Forbes Billionaires 2021, ecco chi sono le persone più ricche del mondo

06 Aprile 2021 255

Nella 35a lista annuale redatta da Forbes ci sono 493 nuovi miliardari, di cui 210 provenienti dalla Cina e Hong Kong e altri 98 dagli Stati Uniti. In totale sono 2.755 i miliardari, 660 più dello scorso anno, con il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, che guarda tutti dall'alto per il quarto anno consecutivo.

Nonostante la pandemia che ha letteralmente sconvolto le economie mondiali, oltre che mettere in ginocchio tantissime attività commerciali, la classifica Forbes Billionaires evidenzia invece un record per i più ricchi del mondo che hanno visto i loro patrimoni aumentare di circa 5.000 miliardi di dollari, passando dagli 8.000 di miliardi di dollari della classifica 2020 a ben 13,1 mila miliardi di dollari. Il settore tech è stato uno di quelli che ha tratto maggior profitto dalla crisi sanitaria.

Secondo quanto ha affermato Randall Lane, Chief Content Officer di Forbes:

"I molto, molto ricchi sono diventati molto, molto più ricchi"

Patrimonio netto della persona più ricca del mondo

Bezos è al primo posto per il quarto anno consecutivo. Amazon lo sta letteralmente coprendo d'oro e la pandemia ha ulteriormente accelerato la sua crescita. Bezos ha messo in tasca altri 64 miliardi di dollari raggiungendo un patrimonio complessivo di 177 miliardi di dollari. A partire dal terzo trimestre dell'anno, Bezos lascerà la carica di amministratore delegato di Amazon.

Alle sue spalle c'è Elon Musk, il CEO di Tesla e di SpaceX, che ha fatto un incredibile balzo in avanti rispetto al 31° posto che occupava nella classifica 2020, incrementando il suo patrimonio di ben 126,4 miliardi di dollari. Musk è passato in un solo anno da 24,6 miliardi di dollari a 151 miliardi di dollari toccando anche la vetta a inizio anno. La sua scommessa sulla mobilità elettrica, iniziata nel 2003, sta risultando sicuramente vincente: le sue azioni sono aumentate del 703%.

Il CEO di Tesla, Elon Musk

Nei top five ci sono poi Bernard Arnault, amministratore delegato della società di beni di lusso LVMH e proprietario di Louis Vuitton, Christian Dior e Sephora, il fondatore di Microsoft, Bill Gates e Mark Zuckerberg, l'amministratore delegato del gruppo Facebook che ha visto aumentare le sue azioni dell'80% nel 2020 Per la priva volta in oltre vent'anni, Warren Buffett è uscito dai primi cinque ma può sicuramente consolarsi con i suoi 96 miliardi di dollari. Mukesh Ambani è diventato la persona più ricca dell’Asia.

LA TOP TEN DELLA FORBES BILLIONAIRES

I primi dieci più ricchi del mondo hanno un patrimonio totale di 1.115 miliardi di dollari, in netto aumento rispetto ai 686 miliardi di dollari del 2019.

  • Jeff Bezos: 177 miliardi di dollari
  • Elon Musk: 151 miliardi di dollari
  • Bernard Arnault: 150 miliardi di dollari
  • Bill Gates: 124 miliardi di dollari
  • Mark Zuckerberg: 97 miliardi di dollari
  • Warren Buffett: 96 miliardi di dollari
  • Larry Ellison: 93 miliardi di dollari
  • Larry Page: 91,5 miliardi di dollari
  • Sergey Brin: 89 miliardi di dollari
  • Mukesh Ambani: 84,5 miliardi di dollari
QUALCHE CURIOSITÀ

Negli Stati Uniti c'è ancora il più alto numero di miliardari, 724 (in crescita rispetto ai 614 del 2019), ma la Cina sta arrivando ed è ora a quota 698. A seguire, l'India con 140 miliardari. Nel complesso, i miliardari europei hanno guadagnato mille miliardi di dollari nell’ultimo anno.

I paesi con il maggior numero di miliardari

105 miliardari hanno meno di 40 anni, i più giovani sono il 18enne Kevin David Lehmann, che ha ricevuto dal padre la sua quota della catena dm-drogerie mkt, e il 24enne Austin Russell, fondatore della Luminar Technologies). Ben 1.975 miliardari (il 72% della lista) si sono "fatti da soli", senza aver ereditato nulla.

Interessante notare che 493 "new entry" devono la loro fortuna alle criptovalute, alle SPAC - società appartenenti alla categoria dei cosiddetti "veicoli societari d'investimento" - IPO e assistenza sanitaria connessa alla pandemia. Dalla lista sono uscite 61 persone e 23 sono decedute.

Nei primi 50 ci sono sette donne: Francoise Bettencourt Meyers è la nipote del fondatore di L'Oreal e la donna più ricca del mondo con un patrimonio di 73,6 miliardi di dollari.

Nei primi 50 in classifica ci sono sette donne
I PIÙ RICCHI IN ITALIA
Il fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio

In Italia, al primo posto con un patrimonio netto di 25,8 miliardi di dollari (62° nella generale), c'è il fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio. In seconda posizione c'è Massimiliana Landini che ha ereditato la Menarini.

A seguire, Giorgio Armani, con un patrimonio netto stimato di 7,7 miliardi di dollari, Giuseppe De’Longhi, Alberto Bombassei, il presidente di Brembo e l'investitore Shaul Shani. Per la prima volta in 22° posizione, con un patrimonio di 2 miliardi, c'è John Elkann.

Dalla classifica italiana è stato escluso Giovanni Ferrero che, con un patrimonio di 35,1 miliardi di dollari, è il più ricco del Belgio (40° nella generale), dove ha ora la sua residenza. Esclusi, per lo stesso motivo, anche Giorgio e Augusto Perfetti e Stefano Pessina.


255

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
SteDS

Il Fabio De Luigi dell'alta finanza :D :D

paul giatti

sarebbe una soluzione all'obesità galoppante:
panini che fanno dimagrire anzichè ingrassare,grazie agli antigrassi

e anticarboidrati
;)

Rettore Università di Disqus

Può trovarli solo presso la nostra facoltà di tuttologia applicata.

Aristarco

e la gogna

Aristarco

ma li trovo online o sono dentro di me (sbagliati)?

the_joker_IT

veramente io ti ho fatto l'esempio degli USA ma pure qui sfruttando i paradisi fiscali pagano una quantità ridicola di tasse... cos'è sparita l'aura di magnificenza per un sistema truffaldino di sfruttamento sistematico?

tulipanonero1990

Non prendertela con Amazon se è l'Europa stessa a consentirlo. Don't blame the player, blame the game.

the_joker_IT

sai anche che in pratica SE pagano tasse ne pagano pochissime? Nel 2018 non solo non hanno pagato 1$ di tasse su un ricavo di 10,8 miliardi di dollari ma hanno ottenuto anche rimborsi fiscali? Ti pare una roba normale?

Shotgun

non mi sembra che gli eredi dei Romanoff abbiano ereditato niente

fedeoasis
Vittorio

E nel medioevo c'era pure lo ius primae noctis.

Zimidibidubilu

Mi sembrava serio.

Arale's Poopoo

Correlazione e causa sono cose diverse.

Ipotizzando pure un tetto massimo al patrimonio di una persona, nessuno ti garantisce che quei soldi andrebbero allo spazzino.

Anzi, un Bezos qualsiasi avrebbe tutto l´interesse a raggiungere il patrimonio massimo, vendere tutto e farsi la bella vita, stessa cosa per ogni singolo proprietario che arriva dopo di lui, con buona pace per gli investimenti e/o la crescita degli stipendi.

Tra le altre cose il ragionamento é sbagliato perché parliamo di patrimonio, per la maggior parte investito, e non di soldi sul conto corrente.
Paradossalmente Bezos domani potrebbe sbarazzarsi di tutte le azioni Amazon che detiene. Il denaro che ottiene peró non é quello nominale odierno, ma sará molto piú basso perché la borsa valori viene inondata di azioni Amazon che prima non erano sul mercato.

La stessa cosa, con ripercussioni ovviamente ancora maggiori, si avrebbe se Amazon dovesse fallire.

Arale's Poopoo

Si tratta di patrimonio totale, non dei soldi che hanno in banca.

Se Amazon domani dovesse fallire Bezos si ritroverebbe con le pezze al cxlo, relativamente al patrimonio che ha adesso, in quanto viene considerato il valore totale di tutte le proprietá, quindi nel caso di Bezos parliamo principalmente di Amazon, Blue Horizon e Washington Post.

Allo stesso modo io potrei aver comprato 100 azioni di Amazon e tenere in banca giusto 1000€.
Il mio patrimonio non sará 1000€ ma 301 000 €. ;)
A cui aggiungere eventualmente case di proprietá ecc. ecc.

Internauta

Avere delle idee non giustifica il possedimento di "ricchezza" illimitato. Stai muovendo soldi e li stai togliendo a un sacco di persone.
Io sto bene, non ho bisogno di altri soldi, ma parlo di chi non ha nulla e accetterebbe anche di fare lo spazzino se pagato normalmente. Purtroppo lo spazzino non viene pagato più bene, nonostante svolgesse un'attività di tutto rispetto, così come il contadino non guadagna granchè, nonostante fornisse un bene di importanza vitale.

Mauro B

Esatto, ma lì entriamo nel mondo delle società parastatali o statali che tra arabi, cinesi e russi sono enigmi inespugnabili...

Zimidibidubilu
il mondo si divide in due categorie:


-Chi crede ai miti, come questo che il mondo debba seguire questo corso
-Chi è libero dai miti

Il giudizio su chi sia cret1n0 lo lasciamo a chi sente il bisogno di sentirsi superiore agli altri.

tulipanonero1990

ho passato tre anni tra Usa e Canada, lo so. Forse a New York si ha addirittura una visione sbilanciata nel senso opposto. Però si so quello di cui parli, still, resto del parere che verranno presi provvedimenti a breve, quanto radicali non so (non mi aspetto stravolgimenti).

arrabunk

Vivo a New York un terzo dell'anno, dovresti seguire l'informazione qui per capire che peso hanno le multinazionali. Da fuori la visione è meno nitida.

The Evil Queen

A parte il discorso sulla disuguaglianza, la voglia di fare meglio è senz’altro positiva, ma bisogna vedere in che contesto, e con quali mezzi.
Ma comunque pazienza, tutti guardano il proprio orticello, anche per il covid finché qualcuno non ci passa, continuerà a fregarsene.
La società è priva di valori e di senso civico alla base.

tulipanonero1990

sto temporeggiando di proposito a comprare casa, prevedo una ondata di aste giudiziarie da qui a un paio di anni

luca bandini

il mondo si divide in due categorie:
- chi ha seguito il suo corso ed è questa classifica
- i cr£tin1 che lo prendevano in giro ;)
https://uploads.disquscdn.c...

Vittorio

O banalmente posseggono società non quotate, tipo aramco.

marco

ma sicuro, difatti mi sembrava strano che già dopo quasi 10gg non avessi sentito di licenziamenti in blocco. mi ero proprio perso la notizia del rinvio.

tulipanonero1990

So bene come guadagna Amazon, ci ho messo un pò di soldi, nel mio piccolo mi leggo le analisi relative ad ogni bilancio. E quindi? Cosa c'entra? Una azienda che ha investito in ricerca e sviluppo in un settore ad alto valore aggiunto, non poteva forse farlo anche qualche IT nostrana invece di puntare a tagli di costi, esternalizzazioni e tutele di mercato da parte del legislatore?

Vittorio

Ci sono quelli di cui è possibile calcolare il patrimonio facilmente.
Calcolare il patrimonio di un re saudita è assai complesso.

the_joker_IT

ma tu lo sai che amazon non guadagna praticamente nulla dal settore logistica il cui saldo è prossimo allo zero? I VERI soldi li fa con i server. Prova a ragionare e forse ci arrivi.

tulipanonero1990

Ed è più che legittimo, la diseguaglianza fa bene, è il motore del mondo, così come la concorrenza, la rivalità e la voglia di fare meglio. Le alternative le abbiamo viste tutti, per quasi mezzo secolo, a due passi da casa.

The Evil Queen

Eh certo.
Finché il mondo non sarà unito, ci sarà egoismo a profusione.
Omettere un soccorso stradale è reato, perché in questo caso dovrebbe essere diverso?
Perché non vuoi che nessuno ti tocchi il macchinone, l’aperitivo, le vacanze a Ibiza e il completo griffato ....è quella la verità.

tulipanonero1990

un altro milione, sicuro, almeno. Pieno di aziende bollite ancor prima del covid, a sto giro verranno spazzate via in molte.

tulipanonero1990

Non ti è chiaro che le regole c'è chi le segue e chi le scrive mi sa.

tulipanonero1990

Ma proprio no,. dissento con tutte le mie forze, questo non è in nessunissimo modo un mio problema. Legittimo occuparsene, ma su base di adesione spontanea. Nessuno dica agli altri come utilizzare quanto ha.

The Evil Queen

Io sono il primo che condanna la sovrappopolazione.
Ma non essere così limitato, è un problema mondiale.
Il controllo delle nascite dovrebbe essere obbligatorio in tutto il mondo.
Detto questo, vanno sicuramente aiutati, ognuno dovrebbe fare la propria parte, ma In base alle proprie risorse.
Questo significa che tutti i vip, i calciatori, gli influencer e i politici dovrebbero essere in prima linea.

The Evil Queen

SvEgLia!
Te stai paragonando di farsi una doccia, diritto sacrosanto, all’avere così tanti soldi da non sapere cosa farsene.
Se c’è gente che muore di sete va aiutata in maniera massiccia, non bisogna fare una misera raccolta fondi tanto per, che non serve a nulla.
“Eh ma, lui ha intelligenza, spirito di sacrificio, furbizia, e l’operaio no, QuInDi È GiUsTo che AbBia PoChI SoLdi”.
I propri pregi sarebbero da mettere a disposizione della comunità per averne un beneficio collettivo, e non per accumulare denaro come invasati.
Ma comunque certo, finché la mentalità generale sarà questa, saremo tutti ominidi davvero.

Zimidibidubilu
Quindi anche tu hai un problema psichiatrico nel scrivere in un blog, con un computer

Gli hai attribuito un significato che non ha espresso. Si parlava di accumulo di ricchezze e del desiderio di accumularne sempre di più (che è la cosa malata che spinge queste persone a fare queste cose senza senso), non di avere un computer.
Lui non ha espresso il desiderio di accumulare all'infinito, quindi la tua risposta non ha senso.

arrabunk

Non ti è chiaro come funziona una società quotata.

Zimidibidubilu

Ovviamentela cosa va valutata. Ma chi è che ha BISOGNO di più?
Nessuno, questo è il punto ed è proprio perché nessuno ha BISOGNO di più di uno/due ma anche tre milioni che si capisce che siamo di fronte ad un fenomeno psiciatrico e i malati di mente devono essere resi innocui dalla collettività.
Invece vengono addirittura presi a modello, una specie di follia collettiva.

Flagship

Per un povero vero... tu sei un super ricco. Non Bill Gates.
Quindi anche tu hai un problema psichiatrico nel scrivere in un blog, con un computer, mentre lui non ha nulla da mangiare.
Misurate le cose solo su voi stessi.

marco

non è scaduto il 31 marzo?
ps. ok non avevo letto della nuova proroga, a questo punto immagino non sarà ancora nemmeno l'ultima... ho paura di ciò che accadrà :D

marco

forse un milione è un'operazione un po' drastica :D

Flagship

Solito ragionamento da ominide.
C'è gente che muore di sete al mondo... tu invece ogni volta che ti fai una doccia consumi dai 30 ai 50 litri d'acqua.
Scrivi dal tuo cellulare/ computer e possiedi ogni bene superfluo. Ma la gente muore di fame. Evidentemente però ti va bene così. Ma fai la morale ai super ricchi. Per uno che non ha nulla... tu sei il super ricco. Non quelli della lista.
Svegliati ragazzino!

Zimidibidubilu

Discorso del presidente Mujica alle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile

https://www.youtube.com/watch?v=fNDj7lwEva0

Insomma, irrealistico mica tanto.
Ad ogni modo sì, hai aiutato un'altra persona e non solo.
Continuo a non capire quest'avversione verso il reddito di cittadinanza, preso da gente che avrebbe comunque preso sussidi statali, regionali e comunali e è indigente, spesso con un cervello così chiuso che più di spazzare a terra non può fare e nessuno vuole che lo faccia.
In Italia non muore di fame nessuno, che lo si faccia in un modo chiaro e semplice o in dieci complessi il risultato finale non cambia, non muore di fame.

tulipanonero1990

Si ma non è un caso realistico, io nel mio piccolo ho adottato un percettore di RDC a distanza, questo è il contributo che la società mi chiede di fare. Che almeno lo mandassero qui ad aiutarmi col lavoro, sia mai che impari a fare qualcosa di utile.

Hai parlato di "procreare".
Voglio dire, i bambini dei poveri, anche se sono 10 in un famiglia che ne può tenere mezzo, vanno sostenuti da tutti e senza fargli mancare niente.

tulipanonero1990

Quali bambini? Io vedo solo capelli grigi da quando sono tornato in Italia.

Si tocca anche il tuo quando si parla di bambini.
Viviamo in comunità.
Se poi parli di Africa, nessuno ti tocca nulla.

makeka94

e i loro beni andranno comunque a figli e/o paranti, tranne Gates che ha scelto di donarne una buona parte alla sua morte.

Non provo fastidio per la loro ricchezza, provo disgusto per la loro evasione fiscale - elusione.
E anche per la continua e costante delocalizzazione verso i paesi più poveri possibile.
Perché? Perché la ricchezza, nella moderna società, esiste ed è considerata accettabile solo se migliora in proporzione la vita della comunità cui appartieni.
Se hai un'idea particolare o se decidi di investire in qualcosa che si dimostra corretto, bene così, si crea e si sviluppa insieme, in comunità, così che tutti attorno a te migliorano la loro vita anche grazie al tuo impegno e sei ricambiato non solo con la gratificazione sociale, ma anche con beni materiali.
Quando però il gioco si rompe, cioè il singolo accumula e non si percepisce il bene verso la comunità, ma al contrario si sente puzza di marcio, bene, quello è un problema.
In quel preciso momento ci si sta comportando come un'associazione criminale.
Cosa distingue un'associazione criminale e un mafioso da un normale lavoratore e da una normale azienda?
Che appunto la seconda lavora per la comunità e da questa viene sostenuta e ricambiata, la prima lavora esclusivamente per arricchire il proprio patrimonio, senza scrupoli legislativi né tantomeno morali.
Anche la mafia vende un prodotto come la droga e la prostituzione, aiuta a vincere le gare ecc.
Anche la mafia permette a tanta gente di accumulare ricchezza e dà dei servizi, migliori spesso di quello che offre il resto della comunità.
Il problema è che appunto non gioca nel tessuto sociale, non permette a TUTTA la comunità di svilupparsi, non paga le tasse se non in briciola parte, è un parassita che arricchisce se stessa impoverendo gli altri.
Molti multimiliardari sono mal visti perché, in forma ovviamente MINORE rispetto alla mafia, si percepisce che fanno similmente, che giocano sul filo.
Per carità, non lo fanno, Bezos ha tanti dipendenti, paga le tasse, se Amazon guadagna 10 certamente ancora dà al reato della comunità 15, assolutamente.
Però si ha la percezione che dovrebbe dare 30 alla comunità, non so se mi sono spiegato.
Tutto qui.

tulipanonero1990

Vedila in questo modo, andando in quei paesi contribuiscono a fornirgli una base industriale che altrimenti non avrebbero. Sui lavoratori minorili vero, ci sono stati degli scandali, in particolare nel settore abbigliamento e calzature, spero che oggi siano molto più circoscritti. Però va anche detto che spesso erano aziende in appalto, quindi non gestite direttamente dalle multinazionali.

Android

Recensione Samsung Galaxy A54: il telefono da consigliare con un solo sfidante

Alta definizione

Recensione TCL C835: LCD Mini LED “entry-level” con prestazioni da “top di gamma”

Articolo

Netflix, tutti i film e le serie TV in arrivo ad aprile 2023

Windows

Recensione Corsair Hydro X Series: il liquid cooling custom fatto semplice