Cina contro i satelliti Starlink: si teme impiego militare

27 Maggio 2022 141

L'espandersi della costellazione satellitare di Starlink desta più di qualche preoccupazione: c'è chi come alcuni astrofisici la considera una fastidiosa presenza che disturba l'osservazione dello spazio, chi sottolinea che continuare ad affollare l'orbita bassa terrestre con satelliti avrà forti ripercussioni sulla produzione di detriti spaziali e chi, come la Cina, vede nell'Azienda aerospaziale di Elon Musk una pericolosa minaccia.

I TIMORI DI UN IMPIEGO MILITARE DI STARLINK

È proprio un gruppo di ricercatori legati all'industria della difesa cinese a lanciare l'allarme: Starlink potrebbe essere impiegata per fini militari ed è necessario trovare dei modi per difendersi neutralizzandoli. Nel documento pubblicato il mese scorso sulla rivista cinese Modern Defence Technology il gruppo di cinque ricercatori guidato da Ren Yuanzhen sottolinea:

Mentre Starlink è in piena espansione, anche a causa del suo enorme potenziale applicativo, porta con sé pericoli nascosti e sfide per il nostro Paese

I ricercatori evidenziano l'opportunità di trovare metodi per farsi sì che alcuni satelliti Starlik perdano le loro funzioni e distruggano il sistema operativo della costellazione. Questi metodi escluderebbero l'impiego di missili, ma potrebbero prevedere l'impiego di microonde e laser per danneggiare i satelliti e disturbare le comunicazioni.

La costellazione di Starlink conta attualmente oltre 2.000 satelliti in orbita, ma il piano è di espanderla sino a quota 30.000. I ricercatori evidenziano alcuni rischi legati all'impiego militare di un numero così elevato di satelliti: potrebbero accelerare sino a 100 volte le comunicazioni di droni e caccia stealth, fornire connettività alle truppe sul campo, eliminare obiettivi nello spazio utilizzando i propulsori ionici e trasportare payload militari.

Il lancio di un satellite Starlink

Sono dichiarazioni che fanno eco ad altre provenienti da un'area del mondo che in questi mesi è molto sotto pressione: lo stesso timore che Starlink venga usato per fini militari lo aveva espresso la Russia - per l'esattezza il capo del Roscomos, Dimitry Rogozin -criticando la scelta di Musk di intervenire in Ucraina - dove peraltro qualche impiego militare i satelliti Starlink lo hanno anche avuto.

Dalla prospettiva cinese i timori sul possibile uso che gli Stati Uniti potrebbe fare della rete Starlink non sono infondati. Per completezza si ricorda che a ottobre 2020 SpaceX si è aggiudicata un contratto d'appalto per conto del Dipartimento della Difesa statunitense per lo sviluppo di un sistema satellitare in grado di tracciare missili balistici e ipersonici. Sono mosse che preoccupano, soprattutto in un contesto geopolitico caratterizzato dalle recenti frizioni tra Stati Uniti e Cina (ved. recente botta e risposta tra Biden e il governo di Pechino su Taiwan).

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Phone2go a 559 euro oppure da eBay a 629 euro.

141

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Tu hai parlato del debito ed a chi è in mano.

biggggggggggggg

Beh tu hai risposto usando argomenti ad hominem e dicendo che ignoro l'argomento, come dovrei risponderti?
Ma ti ho comunque messo un link da leggere per mostrarti che non è esattamente come dici tu, come se poi anche qui su hdblog non siano mai usciti articoli sull'argomento.
Leggilo l'articolo che ho linkato.

rsMkII

" pippotti pseudo-rivoluzionari anti gabidalistici"
Si vede che non sei abituato a discutere eh?

biggggggggggggg

Basta informarsi un minimo invece di fare pippotti pseudo-rivoluzionari anti gabidalistici:
https://www.digitaltrends.com/space/researchers-study-impact-of-starlink-satellites-on-astronomy/

Massi91

Un conto è la produzione altamente specializzata del Giappone, un conto quella della Cina. Non ti sei chiesto perchè c'è questo collo di bottiglia? perchè la supply chain è interrotta? La risposta stà nella Cina in lockdown.
Quante cose hai che sono made in china?

Giovanni Giorgi

Dubito.
Con le datazioni stanno andando a ritroso.

Inizialmente usavano missili da crociera abbastanza moderni, come kh-101 ma pare che in 3 mesi abbiano fatto fuori più di metà delle scorte prodotte negli ultimi 20 anni; ora, per non finirli tutti, hanno ripiegato su kh-59 o addirittura kh-22 degli anni 60.

Quanche famigerato Kinzhal ipersonico l'hanno usato, ma è appunto in Iskander lanciato da un aereo, invece che usato come missile balistico.
Se in 3 mesi hanno fatto fuori metà delle scorte di 20anni, voglio vederli a produrre abbastanza missili ipersonici; anche perché per farlo servono Chip e per ora hanno annunciato che inizieranno a produrre a 90nm entro quest'anno e a 28nm entro il 2039. Non hanno l'infeastruttura e la Cina non mi sembra molto incline ad aiutarli (anche se di facciata fa un po' di propaganda antiamericana)

Federico

Vedo che sei un fake del presente account che ho bloccato a causa dell'uso inafeduato del linguaggio.
Ovviamente blocco anche questo e spero non dover fare lo stesso con un terzo.
La mia ignore list è permanente, nessuno viene mai tolto da essa.

Addio.

Federico

Confermato, hanno accesso a Wikipedia ed è esattamente quella riportata nel mio screenshot.

Federico

L'unica differenza sta nel fatto che in Cina per non correre rischi scoraggiano piattaforme di conversazione.
Noi europei non lo facciamo, gli Stati Uniti non lo fanno... e come risultato di attentati terroristici ne abbiamo a bizzeffe.

Tutto si apre, ma l'algoritmo criptografico usato da Whatsapp e Signal richiede ore anche per potenze di elaborazione quali quelle a disposizione delle Agenzie Governative.
Questo rende di fatto impossibile la ricerca dei pattern nei messaggi scambiati su queste due piattaforme.

Federico

Nello screenshot riportato da me, la Wikipedia originale gestita da Wikimedia Foundation, non esiste tale accertamento.

Gianluca DS

Ok, è tutto chiaro: mi accusi di non saper leggere ma in realtà sei tu che usi espressioni a caso senza comprenderne il senso, inoltre proprio tu non hai capito che quando ho usato l'espressione "quattro gatti" non mi riferivo a chi combatte dalla parte dei russi.
Quindi non sai leggere né scrivere.
Il caso è chiuso, Watson.

Comunque se ti impegni puoi ancora migliorare. Non disperare.

stefano passa

"buona parte "non significa "gran parte" o la "maggioranza", tra l'altro tu hai parlato di 4 gatti

stefano passa

ma è la realtà , taiwan è una provincia cinese "ribelle" , neanche gli USA la riconoscono come stato indipendente

Norman Tyler

"e se dici il copntrario ti invado !! "

Norman Tyler

che paiura sti avvertimenti .... e un bel video con un missile iperesuperdupersonico non ce lo mandano ?

Norman Tyler

sono stoici

Norman Tyler

e speriamo cosi vediamo se ce so ancora le caxxo di mezzestagioni

Gianluca DS

Ma come non so leggere? Hai o no scritto che una buona parte degli ucraini combatte coi russi? Generalmente in italiano con la locuzione "buona parte" si intende "maggior parte", "parte prevalente", "gran parte", "la maggioranza".
Forse ti sei espresso male?

stefano passa

non ho scritto questo, manco sai leggere ,
tra l'altro quel paese ha subito un colpo di stato , perciò alcuni cittadini russi si sono ribellati al colpo di stato finanziato dagli americani

Gianluca DS

E chi si lamenta? Anzi, ti sono grato. Oggi mi hai insegnato che la maggior parte degli ucraini combatte contro il suo stesso Paese. Grazie!

stefano passa

fai come vuoi , poi non ti lamentare se fai figuracce parlando di argomenti che non conosci minimamente

Gianluca DS

Perché dovrei perdere tempo a informarmi quando ci sei tu a svelarci tutti i retroscena della guerra? :)

stefano passa

no non sono tutti con putin ma non sono neanche 4 ,
non so se hai notato ma le truppe "ribelli" hanno messo in campo diverse brigate che combattono a fianco dei russi e quelli sono ucraini come quelli che combattono contro i russi , ma evidentemente non ti sei informato minimamente

Alexxx

algoritmo che poi esiste da ANNI nelle principali app e programmi negli States e non solo.
Identificano le parole chiave (terrorismo perlopiù) le quali vengono segnalate alle autorità competenti (nsa in primis)

Alexxx

il problema nell occidente è che le notizie vengono impacchettate e ben congegnate come sempre da Washington che avrà sempre i suoi interessi da mantenere.
Il problema poi sono , purtroppo, le tantissime persone che credono a tutto quello che leggono.

Gianluca DS

Sìsì, sono tutti con Putin, saranno tre o quattro in tutto gli ucraini che non vogliono essere annessi. Me lo ha detto il cheghebé.

stefano passa

una buona parte degli ucraini combatte a fianco dei russi

stefano passa

quindi taiwan è parte della cina

Federico

Ho capito.
Addio, sei in ignore list

Ciccillo73

La mia democrazia finisce dove iniziano I regimi dittatoriali ed I loro fan, credo sia chiaro. Dovresti toglierto quella parola dalla tua bocca , non ne SEI degno.

Luke

Non in modo esplicito, però il sistema elettorale è fatto in modo che possano esistere solo due partiti. È la regola del "WINNER TAKE ALL”. Il candidato che vince un distretto elettorale prende tutti i voti del distretto (anche questo non è molto democratico ma passiamo oltre). Questo induce i partiti piccoli a unirsi. Questo processo continua finché c’è ne sono solo due partiti con potenziale di vincere il distretto. Se questa regola si applicasse in qualsiasi paese democratico, in 20 anni ci sarebbero solo due partiti.

Gianluca DS

Confesso di non essere particolarmente ferrato sul sistema elettorale americano, ma... per caso c'è qualche legge che vista la formazione di ulteriori partiti?

Luke

Ah beh questo senza dubbio. Ciò non toglie che la scelta tra due soli partiti, allineati sulla maggior parte dei temi, sia quasi per nulla democratica.

Gianluca DS

È pur sempre un partito in più rispetto alla Cina ;)

Federico

Si, il quello screenshot c'è la soluzione del problema.
Wikipedia per la Cina è gestita dalla stessa Wikimedia che gestisce la nostra, niente "Wikipedia cinesi" o amenità simili, e questo avrebbe dovuto saltarti immediatamente agli occhi.
O almeno sarebbe saltato agli occhi di chiunque sia addentro a fatti legati al mondo aziendale.

E se uno che non sa leggere
Con un certo dispiacere mi vedo a seguire la regola che mi sono dato ormai molti anni addietro, bloccare chi passa ad un tenore di interlocuzione inurbano.

Quindi addio, sei im ignore list.

Gianluca DS

Dubita quanto vuoi, ma è evidente che non sai leggere se per te in quello screen c'è scritto che non ci sono più problemi.
E se uno che non sa leggere dubita di me onestamente non ne faccio un dramma.
Mettendo poi la quarta col benaltrismo e passando a Sputnik ti sei autoaffondato: per me hai il prosciutto sugli occhi o sei pagato per fare propaganda :)

Federico

Gianluca, un consiglio da vecchia cariatide abituata a nuotare con gli squali: verifica sempre le fonti e le notizie.

Federico

Consentimi di dubitare che tu sapessi quale sia la posizione legale di Taiwan, in caso contrario non avresti fatto una domanda così specifica.
Per ciò che concerne Wikipedia come tu stesso puoi vedere se in passato ci sono stati problemi, oggi non esistono più.
Per cobtro a noi continua ad essere impedita la lettura della versione in italiano di Sputnik. Per dire...
Non che io seguissi Sputnik, ma in parecchi lo facevano.

Gianluca DS

Non me lo stavo chiedendo :)

Gianluca DS

Ti ho chiesto cosa dice di Taiwan Wikipedia in Cina perché voglio sapere cosa dice di Taiwan Wikipedia in Cina, non perché io non sappia cosa dice da noi. Quest'ultima parte è solo un tuo trip mentale :)
Nel tuo screen si vede chiaramente che si parla di Wikipedia "in cinese", ossia scritta in cinese per una comunità che parla cinese.
La mia domanda è: il tuo amico che vive in Cina riesce DALLA CINA a visitare Wikipedia? Secondo Wikipedia... no.
Sicc https://uploads.disquscdn.c... ome né io né te siamo in Cina, ti ho suggerito di chiedere a lui. Finché non l'avrai fatto, qualsiasi tua risposta sarà fuori luogo :)

Federico

P S.: Se ti stai chiedendo dove risiedono i server della Wikipedia in cinese, sono in Olanda esattamente come i nostri.
E ti assicuro che i cinesi non hanno il minimo problema nella consultazione dei siti olandesi (o di qualsiasi altra parte del mondo).

Federico

Mi hai chiesto cosa dice di Taiwan Wikipedia in Cina, e dalla domanda immagino tu ignorassi cosa dice qui da noi.
Comunque... sempre dalla nostra Wikipedia, il link al sito riportato è attivo, puoi controllare.

https://uploads.disquscdn.c...

Gianluca DS

La Wikipedia nostrana dice anche che Wikipedia è bloccata in Cina dal 2019 :)

Cloud387

Non ci sono guerre da fare tecnologie ecc, basta che la cina si isoli con la russia e mettono in ginocchio tutti quanti.

Federico

Dalla Wikipedia nostrana, comunque chiederò a Lee cosa leggono loro.
Tuttavia dubito possa essere qualcosa di differente dal momento che già la nostra esclude che possa essere considerata come Stato separato dalla Cina.

https://uploads.disquscdn.c...

Federico
lambretta cinquanta

rispettare i confini e le idee degli altri....
in effetti é quello che fanno i Russi,rispettano i confini e idee degli altri,ti mettono un missile in c.lo e ti spediscono al creatore...
e poi ti dicono che é solo uno scherzo speciale.

Gianluca DS

Chiedilo prima al tuo amico, poi mi fai sapere. A immaginare siamo bravi tutti! Chiedigli di visitare la pagina Wikipedia che parla di Taiwan :)

Ciccillo73

Bene, allora sei di parte, addio.

Federico

Boh.
Immagino trovi quello che dicono le Nazioni Unite, ossia una provincia cinese a gestione autonoma.
Magari non lo sai, ma a riconoscere Taiwan come entità indipendente nel mondo sono solo una decina di Paesi, ed il più influente di questi è il Vaticano (per le note dispute sulla nomina dei vescovi in Cina, superata nel 2018).

Android

Scattare foto alle stelle con lo smartphone, ecco qualche consiglio utile!

Android

Recensione vivo X80 Pro: probabilmente il miglior camera phone Android del 2022

Alta definizione

Recensione Sony LinkBuds S: le cuffie TWS piccole e potenti

Android

Recensione Nothing Phone (1): buona la prima | Video