GAO boccia le proteste di Blue Origin per l'appalto NASA sul lander lunare

31 Luglio 2021 18

Il GAO (Government Accountability Office) ha sentenziato che la protesta messa in piedi da Blue Origin nei confronti del contratto NASA per la realizzazione del lander lunare, non ha basi solide e pertanto non può essere presa in considerazione. La decisione conferma che la NASA ha agito nel pieno rispetto della legge sui contratti scegliendo SpaceX come unica azienda partner.

La proteste di Blue Origin e Dynetics erano cominciate ad aprile, quando accusarono la NASA di aver preso una decisione conflittuale con la legge sui contratti, assegnando a SpaceX il compito di realizzare il lander lunare per le future missioni Artemis. Un contratto da 2,9 miliardi di dollari che non fu digerito soprattutto da Jeff Bezos.

Se da un lato la NASA aveva detto precedentemente che avrebbe potuto scegliere fino a due società, dall'altro il GAO ha stabilito che non esisteva nessun impegno formale a farlo. Immediato l'apprezzamento di Elon Musk riguardo la decisione, il cui tweet non lascia spazio a molte interpretazioni.

La decisione della NASA è arrivata dopo che il congresso ha concesso solo un quarto dei 3 miliardi di dollari di finanziamenti promessi per lo sviluppo del lander lunare. Se Blue Origin ha sempre sostenuto che l'agenzia spaziale avrebbe dovuto rivedere il programma di sviluppo riorganizzandolo sulla base dei soldi a disposizione, la decisione del GAO rema contro questa tesi respingendola in toto.

Ma Blue Origin potrebbe avere tra le mani ancora una possibilità, ossia portare la questione alla US Court of Federal Claims, l'unica altra arena legale per le controversie su diatribe contrattuali di questa natura.

La proposta di Blue Origin per la realizzazione del lander lunare Blue Moon prevedeva un contratto da 6 miliardi di dollari, grazie ai quali l'azienda si impegnava a lavorare assieme ad altri subappaltatori tra cui Northrop Grumman e Lockheed Martin. Ma proprio di recente Jeff Bezos ha rimescolato le carte offrendo alla NASA uno sconto da ben 2 miliardi di dollari sul contratto e promettendo di finanziare di tasca sua una missione dimostrativa. L'offerta è ancora valida nonostante la decisione del GAO, dunque potrebbero esserci ancora sviluppi sulla questione.

La NASA si è tuttavia detta felice dalla sentenza, in primis perché la solleva da qualunque presunta violazione legislativa, e poi perché tale decisione permette all'agenzia di continuare a sviluppare un piano concreto per le prime missioni del programma Artemis.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da interteria a 676 euro oppure da ePrice a 788 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ombra Alberto

Invece lo è.. più stadi aumentano possibilità di incidenti oltre che aumentare la complessità e costo del progetto.

In 60 anni nn avevamo alternative e si è seguito quel concetto dandolo per scontato. Per fortuna ora lo stiamo abbandonando.

Rigelleo

Ricordiamoci che finora Blue Origin ha realizzato poco più che un otto volante... di conseguenza il suo cliente di riferimento più che la NASA dovrebbe essere Disney World...

derapage

Bezos ha guadagnato circa 9 MILIARDI al mese nel 2020... dopo quella multa non credo che dovrà mangiare pane e acqua!

Protodeux

veramente elon in tutto quel che fa guarda anche al design, che deve piacere a lui. infatti ha detto che non gliene frega niente se cybertruck sarà un fallimento, perché a lui piace.

Protodeux

Il fallo non è male come idea, ma come ha spiegato Elon il suo design è meglio: tutto sta nella punta che deve essere molto acuminata, come i razzi usati dai super cattivi nei cartoni animati.

Protodeux

Mai una gioia per il povero Bezos. Prima gli tolgono il meritato titolo di astronauta, poi non gli permettono di dare i 2 miliardi di mazzetta alla NASA per scavalcare SpaceX sulle concessioni governative.

Insomma, lascia il ruolo di CEO di Amazon per andare a giocare coi razzi come il buon Elon, però scopre che gli fa il cul0 un giro sì e l'altro pure. Immagino ormai debba essere frustrato a morte.

Gianluca Olla

Il fatto di avere più o meno stadi non è un problema tecnico, i razzi a più stadi sono usati da 60anni e sono ben conosciuti dagli ingegneri. È un problema di costi, il razzo in soli due stadi e riutilizzabile è vincente come idea.

salvatore esposito

avrà ridotto gli stipendi perché non è arrivato primo, così ci paga la multa.
sarò contento quando sarà costretto a versare i miliardi di euro di Iva non versati in Italia

Ombra Alberto

Secondo voi vince un lander che ha 3 o 4 stadi o un lander fatto di 1 stadio? Meno elementi soggetti ad errore.

Anche con solo questa considerazione spacex vince su tutti.

camillo777

Con un razzo a forma di pisello poi

scopp

Infatti non è per l'estetica che Blue origin ha perso l'appalto...

Andre

Nel campo dei razzi riutilizzabili, l'ESA sta lavorando al Programma Themis. Il primo lancio di test dovrebbe essere nel 2023. Sempre con ArianeGroup. Non so poi che scopo abbia questo razzo, se deve andare su altri pianeti/satelliti o se è solo suborbitale e simili.

Fonte: esa. int/Enabling_Support/Space_Engineering_Technology/ESA_plans_demonstration_of_a_reusable_rocket_stage

boosook

Bene, speriamo che ora finisca questo patetico siparietto di Bezos astronauta.

tulipanonero1990

È comunque un bene che ci sia, ci servono più aziende possibili che investano nel settore. Farebbe piacere nascesse qualcosa anche a livello europeo. Abbiamo le colonie francesi in Sud America da usare per i lanci.

momentarybliss

Aggiungiamo la multa da 888 milioni di dollari appena inflitta ad Amazon dal CNPD lussemburghese per violazione del GDPR, non è un buonissimo momento per Bezos, dopo il successo del volo suborbitale

winzozzlagdroidiphogna

se vabbè, son render.
Come se le navicelle spaziali avessero maggior bisogno di estetica rispetto all'usabilità.

Gilgamesh Uruk

ogni volta che si parla di blue origin è perchè rosica, davvero una triste azienda e un orrendo marketing.
spero almeno che non vengano trattati come i dipendenti di amazon.

questo voleva battere elon musk con una navicella anni 60 nel 2021, neanche in africa lo avrebbero appoggiato
https://uploads.disquscdn.c...

Apple

Tutti gli iPhone 13 sono arrivati: unboxing e le nostre prime impressioni | Video

Apple

Scopriamo insieme tutti gli iPhone 13 | Replay del live unboxing

Android

Samsung One UI 4 con Android 12: vi mostriamo la beta per i Galaxy S21 | VIDEO

Tecnologia

Inspiration4: la missione termina con l'ammaraggio, è un successo | Video