Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Spid resta attivo, ma il futuro è già segnato: il Governo ha scelto la CIE

07 Aprile 2023 627

La carta d'identità elettronica (CIE) è destinata a sostituire lo Spid: nonostante il sistema pubblico di identità digitale sia un servizio ben funzionante ed apprezzato dalla popolazione italiana (lo usano 34,6 milioni di cittadini) v. Ma lo farà lentamente, il rischio che da un giorno all'altro potesse scomparire è stato fortunatamente evitato con un compromesso voluto dal sottosegretario all'innovazione Alessio Butti.

Per ora, dunque, lo Spid resterà attivo, il suo futuro sarà meglio delineato a giugno quando verrà definito più in dettaglio il progetto di identità digitale pubblica nazionale. Per restare in piedi, però, l'attuale sistema richiede un esborso da parte dello Stato di 40 milioni di euro anche se i provider ne volevano 50, necessari per coprire le spese. Al momento i gestori sono 10, che diventeranno 9 dal 23 aprile con l'uscita di Intesa.

I 40 milioni stanziati dal Governo saranno utilizzati dai provider per la copertura dei costi vivi di gestione tecnica e di "allineamento costante dei dati comunicati in fase di richiesta delle identità digitali con i dati presenti in Anpr", ovvero l'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente. La spartizione dei 40 milioni tra i gestori avverrà in proporzione al numero di utenti - e Poste Italiane prenderà la fetta più grossa.

L'intenzione di mantenere in vita lo Spid non deve tuttavia essere interpretato come un passo indietro da parte dell'Esecutivo, ancora fermamente intenzionato ad effettuare il passaggio alla CIE. La fase di passaggio è necessaria per non creare un vuoto e consentire ai cittadini di continuare ad accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione con il "vecchio" sistema finché il progetto della carta d'identità elettronica non sarà meglio definito.

CON LA CIE NON SERVONO GESTORI TERZI

Il Governo attuale punta tutto sulla carta d'identità elettronica. E i motivi, per semplificare, sono essenzialmente due: innanzitutto è un servizio gestito direttamente dallo Stato, senza cioè la necessità di appoggiarsi a soggetti terzi, poi non bisogna sottovalutare il fatto che i costi della CIE ricadono sul singolo cittadino, chiamato a pagare una cifra che si attesta attorno ai 22 euro. Per ogni carta d'identità elettronica lo Stato paga i costi di produzione - stimati in 4 euro - più quelli di spedizione.

Perché la CIE ripeta lo stesso successo dello Spid bisognerà però risolvere alcune questioni, prima su tutte i tempi di rilascio che, al momento, in alcuni Comuni sono particolarmente lunghi e arrivano sino a 6 mesi. Il Governo si è attivato per consentire un rilascio decisamente più rapido, addirittura di sole 24 ore.

E poi c'è la questione legata alle modalità di accesso ai servizi della PA: lo Spid è immediato, la CIE meno. Bisogna tuttavia ricordare che se fino a pochi giorni fa era obbligatorio essere in possesso di uno smartphone con tecnologia NFC per farla funzionare, ora la procedura è stata semplificata con le nuove credenziali di livello 1 e 2. Il livello 3 - quello che richiede uno smartphone NFC - non è più necessario. A seguire trovate tutte le informazioni e i link necessari per attivare le nuove credenziali.


627

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gomma Gomma

Lo SPID è scomodo.

Gianni Alberto Passante

Trovo veramente ridicolo cercare alternative scomode ad una cosa che invece ora è comodissima. Io utilizzo lo spid continuamente, senza carte, senza cover o sciocchezze varie. iPhone fa entrare con Face ID e via.

Gomma Gomma

Basta metterla in una cover

Gianni Alberto Passante

Sempre con la cie in mano però , decisamente più scomodo

Gomma Gomma

Potresti farlo con la cie senza dover possedere lo spid

Gianni Alberto Passante

Io non so che spid avete voi. Io ho infocert e faccio tutto da smartphone in un secondo con Face ID.

Gomma Gomma

Perché la carta la hai e la devi avere a prescindere, se la puoi usare per fare tutto diventa superfluo il resto. Il che è un bene, specie se il resto ha la scomodità dello spid

ale

Cosa c'entra se hai il contratto registrato? Ovvio che lo è. Ma dovresti anche spostare la residenza nel luogo in cui risiedi per la maggior parte dell'anno. Se ti trasferisci sei obbligato per legge a spostare la residenza entro 20 giorni.

Altrimenti stai commettendo un falso ideologico in atto pubblico (ossia stai dichiarando il falso), da 3 mesi a 2 anni di reclusione se ti scoprono (che è ovvio che non vai in galera, ma ti resta sulla fedina penale).

Willie

Ma che cavolo dite? Ho il contratto d'affitto regolarmente registrato, proprio per studenti. È normale che se uno studia fuori dal proprio comune di residenza stia lontano da casa. Il contratto d'affitto dura tutto l'anno e, ripeto, è un regolare contratto. Lo stato italiano è perfettamente al corrente di ciò

ale

Certo ma stai dichiarando comunque il falso alle autorità. A quel punto ti conviene smarrirla veramente la carta, che so buttala in un fiume, almeno la denuncia poi è reale.

Viktorius

Beh si, ma non credo ci sia posto in carcere per la denuncia di un documento

ale

Se abiti in quel luogo per la maggior parte dell'anno dovresti spostare la residenza, allora. Se no tecnicamente stai compiendo un illecito, che poi nessuno ti sanzionerà probabilmente è pur vero...

ale

Sì stai facendo un reato ma ok, lo puoi fare...

csharpino

No, io non confondo un bel niente, sei tu che non sai minimamente di cosa parli e provi a spararla ogni volta diversa per provare ad uscirne facendo una figura di melma ogni volta più grossa.

The Evil Queen

A casa si potrebbe conservare la patente in cartaceo ,

Cristian

Vedi rispondi come i bambini di 5 anni. Addio.

BlackLagoon

specchio riflesso

Cristian

Allora tu devi essere uno spermatozoo per scrivere così.

Cristian

Allora tu sei uno spermatozoo.

Iginio

idem a me... ogni tanto riprovo x curiosità ma chiede sempre nfc

Iginio

non è vero, su inps e AdE chiede ancora nfc, il livello 1-2 non è ancora riconosciuto

Iginio

ho provato piu' volte e chiede sempre nfc da cell, boh... forse alcuni siti istituzionali non si sono ancora adeguati

Emanuele
Marco

Io sono andato in comune (Pavia) con la denuncia di smarrimento della CI cartacea e mi hanno dato quella elettronica.
Credo dipenda da comune a comune

sailand

Anche in tal caso non è del tutto escluso abbiano usato chip di generazione differente. La sola possibilità è provarla su più smartphone: se non funziona su nessuno è facile dedurre sia rotta.

GuessWho'sGuest
antonello

Si il prossimo che viene sarà migliore....si dice così almeno da 57 anni.....gira e rigira sono sempre le stesse facce...ancora non si è capito come funziona? Io lo spid lo uso molto e funziona bene....meglio CIE, ma lo si sapeva già prima

Tizio Caio
The Undertaker

Bisognerebbe chiedere.

Gabriele Nicosia

Credo che al comune risulti come deterioramento, quindi la cambieranno dietro pagamento

Gabriele Nicosia

Boh, io l’ho fatta nel 2021, assieme a mio padre, lo stesso identico giorno. La sua viene letta, la mia no

Simone

Non avendola la CIE non lo sapevo. Grazie amico

Tizio Caio

Quella della cie?

The Undertaker

Se su iPhone devi tenere fermo il telefono sopra il Chip, e meno veloce che su Android ma funziona, almeno a me si, naturalmente consiglio di togliere la cover.

Francesco Renato

Confondi la password con il codice spid!

ale

nfc che provato e da errore...

csharpino

E' inutile che continui, a questo mancano proprio le basi, è convinto che il pin della SPID non lo possa conoscere nessuno perchè secondo lui risiede solo nel suo dispositivo perchè è stato lui a digitarlo li, non ha la minima idea di come funziona il sistema.

csharpino

Tu hai dei seri problemi, fossi in te mi farei vedere da uno bravo...
Allo SPID di poste (giusto per citarne uno) ci puoi accedere anche dal sito utilizzando un qualunque PC, l'autorizzazione tramite l'app è solo il terzo fattore (la puoi fare anche tramite SMS), e infatti avviene dopo l'autenticazione dell'user e della password e come la fanno l'autenticazione della password se la password risiede sul tuo device mobile?
Il fatto di avere un dispositivo abilitato è per avere un ulteriore livello di sicurezza non perchè la password risiede li.

Ciorius

Capisco visto che ho dato li

Il PIN te lo danno al rilascio della cie e lo puoi richiedere in caso di smarrimento, che fatica eh

Se i gestore dello spid da 1 milione te che chiedono 50 forse con la cie si risparmia visto che alla fine l'avranno tutti

Andrej Peribar
Ti svelo un segreto di disquss HDBlog, basta segnalare ed il commento viene cancellato d'ufficio
Willie

Ok, questo è interessante

Willie

Come detto, i servizi per il cittadino forniti dalle pa dovrebbero essere no profit. Io non ho problemi a potermi permettere il cambio, magari altri dovrebbero rinunciare a qualcosa. È giustissimo che il cittadino la paghi, d'altronde la carte d'identità non crescono sugli alberi, ma devono pagarne il loro valore, non di più

matteventu
Francesco Renato

Se risiede sul server è una pecca che si poteva eliminare, il PIN CIE si può cambiare ma la procedura è complessa.

Ikaro

None, quello dello spid è a tutti gli effetti una password risiede sia sul dispositivo che sul server, che poi sia crittografato è altro discorso... a questo punto non capisco il senso della critica, hai detto:

"E' una questione di evoluzione nella sicurezza, se il PIN lo scegli tu risiede solo ne tuo dispositivo e hai la sicurezza che non risiede in nessun server, quando invece il PIN ti viene assegnato questa sicurezza viene meno, i tedeschi lo capiscono, gli italioti no!"
Ma se lo puoi cambiare quale è il problema?

Vive

Ma guarda che pure lì ci sarebbe molto da dire. L'Italia non è assolutamente pronta nella transizione all'elettrico in primis con le colonnine.

Francesco Renato

Ricapitoliamo: il PIN più sicuro è quello che risiede solo sul tuo dispositivo e non anche su un server, il PIN SPID lo scegli tu e risiede soltanto nel tuo dispositivo abilitato quindi offre la massima sicurezza, il PIN CIE originario risiede nel server e quindi è meno sicuro almeno fino a quando non lo modifichi.

Francesco Renato

Accendi il tuo piuttosto, lo SPID per funzionare ha bisogno che installi l'apposita app sul tuo dispositivo abilitato, non puoi utilizzare lo spid senza il dispositivo abilitato sul quale deve confermare il consenso!

Android

Recensione Xiaomi 14, il TOP compatto che vorrei! | VIDEO

Android

Xiaomi 14 e 14 Ultra ufficiali in Italia: tutte le novità e i prezzi dei nuovi top gamma

Android

Xiaomi Pad 6S Pro, Watch 2, S3 e Smart Band 8 Pro ufficiali in Italia | PREZZI

Android

Recensione Honor Magic 6 Pro: batteria infinita, foto TOP e non solo!