Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Meta si adegua al DSA: contenuti in ordine cronologico per Instagram e Facebook

23 Agosto 2023 19

A partire dal 25 agosto, il Digital Services Act (DSA) inizierà ad applicarsi pienamente a Facebook, Instagram e a tante altre piattaforme e servizi tecnologici.

Sono 17 quelle identificate dalla Commissione UE lo scorso aprile, oltre a due motori di ricerca, tra cui anche Amazon (che ha presentato ricorso), Apple, Google, TikTok, X (ex Twitter), Wikipedia e YouTube, che entro questa scadenza dovranno adeguare i propri "sistemi, risorse e processi per garantire la conformità al regolamento", e creare un sistema indipendente di controllo della conformità. Le violazioni del regolamento comporteranno multe fino al 6 per cento del fatturato globale.

CAMBIAMENTI IN UE PER INSTAGRAM E FACEBOOK

La nuova legge sui servizi digitali dell’Unione Europea, avviata dopo l'accordo politico raggiunto nell'aprile 2022 ed entrata in vigore il 16 novembre 2022, è basata su principi di trasparenza, responsabilità e responsabilizzazione degli utenti, e avrà un impatto significativo sul modo in cui utilizziamo molte app. Le norme del Digital Services Act, infatti, forniscono maggiore chiarezza sui ruoli e sulle responsabilità delle piattaforme online.

Meta ha pubblicato nelle scorse ore un post sul suo sito ufficiale in cui preannuncia i cambiamenti che verranno introdotti sulle sue piattaforme per ottemperare alle richieste del DSA.

"Meta sostiene da tempo un regime normativo armonizzato che protegga efficacemente i diritti delle persone online, pur continuando a favorire l'innovazione. Per questo motivo, accogliamo con favore l’ambizione di maggiore trasparenza, responsabilità e responsabilizzazione degli utenti che è al centro di normative come DSA, GDPR e Direttiva ePrivacy"

Nella nota firmata da Nick Clegg, Presidente, Affari globali di Meta, viene affermato che la società ha "lavorato duramente" da quando la DSA è entrata in vigore lo scorso novembre per rispondere alle nuove regole. A tal fine, afferma Clegg, è stato creato "uno dei team interfunzionali più grandi della nostra storia", con oltre 1.000 persone che attualmente lavorano sul DSA.

POST, REELS E STORIE IN ORDINE CRONOLOGICO

Oltre alle nuove misure adottate per aumentare la trasparenza sul funzionamento dei sistemi, saranno implementate anche nuove opzioni per personalizzare l'esperienza d'uso di Facebook e Instagram. Il DSA, infatti, richiede che sia offerta agli utenti anche la possibilità di scegliere di non ricevere raccomandazioni personalizzate.

Di conseguenza, gli utenti europei, stando a quanto affermato, potranno visualizzare Reels, Storie e Cerca su Facebook e Instagram senza vedere i contenuti classificati dagli algoritmi di Meta ma in semplice ordine cronologico, dal più recente al più vecchio, solo dagli account che seguono. Anche TikTok ha annunciato un cambiamento simile al suo servizio in Europa all’inizio di agosto.

Instagram, ricordiamo, ha già introdotto un feed puramente cronologico nel marzo 2022, Facebook ha annunciato una scheda “Feed” un paio di mesi dopo. In entrambi i casi, tuttavia, gli annunci riguardavano solo il feed, senza alcuna menzione della possibilità di accedere cronologicamente anche solo a Reels o Stories

Instagram ha già introdotto un feed puramente cronologico nel marzo 2022
MAGGIORE TRASPARENZA SU ANNUNCI

Meta ha anche annunciato di aver espanso la sua Libreria annunci dove archiviare tutti gli annunci destinati a persone residenti nell'UE. In queste librerie, oltre alle date di pubblicazione dell'annuncio, sono anche riportati i parametri utilizzati per il targeting (ad es. età, sesso, posizione), e altre informazioni. La Libreria annunci resterà accessibile e consultabile pubblicamente per un anno, in modo che chiunque, ovunque, possa "comprendere meglio ogni annuncio pubblicato nell'UE."

In un'ottica di maggiore trasparenza, Meta ha anche annunciato di aver rilasciato 22 schede di sistema per Facebook e Instagram in cui vengono fornite informazioni sul modo in cui i sistemi di intelligenza artificiale classificano i contenuti per feed, reel e storie.

Infine, stanno per essere lanciati due nuovi strumenti per i ricercatori: la Meta Content Library e l'API. La prima include contenuti disponibili pubblicamente da Pagine, Post, Gruppi ed Eventi su Facebook, nonché contenuti disponibili pubblicamente da account creator e aziendali su Instagram. Grazie a delle API, inoltre, i ricercatori saranno in grado di cercare, esplorare e filtrare i contenuti disponibili al pubblico su un'interfaccia utente grafica (UI).


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ocram

Era ora

Santo

Instagram ormai è solo pubblicità! Vedere di default i post degli amici è impossibile

matteventu

Sisì ovviamente non stavo criticando la volontà di vedere post di persone che si seguono, sarebbe il colmo :D

Stavo cercando di capire, facendo l'avvocato del diavolo, il punto di vista dell'utente.

Roberto85

Con gli influencer fuori dai cogIioni forse si può tornare ad usare instagram...
Miracolo.
Un pò come la home di youtube, ma quanto è bella tutta priva di tutte quelle schifezze clickbait, con rigorosamente solo le iscrizioni?
Finalmente stiamo mettendo a posto le zucchine di tutto il mondo.

Santoro

Ormai sono un paio di settimane che su Facebook da pc e parzialmente anche da mobile aggiorno la home e becco sempre i soliti 10 post a rotazione anche dopo ore nonostante segua centinaia di pagine e gruppi, solo guardando il feed in ordine cronologico riesco a vedere roba nuova e nemmeno tutta, sempre e solo dalle solite pagine o persone. Qualcuno mi spiega come risolvere?

reallyfly

stesso mio pensiero, non ha senso....solo pubblicità di prodotti magici, poi leggi i commenti, ci sono tutti commenti da profili falsi appena creati che parlano solo bene del prodotto...ma se me ne accorgo io, facebook non si accorge? poi mi bloccano se dico la mia sulla diversità di opinioni sessuali

crissstian96

Ci sta, basta che ci sia un tasto, anche nelle impostazioni, per renderlo di default. Perché se devo fare venti passaggi ogni volta allora non ha senso

crissstian96

Cambiamo il punto di vista: io metto il follow su instagram per vedere i loro post, se non vedo le loro foto allora cosa li seguo a fare?
Se non volessi vederle togliere il follow, ma devo essere comunque io a decidere

ferragno

x questo vedo sempre le stesse notizie su faccebbook -_-

ViseL

Sembra di no, facoltativo

matteventu

Quindi il feed cronologico su Instagram non sarà comunque di default?

matteventu

Ma tu metti le cose su Instagram per farti vedere dagli altri, o per condividerle con coloro a cui interessa vedere le cose che posti tu?

NICO

Il feed cronologico di Facebook é fatto malissimo, sembra un sito di 10 anni fa

Jotaro

Torna come prima.

Gian Dei Brughi

vivere nella parte giusta dell'occidente

Copyr

ci vuole una legge x una roba che dovrebbe essere la norma, ma poi vogliamo parlare del fatto che se uno a 1000 follower su instagram e mette un post/reel/storia di quei 1000 lo vedono solo in 100, su fb e ig ormai non vedi nemmeno le foto e i post degli amici, cosa dovrei tenerli a fare? x guardare della pubblicità? secondo loro ovviamente si

WauMau

fatta la legge trovato inganno, vedrete sempre quelle avanti con la dicitura raccomandato, cambia nulla

FraM

per non parlare del fatto di quanto sia complicato, per non dire snervante, cancellare vecchi post/interazioni: provate a cancellare i contenuti di un anno intero, tipo di 10 anni fa... in bocca al lupo! e se poco poco provi ad utilizzare un tool automatico di supporto, ti bloccano l'account per diversi giorni!

potranno visualizzare Reels, Storie e Cerca su Facebook e
Instagram senza vedere i contenuti classificati dagli algoritmi di Meta ma in semplice ordine cronologico, dal più recente al più vecchio, solo dagli account che seguono

il fatto di aver dovuto legiferare a riguardo fa capire il livello cancerogeno raggiunto da tali social.
Poi magari un domani faranno qualche legge anche per togliere le palesi truffe sponsorizzate, che rimangono lì anche dopo le segnalazioni.

Tecnologia

Ericsson immagina lo stadio del futuro: le novità del MWC | VIDEO

Recensione

Recensione Corsair MP700, il prezzo dell'alta velocità

Tecnologia

AI PIN, abbiamo provato l'anti smartphone al MWC. Eccolo in VIDEO

HDMotori.it

Xiaomi SU7 Max, la supercar elettrica in mostra al MWC di Barcellona | Video