Tra psicosi, incoerenza e tech: storia del Coronavirus che ha fatto crollare il MWC

13 Febbraio 2020 379

Il Coronavirus divide, questo è l'unico dato certo che possiamo avere oggi. Opinioni discordanti, numeri poco chiari, psicosi da un lato, normale influenza dall'altro. Da settimane su tutti i giornali e su tutte le pagine web, ma concretamente da ieri sera, il Coronavirus ha preso maggior forza mediatica all'interno del settore Tech a causa dell'annullamento del MWC 2020 da parte della GSMA.

Prima di arrivare al punto focale di questo articolo - la coerenza di comportamento - facciamo un piccolo riassunto molto generale. Secondo il più accreditato epidemiologo cinese, Zhong Nanshan, il punto di flessione dell'epidemia - ovvero il giorno in cui il numero delle nuove infezioni sarà minore rispetto a quello precedente - potrebbe arrivare tra metà e fine febbraio. Decisamente più cauta la posizione della WHO (World Health Organization) che ha chiaramente detto come sia ancora troppo presto per fare una simile previsione. Sebbene il numero di casi fuori dalla Cina stia diminuendo, dentro i confini è aumentato esponenzialmente oggi 13 febbraio, a causa di un diverso metodo di rilevazione (anche chi ha i sintomi può esser considerato come "infetto" in Cina così da ricevere trattamenti più celeri). 

Ufficialmente la WHO riporta oltre 60.000 infezioni da COVID-19 (nome ufficiale) e oltre 1.300 morti, numeri importanti che impongono l'allerta nel mondo intero. Tuttavia c'è una precisazione da fare, ovvero che fuori dalla Cina ci sono stati solo due morti (uno ad Hong Kong ed uno nelle Filippine) e che l'epicentro è la tristemente nota Wuhan, che conta con la sua provincia di Hubei ben 45.000 casi. 

Non c'è da scherzare sul tema, le ripercussioni di questa crisi sanitaria saranno tante e complesse, si intersecano sul piano umanitario, politico/sociale (è appena stato rimosso il governatore di Hubei), economico e culturale. La paura è tale che uno a uno, come i pezzi di un domino, sono caduti i tasselli che reggono da tanti anni perfino il Mobile World Congress di Barcellona lontano decine di migliaia di km, da poco cancellato ufficialmente proprio a causa delle rinunce degli espositori. Ma perché proprio questo evento?

LA PAURA CHE DIVENTA PSICOSI
La mappa delle infezioni con la lista dei paesi e relativi casi all'11 febbraio | Credits:Cnn

Temere i grandi assembramenti di persone è più che legittimo in questo frangente, vista l'alta trasmissività del virus nessuno vuol correre rischi non strettamente necessari e, non a caso, si sono attivati dei protocolli mai visti prima: rotte aeree dalla Cina quasi tutte interrotte (le tre compagnie americane di bandiera hanno addirittura posticipato il blocco fino a fine aprile), libertà di movimento estremamente limitata nelle province più a rischio e perfino droni polizia che dall'alto impartiscono ordini. Misure eccezionali che probabilmente stanno riuscendo nell'intento: confinare il più possibile il virus in Cina al fine di evitare o rendere minima la diffusione in Europa e altri continenti.

Ma se il COVID-19 è davvero così pericoloso fuori dalla Cina, tale da imporre la cancellazione di un evento come la fiera mondiale del Mobile, perché si stanno comunque tenendo in questi giorni altre manifestazioni simili, con decine di migliaia di persone, e nessuno ne parla? 

Vi faccio un esempio: dall'11 al 14 di febbraio 2020, quindi proprio in questo momento, si sta tenendo come di consueto ad Amsterdam l'ISE (Integrated System Europe), la "più grande fiera dell'audio video al mondo" secondo quanto affermato sullo stesso sito ufficiale. Nel 2019 questa kermesse ha contato più di 1.300 espositori e 81.000 visitatori da tutto il globo, insomma non certo un evento per pochi e le previsioni per il 2020 parlavano di numeri ancora maggiori. 

Ammesso che molti non saranno riusciti a partire dalla Cina a causa del blocco delle tratte aeree, e i numeri alla fine dell'ISE 2020 magari faranno chiarezza (circa il 20% degli stand in meno già previsti dai comproprietari AVIXA e CEDIA), migliaia di persone stanno comunque popolando il RAI di Amsterdam e la domanda sorge spontanea: perché l'ISE è sicuro e il MWC no? Semplice, non c'è una risposta che abbia una vera logica, è stato tutto dettato dalla paura e dalla psicosi mediatica che ha stretto la GSMA fino a strozzarla. 

Nota: l'organizzazione dell'ISE è ovviamente in allerta per l'epidemia e rilascia ogni giorno degli aggiornamenti sul tema, raccomandando chi espone e chi visita di attendersi alle linee guida e precauzioni della WHO (niente strette di mano o contatti, mascherine addosso e pulizia delle mani frequente). 

EMERGENZA FIERA A PIACIMENTO

Curioso ad esempio notare, scorrendo la lista degli espositori, come alcune delle aziende che hanno annullato i loro eventi al MWC, per paura del COVID-19, sono invece presenti ad Amsterdam, tra questi: Cisco, Intel e Sony. Altri come LG hanno invece ritirato su entrambi i fronti stand e delegazioni. All'ISE 2020 ci sono poi numerosissime aziende asiatiche e cinesi, tra cui la Asianda LCD Display, Beijing JS Technology, Chainzone Technology, Changchun Cedar Electronics Technology e tante altre, più o meno note. La lista completa è qui.

Se l'emergenza è tale da portare un simile allarme del mondo "tech" anche in Spagna, dove si contano solo due casi d'infezione, uno in meno che in Italia, perché allora non fermiamo tutto, compresi eventi e presentazioni internazionali che continuano a susseguirsi in questi giorni come in qualsiasi altro momento dell'anno? 

Le mie domande non vogliono certo sottovalutare i rischi connessi al COVID-19 e alla sua pericolosità, ma è chiaro che il circolo vizioso di paure, rinunce e comunicati stampa abbia creato un vortice incontrollabile che costerà a Barcellona almeno 500 milioni di euro, secondo quanto riportato su El Pais. Ma la salute viene prima dei soldi, è chiaro, poco importano le perdite che la GSMA, la municipalità di Barcellona, gli espositori, noi media, gli alberghi, i ristoranti e tutto il mondo connesso alla fiera dovranno pagare, la cosa importante è non rischiare e su questo siamo tutti d'accordo. 

Mi chiedo tuttavia a cosa serva tutta questa precauzione se poi rimane relegata al MWC 2020 ormai defunto. Come detto gli eventi e le presentazioni internazionali continuano imperterrite in Italia e in Europa. Anche la nostra redazione è sempre in viaggio ed esposta ai rischi di ambienti chiusi come gli aerei, aeroporti internazionali e conferenze con centinaia di persone. 

Insomma, se la nostra sicurezza era a rischio a Barcellona, come la cancellazione di tutti quei brand che hanno (giustamente) detto di voler salvaguardare la salute dei dipendenti e non presentarsi al MWC lascia pensare, non lo è anche a Londra, Parigi, Milano o Monaco? 


L'idea che mi sono fatto, forse un po' cinica, è che questo "trambusto europeo" dietro il MWC 2020 sia un'enorme palla di neve come quella dei cartoni animati, che parte piccola piccola e poi viaggia verso valle diventando sempre più grossa, inglobando tutto ciò che incontra. Credo che a questa inaspettata sensibilità mostrata dalle multinazionali del settore abbiano prevalso le ragioni dei loro avvocati, in allerta per possibili ripercussioni finanziarie e d'immagine in caso di infezioni COVID-19 all'interno della fiera, dei loro eventi, incontri o dipendenti. 

Un pensiero più che lecito, giusto e corretto se pensiamo a cosa potrebbe scatenarsi nel momento in cui da un evento simile al MWC 2020, dovesse emergere un caso di Coronavirus: quarantena per tutti, impossibilità di far tornare dipendenti e lavoratori, blocco della città e ripercussioni economiche certe oltre a problemi legali di vario tipo che potrebbero nascere.

Non ultimo il danno di immagine: provate a pensare ad un MWC dove la maggior parte delle immagini, foto, video, contenuti e altro fatte da aziende, addetti ai lavori, operatori, TV e giornali, mostrano persone con mascherine, Stand di produttori con visi coperti e non solo.

UN ESEMPIO REALE DI COME POTREBBERO ESSERE I PROSSIMI EVENTI TECH.

Una psicosi, figlia di una paura legittima e sacrosanta e che nasce sicuramente dalla voglia di non creare rischi per la salute delle persone, che però nasconde anche un forte timore dato dalle ripercussioni che le aziende del settore vogliono scongiurare al netto delle ovvie preoccupazioni che coloro che viaggiano condividono in questo momento.

Adesso, quindi, dalle stesse realtà che hanno mostrato tali precauzioni rinunciando al MWC, ci sarebbe da aspettarsi coerenza fino a che l'allarme della WHO non sarà rientrato. Il nostro calendario degli eventi è già pronto a smentirci con tanti appuntamenti che, a questo punto, vedremo se saranno cancellati... intanto oggi partiamo per un altro viaggio di 48 ore fuori dall'Italia. 

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 508 euro.

379

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Forse non hai letto bene il mio commento: ho detto che il regime comunista cinese è un'alternativa perché funziona, almeno per ora.
Ma il governo cinese non è mica una dittatura simile a quelle novecentesche o alla Gheddafi. È un'esperienza nuova.
Resta però il fatto che l'Europa è economicamente ferma, ma ad esempio gli USA non lo sono e anche all'interno della stessa Europa ci sono Stati e Stati.
Insomma, non vedo per niente come si possa dire che le democrazie sono inefficaci quando appunto hanno permesso lo stile di vita migliore di sempre, al netto di un decennio di crisi su 70 anni di storia.
Possono però diventarlo, questo sicuro, come tutto, perché se i meccanismi si rompono sono problemi.
In Europa l'UE, ad esempio, è un esperimento nuovo e per ora fallimentare. Uno dei motivi, secondo me, è proprio a causa della mancanza di democrazia nell'UE.
Mancando , ad esempio , un'unicità linguistica, manca completamente la stessa possibilità che possa essere davvero democratica e tutto si risolve in accordi tra Stati o soprusi del più grande verso il più piccolo, come è sempre stato.
Quindi, al contrario, stiamo vivendo sulla nostra pelle il peso di una falsa democrazia come è l'UE, nonostante le buone intenzioni.
Ripeto però un concetto fondamentale: tutto è migliorabile.
Per dirti, io votai "sì" alla riforma costituzionale di Renzi, pur non votando Renzi alle elezioni politiche. Quella riforma a me sembrava ottima e modernizzava la nostra democrazia. Ma vabbè, è andata così, un paese di pecore non può capire una riforma così grossa, nessuno ha mai neanche provato a leggerla.
Ad ogni modo i problemi più grandi li abbiamo nella struttura dell'UE.
Io, ad esempio, obbligherei i giornali e telegiornali ad informare sui lavori del parlamento europeo e della commissione.

Riddorck

Si peccato che l'occidente non sia in forte ascesa economica come la cina per esempio. Questo perché mantenere i diritti di tutti ha un costo, gli organi di governo hanno un costo altissimo e molto spesso a causa di rotture interne ai partiti si verificano blocchi e lentezze nell'emendamento delle leggi. Senza contare al fatto che l'elezione dei capi di governo, quasi obbliga i partiti a squallide manovre di marketing per accaparrarsi l'elettorato, magari andando contro il vero benessere del paese.

Perciò si, l'Occidente ha uno "stile di vita", una "qualità della vita" e un "rispetto dei diritti" molto superiore agli altri stati, ma questo non rende la Democrazia una forma di governo efficente, semplicemente è la più giusta e moralmente corretta, ma proprio per questo ha un costo (economico,temporale) enorme che forme di governo totalitarie non hanno.

Riddorck

Come vuoi :)

Quali statisti? L'Occidente democratico è attualmente la regione del mondo con lo stile di vita migliore, quindi sì, è anche il più efficace ed efficiente.

sailand

Se un evento è di una singola azienda non cinese non ci sono aziende cinesi e la discussione era anche su una serie di presentazioni di singoli produttori non annullate nel periodo del mwc annullato, tipo la presentazione samsung a Londra.

Kamgusta

Sì è un peccato

Riddorck

Ci giro spesso e la psicosi supera largamente la reale pericolosità (che comunque c'è, ma non è esagerata come viene fatta passare) :)

Riddorck

Io si :)

Riddorck

Proprio perché è importante salvare delle vite, l'articolo mette in evidenza la necessità di una regolamentazione a livello magari europeo (o internazionale) che valga per tutti gli eventi dello stesso tipo.. Non capisco la polemica

Riddorck
La democrazia non è solo il regime ritenuto più giusto, [...] ma
anche quello più efficace ed efficiente

La maggior parte degli statisti non la pensa come te anzi, proprio il contrario.
Sicuramente è la forma di governo più "giusta" e "moralmente corretta" ma contemporaneamente è anche la meno efficente e la più costosa. Purtroppo

Riddorck

Ma come pensi che viva il "cittadino comune" che va a lavoro, ha una famiglia, etc in un "vero regime"

Riddorck

Da quanto abbiamo sviluppato la tecnologia, il concetto di "selezione naturale" ha perso di significato per noi

Riddorck

Le aziede cinesi ormai sono diffuse in ogni evento di tecnologia famoso

Riddorck

Si se è un influenza senza cura ne vaccino, con una possibilità di contagio più alta

Riddorck

Anche questo COVID-19 uccide solo persone anziane o con immunodeficenze

Riddorck

http://www.librari.beniculturali.it/opencms/export/sites/dgbid/it/documenti/Aggiornamento_equo_compenso/Sondaggio_copia_privata_quorum.pdf

Questi sono i dati. Solo il 10% degli italiani utilizza le memorie esterne per fare davvero una copia privata.

Riddorck

Così entrano con due gambe nel magico mondo delle paure irrazionali, ottimo :)

Riddorck

Sicuro sia una notizia recente? L'unico articolo che ho trovato in merito è questo:

https://www.laleggepertutti.it/52670_aumenta-la-tassa-sulle-memorie-esterne-ma-il-ministro-nasconde-i-dati

Datata 2014...

Riddorck

Un conto è la psicosi generale che sti sta insinuando nel cittadino medio e un altro sono le azioni mirate degli stati atte a limitare il virus, è un po' miope confonderle.
Perciò sono d'accordo sulle misure nazionali adottate, ma non si può negare che la gente è ormai uscita di testa a causa della paura dilagante, basta vedere i ristoranti cinesi vuoti...

ASpIDe2 PIdeAS2

I virus senza un corpo ospite vivo non possono spostarsi... oggi ho sentito però che il governo cinese disinfettera tutte le banconote..... CHE INFORMAZIONE DEL PIFFERO CHE ABBIAMO

csharpino

No la differenza c'è perchè questo virus ha un tasso di infettività di molto superiore a quello della normale influenza e al netto del tasso di mortalità più alto o più basso che sia la sua pericolosità sta nella velocità con cui potrebbe diffondersi se non arginato con conseguenze drammatiche sugli stati per questioni economiche e sociali e sanitarie.

Condiloma Peperlizia

Non dico che la destra sia valida, lavora per i propri interessi. Ma se devo scegliere tra chi fa i propri interessi e chi fa interessi di terzi a scapito dell'economia italiana (centro sinistra), scelgo la prima.

Harry

"sicuramente meno esposti" vedo che la scoppola emiliana vi ha mandato completamente fuori.

Harry
Alex

Muoiono gli anziani dove si può ospedalizzare gente
Se questo virus prendesse il largo morirebbero non solo gli anziani
Sperate che non dilaghi il virus perchè con il collasso sanitario sarebbero cavoli amari per tutti

Alex

Hanno deciso di annullare quando tutti i maggiori espositori avevano annullato
È la solita pagliacciata Europea fatta di gente senza alcuna dignità o coraggio di assumere scelte con la propria testa

xpy

In realtà la preoccupazione maggiore è che arrivi in africa e nelle regioni più povere

xpy

Mi sono espresso male, con "mortale tanto quanto" sottintendevo anche una proporzionalità al numero di infetti, in poche parole se nella storia umana si invertisse la data del primo contagio dei due virus probabilmente non ci sarebbe nessuna differenza

il Gorilla con gli Occhiali

Il Coronavirus è pericoloso ma fuori dalla Cina il rischio è minimo e tutta questa psicosi non la vedo.

Tetsuro P12

Probabilmente la fiera è tanto grande che i rischi sono tanto maggiori; peraltro, come detto, alcuni espositori si sono ritirati. Semmai il danno d'immagine sarebbe dato dalla scarsa partecipazione (rispetto alle precedenti edizioni).

Account Anniversario

Si beh, i virus per funzionare devono anche stare in memoria.

Ragazzo, smetti di fumare ti sta dando alla testa.

RAZO MAYOR

È un rischio d’immagine di cui nessuno vuole farsi carico, perché se malauguratamente qualche dipendente di qualche azienda venisse a mancare per colpa del corona virus sarebbe un danno d’immagine e soprattutto economico difficile d’arginare

RAZO MAYOR

Certo, ma bisogna considerare che la possibilità di morire per colpa del virus è al 2% e chi purtroppo muore sono persone anziane o che hanno gravi patologie alle spalle. Quello che sta succedendo in Cina intendi 1300 persone su 1.300.000.000 persone ?
In ogni caso la psicosi c’è, lo vedi dai discorsi della ggente.

Condiloma Peperlizia

Sicuramente meno esposti.

Giorgio
.wizard.

Quindi secondo te è meglio rischiare il contagio di milioni di persone con eventuali morti annessi? Quando la gente rischia la vita per tornaconti economici mi viene lo schifo personalmente

Dwarven Defender

Fa sempre così con tutti, lascialo perdere...

.wizard.

Basta dire psicosi qua...psicosi la....lo usano ovunque, sul web/tv etc..C'è molta attenzione all'infezione da coronaviru perche (finalmente per una volta) tutti stanno cercando di evitare la sua diffusione in altre zone. Quello che non capiscono molti(quasi tutti) è che se finora ci sono stati solo 2 morti fuori dalla cina è merito proprio a queste misure di sicurezza preventiva che molti chiamate PSICOSI.

leonida73

Hai ragione.... Se c'era invece il traditore verde eravamo in una campana di vetro, al sicuro.... Ma va......

leonida73

Hai ragione... Meglio spargete per bene il contagio, creare psicosi e comunque, come di vede in questo giorni, non fermare le perdite economiche.
Come diceva Hancock: "good job!'

Sei tu che hai risposto per primo, nessuno ti aveva interpellato idiota.

Igi

Aspetta 14 gg

Condiloma Peperlizia

In neanche un mese su 67.000+ contagi sono già morti 1500+ persone, non la paragonerei ad un'influenza standard, inoltre è arrivata in Africa. Attendiamo che ci pensi il PD a farla arrivare in Italia adesso.

Jil.10

Sai che isolarla chirurgicamente significherebbe avrebbe implicazioni economiche (e non solo) senza eguali sul resto del mondo?

Giorgio

Cerca nn sono tuo padre ne tuo amico

csharpino

A sei un'altro di quelli che pensa che la "pericolosità" di un virus dipenda solo dal suo tasso di mortalità!! Andiamo bene...

xpy

Sto parlando al futuro, in passato la normale influenza era mortale tanto quanto, se non di più, del coronavirus

csharpino

Si infatti in cina nessuno si preoccupa di averla o meno la tua "influenza"

Paolo C.

L’influenza annuale fa 1 morto ogni 1000 abitanti. In Italia si sono ammalati in 4 milioni. Vi

Android

24H con Samsung Galaxy S20 Ultra: e il gioco si fa serio

Android

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO

Android

Samsung Galaxy Z Flip (3.300mAh): live batteria terminato alle 23.15 con il 2%

HDMotori.it

Auto elettriche Italia 2020: modelli in commercio, prezzi e autonomia