Spreaker: effetto quarantena, autori e ascoltatori di podcast si moltiplicano

21 Aprile 2020 25

Tra gli effetti della quarantena imposta dall'emergenza coronavirus ce n'è uno forse inaspettato: a quanto pare, gli italiani hanno scoperto il mondo dei podcast. Tra dicembre 2019 e marzo 2020, infatti, la media mensile degli ascolti podcast su Spreaker, piattaforma nata in Italia e dedicata alla creazione, distribuzione e ascolto di podcast e live broadcasting, è aumentata del 50%.

I dati sono stati resi noti da Voxnest, nata dalla fusione di Spreaker con BlogTalkRadio, piattaforma di talk show online degli Stati Uniti, che ha evidenziato come anche gli interessi di ascolto siano cambiati. Meno sport, anche a causa dello stop dei campionati, e più interesse per i podcast introspettivi, dal self-improvement alla spiritualità. Un successo non scontato, se si considera che molte persone sono solite ascoltare i contenuti durante gli spostamenti di lavoro, che in questi mesi si sono inevitabilmente ridotti.

Ma la notizia è un'altra: c'è stato un aumento davvero notevole nella creazione di nuovi podcast, e molti ascoltatori si sono messi in gioco in prima persona diventando creator di contenuti. A partire dal mese di marzo, su Spreaker si è registrato un picco del 500% nell'iscrizione di nuovi podcaster, e anche un relativo aumento di podcast nuovi di pacca, soprattutto nelle categorie Tempo Libero (+700%), Educazione (+600%), Società e Cultura (+600%), Arte (+500%) e Libri (+400%) rispetto al mese di febbraio 2020.


A giudicare dai settori, si può evincere che la creazione di nuovi contenuti risponda a esigenze di intrattenimento, ma anche di necessità: ad esempio, sono diversi gli insegnanti che hanno deciso di mettere a disposizione delle lezioni registrate in podcast per gli alunni costretti alla didattica a distanza. Come ha evidenziato Tonia Maffeo, head of Marketing Voxnest:

"“L’obbligo di restare a casa ha evidentemente prodotto alcuni effetti nel mondo digitale e di conseguenza nel mondo del podcasting, dando agli italiani l’opportunità di scoprire nuovi mezzi di produzione e fruizione di contenuti. Il podcast, per la sua modalità diretta e la sua capacità di creare una relazione informale e intima con chi ascolta, si presta particolarmente ad essere lo strumento di comunicazione più ‘studiato’ durante queste settimane di lockdown.”

D'altronde, anche HDblog si è lanciato nella produzione di un podcast: proprio lo scorso 3 aprile è stato lanciato Intervallo, ideato e condotto da Andrea Nepori. In questo caso però, ve lo assicuriamo, non si è trattato dell'effetto quarantena: il progetto era stato approvato in tempi non sospetti. A proposito, siamo già arrivati alla terza puntata, su Coronavirus e psicologia dei complotti: a seguire tutte le puntate pubblicate.

INTERVALLO: TUTTE LE PUNTATE

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 452 euro oppure da Amazon a 545 euro.

25

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi

E questo l’hai deciso tu?
Allora lo Zoo di 105 (numeri 1 in the world) è il programma più ascoltato d’Italia degli ultimi 20 anni!
Programma che, secondo gli addetti ai lavori, denti gialli ha scopiazzato più e più volte, fai te.

ermo87

Ma quale genio? O fa gossip o sputa veleno

matteo

Io faccio parte dei nuovi podcaster! cercatemi sui social, tutti i siti di podcast (spreaker, g podcast, spotify) o youtube! #TechGineering

troublemaker (Matt)

nessuno di ufficiale, un po' come dire che la pasta è il piatto italiano per eccellenza assieme alla pizza, non lo ha deciso nessuno, però ne parlano tutti i media e il popolo

berto

E chi l'avrebbe deciso?

troublemaker (Matt)

è il programma radiofonico più riuscito di tutte le radio italiane da 10 anni a questa parte.. fai te..

troublemaker (Matt)

più che altro vuole apparire come bravo ragazzo colto e studioso, ma ogni tanto sbrocca pure lui. D'altronde è li per equilibrare le cose, a modo suo

troublemaker (Matt)

se non ne capisci il genio, peggio per te, ti perdi 2 ore di puro godimento

Babi

Chi, denti gialli e quella mezza sega che fa il grosso dietro al microfono?

Ma sì, che sia un perbenista fastidioso mi sembra evidente, però a la zanzara mi sembra eccentui, poi lo sanno solo loro :)

elfabio80

Ma interviene sempre Donato da Varese? È da un po' che non ascolto la Zanzara....era diventata noiosa. Rivoglio Sgarbi contro Vendola, contro Cecchi Paone, contro Di Battista ...numeri.

Alessio Falavena

Mah, alla fine non vuole dire niente. Ad esempio credo che molte web radio abbiano ampliato i propri orizzonti, io faccio parte di un progetto di una web radio di associazione culturale, da 3 anni, con circa direi un ventina di ore settimanali di trasmissioni di tutti i tipi e da quando c'è la quarantena, chi può ha aumentato le proprie trasmissioni o ne ha fatto nascere di nuove.
Effettivamente gli ascolti sono aumentati direi di un buon 50% quotidiano.
Dal punto di vista mio, che creo un programma musicale, negli anni ho scritto monografie, intervistato artisti da Inghilterra, Olanda, Nuova Zelanda, Ibiza, creato collaborazioni e rubriche e sono pienamente molto oltre a quello che pensavo avrei potuto fare: ne viene fuori un programma che ha il suo piccolo seguito, una bella programmazione e funziona piuttosto bene.
Lo stesso con miei colleghi, tra l'altro in diversi casi con qualità assolutamente di livello, sia in termini tecnici che di scrittura.

Desmond Hume

non credo, anche fuori dalla zanzara su la7 è un emerito co******

Non credo proprio.

Parenzo lo fa apposta, non si capisce?

ermo87

Che schifo Cruciani, in pochi saprebbero fare peggio

E gli audiolibri?
Ci sono anche quelli.

troublemaker (Matt)

eccome, bisogna apprezzare la dicotomia tra i due, il contraddittorio. Potrebbero essere molti i candidati ad antagonista di Cruciani, ma il Crux ha scelto lui e mi fido della sua scelta. Adesso Parenzo trasmette dal "bunker" (casa sua, quartiere Parioli, Roma) "costruito dal Mossad" come dice sempre nelle intro il mitico Cruciani.

Desmond Hume

non reggo Parenzo, c'è ancora? Farebbe nascere l'antisemitismo pure ai sionisti più convinti.

troublemaker (Matt)

2 ore di "la zanzara" al giorno, toglie il medico di torno.

Scrofalo

Ascolta o leggi un libro, certo.
La spazzatura che producono invece migliaia di improvvisati intrattenitori... Anche no, grazie.

MatitaNera

Sciocchezze.

GTX88

Comunque non basta un microfono per fare un podcast interessante...

Massimiliano Frampi

se sono aumentati i podcast penso che sia lo stesso per gli audible,quindi libri letti da una voce ergo sono aumentate le "letture"(meglio dire gli ascolti) dei libri

MatitaNera

Ma leggete un libro invece di questi 'contenuti'...

Mobile

Recensione Google Pixel Buds 2: le vere rivali delle AirPods Pro per Android

Android

Recensione Samsung Galaxy A31: fa numero ma non graffia

Amazon

Fuori Tutto TV! Su Amazon tantissime offerte su TV da non perdere

Android

Recensione Galaxy A51 5G, la porta d'ingresso per il 5G di Samsung