'interno o solamente la tipologia di device connesso.
ed inoltre se connesso con vpn alla rete aziendale da casa, possono entrare nel pc e vedere le periferiche attaccate o anche i files all'interno

mister x

Non è che siano molto più evoluti del primo gli ultimi due...

arrabunk

Sembra interessante. Chapeau.

Rick Deckard®

Ma anche lì sta perdendo abbastanza rapidamente.. non si rinnovano mai..

Aster

Dimenticavo che almeno per quanto riguarda noi o qualche azienda che ho avuto modo di provare guardiamo troppe cose sopratutto le periferiche collegate ai pc aziendali anche quando sono collegati via vpn con rete pubbliche o private fuori dalla rete aziendale.(alcune anche penso siano illegali)quindi mai caricare il vibratore con le porte usb:)

piero

è affascinante come una donna

piero

grazie aster!

reft32

Linux ti complica la vita anche nelle cose più semplici.

piero

ma cos'è sta munnizza?

Aster

Dipende dal dominio e azienda,noi abbiamo i file crittografati su ogni matricola e dischi di rete, anche se entri non li puoi aprire o copiare.Se dai l'accesso da remoto ovviamente si ma sempre dalla tua matricola.Pero ogni volta che ti loghi a un pc nuovo ri esce un avviso che notifica che accetti tutte le policy aziendali.Sicuramente i log e temp sono accessibili

Aster

Ci sono molte distro anche italiane che perfino il file manager e uguale a Windows

piero

su Kali c'è una skin per simulare l'interfaccia windows. undercover mode mi pare che la chiamino. lol è uguale

piero

grande segnalazione! domanda ho dato una lettura veloce all'articolo. anziché usare un raspberry secondo te sarebbe fattibile usare una macchina virtuale e tentare di installare pihole su questa e usare quest'ultima per il traffico?

piero

scusate domandina. a livello di privacy, dei pc messi manualmente a dominio con active directory che rischi hanno? intendo dire. i sysadmin possono fare tutto quello che vogliono con eventuali files personali messi nell'account? ad esempio hanno accesso files sul desktop? per farla breve, va'.
grazie

piero

scusate domandina. a livello di privacy, dei pc messi manualmente a dominio con active directory che rischi hanno. intendo dire. i sysadmin possono fare tutto quello che vogliono con eventuali files personali messi nell'account, ad esempio files sul desktop per farla breve.
grazie

Luca

certo...usano telnet invece the teams o zoom

mister x

E tanti sono rimasti a quei modelli, non buoni per videoconferenze

Luca

non so in quale mondo tu viva...nel mio, il computer era' presente sin da quando si usava DOS e windows nemmeno esisteva...

Luca

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Il doppio del prezzo a parita' di caratteristiche ad eccezione della CPU

nutci2nd

Grazie :)

arrabunk

Se non ti piace, cambialo.

Samsung Galaxy Book Pro 360: le nostre prime impressioni

Samsung Galaxy Book e Galaxy Book Pro ufficiali: leggeri e veloci

App e gadget low cost per imparare a suonare la chitarra durante il lockdown

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige