Spotify, nuova acquisizione: obiettivo trasformare i programmi radio in podcast

17 Dicembre 2021 4

Spotify ha annunciato l’acquisizione di Whooshkaa, un’azienda di servizi audio con sede in Australia, che offre a creator indipendenti, editori, emittenti e brand una piattaforma end-to-end di hosting, distribuzione, monetizzazione e tracciamento di audio on-demand.

Grazie a una tecnologia proprietaria, l'azienda australiana consente a emittenti radiofoniche di trasformare i loro contenuti audio già esistenti in contenuti podcast. Questa acquisizione, si legge in una nota, è mirata ad integrare questo particolare tipo di tecnologia con la suite Megaphone, acquisita a sua volta di recente, che ha permesso a Spotify di offrire agli editori di podcast strumenti innovativi per monetizzare maggiormente con i loro contenuti.

Il leader globale dell'audio digitale, Spotify, ha individuato il talento della tecnologia di livello mondiale di Whooshkaa e ha reso la nostra attività e il nostro team la sua prima acquisizione australiana. Con oltre 381 milioni di ascoltatori mensili e con il recente sorpasso di un miliardo di euro di entrate pubblicitarie quest'anno, Spotify apre una finestra di opportunità per l'innovativo team di Whooshkaa.

Rob Loewenthal, fondatore e CEO di Whooshkaa.

L'acquisizione, inoltre, potrebbe apportare anche altri benefici alla piattaforma. Whooshkaa, infatti, utilizza anche tecnologia speech-to-text (e text-to-speech), strumenti per integrazione della smart home e strumenti di podcasting di livello "enterprise". Ipotizzabile quindi, anche se non menzionata, la possibilità di utilizzare questa tecnologia per trascrivere automaticamente i podcast.

Spotify sta puntando molto sui podcast e sta continuando ad arricchire la sua piattaforma di nuove funzionalità. Dal mese scorso, ricordiamo, sono arrivati anche in Italia i podcast in abbonamento. Nelle scorse ore, invece, Spotify ha annunciato l'introduzione delle valutazioni dei podcast, i "Podcast Rating", che consentono agli utenti di valutare un episodio con voto compreso tra 1 e 5 stelle.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alexander

L'hanno detto loro che l'avrebbero messo l'audio HiFi, facevano più bella figura a non dire nulla

DesignUtopia

Era meglio quando il mondo dei podcast era nella mani di Apple.

Supa Hot Fire 2

per i testi (fatti male, anzi malissimo) ha impiegato anni.
dai loro del tempo, mica possono darti questo e quello subito.

Alexander

L'audio HiFi che doveva arrivare a fine 2021?

Alta definizione

Recensione TCL C835: LCD Mini LED “entry-level” con prestazioni da “top di gamma”

Windows

Recensione Corsair Hydro X Series: il liquid cooling custom fatto semplice

Articolo

Prime Video: tutti i film e le serie TV in arrivo ad aprile 2023

Android

Recensione Samsung Galaxy S23 Plus: 3 motivi per sceglierlo e 3 per non farlo