Bill Gates si dimette dal CDA di Microsoft, nel 2015 mise in guardia contro pandemia

14 Marzo 2020 328

Bill Gates, il co-fondatore di Microsoft, ha deciso di dimettersi dal consiglio di amministrazione della società per concentrarsi a tempo pieno su opere filantropiche legate alla salute globale, all'istruzione e ai cambiamenti climatici.

Questa decisione arriva a poche ore di distanza dall'annuncio dalla dichiarazione di emergenza sanitaria anche negli Stati Uniti a seguito della pandemia da COVID-19. Gates si è anche dimesso dal consiglio di amministrazione della Berkshire Hathaway Inc di Warren Buffett, dove ha prestato servizio dal 2004.

Gates e sua moglie Melinda gestiscono una delle più grandi organizzazioni benefiche del mondo, la Gates Foundation, fondata nel 2000, che possiede ingenti risorse e finanzia programmi sanitari globali per combattere le malattie e la povertà. Gates, ricordiamo, ha lasciato il suo ruolo esecutivo in Microsoft nel 2008 rimandandone comunque presidente del consiglio fino al 2014. Da allora è stato membro del consiglio.


In questo contesto, tuttavia, non possiamo dimenticare quella che in molti stanno definendo una "profezia" ma che in realtà è più il frutto di saggezza e conoscenza:

"La prossima guerra che ci distruggerà non sarà fatta di armi ma di batteri. Spendiamo una fortuna in deterrenza nucleare, e così poco nella prevenzione contro una pandemia, eppure un virus oggi sconosciuto potrebbe uccidere nei prossimi anni milioni di persone e causare una perdita finanziaria di 3.000 miliardi in tutto il mondo".

Parole pronunciate nel 2015, durante un Ted Talk, che oggi non possono che farci pensare. Gates rifletteva sulla minaccia pandemica solo sfiorata l'anno precedente con l'Ebola, un virus che rimase fortunatamente confinato in tre Paesi dell'Africa occidentale.

"Immaginate cosa succederebbe se una delle varianti della aviaria cinese cominciasse ad attraversare gli oceani insieme alle 30.000 persone che ogni giorno transitano dal Paese asiatico verso il resto del mondo"

Un esperienza che, secondo Gates, non era servita a nulla, non aveva spinto alla ricerca di un vaccino, né aveva messo in guardia i Paesi per cercare misure collettive di prevenzione per il futuro.

BILL GATES AL TED TALK 2015

328

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Madfranck

vedo che non hai capito una cippa. Se avessero fatto il vaccino per il visrus di cui si parla nell'articolo, non sarebbe servito a nulla per debellare quello attuale. Devi avere la variante del virus per cercare il vaccino appropriato. non per niente tutti gli anni fai il vaccino contro l'influenza: se fossero tutte uguali, a che servirebbe farlo tutti gli anni? gli anticorpi li hai gia'

Account Anniversario

" i cimiteri sono attrezzati con delle aree apposite"
certo, come no... tant'è che la gente la bruciavano... ma vedete di smettere con le paste.

Account Anniversario

ma che caz... peccato ti abbiano fatto il vaccino contro il tetano, se non lo avevi, cosa te lo hanno fatto a fare?
ma che ragionamenti...

qandrav

per mia fortuna non siamo amici (anzi peccato che mi farei grosse risate per le minchi4te che spari ahahahah)

Francesco Renato

Consiglio da amico, fatti visitare da uno psichiatra, se sei incavolato con tua suocera non te la puoi prendere con gli altri.

qandrav

ahahahah eccolo qua il boomer sfig4to e represso
sei talmente sfig4to che hai risposto immediatamente alla provocazione, siete tutti ugualmente pietosi voi boomer, anzi facce un favore torna sul tuo amato fb che qua fate solo ridere; basta leggere due o 3 dei tuoi msg per capire quanto tu sia boomer.

pax romana? lol ce mancava pure quello che la nomina su disqus, se non ti sei accorto siamo nel 2020 su un sito di tecnologia

Francesco Renato

Stai sereno, nella tua enciclopedica ignoranza, ignori il significato di polizitto del mondo, equivalente a quello di pax americana concetto derivato da quello di pax romana.

qandrav

mi ero perso il tuo messaggio, un vero peccato date le perle che hai scritto.

"Gli USA sono i poliziotti del mondo"
Immagino tu provenga da un altro pianeta data la minchi4ta nucleare che hai scritto

Teomondo Scrofalo

Pensa alla peste bubbonica durante il acro romano impero che fece capitolare definitivamente Costantinopoli veniva sempre dalla cina.

Teomondo Scrofalo

OMS

italba

Fonti? Oppure per te OMS vuol dire Organizzatori di Mega St#####te?

Francesco Renato

Le epidemie di solito vengono da lontano, pensa all'epidemia che i conquistatori spagnoli portarono in America.

Teomondo Scrofalo

l'avevo letto anche mi sembra sia a base di piombo.

Teomondo Scrofalo

la spagnola , viene dall'Asia si chiama spagnola perché furono i primi a identificarla.

Teomondo Scrofalo

Lavoratori cinesi per le trincee

Teomondo Scrofalo

OMS

Teomondo Scrofalo

No dipende dal mangiare animale selvatici che hanno affinità con l'uomo come topi vivi e pipistrelli, e la sfiga nell'abitare in zone infestate da queste malattie.

Pinzatrice

Spero presto!

Daniele Davide

ahahah il bello è che le streghe erano proprio quelli come te a bruciarle... chissà quando brucerete anche voi ahahahahaha

Daniele Davide

non è il "papa" che ti ha creato, leggi la Bibbia, magari diventi un po' intelligente, no?

Federico

P.S.: o forse non ho capito io cosa intendevi dire; in tal caso ti invito a farlo in modo più rigoroso

Federico

Ma no Carlo, "prima o poi" indica un periodo di lunghezza indeterminata che fa dal presente alla durata dell'universo.
Ma anche non volessimo intendere la fefinizione reale della locuzione... quanto dura "prima o poi"?
Accetti che "prima o poi possa estendersi per un giorno ed un secondo"? immagino di sì.
bene, anche in questo caso stai identificando un insieme della durata di 43200 secondi con un SOTTO INSIEME dell'insieme generale che comprende 43201 secondi, il che non puoi non capire che è un errore da matita blu.
Sei tu che ti arrampichi sugli specchi, ed è un peccato perchè mi sembravi un interlocutore che a giudicare dall'esordio intendeva affrontare la questione in termini rigorosi.

Carlo Gamna

Non dire studaggini: "prima o poi" significa presto o tardi, in un futuro prossimo o in un futuro remoto.
Ti stai solo arrampicando sugli specchi.
È stato un piacere.

Federico

Ma certo che la contiene: "16 Marzo 2020" e "prima o poi" sono una contraddizione in termini, dal momento che se hai una data specifica non puoi avere "prima o poi".
La data specifica rappresenta un sotto insieme del "prima o poi" che al contrario ha estensione indefinita, ossia stai identificando l'insieme generale con un suo sotto insieme, il che è evidentemente errato.

Federico

Ho le idee molto chiare su queste cose e ho ben presente la situazione visto che è il mio campo di lavoro e studio.

Perdona lo scetticismo ma proprio non mi sembra.
Semmai il contrario, visto che un esperto di statistica difficilmente sosterrebbe ciò che ti vedo scrivere in questo ed altri thread

Sandro Pignatti

Ma assolutamente no. Ho le idee molto chiare su queste cose e ho ben presente la situazione visto che è il mio campo di lavoro e studio.
Le confusioni ce le hai in testa tu che citi la previsione di terremoti e altri fenomeni "isolati" che non possono essere presi in considerazione per stimare l'andamento del pianeta dal punto di vista biotico.
In natura facciamo continuamente previsioni azzeccate, frutto di osservazioni molto accurate. Possiamo prevedere l'andamento di una costa, dalla sua nascita alla sua maturazione fino alla sua morte. Possiamo prevedere il destino di un suolo nei secoli avvenire.
Per cui lascia perdere, non continuare a mostrare la tua ignoranza a tutti. Ma se vuoi farti del male, prego continua.

Pinzatrice

Quando (e se) il Papa caccerà i soldi per aiutare i suoi agnellini, forse perderò del tempo per le favole.

Federico

Mi pare tu faccia una gran confusione fra paura, ambientalismo e carenza di argomentazioni scientifiche.

sagitt

ripeto, le tue sono tutte parole al vento, nessuna dimostrazione reale, utilizzo di identità altrui, teorie di vita che il povero cristo che prende 1000€ al mese non può permettersi che spacci come legge universale, teorie di coblotto nell'avere qualche chromecast e servizi domotici e ipocrisia nel passare le giornate online, quindi utilizzando il materiale che critichi e tutto ciò che c'è dietro (elettricità, reti cablate\wireless bla bla bla) per comunicare su un blog di tecnologia queste tue teorie folli.

direi che qualche problema c'è. inizia a non usare smartphone e pc per comunicare! dai il buono esempio di come vivere con la natura!

Sandro Pignatti

Ah perchè per fare dei centri di ricerca, laboratori e fabbriche servivano metropoli si si.
Io rimango nella posizione che si sarebbero dovuti costruire avamposti confortevoli per controllare il territorio circostante e da lì collegare altri avamposti per poi raggiungere centri ed istituzioni dislocate nei territori.
Ci sarebbe stata meno popolazione, ma sarebbe stato mille volte meglio.

Sandro Pignatti

Come non ti sembra.
Ma se abbiamo rilevato in questi ultimi 100 anni la tragica situazione e delicata in qui si trova la società umana.
Abbiamo rilevato la distruzione in campo agricolo, abbiamo rilevato le emissioni ormai invadenti dei gas nocivi. Potrei scrivere ore su queste indagini.
Il risultato è che sta andando allo sfascio.
Quindi stai zitto che della tua ignoranza possiamo farne a meno.

Carlo Gamna

il nostro dissenso aumenta vertiginosamente e tocca la logica fondamentale: "non è vero che, in un tempo infinito, TUTTI gli eventi possibili il 16 marzo 2020 prima o poi si verificheranno" NON contiene alcuna contraddizione.

Federico

Non so se sono riuscito a fermi capire Carlo: la frase "TUTTI gli eventi possibili il 16 marzo 2020 prima o poi si verificheranno" contiene una contraddizione, perchè specificare la data (prima parte) rende falsa la seconda.
Se è il 16 Marzo allora non può esserci nessun "prima o poi"

Federico

non è vero che, in un tempo infinito, TUTTI gli eventi possibili il 16 marzo 2020 prima o poi si verificheranno.

Sicuramente hai ragione, ma in questo caso, specificando 16 Marzo 2020, hai di fatto escluso la possibilità di studio all'infinito e quindi il problema non si pone.

ATTENZIONE: non tutti concordano con noi, ad esempio molti dei colleghi che si occupano di computer quantistici direbbero che in qualsiasi punto del tempo esistono infiniti universi nei quali si verificano infinite varianti del medesimo evento.

Carlo Gamna

Tu hai scritto: "Qualsiasi probabilità superiore a zero se estesa all'infinito sarà verificata"

E' questo il punto su cui non siamo d'accordo: alcuni eventi possibili oggi possono diventare impossibili domani. Anche avendo a disposizione tempo infinito non esiste garanzia di poterli vedere.

Nel 1805 era possibile la salita di Napoleone al trono imperiale austriaco. Poi ha perso ad Austerlitz ed infine è morto. Adesso l'evento possibile nel 1805 "Napoleone imperatore d'Austria" è diventato un evento impossibile.

Per riassumere:

non è vero che, in un tempo infinito, TUTTI gli eventi possibili il 16 marzo 2020 prima o poi si verificheranno.

Al contrario, con lo scorrere del tempo alcuni eventi diverranno impossibili e non si verificheranno mai.

Federico

Ahhh... ho capito cosa vuoi dire.
No, c'è un errore di fondo, avrai dei casi in cui il giocatore muore, e da quel punto in poi si originano infiniti alberi di eventi nei quali succede di tutto ma NON che lui vince il campionato.
Poi ne avrai alcuni in cui non vince niente, e di nuovo infiniti alberi da quel punto.
Infine ne avrai alcuni in cui lui vince, e partono i soliti alberi di eventi successivi.
In ogni caso avrai INFINITI casi in cui lui muore ed altrettanti INFINITI casi in cui non muore.

Federico

Guarda che abbiamo detto la stessa cosa, il secondo caso non potrebbe verificarsi perchè la vittoria del torneo è causata dalle partite ed i morti non giocano a ping pong.
Quindi non potrebbe verificarsi senza violare il principio di causalità.

Carlo Gamna

Sul primo esempio hai ragione, l'ho improvvisato per richiamare ciò di cui scrivevo. Ma il secondo dimostra che un evento probabile al tempo t0 può diventare impossibile al tempo t1 a causa del verificarsi di un altro evento.
Una probabilità superiore a zero può diventare zero e quindi non verificarsi nemmeno in un tempo infinito.
Ma questo lo ha spiegato benissimo Bertrand Russell.

Federico

Sbagli, nel primo caso ne diminuisce solo la probabilità (ad esempio un asteroide potrebbe precipitare nell'oceano e causare un'alluvione estesa al punto di interessare quella zona), il secondo porterebbe a violare il principio di causalità e quindi rientrerebbe fra quelli impossibili (probabilità 0).
Qualsiasi probabilità superiore a zero se estesa all'infinito sarà verificata.

teob

e magari lui (e tutta la sua fondazione) sono vaccinati !!!

Carlo Gamna

"si vedranno accadere tutti i fenomeni che hanno probabilità non nulla." Temo non sia così: ci sono fenomeni il cui verificarsi annulla la probabilità di altri fenomeni fino a quel momento possibili. Ad esempio: un'eventuale desertificazione di un'area geografica rende impossibile (da quel momento in poi) il verificarsi di un alluvione.
Oppure: la mia eventuale morte per infarto tra 5 minuti, annulla le mie probabilità diventare campione nazionale di ping pong.
Non è quindi vero che in un tempo infinito si vedranno accadere TUTTI i fenomeni con probabilità non nulla.

Daniele Davide

ahaha che ritar dato Ahahah
leggi la Bibbia magari diventi un po' intelligente, no?

sagitt

Ma cosa vuoi essere esperto te, avrai sutdiato 2 cose e ti pavoneggi.
non vivrai nelle caverne ma in un mondo tutto tuo che esiste solo nella tua testa, come andavi dicendo "bisogna costruirsti case così e cosà", e certo tutti hanno terreni e spazio per costruirsi case così e cosà

se non ci fossero le metropoli che tanto critichi non esisterebbe nulla di quello che esiste oggi. bene o male che sia.

Federico

noi scienziati sappiamo già l'andamento del pianeta e il destino delle società umane.

Proprio non mi sembra, semmai vedo produrre una serie di previsioni spesso basate sul nulla che difatti o non si verificano o se si verificano lo fanno in tempi differenti a quelli stimati.
La realtà è che non sappiamo neppure prevedere che tempo farà fra un giorno, perchè qualsiasi sistema naturale è composto da una tale quantità di interazioni parallele da sfuggire ad una modellazione attendibile.
Vale per i terremoti, la metereologia, le variazioni climatiche, le alluvioni, e pure le epidemie.
In realtà in natura noi non prevediamo mai un cavolo di niente, al massimo diciamo "è possibile che".
Le uniche cose prevedibili sono quelle frutto della mente umana, perchè tendono ad essere sistemi non solo più semplici ma soprattutto a sviluppo sequenziale.

Si Sandro, ho finito le medie.

Sandro Pignatti

Ma cosa stracaxxo hai scritto?
All'inizio hai scritto che i fenomeni tendono allo zero
"Giusto, se potessimo osservare un universo per un tempo infinito vedremmo accadere fenomeni che hanno probabilità di verificarsi tendente allo zero."
Tralasciando il fatto che gli stessi fenomeni sono infiniti, si possono al contrario verificare all'infinito in un tempo infinito.
Poi ti correggi e continui a parlare di "infinito", un concetto talmente astratto e privo di riscontro reale che in confronto un videogioco è quasi più reale dell'infinito stesso.
Poi sta roba dei numeri.
Ma da dove sei uscito? Le medie le hai concluse?

I fenomeni, importanti, sono prevedibili e stimabili. Dimostrazione del fatto che noi scienziati sappiamo già l'andamento del pianeta e il destino delle società umane.
Difatti, si stanno attuando misure precauzionali già ora.

Federico

Evidentemente sono così scemo da considerare la teoria più valida dell'emotività.
Il succo è che se analizzi un insieme di dati il fatto che siano morti umani, gatti morti o bottiglie rotte per te non deve fare la minima differenza.
Sono numeri, nulla di diverso da numeri.
Se per te inizia a fare una qualche differenza significa che sei troppo coinvolto per dare un giudizio sereno.

Sandro Pignatti

Esperto in materie naturali, che governano il mondo.
Mi dici poco?
Ecco perchè trovo sempre argomenti con tutti, anche nella tecnologia. LA natura ce l'hai attorno (modificata brutalmente).
Poi comunque non voglio vivere nelle caverne, ma non voglio neanche vivere in una metropoli di cemento con 5 milioni di abitanti dentro.
Capisci gli estremi? Io voglio vivere in mezzo.

Sandro Pignatti

Sono due le cose, o sei scemo o sei scemo.
Chi si mette a fare stime infinite?
Nessuno. Perchè è pura teoria.
Si stima in tempi relativi al fenomeno preso in considerazione.
Senza stare a scrivere quello che hai scritto, si può prevedere un determinato fenomeno.

teob

non ha previsto una pandemia ... ha detto che gli stati spendono in armamenti e non in prevenzione per essere pronti alla pandemia .. concetti differenti

teob

non si tratta di difendere qualcuno si tratta di capire cosa si legge. tralasciando il personaggio (che non mi sta simpatico) non ha fatto nessuna profezia ha semplicemente detto che gli stati spendono in cose futili e non sono pronti per affrontare una pandemia ....

Android

Recensione vivo X51 5G: l'ingresso di vivo in Italia con una super fotocamera

Games

Recensione Oculus Quest 2: più economico e versatile ma con qualche rinuncia

Android

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android

Mobile

Fitbit Sense, la salute a portata di polso | Recensione smartwatch