Windows 10X dove sei? Le ultime novità sul sistema operativo di Microsoft

19 Marzo 2021 139

È trascorso quasi un anno e mezzo dall'annuncio di Windows 10X - all'epoca presentato come il sistema operativo sviluppato per i dispositivi a doppio schermo, a partire dal Surface Neo - eppure manca ancora una data di lancio dei primi PC basati su questa piattaforma. All'inizio dell'anno è trapelata una build quasi definitiva di Windows 10X e pochi giorni dopo è stata avvistata in azione su Lumia 950XL, Surface Pro 7 e macOS. Poi più nulla, sino alle recenti indiscrezioni diffuse dai colleghi di Windows Central.

IN ARRIVO NELLA SECONDA METÀ DELL'ANNO...

Partiamo dalle buone notizie: Windows 10X è ancora nei piani della casa di Redmond che inizialmente pensava di riuscire a renderlo disponibile prima per i PC a singolo schermo entro la metà di quest'anno. Per rispettare l'obiettivo, Microsoft avrebbe dovuto approntare la build finale entro dicembre scorso, ma non è avvenuto. Secondo le fonti contattate da Windows Central, Microsoft ha spostato la data di lancio di Windows 10X alla seconda metà dell'anno, quindi da giugno in poi. Si ritiene che la build definitiva possa arrivare entro la primavera.

Una delle schermate della build di Windows 10X diffusa a gennaio in esecuzione su macOS tramite QEMU
...SENZA SUPPORTO ALLE APP WIN32

Ora la notizia meno positiva: il tempo in più richiesto per mettere a punto il sistema operativo non sarà utilizzato per aggiungere il supporto alle app Win32. Questa caratteristica era stata inizialmente annunciata da Microsoft - anche con toni molti rassicuranti, visto che si parlava di compatibilità quasi totale con le app Win32 - ma anche le ultime indiscrezioni vanno nella direzione della mancata integrazione. La decisione è in parte legata al ruolo che Windows 10X è stato chiamato a svolgere nell'ecosistema di servizi e prodotti di Microsoft.

Da piattaforma per PC caratterizzati innovativi, come era stato presentato all'inizio, Windows 10X sarà (almeno al debutto) l'anima software di PC a basso costo indirizzati al settore scolastico e aziendale. Si tratterà quindi di un prodotto che entrerà in competizione con ChromeOS. Per questa ragione Microsoft preferisce puntare su funzionalità come l'attuale Windows Virtual Desktop e su Cloud PC (anticipato nei mesi scorsi). Vale a dire su soluzioni per il cloud computing che renderanno le macchine Windows 10X delle alternative ai Chromebook. In questo processo l'esecuzione in locale di app Win32 diventa secondario.

Se non ci saranno ulteriori ritardi - e purtroppo visto il periodo non si possono escludere - le prime macchine Windows 10X arriveranno entro fine anno. Nel frattempo l'utenza consumer farà bene a guardare con attenzione la prossima major release di Windows 10 - nome in codice Sun Valley - che tra le numerose novità dell'interfaccia comprenderà anche alcuni elementi mutuati da Windows 10X, come il nuovo menu Start e il Centro Operativo.


139

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lolloso

eh hai fatto bene, io avevo bloccato gli aggiornamenti automatici dello store ma dopo un po' mi ero rotto le balle di aggiornare manualmente bloccando sempre skype

Mattia Lala

Io non aggiorno l'app di Skype proprio per questo! La vecchia UWP si è installata con l'ultima versione rilasciata (20H1) e non c'è la versione in Electron. Ma la vecchia versione va moooolto meglio rispetto a quella nuova.

Maurizio Tosetti

Spero che non cambi nulla in futuro. E che la versione X sara ' destinata solo per le aziende o scuole..

Mobiletto

Usare Windows 7 nel 2021 equivale ad usare XP ai tempi di Windows 7: una follia informatica, soprattutto a livello di sicurezza.

Al di là di quello, mi sa che non hai proprio afferrato il discorso: si parla di Windows 10 X, non di Windows in generale.

E il mio scenario era relativo a chi comperata dispositivi con Windows 10 X, non con Windows 10 normale.

Adriano

Esatto. Stiamo dicendo la stessa cosa

nello

io ho IMAC e da 10 anni ho installato windows7 . Il sistema operativo Apple non mi e' mai piaciuto anche se ogni tanto lo avvio. Quindi quello che dici non e' proprio vero.

Mobiletto

Semplicemente il mondo si è spostato verso il mobile. E ne Windows, ne MacOS, erano adatti al mobile.

Windows ci ha provato, ha fatto anche un discreto lavoro ma, come da tradizione Microsoft, non ha creduto e ha fatto fallire il progetto.

pako8x

Insieme ad Amazon insomma, AWS li doppia, sia come fatturato che come servizi e architettura.... Giusto per precisare :)

Adriano

Perché lo avete deciso voi utenti a comprare Android e iOS,quindi tutto il mercato mondiale si è spostata in sistemi mobili e ufficio e Windows di conseguenza,per non sparire,si sta adattando. Se Microsoft dovesse centrare il suo obiettivo ,Google si ritroverebbe di colpo ad inseguire perché i computer con sistema Microsoft sta su oltre 1miliardo di dispositivi! In tutto questo Microsoft potrebbe aggiungere la potenza del GamePass che tira vendite a manetta

Mobiletto

Il punto è: ma se devo comprare un po’ Windows per far girare app Android, perché non usare direttamente un Chromebook o un tablet Android?

Se compro Windows voglio Windows. Voglio tutti i programmi di Windows. Soprattutto se sono in utente inesperto.

Mobiletto

Boh... io non so cosa pensare. Non voglio giudicare a prescindere, ma non vedo una via d’uscita per questo fork di Windows 10.

Ho molta paura che sia destinato a fare la fine di Windows RT.

Bene o male chi compra Windows lo fa per due ragioni: spendere poco e avere la piena compatibilità con tutti i programmi che usa da un decennio. Sentirsi a casa, diciamo

Se un utente inesperto va in un centro commerciale e compra uno di questi PC con W10X, lo riporta indietro il giorno dopo e si compra un Mac perché “se non è Windows tanto vale spendere per un Mac”.

spino1970

Certo che sì... e lo faranno quelli che pagano già pegno per Google o Apple

spino1970

Avoja

Adriano

Parlavo del fatto che possa avere una Distro Linux nel cuore. Questo significherebbe che potenzialmente i giochi potranno essere sviluppati automaticamente compatibili con Linux

iTunexify

Eh questo dico. Ciò che serve è un’alternativa moderna a win32, non un’aggiunta. Fin quando si porteranno tutto il macello legacy dietro, legato ai programmi win32, non potranno mai andare veramente avanti

Raphael DeLaghetto

E per chi vuole un cuore di panna ?

Mattia Alesi

C'è scritto esplicitamente che non supporterà app Win32

Federico

E difatti ti ho scritto che F-Droid è un buon paragone con i Repository Linux.
Però ti ho anche scritto che in Windows non è implementabile, quindi è inutile porsi il problema.
Parlando di Store, Windows 10 è concepito in modo tale da poter utilizzare unicamente lo Store Microsoft e non c'è modo di aggiungere altre possibilità se non tramite l'impiego di WSL, che non capisco perché su questo blog in tanti disprezziate come se non si trattasse di una componente ufficiale di Microsoft.

Arale's Poopoo

Il concetto di base non lo discuto.
Anzi, sono perfettamente d'accordo con te, non solo per le nuove generazioni ma anche per altri motivi (ad es: sicurezza).

Facevo solo notare che l'innovazione sarebbe l'installazione di software in via preferenziale tramite un sistema, quello centralizzato, nato oltre 2 decenni fa.

Arale's Poopoo

Non é quello che ho scritto.

F-Droid ti permette di aggiungere Repository di terze parti direttamente all'interno dell'app, in quanto F-Droid risponde ad esigenze comunitarie,

Invece l'AppGallery di Huawei e il PlayStore di Google rispondono ad esigenze esclusivamente commerciali e la natura commerciale stessa del software impedisce la possibilitá di integrare repository di terze parti nel software stesso.

Che poi ci siano altri limiti al Sunsystem RT é un'altra cosa, e tra le altre cose va a supportare ulteriormente le esigenze commerciali della stessa.

Adriano

Windows 10 è un progetto abbandonato da tantissimo tempo. Le stesse ultime patch che stanno uscendo e che stanno creando tanti problemi non sono nemmeno testate sui Pc ma solo su macchine virtuali. Quello che sta facendo Microsoft è un progetto che porta avanti da tantissimi anni

Adriano

Si ma per i gamer che sono costretti ad usare Windows una notizia del genere è un orgasmo

Danylo

Per chi vuole un cuore linux, ci sono mille mila possibilita' gia' oggi.

Dark!tetto

Come detto a Federico, penso che per le nuove generazioni sia l'unico modo di fargli usare un'ambiente desktop, magari su architettura ARM che rende il tutto più semplice sotto questo punto di vista.

utentepuntocom

fatturano un sacco nel settore servizi cloud con azure

utentepuntocom

si, nel duemilamai, sono obiettivi troppo ambiziosi per essere realizzati nel breve termine, vorrei ricordarti quanto siano lenti in microsoft ad aggiungere feature al già ben consolidato windows 10, figurati a introdurre novità grosse e "profonde" (nel codice) con un nuovo OS

Rick Deckard®

Esiste anche chromium os... Facevano presto

Federico

Si, quello di F-Droid è un buon paragone, però su Windows non può essere fatto a mano di non apportare notevoli modifiche al sistema.
Android è un sistema modulare sia nella distribuzione delle componenti che nel suo funzionamento, quindi è possibile implementare una sorgente di pacchetti come F-Droid semplicemente autorizzandola all'installazione di software (io oltre ad F-Droid tengo anche lo Store Huawei per vedere che combinano).
Su Windows 19 questo non è possibile perché il Subsysem RT (l'equivalente del Middleware Android) è intimamente legato allo Store Microsoft, e visto che la costruzione di Windows non è modulare cambiare questo sarebbe un incubo.

Arale's Poopoo

Il problema degli store commerciali di applicazioni é la natura commerciale dello stesso.

A livello concettuale funziona come un Repository, peró diventando una piattaforma commerciale il produttore dello store ha tutto l'interesse a cercare di evitare il piú possibile la nascita di store stessi.
Quindi dovresti scordati un'integrazione di Repo di terze parte nello store di riferimento di quella piattaforma e diventerebbe necessario installare un'applicaizone diversa per ogni repo.

Su Android ad esempio questa cosa la puoi notare paragonando F-Droid, che risponde ad esigenze comunitarie (puoi ad esempio aggiungere repo di terze party) al Play Store di Google, che é chiuso e controllato esclusivamente da Google per fini commerciali.

Arale's Poopoo
La cultura informatica si evolve e non si basa necessariamente su metodi obsoleti

Sarebbe bello vedere l'OS desktop piú diffuso sfruttare una cosa creata oltre 2 decenni fa per far ottenere agli utenti il software.

Arale's Poopoo

Poi peró piangeranno perché il 30% di commissione per hosting, mantenimento della piattaforma e pubblicitá sono troppi.

Arale's Poopoo

C'é un problema anche a livello marketing purtroppo.

Apple ha dalla sua una comunicazione chiara e decisa, che ha dimostrato anche con il passato da PowerPC a Intel.
Ti dice chiaramente "questa sará la nostra architettura del futuro, entro X anni completiamo il passaggio".

Quindi sia gli sviluppatori che gli utenti sanno benissimo cosa ci sará in futuro e possono decidere in base a quello (ad esempio comprando un Macbook Air M1 invece che con Intel).

Con Microsoft questo non succede, anche perché non ha un controllo pieno sulla piattaforma.
Anche il modo in cui gestisce le cose sembra piú una sorta di "ehi, noi abbiamo pensato a questa cosa, vedete voi se é valida o meno".

Birra

In riferimento alla prima frase: perché Microsoft prende decisioni di (5 lettere, m___a).

piero

un'applicazione per segnare le mestruazioni...mytube

Adri949

Si

Adri949

Verissimo

Adri949

Non mi pare che google faccia meglio con tutti i progetti morti alla nascita con so da smartphone che ancora oggi gira decentemente solo grazie alla potenza hw in abbondanza eppure nessuno rompe i maroni ogni volta con questa storia (non voglio affrontare il discorso android auto e wear os, niente non riesce a creare un sw decente da zero). Considerando il fatto che abbiano creato praticamente il paradigma di so che conosciamo oggi come generale e base per tutti e che abbiano creato un so che ha girato e gira su miliardi di configurazioni differenti diventando anche ottimo e stabile nel tempo, boh, forse le lamentele triste e ritrite le eviterei

Adri949

Ed è per questa mentalità che hanno ucciso un sw ottimo come w8.1

Adri949

È, perché era? Sul pc, xbox e altri dispositivi c'è come sempre

Lolloso

le uwp ovviamente dovevano andare a creare l'ecosistema app "portable" e quindi un surplus per gli utenti windows che già usavano i win32

acitre

I problemi di windows sono sopravvalutati da almeno windows xp (ma direi già da windows 2000). Ossia da quando hanno cestinato il kernel colabrodo del dos e sono passato a nt.

Non dico che non abbia / abbia avuto problemi... Dico che fare un sistema operativo che informatizzasse il mondo intero, gestisse configurazioni infinite e potesse girare anche su hardware letteralmente spazzatura non sarebbe stato facile per nessuno. Un conto è fare un sistema operativo che gira su 4 macchine tutte top di gamma come fa apple, tutt'altro è tenere in piedi un sistema operativo come windows.

Dark!tetto

Pura ipotesi e probabilmente utopia, ma credo che se si spingesse a sufficienza su WOA e MS proporrebbe un incentivo adeguato la cosa potrebbe funzionare.

Lo so questo è il mio "così potrebbe funzionare", ma del reso è possibile seppur improbabile.

Federico

No Dark, non esiste modo per portare il software commerciale Desktop negli Store.
Le ragioni le abbiamo discusse a fondo con l'altro utente.
Dal punto di vista dell'utente finale i Repository offrono la stessa esperienza, ma per i produttori di software rappresentano la scelta ideale.

I "così potrebbe funzionare" vengono proposti da anni e non è mai cambiato qualcosa.
Non ci sarà mai un "così potrebbe funzionare" perché è la stessa Microsoft ad aver lasciato perdere lo Store per i PC, che ormai è inteso come dedicato alla X-Box.
Se vuoi del software Desktop per Windows puoi scegliere fra Win32 e WSL.
Non ci sarà mai altro perché non esistono produttori di software Desktop interessati ad un qualsiasi Store.

mat

Si ma i nuovi sistemi su quelle piattaforme funzionano. Su Android le app Google sono tra le migliori, stessa cosa su iOS.
Su Windows invece gli sviluppatori non hanno mai amato le UWP, troppo limitate e i fallimenti della stessa Microsoft a creare app decenti non hanno mai ispirato fiducia.

Dark!tetto

In realtà penso che commercialmente, uno store sia l'unica via date le competenze informatiche dell'utenza derivante dalla generazione Smartphone/Tablet. Sicuramente allo stato attuale, specialmente su windows, siamo ad un livello troppo acerbo per le app, ma con un serio lavoro di ottimizzazione potrebbe essere un bene per tutti. Dall'utente che si ritrova un sistema conosciuto e sicuramente più user friendly da gestire, agli sviluppatori che hanno a disposizione uno strumento di diffusione potentissimo e di larghissima scala. Anche se concordo che le cose devono cambiare radicalmente, perchè per come è ora è ridicolo e inutile, ma tanto per farti un esempio HP lo sfrutta bene per i tool delle sue stampanti, evitando all'utente la ricerca sul sito web per driver/strumenti

Adriano

Non è esattamente così. Windows 10X non avrà più finalmente il maledetto registro di sistema e integrerà un framework per fare girare nativamente le app android che saranno aggiunti al Windows Store e ci sono voci che avrà un cuore Linux o che addirittura potrebbe essere una Distro Linux con delle ovvie restrizioni proprietarie

L'avocado del Diavolo

Ci lavoro ma abituato all'oridine del mac su w10 mi ha destabilizzato. Non capisco perché ms lavori sempre a 3/4.

Bastia Javi
Fabatar

Ero polemico.. so da dove vengono gli utili azure per esempio credo sia in cima come ricavi, ma pensare che hanno il monopolio del SO e della suite di produttività fa strano conoscendo la storia e i problemi che ha avuto Windows..

iTunexify

Si ma niente con cui una software house potrebbe, ad esempio, riscrivere Adobe Photoshop. Le app UWP non hanno mai provato a sostituire totalmente i programmi win32, erano solo un’aggiunta che è stata pesantemente snobbata da tutti

Samsung Galaxy Book Pro 360: le nostre prime impressioni

Samsung Galaxy Book e Galaxy Book Pro ufficiali: leggeri e veloci

App e gadget low cost per imparare a suonare la chitarra durante il lockdown

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige