Microsoft Teams aumenta di nuovo i limiti per i meeting, Zoom parla di crittografia

04 Giugno 2020 13

Anche se il mondo sta lentamente tornando alla normalità, le software house continuano a spingere molto sulle app di videoconferenza. Gli strascichi della pandemia di COVID-19 saranno piuttosto lunghi, e moltissime persone continueranno a lavorare da remoto ancora per diversi mesi. Stando alla roadmap ufficiale di Microsoft Teams, questo mese il limite di partecipanti a un meeting sarà incrementato a 300, 50 in più del limite attuale.

Intanto, Zoom ha confermato che la crittografia end-to-end sarà disponibile solo per gli utenti aziendali/scolastici a pagamento. Non è solo una questione di denaro, ma di sicurezza: l'amministratore delegato e fondatore Eric Yuan ha detto nel corso di una conferenza con gli investitori di voler "collaborare con l'FBI, con le forze di polizia locali, in caso qualcuno usasse Zoom per scopi illeciti".

Con il diffondersi a macchia d'olio della piattaforma, infatti, sono anche aumentate notevolmente le segnalazioni in questo senso, specialmente per quanto riguarda gli abusi sessuali su minori. Di queste problematiche ha parlato anche Alex Stamos, consulente esterno assunto da Zoom per migliorare la sicurezza della piattaforma, in una lunga serie di tweet poche ore dopo le parole di Eric Yuan. Il succo, in estrema sintesi, è che bilanciare la necessità di privacy e garantire la sicurezza degli utenti è un compito estremamente delicato, e quella di bloccare l'E2E agli utenti free sembra il compromesso migliore.

La crittografia end-to-end nelle conferenze virtuali ha anche alcune limitazioni tecniche/pratiche: per esempio, non è possibile collegarcisi telefonicamente, né registrare i meeting su cloud o ritrasmetterli su YouTube, quindi è probabile che anche scuole e aziende dovranno farne a meno, almeno ogni tanto.

Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Cellularishop a 520 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
efremis

Zoom dovrebbe aumentare la quantità di persone in videochiamata. 20 sono poche

Bob Malo

Come molti altri studenti e lavoratori mi sono ritrovato a dover utilizzare Teams nel corso di queste settimane. Premetto che non ho mai provato la G-Suite completa ma probabilmente, conoscendo le "filosofie" delle due aziende in questione, non posso che immaginare come le app/servizi di Google siano in generale più ottimizzati e restituiscano una fruizione del contenuto più piacevole all'utente; poi potrei anche sbagliarmi, per carità.
Teams o meglio Office 360 devo dire che non è per niente male, molto completo e ben sviluppato anche se qualche svista non manca e sembra sempre un po' pesante e "gommoso". La suite Office è lo standard de-facto, che piaccia o no difetti o meno, resta sempre una delle migliori. Complessivamente devo dire che è meglio di quanto mi aspettassi.
Proprio in questi giorni, la mia Università ha siglato una partneship con Microsoft per fornire licenza Office 360 a tutti con tanto di licenze Office "offline", Windows 10 enterprise, caselle di posta da 100gb, 5TB di cloud e altro ancora. Not bad.

Bob Malo

Mi auguro di no.

Alex

Beh non puoi paragonare un prodotto trentennale come Office a una suite "nuova" di Google

Alex

Fra qualche mese finiranno nel dimenticatoio?

Diego 1

E tutti possono espellere tutti hahahahahhaha

Bellerofonte

Non mi risulta che la versione free di Zoom abbia mai avito E2E, notizia che se ricordo correttamente ha riportato anche HDblog. Cambiato idea?

Ricky

Con Office 365 e sti aggiornamenti a nastro Office è peggiorato, ma ora mai cè sta moda che l'utente finale fa da beta test in tutto!

UnoQualunque

Penso che l'unico problema "oggettivo" di Outlook sia la ricerca. Ma piano piano sembra che finalmente hanno iniziato a lavorarci. Però, ora mai parlare solo della suite Office non ha più senso e dire disastro mi sembra esagerato. In ambito business io stra consiglio di investire quegli 8-10 euro al mese per avere decine e decine di servizi in cloud. Praticamente il pacchetto office ora mai è diventato marginale rispetto a tutti i servizi che ti mettono a disposizione. Ovviamente MS li vende come "chiavi in mano" ma ci vuole un bel periodo di adattamento per capire come integrarli e utilizzarli nella routine lavorativa.

Frost Lox

Outlook software locale o online? Hai mai provato la G suite?

fabrynet

Solo usandolo per lavoro ti rendi conto del distratto che è Office, Outlook in primis.

Frost Lox

Solo provando la la concorrenza (soprattutto il disastro della g suite) uno si rende conto di quanto di quanto è ben fatto office 365

Steen

questi di zoom stanno facendo porcherie una peggio dell’altra

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video

Recensione LG Velvet: il nuovo design ci piace ma serve un rinnovamento software

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua