Elon Musk attacca Netflix e il politicamente corretto: "inguardabile"

21 Aprile 2022 406

Anche Elon Musk ha voluto dire la sua sulla notizia del momento, ovvero lo storico calo di abbonamenti di Netflix, il primo in dieci anni. E a preoccupare non sono tanto i numeri di oggi, quanto quelli previsti per il futuro prossimo, che descrivono ancora un trend negativo, con una possibile riduzione del numero di abbonati di ulteriori 2 milioni nel secondo trimestre dell'anno.

Tutti dati che hanno fatto vacillare la fiducia degli investitori, e così inevitabilmente è arrivato il contraccolpo sul mercato finanziario, con il titolo di Netflix che ha registrato un crollo verticale in borsa del 20% nella giornata di martedì: nelle ore successive il cratere si è fatto ancora più profondo, e mentre scriviamo l'articolo i numeri sono ancora più impietosi e dicono -35,12%.

Che c'entra Musk in tutto questo? Niente, finché non lo decide lui. Il buon Elon ultimamente ha scelto di attivarsi sul fronte politico, ovviamente a modo suo: e così dopo aver criticato aspramente Twitter ne ha acquisito oltre il 9%, tentando una scalata che sta incontrando la resistenza interna del cda del social network.

In attesa di sapere se riuscirà a mettere le mani su Twitter, Musk non ha smesso di twittare. E ha diretto la propria attenzione sul caso Netflix, infierendo sul momento di difficoltà dell'azienda e approfittandone per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Se per Netflix le ragioni del calo sono da attribuire all'aumento del prezzo degli abbonamenti, al tema della condivisione della password degli account, alla guerra in Ucraina e alla scelta di uscire dal mercato russo, per Musk invece la causa è un'altra. Il tycoon infatti con il suo tweet polemico ha puntato il dito contro il "woke mind virus", che a suo dire renderebbe "Netflix inguardabile".

COS'È L'IDEOLOGIA WOKE

"Woke mind virus" è una formula che sarebbe sbagliato tradurre letteralmente con "virus della mente sveglia". La pandemia ovviamente non c'entra nulla, e Musk fa riferimento al "virus del pensiero woke" o, se preferite, "dell'ideologia woke": per comprendere meglio cosa intende, però, serve una rapida premessa.

"Woke", infatti, è un termine che non va tradotto in quanto indica uno spazio ideologico e uno scontro tra aree politiche opposte ben definito, in particolare nell'attuale scenario statunitense. L'uso politico di "woke" affonda le sue radici negli anni '60 e, dopo essere rimasto sopito per decenni, è di recente riaffiorato con prepotenza nel discorso pubblico, diventando uno dei riferimenti attorno al quale si sviluppa la polarizzazione della vita politica a stelle e strisce.

I liberal infatti ne fanno un uso positivo, per definire quei movimenti - come Black Lives Matter e Me Too - che tutelano i diritti degli oppressi e delle minoranze, mentre al di fuori di quell'area viene impiegato con accezione negativa per indicare le derive estreme e persecutorie del politicamente corretto, come la cancel culture.

GET WOKE, GO BROKE

E quindi con chi ce l'ha Musk? Con Netflix e le sue "politiche arcobaleno", con le produzioni che concepiscono sempre più prodotti sotto la cappa (per Musk opprimente) del politicamente corretto e delle sue regole, che spingono a creare storie innocue e a soffocare la creatività per paura di ferire qualche categoria e di essere sommersi dalle bufere social, e con l'ansia semmai di sfamarle e blandirle dando loro in pasto quello che vogliono.

Per dirla con un motto popolare, il significato dell'intervento di Musk è "get woke, go broke", e cioè "fai il woke, vai in bancarotta". A un utente che forse ironizzava sulla sua affermazione, forse la rilanciava, definendo il "virus del pensiero woke" come la maggiore minaccia alla civiltà umana, Musk ha deciso di rispondere serrando il mascellone da chad e ha tagliato corto con un memetico e secco - ma sincerissimo - "Yes".

Insomma, i principi che muovono la guerra di Musk a Netflix sono gli stessi che hanno mosso quella a Twitter, che d'altra parte è l'avamposto per eccellenza del "pensiero woke": su questo ci sono pochi dubbi. La domanda è, semmai, se Musk anche in questo caso abbia fiutato l'occasione e, come per Twitter, stia meditando di comprare delle quote importanti di Netflix, approfittando dei prezzi di saldo dettati dal crollo verticale delle azioni negli ultimi giorni. Un'ipotesi fantasiosa, ma sempre legittima quando si parla dell'uomo più ricco del mondo.


406

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LaVeraVerità
ho almeno ben chiaro chi sono i veri nemici del popolo

E daje col "popolo". Il popolo è quello che hai tu in testa, una immagine che non coincide con la realtà, realtà di un paese dove il nero (anche totale) e il sommerso contribuiscono ai dati ISTAT, dati interpretabili a seconda della convenienza.
Nessuno nega che ci siano sacche di disagio, anche importanti. Peccato che anche per esperienza personale conosca diversi evasori pressochè totali, spesso coltivatori diretti, gente che vende la frutta e la verdura al bordo della strada e grazie a questo nero può certificare un ISEE tale da permettergli di avere gratis tutta una serie di servizi che io invece devo pagare a caro prezzo.
E non sono persone che girano in Panda o fanno la fila alla Charitas.

Antonello

Ammazza quante scemenze. Non ho una lira di risparmi da parte e sto in affitto, con familiari invalidi a carico e con pochissimo aiuto dallo stato, forse sono proletario, non certo l'ultimo, però ho almeno ben chiaro chi sono i veri nemici del popolo. Comunque l'intero tuo discorso non ha un filo di logica, come d'altronde tutte le battaglie di questa finta sinistra di governo che sembri apprezzare. Dove sta scritto che i proletari non esistono più, lo hai letto su Topolino? Perchè l'ISTAT invece mi dice che ci sono 14 milioni di italiani sotto la soglia di povertà. Ma già, voi radical-chic i poveri non li vedete se non sono colorati, ed anche quelli li vedete solo quando vi fa comodo come alibi per la vostra coscienza, poi vi dimenticate totalmente di loro e li fate sfruttare dai caporalati locali a 2 euro l'ora, dicendo che tanto sono lavori che gli italiani non vogliono più fare.

Prancesco

Cerca sul web

hSeph

Simil statura vuol dire corpo simile in proporzione al sesso, ergo palestrato =palestrata e così via.
A genioh!

Federico Ferrara

The witcher

Yanav Jiqoike

Questa me la sono persa, puoi spiegare?

In quale serie? Forse l'ho persa

Ziggy

E' altrettanto vero il contrario, la stragrande maggioranza della letteratura occidentale è fatta solo da gente bianca eterosessuale, per motivi storici e culturali che durano da secoli. Se la Disney non si staccasse un minimo dalla trama originale delle fiabe classiche ci sarebbe una rappresentazione completamente "monocolore" dei protagonisti, come è avvenuto fino agli anni 90 ad esempio.

Poi che facciano vaccate anche è indubbio, nel caso di Tenebre e Ossa non saprei, ma sicuramente in tanti ambiti hanno snaturato la trama quindi non sarebbe questo il primo caso. Io ricordo il caso al contrario dei Cavalieri dello Zoodiaco, dove nell'anime Andromeda era un personaggio androgino che oggi definiremmo "queer", mentre nella nuova versione mi pare sia una donna

Davide

Su questo non c'è dubbio..

Davide

Ma il punto non è quello...il punto è che proprio perchè ormai la multiculturalità è la normalità, non c'è bisogno di creare storie assurde pur di inserirla..basta raccontare la realtà, o comunque una storia avvincente ma verosimile..

Federico Ferrara

No anche Netflix

Sergios

verissimo, ma nell'opera di tolken non si fa riferimento ad elfi oscuri che io mi ricordi

Mr Robotto

Beh, nella letteratura fantastica e mitologia ci sono riferimenti ad elfi "scuri" od "oscuri" descritti o rappresentati con carnagione più scura degli altri ma sono anche malvagi.

Mr Robotto

Pienamente d'accordo. Hanno davvero stancato con lo stravolgimento forzato di personaggi e ruoli. Se vogliono rappresentare e dare pari ruoli e rilevanza alle varie etnie o comunità di genere lo possono fare anche in modo più intelligente e meno artificioso.

EdEddy
Ildebrando Jki

Allora sei un fassista omofobo, non voglio parlare con te, addio.

EdEddy

Cos'è che mi sfugge del discorso? Ti leggo senza pregiudizio.

Lunariano

Guarda che prima é crollata poi ha sparlato

Walter

vorrai dire il moralista che non ha capito un cavolo del discorso ma deve ergersi a paladino delle minoranze

EdEddy

Già, ecco il boomer che non accetta la diversità

Walter

eccolo qua

EdEddy

Il tuo umorismo non mi tange, a me dei pronomi non importa nulla, ritenta.

Ildebrando Jki
EdEddy

Chi è questo speranza? Un amico tuo?

Ildebrando Jki

Sono uno che manda a fare nel cùlò i leccapàlle del becchino speranza.

EdEddy

Ma per caso sei leghista o votavi il M5S? Vedo un pattern sempre presente nelle risposte.

EdEddy

Il fatto che qua sotto tutti gli diano ragione è ironico: sta gente parla sempre di dittatura del politicamente corretto e poi ti insulta se non la pensi come il branco.

Ildebrando Jki

Tanto è finita la pacchia per gli squadristi 2.0

EdEddy

Pure Elon sa che è una minchiata, è sì, se ti fai problemi per la presenza di gay e neri due domande devi fartele.

EdEddy
Andre Sergio Da Rio

Per una volta concordo con lui

fire_RS

Visto la censura che c'è su questo blòg ho preferito puntualizzare, non si sa mai che prendo un altro bàn di una settimana....

LucaMW

Secondo me le persone troppo ricche senza obbiettivi al di fuori della loro portata rischiano di degenerare come nell'esperimento dell'Universo 25... Allora saltano fuori comportamenti simili a quelli dell'esperimento

Io sono un esempio di coloro che hanno staccato la spina a Netflix perché mi aveva stufato con queste produzioni ridicole.

La qualità non c'è, e non perché inseriscano gay/gente di colore o che, ma perché le storie sono tutte sbiadite dal dovercele inserire per forza. Guardi qualcosa e sai già come andrà a finire, sai già che ci sarà almeno un personaggio gay, anche se nella storia non serve dichiarare l'orientamento di nessuno.

Non dico sia sbagliato a priori, ma se la qualità scende perché deve essere tutto calmierato allora... Anche no.

Ci sono bellissimi film con protagonisti omosessuali e non conosco amici che si sono lamentati di guardarlo, anzi. Con Netflix succede il contrario.
Per dirne una, Elite era una semplice serie adolescenziale, godibile per quanto semplice. L'ultima stagione è praticamente una cosa inguardabile...

L'elfo nero però è Amazon Prime

Sam

Ha ragione da stravendere e non sono un fan di Musk... Anzi...

Stefano Lodo

Qui ha proprio ragione, e non solo per quanto riguarda Netflix, ormai sta tendenza del politicamente corretto sta invadendo ogni trasmissione o pubblicità anche qui in Italia.
Il vero problema non sta tanto nel fare vedere minoranze o storie gay/lesbo ma nel metterle in ogni contesto, forzatamente, anche quando la storia non ne ha il bisogno, o potrebbe essere raccontata senza minimamente andare a scomodare gli orientamenti sessuali dei protagonisti. Veramente stanno stancando, ormai stanno facendo razzismo al contrario!

HeiSiri
HeiSiri

Ti sei superato
*standing ovation*

HeiSiri

Grazie, mi veniva in mente solo una certa parola. So messo male :/

HeiSiri

Non sia mai che qualcuno offenda qualche tua serie preferita

HeiSiri

Il gatto è di colore, non è accurato

Funz

Allora non hai capito cosa ha scritto lui o quello che hai scritto tu :p

LaVeraVerità

Direi proprio di no

mister x

ha sparlato di Netflix e la piattaforma è crollata in borsa. Devo decidermi di abbandonare il lavoro che faccio e passare le giornate a investire in borsa in base a ogni caxxata che dice/scrive!

X Wave

Io sono nella minoranza e l'ho detto anche per quelli che non commentano per evitare questo genere di discussioni!
Non c'è bisogno di essere neri, asiatici, lgbt o quello che vuoi per dire quando una cosa è esagerata e tende al ridicolo, altrimenti è intolleranza di nuovo!

X Wave

No, infatti non sono in quella categoria eppure ho commentato lo stesso!
Magari può essere la maggioranza ma non è tutto bianco e nero ..... è come se io dicessi che non ho interesse per il calcio e tu mi dici che non mi piacciono gli sports quando ce ne sono altri centinaia da fare!
Se alcune cose sono esagerate e ridicole non c'è bisogno di essere neri, lgbt o la minoranza che vuoi per dirlo, altrimenti si va un'intolleranza all'altra.
Questo anche per tutti quelli che non commentano appunto per evitare questo genere di discussioni!

Funz

Sai che hai scritto 20 righe sostanzialmente per dargli ragione? Sarai mica uno dei "distratti" di cui parlava?

Funz

Il "nero muscoloso che poi fa una brutta fine" (cit.)

Funz

Perché? E' già un'immigrata greca (antica, o forse tracia, o chi lo sa)

Android

Riprova Vivo X80 Pro con Android 13: una Vivo sempre più intrigante | Video

Amazon

Cyber Monday 2022: tutte le offerte, sconti e promozioni in diretta da non perdere

Offerte

Yeppon Cyber Monday: migliori offerte su smart TV, elettrodomestici, PC e altro

HDMotori.it

Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in Hybrid: le differenze spiegate bene!