LG LED Signage: il display professionale modulare che si installa senza cavi

29 Giugno 2020 18

LG LED Signage (modello LSAA) è una soluzione innovativa che semplifica la creazione dei LED-wall, un segmento ormai sempre più eterogeneo che abbraccia anche le sale da cinema. Il nuovo display realizzato dal marchio coreano è un prodotto modulare progettato per risparmiare tempo e costi grazie all'assenza di cablaggi aggiuntivi tra i cabinet che compongono i display.

Tutto ruota intorno ad un unico master LED cabinet che misura 600 x 337,5 x 44,9 millimetri. Questo componente fornisce alimentazione e segnale a tutto il display grazie a connettori integrati direttamente sui bordi e non richiede pertanto l'utilizzo di cavi.


In parole povere è sufficiente fissare i moduli che compongono il LED-wall per ottenere immediatamente un'immagine su ciascuno di essi, senza la necessità di collegare ciascuna unità a centraline che forniscono il segnale e l'alimentazione. La procedura semplificata rende più semplice non solo tutta la fase di installazione: anche riconfigurare il display (per cambiare dimensioni o formato) richiede una frazione del tempo solitamente necessario.

Il master LED cabinet permette di raggiungere una risoluzione Ultra HD (3840 x 2160 pixel). Il processore chiamato ad elaborare i segnali è l'AI-powered Image Processor, di fatto la stessa elettronica (con intelligenza artificiale) che troviamo anche sui TV LG di fascia alta.


Le specifiche dichiarate da LG parlano di un un "pixel pitch" (genericamente indicato come il passo, ovvero la distanza tra i pixel) di 1,2 millimetri, un dato che verrà ulteriormente affinato nella seconda metà dell'anno. LG ha infatti in cantiere una versione da meno di 1 millimetro. Questa soluzione prevede che i catodi dei LED siano comuni a più display e collegati ad un unico connettore, per ridurre i consumi energetici e fornire soltanto la tensione necessaria a ciascun subpixel.

Paik Ki-mun senior vice president e head of the Information Display business unit di LG Electronics Business Solutions Company, ha dichiarato:

La serie LSAA di LG stabilisce un nuovo standard per le soluzioni LED signage per il mercato dei display commerciali. L'innovazione tecnologica di cui è dotata la serie LSAA permette a questa soluzione di offrire una qualità delle immagini superiore, una installazione semplificata e un valore aggiunto per i clienti insuperabile, tutte caratteristiche che hanno contribuito alla posizione di leader di LG nel settore dei LED signage.

Il LED signage LSAA sarà disponibile in Europa e in Italia a partire dal mese di agosto.

Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Mobzilla a 426 euro oppure da Unieuro a 499 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LaVeraVerità

https://uploads.disquscdn.c...

Paolo

Mamma sti fanboy

Antonio63333

È un famoso promoter Samsung, ed ovviamente deve parlare male degli Oled visto che Samsung non riesce a produrli ed è ferma sugli Lcd da 20 anni.,..

Antonio63333

Il futuro? Tra 15 anni forse, guarda che LG per quel che riguarda i pannelli TV ha puntato sull'oled che è stato ma tecnologia stupenda ed accessibile economicamente per il mercato consumer. I pannelli non si stampano affatto (a dispetto della concorrenza che li denigra). Si usurano? Certo come qualsiasi altra cosa, si usuravano i CRT, i plasma, e si usurano anche gli Lcd visto che hanno la retroilluminazione costituita da centinaia di led sempre accesi che prima o poi muoiono. Qualsiasi cosa cosa costruita dall'uomo (e l'uomo stesso) si usura. Il punto è dopo quanto tempo si usura, i pannelli Oled hanno come vita, prima che inizi a diminuire la luminosità, 50.000 ore almeno, ciò si traduce in circa 20 anni di funzionamento per un utilizzo di 8 ore al giorno. Non credo che dopo 20 non cambi TV! Quindi smettila di fare propaganda in ogni discussione contro l'Oled. Non ti piacciono? Non li comprare, ma smettila di diffondere bugie.

Antonio63333

Scusa ma dove hai letto che questa tecnologia verrà adottata dal settore consumer? Non c'è scritto da nessuna parte. Di che concorrenza parli se nessuno dei due marchi da te citati ha mai prodotto un TV microled per uso domestico?

Paolo

Se nel primo commento mi parli di OLED è SCONTATO che ti riferisci alla utenza consumer, oltretutto vi siete fatti antichi con questa storia del Ghosting, presente solo anni fa sui primi modelli, e ti ripeto hanno preso in considerazione lo sviluppo del microled per usi tutt'altri che domestici. Lg investe con gli OLED e ci riesce visto che è al vertice, al contrario di altri settori come telefonia

Shane Falco

io non parlavo dell immediato ma del futuro...ovvio che al momento non
hanno senso a livello consumer sia per dimensioni, definizione e
prezzo... :)

Shane Falco

io non parlavo dell immediato ma del futuro...ovvio che al momento non hanno senso a livello consumer sia per dimensioni, definizione e prezzo...

Paolo

Che intendi dire?

LaVeraVerità
Purtroppo parlano a vanvera

Fortunatamente direi. Questo è un periodo di vacche grasse per chi abbia un minimo (ma proprio minimo) quoziente intellettivo. Come dire che in mezzo ai ciechi un orbo ci vede benissimo.

LaVeraVerità

Peccato che questi con i microled non abbiano niente a che vedere.

Antonio63333

Un fald ottimo lo puoi fare anche con un dot pitch maggiore e funzionerebbe benissimo. Il problema è solo il costo, fare una retroilluminazione con centinaia di migliaia di zone indipendenti (devono essere tutte indipendenti altrimenti non serve a nulla averne così tante) costa più di un pannello Oled perché a parte il costo di un pannello simile, c'è il costo dell'elettronica che deve pilotare in sincrono sia la matrice LCD che la matrice retroilluminazione. Basta vedere il prezzo di un Q9f che ha solo qualche centinaia di zone e costa quanto un Oled. Quello che non riuscite a capire è che nel campo consumer il costo è il primo fattore da considerare. Tecnicamente già oggi esistono display LCD perfetti a livello di contrasto e nero, sono quelli a doppia matrice presentati l'anno scorso da Panasonic e prodotti da Sony per il broadcast, ma i costi di un TV con questa tecnologia costerebbero 5/6 volte quello che costa oggi un TV Oled top di gamma. Gli LCD come TV di qualità spariranno non perché non possono tecnicamente essere pari agli Oled, ma perché i costi di produzione sono insostenibili per il consumer. Tu spenderesti 10.000 euro per un TV LCD che ha le stesse prestazioni di un Oled che ne costa 2000?

Antsm90

Esagerato, già negli ultimi 2 anni han fatto passi da gigante.
Comunque con 1.2mm puoi già fare FALD talmente avanzati da essere paragonabili tranquillamente a degli OLED

Paolo

Costi, spazio, condizioni necessarie per una corretta visione...
Purtroppo parlano a vanvera

Antonio63333

Esattamente, senza poi considerare i costi di uno schermo di simili dimensioni...

Antonio63333

Ma hai capito quanto sono lontani dal produrre TV casalinghi con una tecnologia simile? Sono ad un dot pitch di 1,2 mm e sperano di arrivare a 1 mm. Prova a vedere qual'è il dot pitch attuale di un pannello Oled o LCD da 55" 4k. Siamo su dimensioni totalmente diverse. Mettiti l'anima in pace, l'Oled ha almeno altri 15 anni (se non di più) di vita avanti prima che si arrivi ad un dot pitch (ed un costo) accettabile per TV microled.

Paolo

Certo però non dimenticare che se te lo piazzi a casa per arrivare ad una risoluzione 8k avrai un display lungo 4 metri e molto probabilmente dovrai guardarlo a 7-8 metri di distanza.
Visto che parli di OLED, ad oggi questa soluzione ha dei limiti che lo rendono impossibile da utilizzarlo in case comuni e per questo è ancora una volta preferibile l'oled. Al contrario in ambito business e cinema, ma li gli oled non ci sono mai stati, quindi mi dispiace ma temo che lg non abbandonerà gli OLED per il momento visto che nell'home entertainment il micro led è inutilizzabile

Shane Falco

microled anche per lg finalmente...hanno finalmente capito che l'oled si stampa e si deteriora nel tempo...meglio tardi che mai :)

Recensione Sonos Arc: oltre al Dolby Atmos c’è di più

Appunti fotografici: i segreti del ritratto con Amedeo Novelli

DVB-T2: chi, come e quando dovrà cambiare TV? | #HDonAir oggi ore 17

Recensione DJI Mavic Air 2: divertimento e riprese imbattibili