Super Cashback addio? Intanto spuntano nuovi trucchi per scalare la classifica

01 Marzo 2021 658

A due mesi di distanza dall'inizio del programma, il Super Cashback continua a far discutere. Mentre il programma Cashback di Stato sta funzionando bene, o perlomeno questa è l'impressione generale considerato che una decina di giorni fa sono stati erogati i primi rimborsi relativi al periodo straordinario di dicembre, lo stesso discorso non vale per il Super Cashback, nato per premiare i cittadini più "virtuosi", intesi come assidui utilizzatori di pagamenti elettronici.

Nelle ultime settimane infatti si sono moltiplicati i trucchi per gonfiare il numero di transazioni e rientrare così nei primi 100.000 consumatori che, avendo totalizzato il maggior numero di transazioni con moneta elettronica, riceveranno il bonus extra da 1.500 euro.

Un premio evidentemente molto ambito, considerata la laboriosità dei sotterfugi a cui si sono dimostrati disposti alcuni utenti, a iniziare da chi ha deciso di sfruttare le serate funestate dal coprifuoco per trascorrere del tempo ai distributori di carburante facendo il maggior numero di transazioni possibili: anche 70 in un'ora per importi esigui, approfittando dell'assenza degli addetti - e di altri automobilisti scocciati - nelle ore notturne.

NUOVI TRUCCHI PER VECCHIE VOLPI

Ma forse non c'è limite al multiforme ingegno che muove gli ossessi del Super Cashback, ed eccoci alla notizia del giorno: a quanto pare, diverse persone avrebbero acquistato un POS portatile SumUp, registrato il proprio IBAN e iniziato ad "auto-pagarsi" facendo scattare una transazione. SumUp avrebbe avvisato molti esercenti che la cosa non è permessa, e non rientra nemmeno nel regolamento stesso del cashback. Inoltre, visto che su questo tipo di transazioni ci sono delle commissioni a cui non si applica l'azzeramento per spese sotto i 5 euro previsto per il circuito Pagobancomat, il comportamento potrebbe rivelarsi controproducente.

Secondo quanto riportato da una fonte giornalistica, un altro capitolo riguarderebbe invece Satispay, che permetterebbe di fare diverse transazioni anche per somme molto esigue, ad esempio un caffè da 1 euro suddiviso in 5 "rate" da 0,20 euro l'una; in questo caso il gestore potrebbe scegliere di non opporsi perché l'operazione non avrebbe costi per lui, a differenza di quanto accade con i gestori dei distributori di carburante, costretti a sobbarcarsi le commissioni per ogni transazione effettuata.

Ma, ammesso che sia vero trattandosi di voci di corridoio, la novità forse più sorprendente riguarda dei "benefattori ignoti": utenti che invierebbero pochi centesimi a esercenti a caso su Satispay, senza mai aver messo piede o acquistato alcunché nel bar o nel negozio in questione, nella speranza che il commerciante accetti i soldi regalati per avere una transazione in più, magari da 0,1 euro; il che, vale la pena sottolinearlo, non è affatto la norma.

Come ha spiegato la stessa Satispay infatti, le occorrenze di questi episodi, sia quello della suddivisione di spese in piccole "rate" sia quello dei benefattori ignoti, sono quantitativamente poco rilevanti:

"Satispay pone sempre attenzione a situazioni che possono sembrare anomale, come dichiarato più volte in passato. Si è sempre trattato di casi isolati e la partenza del piano Cashless non ha incrementato tali numeriche al punto da trasformarle in un trend. Gli esempi riportati, dal caffè alle donazioni di pochi centesimi, non possono che stimolare l'ovvia considerazione che utenti ed esercenti conniventi in comportamenti chiaramente non corretti dovranno anche essere pronti a prendersi le proprie responsabilità. Infatti, seppur apparentemente superfluo, è bene ricordare che il senso della spinta verso i pagamenti elettronici è la loro tracciabilità. Infine, fortunatamente, è anche bene ricordare che la maggior parte dei consumatori ed esercenti sono persone oneste e per questo, crediamo, che non vi siano trend degni di nota al momento".

A CHE PUNTO È LA CLASSIFICA

Dando un'occhiata al numero spropositato di transazioni dei primi in classifica, già a gennaio era stata sollevata l'ipotesi che qualcuno stesse approfittando di alcune lacune nelle norme, ma la situazione è andata rapidamente peggiorando, al punto che ormai è veramente difficile farsi strada verso la vetta della classifica.

Ad oggi infatti il 100.00 utente in classifica ha 113 transazioni, cioè quasi 1,9 al giorno, 13 la settimana e 56,5 al mese dall'inizio del periodo semestrale valido per Cashback e Super Cashback, ovvero il 1 gennaio; e si parla solo del fanalino di coda, la soglia che divide chi riceverebbe il premio da chi no. C'è poi da considerare lo scarto di qualche giorno necessario per la contabilizzazione delle transazioni, e anche il fatto che la classifica è provvisoria perché quella definitiva sarà pubblicata il 10 luglio 2021.

SUPER CASHBACK ADDIO?

Purtroppo la pratica, seppur scorretta e deprecabile poiché spesso va a colpire gli impianti di erogazione e in generale chi prende parte in modo corretto all'iniziativa, non costituisce alcun illecito, come avevamo già sottolineato in passato. Le modalità stabilite per assegnare il Super Cashback non vietano di eseguire più pagamenti ravvicinati e non stabiliscono alcuna soglia minima di importo, esponendosi così agli abusi di questo tipo.

Di certo c'è che molti si sono rivolti al Ministero dell'Econmia e delle Finanze chiedendo a gran voce di porre un argine alla situazione, a partire dalla Federazione Italiana Impianti Stradali Carburanti.

Ad oggi non ci sono novità effettive se non quelle relegabili al campo delle ipotesi, come l'introduzione di un algoritmo in grado di individuare i pagamenti ravvicinati (a cui dovrebbe necessariamente affiancarsi anche un adeguamento delle norme del Cashback, altrimenti sarebbe inutile) o la cancellazione del Super Cashback in toto, ammesso che sia possibile a programma già avviato.

Bisognerà vedere come si muoverà il governo Draghi su questo fronte: come spiega oggi La Stampa, il Ministero ha 15 giorni di tempo per rimettere mano al Recovery Plan e, in base alle indicazioni date dal premier nel suo discorso programmatico, il Piano nazionale di ripresa e resilienza dovrà essere rafforzato in due aspetti principali, cioè la definizione degli obiettivi strategici e il potenziamento del capitolo delle riforme, indicandone meglio gli effetti.

In questa ottica, il Recovery plan sarà probabilmente "ripulito" da molti microprogetti che non rispondono alla lettera ai parametri europei, e tra questi potrebbero rientrare proprio i 5 miliardi di euro destinati a finanziare il Cashback, che potrebbero venir dirottati su progetti di maggior resa. Chissà se, dopo tanto affaccendarsi, dovremo prematuramente dire addio al Cashback di Stato?

Nota: articolo aggiornato il 2 marzo 2021 con le dichiarazioni di Satispay.


658

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
The martian

Il cashback non sarà cancellato ma il MEF e la GdF sono già al lavoro per modificarlo.

Questo è uno dei titoli che si leggono in rete dove si dice che guarderanno con attenzione le micro spese ravvicinate in particolare ai distributori col seff service.

Magari modificano l'algoritmo con effetto retroattivo, a me non cambierebbe nulla.

salvatore esposito

è così che fai tu?

Kamgusta

per fermarla devi fare una nuova legge... cosa non proprio semplice e veloce. e devi prevedere rimborsi ed indennizzi per chi ha aderito al programma e ha perso l'occasione di vincere. dato che hanno già previsto distinti archi temporali:
2. La misura del rimborso di cui al comma 1 e' determinata con
riferimento ai seguenti periodi:
a) 1° gennaio 2021 - 30 giugno 2021;
b) 1° luglio 2021 - 31 dicembre 2021;
c) 1° gennaio 2022 - 30 giugno 2022.
la cosa più logica e semplice è terminarla dopo aver fatto finire il periodo e quindi riallocare altrove le risorse stanziate.
insomma i furbetti verranno comunque premiati.

salvatore esposito

tu hai detto che non può essere fermato perché è legge... questa è affermazione decisamente falsa.
la realtà è che deve e può essere fermata anche se non nell'immediato, perché è una boiata pazzesca ed è follia difendere un provvedimento che fa bene solo a furbetti truffaldini

Vinvag

Il coprifuoco finisce alle 5. Tra le 5 e le 7 ai distributori non si ferma quasi nessuno. Adiacenti agli ipermercati nemmeno fino a mezz'ora dopo l'apertura.

Vinvag

Seriamo che fermino questa follia. Io sto giocando sporco per sabotare (legalmente) una legge così idiota. Se lo eliminano ho raggiunto il mio obiettivo.. Se mi daranno i 1.500 € fessi loro: li considererò come un indennizzo per tutti i disagi provocati dalla colonizzazione digitale che ci impongono al grido "bisogna civilizzare il buon selvaggio".

michi17

Mah, secondo me quel giorno a settimana in cui fai 0 transazioni si bilancia tranquillamente con ils abato o la domenica in cui magari ne fai 4. Se condo me la media delle transazioni giornaliere appunto non è un valore significativo perchè probabilmente ci sono tanti morti di fame con 20 transazioni al giorno in cima alla lista, ma secondo me nella seconda metà dei 100mila "primi in classifica" ci sono anche tante persone normali. Ripeto, non difendo l'iniziativa, che è una ca**ta colossale perché incentiva appunto le transazioni minuscole per fare numero e disincentiva l'uso della carta per le transazioni più grosse imponendo un tetto max al cashback.

Kamgusta

ah bhe se continuano fino a giugno io mi becco i miei soldoni ed è proprio come ho detto io... stralol

salvatore esposito

falso, legge di stato può essere fermata da altra legge di stato, ma non può essere retroattiva, quindi potrebbero continuare la farsa fino a giugno e poi tanti saluti... un po' di soldi risparmiati da utilizzare in cose serie

salvatore esposito

basta che nell'arco di un'ora cambi almeno la carta di credito e/o esercente, altrimenti verrà conteggiata solo la transazione di importo maggiore... superata l'ora dalla serie di transazioni, verrà conteggiata eventuale seconda transazione e così via...
in questo modo il furbetto lo inibisci.
detto questo, reputo totalmente ridicola questa cosa del cash back e mi auguro che la pianino di sprecare così i soldi delle tasse

il Gorilla con gli Occhiali

Non sono d'accordo.

GianTT

Si anche io, però stavo magari 1-2 giorni a settimana in trasferta a dormire fuori, quindi non abbastanza da renderlo un valore medio

GianTT

Alla macchinetta pagavi con carta? Io riuscivo solo con l'app del gestore, che però dovevo ricaricare prima, quindi dubito contasse come transazione. Altrimenti sì, anche più di 4-5

salvatore esposito

lol... credo che il tuo precedente account (e tutti i precedenti) è stato bannato per le continue offese rivolte ad altri utenti.
questo tuo nuovo potrebbe essere bannato per spam.
ti consiglio di imparare un po' di educazione prima di tornare e magari il prossimo sarà più longevo

salvatore esposito

è decisamente di più di un caso su 60 milioni.
il fatto è che è palesemente un provvedimento che fa acqua da tutte le parti e c'è pure gente che difende quel governicchio di incapaci.
ora da vedere quest'altro (non molto differente dal precedente) cosa sarà incapace di fare, sperando mi smentiscano perché abbiamo seriamente bisogno di un governo serio

dario Rossi
The martian

rileggi quello che ho scritto, l'hai riassunto male;hai scritto solo inesattezze, fai perdere tempo.

Kamgusta

allora il senso è questo: se tu davvero tieni gli scontrini e poi li visioni uno per uno per verificare che l'app io li conteggi e addirittura hai tempo e voglia di farti le seghine con non so quale ente magico per i 3 centesimi che non ti hanno conteggiato, hai dei problemi più grandi di cui occuparti, fidati.

The martian

se sei a posto e non hai niente da dire sul cashback non capisco il senso dell'intervento

Kamgusta

Probabile il fatto che siamo poveri come la me.da, con gli stipendi fra i più bassi d'Europa e la tassazione fra le più alte d'Europa c'entri un pochino.

Kamgusta

ma 0,1 centesimi non esiste neppure come moneta... e prima hai detto 10 centesimi.
una goleador costa 10 centesimi potrò essere libero di comprarla e pagarla con la carta o no? devo avere lo spicciolino dietro?

Kamgusta

il cashback non può essere eliminato perché è una legge di stato... al massimo non lo prorogano e termina a fine anno.

Kamgusta

veramente sono i bibitari che non sono stati abbastanza intelligenti da porre il limite di transazioni

Kamgusta

no io con il cashback sono a posto cucciolone, posizione 30.000

The martian

Non trovo utile il commento.Sul cashback invece hai qualche idea?

Kamgusta

1 caso su 60 milioni di italiani è il nulla, se basi la tua vita sui casi eccezionali non hai capito nulla della stessa

salvatore esposito

quindi I vari esercenti si fanno da soli transazioni tutta la notte per il primato dello scontrino più lungo?
subito dopo cosa dirai? il covid non esiste?

Kamgusta

sinceramente io non vedo nessuno di notte ai distributori... fatevi meno seghe mentali va

Kamgusta

2 transazioni anche il giorno che non hai voglia? il sabato che dormi fino a mezzogiorno? eh no amigo, 2 transazioni fisse per giorno equivalgono almeno a 4 transazioni "circa" per giornata (considerando le giornate vuote) e comincia ad essere fuori della normalità

Kamgusta

dai non piangere cucciolone

To81as

4-5 transazioni in epoca pre-covid era normalissime. La colazione al bar la pagavi con satispay, un paio di caffé alla macchinetta, pranzo pagato con la carta ed eri senza grossi problemi a 4.

Continuerò

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Continuerò

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Continuerò

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Continuerò

Questa la censura che fa HDblog. Rimuove qual-si-asi commento venga segnalato dalla massa. Leggeteli e capirete (mi hanno segnalate persino un commento con la sola parola f* asteriscata, però il commento del tizio che l'ha scritta per primo è ancora lì in bella vista).

dario Rossi
Veronica Lindemann Valenti

È palese la malafede, certo: ma in mancanza di una regola che lo vieti, non stanno infrangendo nulla. Secondo te perché in alcuni paesi la zoofilia è reato e in altri no?

sgarbateLLo

Limitavi a 2 o 3 al giorno presso lo stesso esercente e già segavi alla base il 90% di queste “genialate”

sgarbateLLo

Manca personale per fare tracing e contemporaneamente vaccinare tutti, ma gli operatori sanitari stanno facendo l’impossibile per cercare di fare tutto.
mancano vaccini perché abbiamo aspettato che fossero autorizzati, e quando autorizzati tutti li hanno voluti (giustamente). Questo per non fare come in Regno Unito dove hanno iniziato a vaccinare prima che ci fossero tutti i dati preliminari all’autorizzazione, cosa che se avessimo fatto qui 1 avrebbe provocato polemiche infinite come OGNI cosa in Italia 2 se poi fosse risultato inefficace o peggio pericoloso tutta la storia delle mascherine non certificate sarebbe stata acqua fresca in confronto. C’è poco da buttarla sulla politica, è stato fatto uno sforzo immenso per garantire rapidità e sicurezza ma la coperta è corta

Madfranck

io non mi pongo il problema: sono tutte tranazioni che avrei fatto comunque. non perdo e non guadagno nulla.

Fabrizio

Cioè, secondo te chi fa 20 transazioni da 0,1 centesimi non sta concorrendo in modo sleale e truffaldino rispetto agli altri partecipanti?

eric

....peggio ancora!

axoduss

Io metterei un bel dipende. Un conto sono quelli che truffano facendo transazioni fantasma con Satispay, un altro chi paga 2 caffè al giorno con la carta. Io se non fossi in smart working avrei fisse 3 transazioni al giorno

Minion

evvai... adesso sembra che Draghi annulli tutto... spero da luglio e non per quello gia' in vigore, senno vado all'associazione consumatori e faccio causa allo stato! ^__^'

Mostra 1 nuova risposta

Scusa ma la carta deve necessariamente essere intestata a te, non potevi attivare il cash back con una carta non tua!

Ben

Un bollettino che pago ogni mese finora sempre riconosciuto come transazione, alcuni giorni fa non è passato, qualcuno sa come fare reclamo?

Abarth89

Il problema non sono le 2 transazioni al giorno, se voglio andare a fare la spesa la mattina e la sera e me la pago col bancomat, nessuno lo può vietare, la vergogna è chi fa 15-20 operazioni di 0,80 centesimi al distributore nel giro di un’ora, questi oltre a non dargli un centesimo gli farei pagare anche le commissioni che il titolare dell’esercizio è obbligato a pagare

The martian

Premetto che non ho letto tutta la lunga discussione, sono arrivato a metà e non so quindi se è stato già detto ma da onesto partecipante al cashback evidenzio che il sistema pur con i suoi pros e cons ha i seguenti difetti:

- gli scontrini non hanno lo stesso orario riportato nell'app IO, differiscono anche di ore
-se in uno scontrino poniamo di 10€ (stampato in grosso) ha al suo interno un arrotondamento poniamo 4 cent. allora la cifra nell'app IO figura di 9,96

Questo comporta difficoltà nel controllare gli scontrini (li butto una volta "riconosciuti" nell'app IO) ma la cosa letteralmente imbarazzante dell'app IO e del suo immaturo algoritmo premia furbetti della pompa è che pur usando da Dicembre le carte registrate e andando sempre negli stessi grandi negozi gli scontrini che mancano all'appello sono molti, circa 50.
Addirittura succede che andando due volte nella giornata al supermercato solo uno scontrino risulta valido.Checcazz ?!#@??
Farò reclamo col form Consap.

il Gorilla con gli Occhiali

Purtroppo molti italiani hanno nel DNA fare truffe. Scandalosi davvero!

Thenext1

No, intendo in base a quale regolamento, legge...?

Si banna chi sgarra, ma questi non han fatto niente contrario alle regole.

Accessori

Recensione Amazon Echo Show 10 (3a Generazione), lo smart speaker che ti segue

Tecnologia

Huawei Freebuds 4i con ANC: cuffie true wireless essenziali ma affidabili

Tecnologia

12 aprile 1961, Yuri Gagarin è il primo uomo ad andare nello spazio | Speciale

Mobile

Echo 4° generazione vs Nest Audio: quale scegliere? Tutte le differenze