Microsoft e Qualcomm aiuteranno gli sviluppatori a creare app per W10 ARM

23 Settembre 2020 105

Microsoft e Qualcomm aiuteranno gli sviluppatori a realizzare versioni ARM64 delle loro applicazioni: l'annuncio arriva dalla conferenza virtuale Ignite 2020. In concreto, ciò significa che questi sviluppatori avranno accesso alla piattaforma App Assure with FastTrack. Si tratta di un servizio che aiuta a identificare e risolvere problemi di compatibilità delle app in modo completamente gratuito - ma è offerto solo a determinati clienti.

Microsoft e Qualcomm hanno portato sul mercato computer con processori ad architettura ARM già da qualche anno ormai, ma possiamo dire che finora il progetto non ha avuto molto successo. Il problema è la compatibilità con i vecchi software scritti per architettura Intel x86: nonostante le promesse di Microsoft, le prestazioni nell'esecuzione di queste applicazioni sono sensibilmente inferiori rispetto a quelle native (riscontrato anche nel recentissimo Surface Pro X). Ha quindi piuttosto senso tentare una strada diversa - appunto incentivare gli sviluppatori ad adattare il loro codice alla nuova architettura.

"Il futuro del computing mobile sono PC potenti, sottili e leggeri, con connettività 4G/5G e in grado di offrire più giorni di autonomia", dice Qualcomm, e in molti credono che l'architettura ARM sia la chiave per arrivare a questo obiettivo. Apple inclusa: come sappiamo, qualche mese fa ha annunciato l'inizio della migrazione di tutti i suoi Mac a processori proprietari sviluppati partendo dagli Apple A di iPhone e iPad.

VIDEO


105

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
=METTEK=

Questo dipende dal SoC. Dubito che integrino un modem per le versione desktop. Tuttavia non è da escludere che per i portatili possano optare per tale soluzione visto che praticamente è già bella che sviluppata per il mobile. Però per il discorso eSIM tutto dipende molto anche dagli operatori.

C'era 1 volta il Surface NEO

Secondo te, avendo processori stile smartphone, avranno anche la connessione dati con eSIM?

=METTEK=

Funge da emulatore per permettere l'esecuzione di applicativi x86 sui nuovi processori ARM. Ovviamente solo per MacOS.

xan

l'utenza desktop/notebook legata agli applicativi legacy non la smuovi.
il discorso è capire se la parte dell'utenza che potrebbe passare ad ARM "tecnicamente" lo farà oppure no.
visto come si sta muovendo apple verso ARM penso che farà o abbia gia fatto accordi per far passare ad ARM nativo tutti i software piu famosi, tra cui penso anche Office for MAC.
quindi per assurdo MS Office potrebbe girare nativo ARM su mac e non su windows.

forse questo è l'esempio piu lampante della cosa che sto cercando di dire

0KiNal0

Ma tutti gli applicativi legacy riguardano desktop/notebook.
Questo è quello di cui si parlava e da dove siamo partiti.

Per quanto riguarda l'utenza definita cloud based, Apple se non per chi è ancora convinto che grafica e musica siano meglio su Mac (una volta era vero grazie all'accelerazione hw inserita anni prima rispetto a MS) ha ben poco da offrire come suite produttiva su larga scala. Ha si degli ottimi prodotti grafici e musicali, ma appunto sono nicchie di mercato.
Chrome os potrebbe dire la sua e non sarebbe male così la concorrenza muove il mercato.
Per il resto solo un folle potrebbe scegliere la controparte Google rispetto a Office (che ha inserito la funzione filtro 5 mesi fa sui fogli di calcolo, per dirne una).

Antonio

ancora? Dopo windows RT.. windows 10S..... continuano a provare a prendere la gente in giro. O fai un progetto serio e lo segui per anni oppure vai a casa e smetti di prendere in giro i poveri consumatori.

virtual

Vero. Ma non hanno incentivato gli sviluppatori come dicono di voler fare ora.

E K

Apple con amd?

xan

si ma non tutti gli usi desktop/notebook riguardano applicativi legacy.

ci sarà un utenza legacy non schiodata da windwos (con versioni di windows anche non piu supportate) e poi cè un utenza piu moderna diciamo cloud based. su quest'ultima parte microsoft potrebbe avere problemi a ricreare il monopolio del passato. sistemi come gnu/linux o chrome os o macos potrebbero avere una fetta di mercato considerevole.

a questo punto microsoft sarebbe assediata su piu fronti

0KiNal0

Perchè mi sembrava stessimo parlando di desktop/notebook consumer, ossia dove girano gli applicativi obsoleti di cui si parlava.

xan

linux è server, è android, è chrome os, è iot, perchè non puo essere anche altro?

0KiNal0

Non era riferito a te direttamente e se delle aziende faranno così ne basterà una che va a gambe all'aria che fa notizia per far si che molte altre non vogliano trovarsi in quella situazione.
Senza contare che spingeranno molto anche gli oem, che senza Windows possono chiudere dal momento che non c'è alternativa valida e immediata. Linux lasciamolo ai server dove fa egregiamente il suo lavoro.

C'era 1 volta il Surface NEO

Rosetta 2 servirebbe ad emulare i programmi in X86?

C'era 1 volta il Surface NEO

Idem! Anche a me piace tantissimo Surface Pro X ma a d oggi non si può usare

C'era 1 volta il Surface NEO

Ci penserà Apple... Appena usciranno con i primi portatili con AMD in un attimo oltre il 50% dei programmi saranno ricompilati!
Altro che Microsoft con i loro tempi....

xan

non ho mai detto che sia una buona cosa, ma che purtroppo finirà cosi

sardus

io sono pienamente d'accordo, sono arrivati lievemente dopo, ma invece di incentivare gli sviluppatori non hanno fatto nulla, sperando che facessero il porting anche per il loro device.
dopo tempo mancavano tutte le app primarie e la gente si è scocciata.
peccato perché in ambito aziendale avrebbero davvero potuto fare la differenza.

0KiNal0

Non più supportato con rischio di causare un fermo aziendale. Scelta lungimirante non c'è che dire.

GianTT

Che arm prenda il settore consumer è tutto tranne che scontato, AMD e Intel non sono le ultime arrivate, i vantaggi in termini di prestazioni delle architetture x86 sono innegabili ancora. E anche gli stessi vantaggi di ARM, come il risparmio energetico, si riducono ampiamente quando sono costretti a gareggiare a parità di resa di un processore i5 o i7

GianTT

Microsoft è un gigante incapace di stringere accordi con i principali partner, perché se domani Adobe e Autodesk (per dirne due fondamentali in settori neanche tanto di nicchia) riscrivessero le loro applicazioni per ARM, contando anche l'intero universo delle app Microsoft, avrebbero immediatamente un catalogo software di assoluto livello per la stragrande maggioranza degli uffici del mondo, spingendo i relativi competitor a far altrettanto. Per il resto servirebbe far dei porting decenti delle app del mondo Facebook e avresti tipo coperto il 90% delle esigenze immediate... ma devono CACCIARE i soldi e pagare i partner

Saturno

No, sono arrivati in ritardo E si sono mossi lentamente e male. Windows per telefoni era un OS rimasto, esteticamente parlando, alla prima/seconda iterazione, peggiorato pure nelle animazioni nella versione 10. Millantava un integrazione con l'OS desktop che è stata quasi zero fino agli ultimi attimi. Ha cambiato diecimila volte design language (e scrittura) delle app. E, ultimo ma non ultimo, non è mai stato presentato su uno smartphone degno di questo nome: mi ricordo ancora l'anno dei Lumia 950 fatti in plastica e povertà contro gli S7 Edge di Samsung.

Alex........

Mi sarebbe piaciuto un sacco un pro x, ma persino Adobe non ha rilasciato Fresco... Ipad è molto ma molto più avanti!

Andrej Peribar

Ho risposto sopra.
I Lumia è già una questione a giochi chiusi.
Un rantolo

Hankel

uhm, il mobile è morto perché sono arrivati in ritardo, per poca utenza e perché Microsoft ha deciso che doveva fermarsi, non credo che sia un'"idea" :)

non intendevo affermare che Microsoft abbia spento un progetto che stava avendo successo.
mi chiedevo, se in Microsoft credono in arm, mantenere in vita il mobile poteva essere un modo per avere qualcosa in più a livello di applicativi.

Riccardo

mha, all'utente finale poco interessa l architettura. basta che il programma funzioni bene,considerando poi che l'utenza media manco sa di che si tratta

thinking_about

non sono del tutto d’accordo, è vero che sono arrivati tardi, ma è anche vero che non ci hanno investito abbastanza.
Quando uscirono i primi Lumia in molti, me compreso, sono stati tentati di cambiare.
Se poi in cinque anni lo store è rimasto un deserto e i problemi presenti fin dall’inizio non sono mai stati risolti la colpa non è del tempismo

faber80

amd già ci lavora (ryzen c7)

xan

quoto tutto appieno, è quello che sto cercando di far capire con difficoltà.

solo un appunto, non è vera la riduzione del consumo della memoria, in quanto anche se sarebbe vero in termini assoluti, richiede il caricamento in memoria di librerie condivise doppie (sia 32 che 64 bit) e questo brucia il vantaggio dei 32 bit.

Andrej Peribar

E te lo anche spiegato perché.

Non per qualche strana volontà di Microsoft di indirizzare il prodotto ad una fascia o ad un altra, ma perché nel mercato business ci sono altre problematiche che hanno reso windows non sostituibile nemmeno con varianti di se stesso.

Francesco Renato

Perché esiste il software per il consumer mentre non esiste il software per il business che giri su arm.

Andrej Peribar

Si il famoso mercato business che si cita sui blog.
Hai dimenticato la produttività.

Questa è una strana idea che i PR microsoft fingono di cavalcare e che si ripete sui blog.

i device generici non sono rivolti a nessun mercato.
Il software ed i servizi specifici sono per specifici mercati o particolari peculiarità HW possono esser per specifici mercati.

I PC ARM sono PC normali con processori ARM.
Perchè il consumer dovrebbe essere più interessato del business?

Francesco Renato

I nuovi pc arm non sono rivolti al mercato business ma a quello consumer, quindi il problema da te indicato è secondario.

ale

Già, quel che tiene a galla MS da sempre è l'architettura x86 ed il software win32. Il motivo per cui molti non migrano a Linux (che supporta ARM da quanto, 20 anni?) è questo.

Non hanno mai investito nel realizzare un OS multi architettura, anche nelle toolchain per lo sviluppo, ed ora si vede che arrancano.

Al contrario altri sistemi operativi, Linux, i vari *BSD (su cui è basato macOS) hanno sempre storicamente supportato più architetture, e vien da se che aggiungere il supporto ad ARM è una banale ricompilazione del software esistente targettizzando appunto un'altra architettura.

Windows non ha mai supportato a pieno nemmeno l'architettura x86_64, per dirti mentre oramai macOS è 64 bit only non che molte distribuzioni Linux recenti hanno eliminato il supporto 32bit o lo forniscono a parte, in Windows molti applicativi anche di sistema sono ancora solo a 32bit.

Non che sia un male, perché a livello di performance non cambia nulla (anzi sotto certi punti di vista ci sono dei vantaggi, come il consumo di memoria leggermente inferiore nei 32bit), ma denota come MS ed i suoi tool di sviluppo siano legati all'architettura x86 e faccia una fatica enorme a migrare.

xan

infatti prevedo tutta una serie di pc "legacy" senza aggiornamenti che vengono mantenuti solo per far girare uno specifico software datato

xan

infatti il mio era uno scenario apocalittico, comunque "morto" windows (che rimarrebbe solo come modo per far girare la roba vecchia), linux avrebbe la via spianata alla grande, e non parlo delle distribuzioni attuali, ma di cose realizzate da grandi aziende in ottica commerciale (diciamo piu simili a chrome os che a ubuntu)

xan

sony o forse ancora meglio IBM non sono pizza e fichi, ma rimangono comunque aziende di secondo livello rispetto a google, apple, amazon e ancora attualmente microsoft.

sto dicendo che se microsoft non si da una svegliata passa dal primo al secondo gradino come importanza nel settore informatico

xan

si vero, IBM è il paragone piu corretto, per come la vedo io quelle di primo piano nel settore informatico sono: Apple, Amazon, Google, Microsoft.
sul secondo piano ce ne sono molte di piu, tipo IBM, oracle, sony, etc etc

UnoQualunque

Posso chiedervi di non usare il termine APP quando si parla di software desktop? Per me questo articolo è confusionario perchè porta a pensare allo sviluppo di APP mobile come le UWP mentre credo si sita parlando della conversione di software, programmi, applicativi (chiamateli come volete ma non APP) Win32 e Win64 per architettura ARM e quindi evitare problemi di performance date dall'emulazione

Andrej Peribar

Sono cose che vengono dopo. Valide o meno che siano.

Quando arrivi che il novanta per cento del mercato se lo spartiscono Android e iOS puoi comprare anche Nokia e fare telefoni spettacolari... sarai sempre la terza scelta.

0KiNal0

Arriva il momento che l'azienda che si occupa del software legacy non aggiorna più una determinata versione del software per una questione di soldi. Alla lunga se il mercato andrà in quella direzione, anche quelle aziende lo faranno perchè se no verranno tagliate fuori dal mercato.

Squak9000

non è perchè "Apple ti costringe"...
è soltanto per il fatto che Windows è basato sulla filosofia dell' HW che insegue il SW mentre al contrario per Apple il SW deve inseguire l'HW.

Naturalmente nel secondo caso... le cose sono più semplici.

Squak9000

il difficile sarà il convertire l'antica filosofia nella testa dell'utilizzatore...

Pippolo

Era anche brutto.
Quadrati ovunque immersi in menu black minimal.
All'epoca la prima cosa che la plebe notava era questo, oltre al fatto che alcune cose non erano immediate.
Se il design fosse stato "Figo" avrebbe avuto una storia diversa.
Opinione mia da plebeo.
Sono molto curioso per il Duo

Si vis pacem para bellum

ma Apple ha un OS proprietario che gira su hardware proprietario (o quantomeno brandizzato Apple). Non è che domani posso iniziare a produrre dei "Mac" e ci posso installare MacOS. Per cui, se si avverasse lo scenario di cui parli, non solo sparirebbe windows (e non Microsoft), ma fallirebbero anche tutti gli OEM che producono hardware su cui far girare windows (e alternative non ce ne sarebbero dato che Apple non di vende la licenza di MacOS)

Andrej Peribar

C'è questa idea che il mobile sia morto perchè MS non c'ha creduto o non abbia voluto investirci.

Il mobile è morto perché sono arrivati in ritardo, quindi poca utenza, quindi pochi sviluppatori.

Si vis pacem para bellum

è che secondo me non regge il paragone con Sony che, pur avendo comunque un business diversificato (ti ricordo che Sony non è solo Play Station) vale, in termini di grandezza, come una divisione di Microsoft. E come altri ti hanno detto, windows ormai va avanti per inerzia, i ricavi veri MS li sta facendo in ben altri settori.

Hankel

ma tenere vivo il mobile, anche perdendoci qualche soldino, non avrebbe aiutato?

faber80

Lo spero vivamente, questa guerr a economica può solo danneggiare i progressi tecnologici (v. huawey che ormai non può più creare nulla) da entrambe le parti.

0KiNal0

Se intendi come hw allora si, se intendi in linea generale invece no.
Contasse ben poco non avrebbero speso miliardi per acquisizioni.

Andrej Peribar

Dipende. Se per primo piano intendi quelle che fanno litigare i ragazzini sui blog, forse no.

Se intendi quelle che continuano a macinare milioni e contare nell'IT è altamente probabile.

Il paragone coretto non è con Sony ma con IBM.
La differenza è che Nadella sta traghettando MS da una posizione di forza nei PC.
IBM è diventata una azienda di servizi dopo essere estromessa dal mercato (sempre da microsoft e nemmeno tanto elegantemente)

Recensione Asus Zenbook S13, vale la pena comprare un notebook premium?

Recensione MSI Prestige 15, un buon notebook tuttofare

Come scegliere il notebook giusto? Ecco i nostri consigli!

Recensione Lenovo ThinkPad Z13: ultra premium, ultra compatto, ultra potente