Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Elon Musk vs Twitter: la SEC non ci sta e chiede chiarezza sui tweet

15 Luglio 2022 67

Lo scontro tra Elon Musk e Twitter, nato in seguito alla dichiarazione della volontà di non procedere con l'acquisizione del social annunciata ad aprile, sta vedendo la discesa in campo di un terzo attore che potrebbe ribaltare ancora una volta la situazione, ovvero la Securities and Exchange Commission.

Negli ultimi giorni, più precisamente lo scorso 9 luglio, Musk ha confermato di non essere più interessato a concludere l'operazione da 44 miliardi di dollari a causa del fatto che la piattaforma non ha fornito un dato preciso riguardo il numero di account fasulli presenti sul social. O meglio, Musk non è soddisfatto dei criteri adottati dall'azienda per calcolare questo valore, motivo per cui ha definitivamente posto un freno alle procedure di acquisizione, scatenando l'ira dei legali di Twitter che ora gli chiedono di onorare l'accordo o di pagare una multa a causa della rescissione unilaterale.

Che i dati sugli account falsi siano determinanti o meno per l'operazione è un dettaglio su cui non entriamo nel merito, anche perché pare che la questione del presunto illecito di Musk abbia origini precedenti al 9 luglio e debba essere ricercata addirittura nelle dichiarazioni rilasciate dal patron di Tesla già a metà maggio, quando aveva cominciato a far trapelare le sue intenzioni di non voler rispettare l'accordo.

TUTTA UNA QUESTIONE DI PAROLE

È di questo parere la SEC, la quale sta indagando da tempo proprio sui tweet pubblicati da Musk in quei giorni, come si apprende da una lettera datata 7 giugno emersa solo di recente. Al centro delle attenzioni della SEC c'è un tweet molto preciso, ovvero quello del 17 maggio nel quale Musk contesta i numeri di Twitter riguardo la percentuale di account falsi (Twitter parla di meno del 5%, Musk sostiene che siano almeno il 20% o più) e afferma che il CEO del social non ha mostrato prove a sostegno dei suoi numeri, aggiungendo che questo accordo non può andare avanti sino a quando non lo farà (n.d.r. il mostrare i dati).

La contestazione della SEC riguarda proprio le parole utilizzate da Musk nell'ultima frase, in particolare la scelta del cannot che indicherebbe la volontà da parte del miliardario di esercitare il proprio diritto legale di bloccare l'acquisizione. Insomma, ciò che la SEC vuole sapere è se in quell'occasione Musk avesse già deciso di interrompere l'operazione non avendo dato alcuna comunicazione formale delle sue intenzioni, violando quindi le regole dell'accordo.

L'avvocato di Musk, Mike Ringler, ha risposto alla SEC dichiarando che non ritiene che quel tweet sia sufficiente a confermare le intenzioni del suo assistito nel venire meno ai suoi obblighi, considerando che al tempo era ancora intenzionato ad ottenere dati che gli potessero permettere di portare a compimento l'acquisizione sulla base di informazioni più complete.

In ogni caso è chiaro come l'utilizzo delle parole sia molto importante, specialmente quando anche un semplice tweet è in grado di intervenire in maniera radicale sull'andamento di mercato di un'azienda, ancor di più quando questa è al centro di una possibile acquisizione. Non è la prima volta che Musk utilizza la piattaforma a suo vantaggio per effettuare delle vere e proprie manipolazioni di mercato, motivo per cui tutti i suoi tweet sono già soggetti all'approvazione da parte di un legale prima della loro condivisione.

Ora resta da capire se la SEC accetterà tale risposta, dal momento che la situazione attuale sembra invece confermare l'intenzione di Musk di tirarsi fuori dall'affare da ormai diverso tempo, andando a cercare un particolare cavillo a cui aggrapparsi per poterne uscire pulito.


67

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Code_is_Law

Non ha comprato con la leva. Ha comprato azioni vere e proprie tanto da permettergli di essere maggioritario tra gli azionisti

gianluca iO

I più grandi speculatori, eccellenti in termini di risultati ma pessimi come etica, sono coloro che fanno merge e acqusitions ed operazioni finanziarie senza investire propri capitali, ma sfruttando le fluttuazioni economiche o addirittura acquisendo asset tramite creatività finanziarie ed onerosità bancarie a carico dell'azienda acquisita stessa.

In questo Musk è (ahimè) top performer, adottando uno schema ricorsivo, sicuramente come tanti altri, ma in modo eccelso. La chiave è sempre il mascherare gli intenti reali con ideali, politica, difesa del dna patriottico, nonchè enfasi delle folle (fan o hater che siano, comunque funzionali a far parlare), per poi da perfetto illusionista calare il j olly / batosta e realizzare l’operazione ottenendo il risultato, diretto economico o indiretto che sia. Lo ha fatto con i bitcoin (Si tesla li accetta, eh No tesla non li accetta più), con i dodgecoin, ì tweet su tesla e la borsa (e relativa interdizione poi subita dalla Sec), Twitter, e tanto altro. Ma tra il momento dell'annuncio è quello della batosta c’è il momento “gonfie vele” funzionale al rialzo e alla speculazione.

Nello specifico, oltre a tanto tanto tanto che noi folle non possono sapere, una lettura corretta e soprattutto oggettiva è che ha venduto un cospicuo numero di azioni tesla senza destare sospetto perché teoricamente funzionali all'operazioni Twitter. Quando si parla di 9 zeri, nulla è casuale o fortuito.

uncletoma

No, no, producono pure loro. Tweet come se piovesse

T. P.

Si per quella i soldi servono!

sopaug

eh potevi scriverlo direttamente prima e risparmiarti una figura barbina :)

Paolo Giulio

Continui a sproloquiare di cose che non conosci...

Lassaperdè...

Facciamo così: te ga rason ti... a posto così! ^_^

sopaug

eh invece ha operato da un fondo misterioso e supersegreto da un paradiso fiscale su Marte, che nessuno riuscirà mai a pensare di ricondurre a lui che invece sarebbe il migliore indiziato... SEC FCC e FTC non controlleranno perchè sono lì a fare niente, per questo Elon Musk sa che la farà franca, basta non operare con il suo conto per essere al sicuro, come del resto gli ha consigliato l'esperto Paolo Giulio.

Mi sa che quello che ha lo spazio vuoto qui sei tu...

Pip

La leva amplifica sia i guadagni che le perdite.
Se twitter perde lui ci perde, ma moltiplicato per la leva

Pip

Non sono mosse da pazzo.
Sono mosse finanziare che lui può attuare perché è "eccentrico" e non si preoccupa di dire quello che pensa.
Queste "mosse da pazzo" gli hanno fruttato miliardi nel corso degli anni, quindi tanto pazzo di sicuro non è, anzi.
Ha preso in mano la cultura del meme e l'ha trasformata in guadagno miliardario. Se non è genio questo...

xpy

Il punto è che l'offerta di 44 miliardi era proprio valutata in funzione ai potenziali guadagni rispetto a twitter con 5% di bot

xpy

Ma infatti ha sbagliato a parlarne pubblicamente, era una cosa che doveva restare privata finché non c'era o un accordo o un processo o uno studio che potesse essere divulgato sui valori più precisi

Paolo Giulio

SBAGLI...

Il 5% è dichiarato PUBBLICAMENTE e CERTIFICATO dalla SEC in sede di IPO di Twitter nel 2013... non viola nulla... te lo puoi leggere anche tu nel paper...

https://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1418091/000119312513390321/d564001ds1.htm

Per completezza, la domande di CHIARIMENTO dell'ufficio legale di Musk in data 1 giugno (su precedenti richieste di Musk stesso in data 25/05 e 31/05)

https://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1418091/000110465922068347/tm2217761d1_ex99-o.htm

Nella domanda, ed in relazione al CONTRATTO STIPULATO, Musk chiede chiarimenti sulle modalità di conteggio dei fake (MA LUI QUESTO GIA' LO SAPEVA BENIZZZZZZZZZZZIMO)

Twitter is obligated to provide, information and data for, inter alia, “any reasonable business purpose related to the consummation of the transaction” (Section 6.4). Twitter must also provide reasonable cooperation in connection with Mr. Musk’s efforts to secure the debt financing necessary to consummate the transaction, including by providing information “reasonably requested” by Mr. Musk (Section 6.11). Mr. Musk’s requests for user data not only satisfies both criteria, but also meets even Twitter’s narrowed interpretation of the merger agreement, as this information is necessary to facilitate the closing of the transaction.

Twitter non diede seguito a domande LECITE e PREVISTE nel contratto stesso, contratto che non si limita a dire "compra e zitto", ma è un POCHINO PIU' ARTICOLATO e prevede OVVIE VERIFICHE... (sezioni 6 del contratto, come da citazione degli avvocati)

Se Twitter HA BARATO (o non dà giustificazione del "DOVE ARRIVI" quel 5%), giusto non procedere oltre.

Detto ciò, ribadisco che Musk sapeva benissimo cosa stesse facendo.

Pip

Nessuno garantisce profitti agli inserizionisti, anche perché dipende pesantemente dal successo della pubblicità.
Quando compri pubblicità stai comprando visualizzazioni.
Paghi per ogni cliente che vede la pubblicità.
Per questo il numero di bot è fondamentale

Paolo Giulio

Certo... perchè ha operato con la sua app del trading da casa...

ZIOCAN, ma quanto spazio vuoto tra le orecchie...

sopaug

che ridere questi interventi da "esperto"... Fosse short attraverso qualsiasi veicolo verrebbe fuori e si sparerebbe nelle p da solo. Non è così.

Semplicemente sta contrattando, a modo suo, e ha costretto a tirare fuori in giudizio dati dei quali non era certo (e con buona ragione aggiungerei) per arrivare ad una valutazione più consona.

Francesco Renato

Non scherzare, i signori da te citati non producono ricchezza, Musk sì.

Francesco Renato

Guarda che i social non sono inutili, anzi, sono armi potenti per manipolare le masse, quindi per conquistare e mantenere il potere politico ed economico.

sopaug

c'è del post in questo qualunquismo.

Francesco Renato

No, tutti i titoli sono andati giù, non solo Twitter.

DeeoK

Ah, si, senza dubbio.

momentarybliss

immagino che a fronte dell'investimento pubblicitario agli inserzionisti siano stati prospettati determinati profitti a prescindere dal numero dei bot, se li hanno ottenutl non possono accampare ulterori pretese

Maurizio

ma poi twitter come fa a sapere quelli che sono veri e quelli che sono falsi, se li conoscesse li eliminerebbe tutti in meno di una settimana credo.

Maurizio

Io su FB ho un account vero (bloccato) e due account falsi, fai un po' tu ...

fabbro

forse hai frainteso, io non ho detto che agisce a caso ma fa mosse da pazzo, ovvio che fa tutto per guadagnare

DeeoK

Io non lo difendo, anzi, ormai lo ritengo l'emblema della monnezza fatta miliardario.
Ma continuo a ritenere che lui stia facendo tutto questo a fine speculativo, dubito che agisca a caso.

qwerty

non penso abbia fatto short selling

qwerty

valore ad azione al momento dell'offerta 54$, valore attuale 36$ circa ... grazie al pazzo che si tira indietro

DanieleGB

Per la polvere bianca...

Patrocinante in Cassazione

Secondo sul piatto c'era uno sproposito di soldi...ma poi per Twitter

DanieleGB

Che bello vedere miliardari litigare per un app che porta poca (o nessuna utilità).

Ma va bene così, tanto di problemi nel mondo non ce ne sono, fortunatamente non esiste povertà, guerre, ecc

Avanti così!

fabbro

certo, acquistando con la leva sai quanti soldi perde...praticamente niente

Code_is_Law

Shortage insomma. Nel frattempo si é comprato il 9% di Twitter a un valore più alto. Se perde di valore ci perde anche lui

Pip

Beh, oddio. Non gravissimo ma neanche poco grave, visti i contratti milionari che gestiscono con le pubblicità il 2% di visualizzazioni in numeri assoluti non sono pochi.
E in ogni caso mostrerebbe la malafede di Twitter, che è la cosa più grave

lux85

Se si accordano subito forse si sui 600/700 milioni credo possano trovare un accordo ( anche perchè twitter sta recupenda in borsa e ha un nuovo investimento );

Più passa il tempo meno sono le possibilità, ovviamente non sono esperto di legge ma credo sia uno scenario non propriamente irrealizzabile.

lux85

Ma il calcolo sicuro sarà fallace, solo che non sapendolo non possiamo sentenziare nulla, e musk che dice di avere le prove a questo punto deve esibilrle, e se fossero il 6/7% ?? sarebbe comunque oltre la soglia del 5 ma non tantissimo grave.

lux85

Si ma nessuno può avallare o smentire, è quel che dice musk, chi ci dice che in realtà la percentuale non sia il 20% ma il 6%?? sicuro sarà superioe al 5 ma non eclatante, per questo dico musk ha le prove bene le esibisca visto che vuole uscirne.
A me sembra il solito modo di fare arrognate di un presuntuoso, che sarà pure geniale ma che crede che tutto gli è concesso.
Le sue parole e le sue azioni hanno danneggiato si twitter ma hanno dannegiato anche le aziende e gli investitori.

fabbro

non credo funzioni cosi, elon il suo guadagno l'ha gia fatto shortando o peggio le azioni di twitter, se salta questo accordo non ne faranno altri.
p.s: questo giochino di elon è sicuramente costato il posto a diverse centinaia se non migliaia di persone che lavoravano per twitter, quando lo difendete pensate che gioca con la nostra pelle il signorino

fabbro

basta guardare da chi sono finanziate le sue startup che perdono milioni....

DeeoK

No, fa speculazione, non è pazzo. Se Twitter si gioca male le sue carte il valore potrebbe crollare, quindi Musk potrebbe acquistarla in seguito risparmiando svariati miliardi.

DeeoK

Faccio una precisazione: il 5% di Twitter è spiegato come conteggio, l'ha già reso noto Musk pubblicamente (violando un accordo, se ricordo bene).

Musk penso che voglia davvero comprare Twitter, solo che vuole farlo a prezzo stracciato.

Pip

È per chi acquista le pubblicità.
Se i bot sono il 20% pretenderanno, giustamente, di pagare il 20% in meno, visto che le loro pubblicità verranno viste al 20% da bot.
Se esce fuori che i bot sono molto superiori al 5%, gli inserizionisti faranno un casino immane, perché vuol dire che hanno pagato per visualizzazioni che non hanno ottenuto.

DeeoK

Poi uno si chiede perché Musk ci tenga tanto a rendere i tweet modificabili.

uncletoma

Elon è un Renzi o un Calenda o un Salvini o un Meloni o un Toninelli ma ricco

Bill

Ok ma Twitter quanti profitti può generare attualmente a prescindere dalla quantità di bot? Se vale comunque 44 miliardi la discussione sui bot è inutile

xpy

Quando era uscita la storia dei bot oltre il 5% e ha fatto il tweet dove lo diceva si è beccato un rimprovero da twitter perché erano informazioni protette da accordi di riservatezza, quando sei in trattative per comprare un azienda di quel livello hai accesso a tanti documenti che normalmente non potresti vedere

xpy

Ni, da quando ha fatto l'offerta ha avuto accesso a molte più informazioni interne e probabilmente la situazione era molto peggio di quanto si immaginasse

NaXter24R

Spero la paghi cara. Modo di fare terrificante, ma ancora più terrificante quella branca di id10ti che gli vanno dietro come se fosse il messia

E K

E patteggiare e pagare meno di un miliardo secondo te é possibile? 1 Miliardo é 1/44 di quanto avrebbe dovuto pagare, in un patteggiamento ci si viene incontro. Direi che il miliardo é il meno

Pane Fresco

Questo tipo deve essere spedito in galera. Viola impunemente da anni ogni legge sull'inside trading e sulle manipolazioni del mercato, e non si capisce che santi abbia in paradiso. Potenti imprenditori prima di lui sono finiti dentro per molto meno.

piail

Perché non regolamentate lo spoofing, le dark poll, il trading ad alta frequenza e ridate i soldi rubati @gesler ladro @sec mafia

HDMotori.it

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Games

Xbox, svelate 4 esclusive in arrivo su piattaforme concorrenti

Alta definizione

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO

Windows

Abbiamo rifatto la nostra workstation, ora è tutta ASUS ProArt!