Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Russia: stop alla vendita di smartphone, PC e TV senza app russe da luglio 2020

22 Novembre 2019 152

La Russia ha appena introdotto una normativa che potrebbe rendere più complicata la vendita di smartphone, PC e Smart TV. Per continuare a distribuirli nella nazione a partire da luglio 2020le aziende dovranno preinstallare nei propri prodotti anche  software realizzati in Russia. La legge non dice che la piattaforma software dovrà comprendere esclusivamente applicazioni sviluppate nel mercato russo, ma impone che le aziende forniscano alternative a quelle provenienti dall'estero.

Per esser chiari, ad esempio, vendere uno smartphone solo con app Microsoft Office sarà vietato, uno con app Office e le equivalenti app russe sarà consentito. E, sempre per fare chiarezza, si parla per ora di app e non anche di sistemi operativi - vero è che un sistema operativo russo a bordo del tablet di un noto produttore cinese è passato agli onori della cronaca nei mesi scorsi, ma in un contesto del tutto differente. 

Oleg Nikolayev, uno dei co-autori del progetto di legge ora approvato, ha spiegato le motivazioni che hanno portato ad adottare un provvedimento che sta facendo discutere: 

Quando acquistiamo dispositivi tecnologici complessi, arrivano già con singole applicazioni preinstallate, principalmente provenienti dall'occidente. Naturalmente quando una persona le vede può ritenere che non sono disponibili alternative nazionali. Se, oltre alle applicazioni preinstallate, offriremo anche quelle russe, gli utenti avranno una possibilità di scelta. 

Yandex Phone: lo smartphone lanciato a fine 2018 da Yandex, la "Google russa"

In teoria ai produttori basterebbe aggiungere qualche app in più alla dotazione di serie dei propri dispositivi tecnologici per soddisfare i requisiti richiesti dalla legge; in pratica le associazioni di categoria hanno già iniziato a storcere il naso. Il RATEK, ad esempio, ha evidenziato come non sarà possibile installare software russo su alcuni dispositivi ed ha prospettato l'ipotesi che le aziende internazionali possano decidere di abbandonare il mercato a causa delle nuove prescrizioni. 

C'è inoltre il timore che l'obbligo di proporre sin da subito applicazioni sviluppate in patria sia dettato non (solo) dal desiderio di promuovere la tecnologia e le risorse nazionali, ma dalla volontà di esercitare un controllo più diretto dell'utenza - ovvero una forma di sorveglianza. Sono preoccupazioni non immotivate, se si pensa che dal 1° novembre scorso è entrata in vigore la normativa che impone di far passare tutto il traffico Internet nazionale attraverso i canali gestiti dal Governo russo


152

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ydlale

Unica cittadinanza avuta è quella italiana dalla nascita, fatto le scuole primarie all'estero, scrivo con una teastiera impostato per la correzione automatica all'inglese.
Vivo a Venezia cannaregio vicino alla stazione di Santa Lucia,

ErCipolla

Posso chiederti cosa intendi per "nostri" giornali? Perché, sempre senza offesa, ma da come scrivi non sembri per niente italiano. Sembri uno straniero che ha imparato l'italiano come seconda lingua (ci sono vari errorini di forma/coniugazione/accoppiamento di genere e numero in tutti i tuoi messaggi, ed espressioni a volte desuete, che anche un italiano "ign0rante" non farebbe, è più tipico di uno che non ha imparato la lingua nativamente). Per questo dubito un della tua buona fede, sembri uno straniero che per lavoro posta propaganda.... sempre senza offesa, magari hai una buona giustificazione in merito, non so...)

ydlale

Ci sono i libri di storia

ErCipolla

Divertente, convinto tu.

ydlale

Noi abbiamo opinioni differente io rispetto il tuo ...però importante non infagare ...... mi puoi indicare qualche articolo che Pechino ha fatto sparire senza motivo senza un capo di accusa ?
Hong kong 6 mesi va avanti una protesta con una violenza senza pari in occidente, non sono spariti nessuno solo 2 morti. Un morto cadendo 2 piano altro morto è un anziano 70tene ...un manifestante gli aveva lanciato un mattone in faccia.

ErCipolla

E allo stesso modo io posso dirti che è a te che hanno inculcato che "va tutto bene" e di non farti troppe domande. Intanto però la lista di gente con opinioni "poco allineate" che ogni anno sparisce è sempre ben nutrita... ma ovviamente tu puoi rispondermi che sono tutte "fake news" stile Donald e lavartene le mani. Però, strana coincidenza, ste cose succedono solo nei regimi... sarà una coincidenza

ydlale

È un cosa che t'hanno inculcato i giornali online attira clik anni che si parla backdoor cinesi finora non ci sono mai state prove ...... in cina e pieno di giornalisti che criticano operato delle istituzioni anzi ti invitano proprio a fare queste critiche ...poi in tutte le culture ci sono dei nervi che non vanno toccati.

L0RE15

Non sono assolutamente d'accordo. Le Lamborghini di oggi non hanno nulla della filosofia delle Lamborghini del fondatore. L'impronta dei tedeschi c'è e si vede lontano un km. La verità è che se non fosse stata salvata ed avesse avuto la fortuna che ha avuto, sarebbe diventato come uno dei tanti marchi di auto italiani di quegli anni: fallita e dimenticata. Se la famiglia Lamborghini fosse ancora proprietaria, oggi le automobili Lamborghini sarebbero decisamente differenti (e io credo comunque di successo).
Pagani è argentino, nato in Argentina, sognava le auto in Argentina, ha avuto aiuti da Fangio (pilota argentino). Che poi abbia fondato la sua fabbrica qui e sia subito corso in Italia perchè la sua vita erano le automobili, beh, mi pare logico visto che era la culla dei motori. In Argentina non avrebbe mai potuto fare quello che ha fatto qui. Ma rimane un'idea di un argentino sviluppata da un argentino con importanti aiuti argentini e che usa da sempre un motore tedesco. Di italiano ci vedo poco nell'anima. Che poi abbia sede in Emilia, abbia da giovane lavorato in Lamborghini e costruisca le sue auto con materiale e manovalanza italiana, ok. Sempre, però, pensando che i motori sono tedeschi, cosa che per me ha molta importanza nel discorso: Ferrari e Lamborghini i motori se li facevano in casa...

Dea1993

guarda che lamborghini l'avevo gia detto chiaramente che non e' piu' italiana, ma sta di fatto che e' nata in italia fondata da un italiano.
insomma e' nata in italia, e' questa la cosa piu' importante, e anzi forse quando era totalmente italiana era anche piu' apprezzata.
questo semplicemente per dire che il successo della lamborghini e' avvenuto quando era italiana, se non fosse stato per il suo fondatore, non sarebbe mai esistita, quindi lascia pure che ci prendiamo il merito (lo stesso vale per tutte quelle altre case automobilistiche che hanno fasso successo quando erano italiane).
cioe' i tedeschi hanno comprato la lamborghini dopo il suo successo e con tutta la sua fama, e il merito lo vuoi dare a loro?
se la lamborghini e' cio' che e', in gran parte e' merito del suo fondatore italiano, non di chi l'ha acquistata.
poi per carita' loro possono averla rilanciata e tutto, ma il successo del marchio e' italiano.

il fondatore della pagani era di origine argentina ma con cittadinanza italiana, e comunque la pagani e' stata fondata in italia, non in argentina.
la maserati non so sinceramente, ma se non sbaglio ha ancora la sede centrale a modena anzi mi pare che sia ancora del tutto italiana (ma potrei sbagliare, non ho trovato nulla a riguardo) e comunque se anche fosse come dici te, vale lo stesso discorso della lamborghini e' pur sempre un prodotto nato in italia, non mi sembra giusto dare i meriti della sua fama ad altri venuti dopo.

ErCipolla

Più che punti di vista è una questione di a cosa sei disposto a rinunciare. Se per te avere tanti utenti 5g e connessioni veloci è così importante che sei disposto a barattarle con la tua libertà di pensiero e opinione, che devo dirti? Mi dispiace per te, vuol dire che ormai sei ben inquadrato e indottrinato.

ErCipolla

Il problema di essere arrestati per una "fake news" è che è il governo che decide cosa è "fake" o no. E infatti sopprime tutte le verità "scomode" e le voci dissidenti, vedi il recente video leakato che mostra torture e abusi di un prigioniero politico, e che è stato possibile pubblicare solo perché girato di nascosto

ydlale

Sono punti vista.
secondo me il Muro serve come un filtro di massa per fake news e influenze negative, pornazzi, guarda apri un pagina a caso pieno di annunci pubblicità inganevoli allungamento del pene 12 in tre giorni, dimagrito 10 kg in 3 giorni
Non giusti che mia figlie 10 anni vede ste cose.
dopo se vuoi e se sei maturo puoi utilizzi VPN che puoi farlo in qualsiasi momento a prezzi pari allo zero.
Considera che abbonamento alla adsl 0,10 al mese per primo anno poi 1,5 euro al mese.
Per mobile 100G 1,30 al mese senza limiti in tutto territori cinese che è tanta roba.
Poi 70% dei utenti 5g entro 2020 da noi forse avremo 0,7 % nel 2020

ydlale

Di fatto sei libero di farlo... ma invece di goderti la vita inizi a produre fake news certo che ti bloccano o peggio ti arrestano.

ydlale

Tibet era cina già 2000 anno fa ... la quale che costruì più tempo buddisti era la regina Wencheng figlie dell'imperatore tang.
Non ebbi mai dei sovrani solo lama non ha mai emesso passaporti né avuto un governo.
Solo padroni (i lama) e servi (popolo)

L0RE15

Tre esempi che aspettavo al varco! :)
Pagani non é italiana: costruisce e ha sede in Italia ma il fondatore ed attuale proprietario è argentino e monta motori Mercedes-AMG da sempre...
Maserati ormai non è più totalmente italiana dopo la fusione recente con PSA di FCA...
Lamborghini non è più italiana dal lontano 1972...

Sono tutte realtà nate in Italia ma poi vendute, svendute o fallite...che oggi, appunto, non sono più italiane...mille altri marchi erano italiani ma non lo sono ed è sbagliato considerarli ancora tali perchè significa solo vivere di ricordi...

Ti dice niente un certo “TIBET”?

I bambini devono giocare con i lego.

ErCipolla

Senza offesa, ma se pensi davvero che una dittatura abbia bisogno di una legge esplicita per farti una "amichevole visitina di rieducazione" o sei in malafede o sei un po' ingenuo. Non ci sono leggi esplicite che vietano le VPN perché non ne hanno bisogno, se decidono che sei un cittadino non ben "allineato" vengono direttamente a bussarti alla porta, e a quel punto la VPN è l'ultimo dei tuoi problemi.

Per quanto riguarda la tua connessione con Ho: certo che funziona, il "great firewall" mica blocca tutto, blocca ciò che il governo non approva (e il resto monitora). Ma il punto è che quando ti connetti in quel modo sei consapevole di essere registrato e monitorato in ogni tua attività online

ydlale

Ci non sono stato da poco in cina ho come operatore HO in cina costa 0.10/mb con sim ho inserita non hai bisogno di VPN per navigare siti us.
Col VPN invece può farlo sempre lo stato non ha mai bloccato è non c'è nessuna legge scritto cinese scritta che non puoi usare il VPN è non c'è stato nessun accusa per l'usato del VPN, mi sono informato.
Non dire stro22ate per informarti

ydlale

Tutto il mondo è paese ... comunque fin'ora la cina non ha ancora invasso nessuno.
Allego la cartina della cina imperiale https://uploads.disquscdn.c...

ydlale

Ma non hai capito che siamo solo una colonia Usa.
Se l'europa si permette di fare una cosa del genere .... ti ricordi come morta la famiglia olivetti??

ydlale

In cina c'è il muro, ma se vuoi puoi tranquillamente usare VPN non c'è nessuno che ti blocca.

SuperDuo

E i bambini? Nessuno pensa ai bambini?

Putin e chi per lui ti sta hakerando il computer da già un bel po' ormai

Bruce Wayne

Apple mette tante app, ma solo tutte facilmente cancellabili tranne telefono, fotocamera, foto, ed App Store.

Bruce Wayne

Lo sai esiste un sistema operativo che come app pre istallate non cancellabili ti mette solo telefono, fotocamera e store delle applicazione. Tutto il resto è cancellabile.

Si chiama iOS. Non so se lo conosci. Provalo.

Bruce Wayne

In Cina vendono con software differente

Bruce Wayne

Non esiste nessun monopolio.
Sono semplicemente tra i migliori al mondo

Se pensi di poter far di meglio fatti le tue app con blackjack e squillo di lusso.

Bruce Wayne

Non chiamerei mafiosetti gli oligarchi russi.

Bruce Wayne

Peccato che lo stipendio russo medio sia di 4k dollari.

Bruce Wayne

50% della popolazione che vive in condizioni di povertà.
Questo nessuno lo dice del buon Putin.

Bruce Wayne

Lascia stare che passati i 40 meglio evitare

ErCipolla

Chiaro che all'atto pratico è così, ma se tu volessi vendere un aggeggio con software completamente "straniero" non sarebbe vietato dalla legge, questo intendo

Dea1993

be dai, ferrari, maserati, pagani, non sono proprio marchi del cavolo.
sopratutto la ferrari e' un marchio che va forte in tutto il mondo.
poi parlando solo di italia (prima si diceva che gli italiani schifano un po le robe italiane), e' pieno di fiat e alfa.
poi ora sara' stata venduta all'audi, ma anche la lamborghini e' nata in italia.
insomma buona parte delle supercar piu' famose sono nate in italia.

Adriano

Io il browser yandex lo uso da un bel po ormai ed è ottimo

L0RE15

In Russia non si sta affatto male. Che poi servirebbe fare delle distinzioni: se uno è pieno di soldi sta bene ovunque, se fa la fame, la fa ovunque. Ad ogni modo tra un po' tra controllo e prelievi forzosi nei conti correnti, controllo delle transazioni finanziarie, dei pagamenti, abolizione del contante e tanto altro, vedrete che se dagli anni 90 in poi scappavano dalla Russia per venire qui, tra un po' da qui si scapperà per andare in Russia! Almeno là, anche se controlli e magagne ci sono, il tutto viene ricambiato con un gran polso per punire i delinquenti e far rispettare le regole di civiltà relativa alla vita sociale: andate a vedere se a Mosca scrivono sui muri o creano mini discariche abusive ad ogni angolo di marciapiede come nelle grandi metropoli italiane...

L0RE15

Eh sì, non è proprio SERATA! ;)

L0RE15

Nelle automobili andiamo forte? Andavamo, una volta… Oggi, a parte Ferrari, (su cui comunque si potrebbe discutere molto) quali case automobilistiche forti 100% italiane sono rimaste?!
La verità è che a noi rimane qualcosa nell'abbigliamento, per il resto i marchi storici forti italiani o sono falliti o sono stati venduti.
Nell'informatica spiccia non abbiamo assolutamente nulla, però abbiamo molto nel settore della ricerca o produzione e progettazione di "parti speciali" (soprattutto nel campo aerospaziale).

Ignoto

Per forza hanno già il monopolio ... whatsapp Facebook Windows Google non mi sembrano cinesi

pollopopo

meno male che la squadra "rossa" dovrebbe lavorare per gli schiavi ops..... "popolo"..... :)

Pinzatrice

Infatti sono tutto meno che anti europeo. Anzi, mi sono sempre definito europeista, anche se non nego di non stimare eccessivamente molti aspetti di questa Unione. Ciò non toglie che anche in Russia si possa vivere normalmente una vita soddisfacente. Certo, è diverso, ma non si sta così male.

ErCipolla

Insomma, impongono la preinstallazione di spyware di stato, come in Cina. Bella me*da.

Beh, attendo l'arrivo dei soliti account-burattini a raccontarci quanto Putin sian un granduomo e dovremmo seguire il saggio esempio sui e degli altri autocrati amici suoi...

Pinzatrice

Invece è vero, purtroppo. Ci sono tantissimi italiani convinti che il made in italy conti poco e che i prodotti italiani siano sopravvalutati. Magari non tu ed io, ma ti assicuro che ce ne sono tantissimi.

ErCipolla

Non sono chissà che gran simpatizzante degli yankee, però non mi risulta che il governo USA imponga che l'elettronica di consumo contenga software americano

Dea1993

cosa avrebbe l'europa per competere con i vari servizi di google? giusto protonmail si potrebbe salvare

Dea1993

non e' vero che noi italiani sminuiamo i nostri prodotti... nei settori in cui andiamo forti, ne siamo tutti fieri e orgogliosi (automobili e abbigliamento per esempio, ma non solo), ma nel mercato smartphone cosa abbiamo? noi non abbiamo nulla, cosa dovremmo fare? imporre ciaoIM? e' ovvio che usiamo software americani che funzionano.
oppure dovremmo inventari un nostro youtube, un nostro provider email (e non parlo delle email dei vari gestori telefonici che fanno schifo), un nostro cloud, ecc...
reinventare sempre la ruota non e' sempre la soluzione migliore

Dea1993

evvivaaa sempre piu' bloatware... ve li meritate se fate cosi'.
invece di impedire di preinstallare applicazioni non strettamente necessarie, questi pretendono di aggiungere ulteriore schifezza inutile per il 90% degli utenti.

ale

Giusto criticare la decisione per carità, però quando lo fanno gli americani va bene? Nel senso che è ovvio che il governo USA spinga l'uso di servizi loro perché li possono controllare, parlo del fatto che è stato ampiamente dimostrato come la NSA abbia accordi con le principali multinazionali informatiche (Google, Microsoft, Apple, ecc) per accedere ai dati degli utenti, a loro detta per prevenire il terrorismo (la scusa che è sempre valida).

La soluzione ideale sarebbe che l'Europa si ribellasse e finanziasse progetti di sviluppo software open source per farsi una dotazione propria di applicazioni e servizi, rispettosi della privacy, e che non mandino i dati personali allo Zio Sam. Al giorno d'oggi dovrebbe essere vista come priorità, vista l'importanza che hanno questi dati.

Invece in Cina è tutt’altra cosa vero?

HDMotori.it

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Games

Xbox, svelate 4 esclusive in arrivo su piattaforme concorrenti

Alta definizione

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO

Windows

Abbiamo rifatto la nostra workstation, ora è tutta ASUS ProArt!