Recensione Garmin Lily, finalmente uno smartwatch compatto e glam

20 Maggio 2021 86

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Protagonista della recensione di oggi è il Lily, smartwatch dalla linea elegante lanciato recentemente da Garmin. Più incentrato sul benessere che sullo sport in senso stretto, è un dispositivo particolare: da spento sembra quasi un normale orologio, ed è di dimensioni contenute, pensato per polsi sottili.

Dunque, almeno a giudicare dalle premesse, un prodotto interessante che scinde il fatto di essere smart da un'estetica troppo tecnica o sportiva, motivo per cui ero molto curiosa di metterlo alla prova. L'ho usato per un po' e devo dire che, al netto dell'assenza del GPS integrato, l'esperienza è stata tutto sommato soddisfacente. Ecco qua com'è andata.

DESIGN: SMART MA ELEGANTE

La prima cosa che salta all'occhio è l'aspetto: curato, compatto, l'ho trovato esteticamente molto piacevole. Lo schermo touch monocromatico scompare quando non lo si utilizza, lasciando il posto alla trama del quadrante, che è diversa per ogni variante di colore.

È molto leggero - si parla di soli 24 grammi - tanto che dopo un po' ci si dimentica di indossarlo, il che torna utile anche per monitorare il sonno notturno. Nella versione Sport che ho provato la cassa è in alluminio e il cinturino da 14 mm, molto morbido, è in silicone e si allaccia come un normale orologio. C'è anche una versione Classic con cassa in acciaio e cinturino in pelle; date le dimensioni non standard, se si vuole cambiare cinturino si deve probabilmente rimanere tra le proposte della casa.

Per svegliarlo basta un tap o una rotazione del polso, ed ecco rivelarsi la sua anima smart: il display TFT LCD da 240x210 pixel è incastonato in una cassa da 34,5 mm, tra le più piccole sul mercato e, come anticipato, è monocromatico. Una caratteristica, quest'ultima, insolita nel panorama odierno degli indossabili, e che tuttavia data la natura del prodotto con sfondo "fisso" non mi è particolarmente dispiaciuta, anzi.


Il touch è abbastanza reattivo, soprattutto dopo aver impostato la sensibilità preferita tramite le impostazioni (io ho scelto la massima, ottenendo dei risultati soddisfacenti), mentre il risveglio con doppio tap o rotazione del polso funziona la maggior parte delle volte ma non è infallibile. La luminosità è automatica - ottima cosa - e la resa è buona, dato che il display è visibile in tutte le condizioni di luce.

Nella parte bassa del display è presente anche un pulsante aptico, molto comodo per la navigazione del menù, mentre per quanto riguarda le watchface è possibile scegliere tra una decina di quadranti d'orologio analogici o digitali; io ho preferito questi ultimi, soprattutto perché le lancette dei primi mi sembravano un po' troppo classiche e poco visibili.

MENÙ E FUNZIONE EMERGENZA

Passando alla navigazione dei menù interni, scorrendo in orizzontale verso destra o sinistra si accede a una serie di schermate principali riepilogative che è possibile scegliere dall'app Garmin; io ad esempio ho scelto di vedere notifiche, contapassi, frequenza cardiaca, meteo, idratazione, riproduzione musicale.

Scorrendo dal bordo superiore verso il basso invece scende un'utile tendina con alcune funzioni rapide (anche queste personalizzabili) che comprendono notifiche, livello di carica, trova telefono, sveglie (il cui orario però si può impostare solo dall'app), modalità non disturbare e una cosa che ho particolarmente apprezzato, ovvero l'allarme assistenza. Si tratta di una funzione che vi permette, con un tap, di inviare la vostra posizione via SMS a un contatto di emergenza che avrete designato; se la situazione rientra, vi basterà pigiare una seconda volta per inviare un secondo SMS dove si dice che state bene.

Non solo: al di là della modalità emergenza, con la funzione Live Track è anche possibile condividere il percorso del vostro allenamento in tempo reale con il contatto predefinito, che in questo caso riceverà una mail con un link alla vostra posizione. Unico neo, Lily non ha il GPS integrato, motivo per cui sarà necessario portare con sé lo smartphone per accedere a queste possibilità.

SPORT, PARAMETRI E FUNZIONALITÀ

Per quanto riguarda le funzioni abbiamo le classiche: monitoraggio della respirazione, Pulse Ox, livello di stress, idratazione con possibilità di impostare memo per ricordarsi di bere, monitoraggio del sonno, del battito cardiaco continuo, del livello energetico, del ciclo e VO2max (massima potenza aerobica).

Il Lily si è rivelato molto veloce nel rilevare il battito e un po' più lento con ossigenazione sangue, ma si conferma l’ottima qualità e affidabilità Garmin nella misura dei parametri, che ho confrontato anche con un pulsossimetro; date le caratteristiche del display, non è possibile visualizzare i grafici direttamente sull'indossabile. Mancano funzionalità accessorie ma a volte utili come l'NFC, l'otturatore e la torcia. Molto bene la vibrazione, personalizzabile su tre livelli.


Passando allo sport, si può dire che il Lily non nasce come sportwatch, differenziandosi in questo dai classici dispositivi Garmin. Quindi le funzioni sportive sono piuttosto basiche: vengono rilevati i passi (in maniera accurata), le calorie bruciate e la distanza percorsa, mentre il monitoraggio degli sport comprende una rosa di classici come camminata, corsa, cardio, pesi, yoga, piscina, ciclismo, tapis roulant, step, pilates ed ellittica.

Per ognuno di questi allenamenti ci sono personalizzazioni minime, come la lunghezza della vasca per il nuoto e la possibilità di impostare obiettivi e alert. Per alcuni sport, come la camminata e la corsa, c'è anche una efficace rilevazione automatica impostabile da app. Unico neo, durante gli allenamenti non si può tornare alla home senza interromperli, ma solo visualizzare alcune pagine riepilogative con l'orario e la riproduzione musicale.

APP E NOTIFICHE

Per chi non la conoscesse già, l'app è l'ottima e rodata Garmin Connect, che comprende un'ampia serie di funzionalità, informazioni e statistiche sui parametri e sulle prestazioni. Io l'ho provata su un Pixel 4a, dunque con una versione stock di Android, ma è compatibile anche con iOS.

Altro punto dirimente, almeno per quanto mi riguarda, è la gestione delle notifiche, che in questo caso risultano ben leggibili sul display e supportano anche le emoticon; non avendo microfono né altoparlanti il Lily non permette di rispondere alle chiamate o mandare messaggi vocali, però è possibile rispondere a notifiche e telefonate con dei messaggi preimpostati.

La sincronizzazione con lo smartphone è ottima, e a doppio senso: quindi, se si cancella una notifica dallo smartwatch questa scomparirà anche dallo smartphone. Le notifiche però vanno eliminate una per una.

AUTONOMIA, PREZZO E CONCLUSIONI

Infine, il capitolo autonomia: la batteria promette di reggere 4 giorni, ma molto dipende da quali funzioni si sceglie di tenere attive, dalla luminosità e dal numero di allenamenti. Personalmente sono arrivata a 4 giorni solo con un utilizzo molto soft e abbastanza parco dal punto di vista energetico, ma con allenamenti più frequenti e tutte le funzioni più energivore attive si arriva massimo a due giorni.

Il caricatore a pinza, comune ad altri indossabili Garmin, è piuttosto curioso e non particolarmente curato dal punto di vista estetico, il che stride con l'aspetto elegante del Lily. Comunque, permette di ricaricarlo da 0% a 100% in un'ora circa.

Il Lily Sport è disponibile in tre colori - bianco, beige e viola - a un prezzo di listino di 199 euro, ma si trova online a circa 180 euro; mentre la versione Classic, disponibile in bronzo, nero o bianco, ha un prezzo di listino di 249 euro.

Cifre non esigue che però potrebbero essere considerate in linea con l'originalità del prodotto: io l'ho trovato molto interessante, e anche se avrei apprezzato la presenza di GPS integrato e NFC, sicuramente va a soddisfare le necessità di una nicchia di utenti che apprezza indossabili smart dall'aspetto decisamente elegante e, soprattutto, pensati per stare a pennello su polsi sottili.

PRO E CONTRO
DESIGNDIMENSIONIAPPALLARME ASSISTENZA E LIVE TRACK
NO GPS INTEGRATONO NFCAUTONOMIA
VIDEO


86

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
androidev

Ah si ? Ma veramente?

Danylo

perche' per farlo sottile devi togliere qualcosa, altrimenti ci sono i fenix6 (ma perche' lo hanno fatto cosi' grosso?)

Nuanda

Appunto quindi un runner serio non correrebbe mai con questo dispositivo...quindi il gps continua ad essere inutile nel caso specifico...

Vash (nncielodikono!!)3rr0r

Atteggiamento diverso. Per me è un peso e una distrazione, mi trovo meglio a uscire senza, lo trovo disintossicante.

Christian Saccani

Se un runner corre con uno smarthone, molto probabilmente ha iniziato a correre da un mese. I casi sono due: o smette nel giro di uno/due mesi (e quindi fa parte di quelli che corrono nella speranza di perdere peso per l'estate), oppure, se continua, si rende conto che correre con uno smartphone è terribilmente scomodo e acquista uno sport watch tipo Garmin 245 rendendosi conto che è decisamente più comodo.

Frankbel

Il non supporto alle emoji non lo trovo un problema, l'importante è il testo, non le faccine. Messaggi troncati, se sono troppo lunghi, ma mai tripli e nemmeno doppi. Infine io l'ho pagato mesi fa 142 euro. Potrebbe fare meglio? Certamente, ad esempio non mi dispiacerebbe l'NFC, ma non mi sento limitato nella ricezione delle notifiche.

Nuanda

Molti....un bacio, un ok, una risata...dai su nel 2021 sostenere che le emoji non sono utilizzate è abbastanza bislacco....praticamente si utilizzano solo quelle...e lo sai pure te, è inutile che ci provi...

vincenzo francesco

Quanti messaggi ti arrivano nel corso di una giornata che constano solo di una emoticon, senza essere accompagnati da nessuna parola?
Son proprio curioso.

SpiritoInquieto

Che ne so, non osservo gli altri... E se sono pure donne coi leggings figurati se posso prestare attenzione ad altro.

Nuanda

te...ma quanti ne incontri che non lo portano? Se sei sincero risponderai quasi nessuno...quindi la polemica sul gps obbligatorio perchè se vado a correre non devo portare lo smartphone è un pò stucchevole a mio avviso....tra l'altro questo non mi pare certo uno sportwatch, ma più un oggetto femminile tipo Pebble.... certo non me lo porterei per correre....

SpiritoInquieto

Io quando corro non porto il telefono. Mi dà fastidio averlo addosso o al braccio o nell'apposito marsupio. Lo porto solo quando faccio cicloturismo perché ho una borsa apposita sulla bici. Oltre che posso aver bisogno di aiuto a chilometri di distanza da casa...

Nuanda

questo è un discorso più sensato...ma la gente che vien qui a fare il grande runner dicendo che non porta il cellulare appreso, a naso non ha mai fatto mezza corsa in vita sua...ma a naso....poi magari ci sono quelle 3-4 persone che vanno senza smartphone per carità, ma sono la nettissima minoranza...

kedwir
Peraltro il gps quello sì che fa durare meno la batteria degli smartwatch.


Anche quello che fa durare di meno la batteria nei cellulari.. con la differenza che se lo smartwatch non dovesse arrivare a sera.. ma ne frego allegramente, lo smartphone invece potrebbe darmi qualche problema. Tra l'altro ho un Bip che se proprio lo stresso tutti i giorni con allenamenti, ci faccio comunque una settimana abbondante..

Romu83

Resto dell'idea che quel COSO per 179e non faccia assolutamente nulla. Il contapassi più costoso della storia.

kedwir

Io traccio tutto con il gps dello smartwatch, non mi scarica il cellulare che invece mi serve per altre cose e mi deve arrivare a fine giornata.. e li porto sempre con me entrambi. Neanche li prendo in considerazione quelli senza gps.

kedwir

Gusti, a me piace tantissimo

Francesco Dell'Ombra

è una cosa che proprio non capisco, anche quando faccio sport voglio essere rintracciabile (e se proprio non voglio metto la modalità aereo) e voglio ascoltare musica, podcast e audiolibri. Peraltro il gps quello sì che fa durare meno la batteria degli smartwatch. Esistono anche telefoni più maneggevoli, come il pixel che ho io, è anche per quello che li preferisco.

Francesco Dell'Ombra

non sai quanto ti sbagli :D

Nuanda

non ho intrapreso nessuna crociata, è semplicemente oggettivo che i Gt hanno un sistema di notifica rimasto all'età della pietra, non è accetabile su un dispositivo di 300 euro il non supporto alle moji, messaggi troncati o che arrivato tripli...per il resto è un'ottimo prodotto io stesso ho provato sia l'Honor Magic 2 che è suo fratello gemello che il Huawei Watch Fit che mi è piaciuto ancora di più.... ma non hanno fatto mezzo passo avanti in campo notifiche, fan beggio di band da 20 euro...questo è oggettivo.

Frankbel

Hai intrapreso una crociata contro il Huawei gt2 quando chi lo usa lo trova completo ed efficiente. Non sono un patito dei prodotti Huawei ma il gt2 non mi fa desiderare upgrade. Le funzioni sportive sono adeguate, le watchfaces continuamente aggiornate, le funzioni monitor vanno bene (soprattutto quelle del sonno), le notifiche mi funzionano TUTTE (non posso vedere immagini, ma vedo chi mi ha scritto e parte del testo), posso gestire la musica, posso rispondere alle telefonate (comodo per chi va in moto), la batteria si carica tre volte al mese se non di meno.
Mi manca solo l'NFC, per il resto non mi serve altro.
Spiegami, cosa manca all'OS basico del GT2? Come ti spieghi il gradimento del 4.6 su Amazon? Quest'ultimo più alto dei suoi competitors?

Vash (nncielodikono!!)3rr0r

Sono andato a verificare e a oggi ancora non va. Avevo letto qualche comunicazione da samsung in merito, evidentemente nulla è stato ancora fatto.

Nuanda

ecco magari smetti di mangiare le patatine pure te ed esci di casa...perchè se vai a correre fammi sapere quanti runners incroci senza smartphone, se arrivi a 5 ti regalo una bambolina....

Frankbel

No. non lo è. Annunciato ma mai realizzato.

SpiritoInquieto

Ecco una persona che non pratica sport. Buone le patatine?

Nuanda

e continua altrettanto ad essere un ragionamento bislacco...io non ho detto che sia meglio o peggio, ho detto che non si possono paragonare...non ha proprio senso il paragone....allora non facciamo uscire più nulla, tanto ce roba vecchia in super svendita svuota magazzino....i werable li fanno di tutti i tipi e di tutte le forme, non è che quello che piace a te piace a tutti figlio mio...ti potrei serenamente dire che oggi comprare un Tizen è un pò da fessi visto che il sistema operativo è stato dismesso.... tanto per dire, pure 79 euro son buttati a mio avviso...

Nuanda

..appunto tanto vale che non abbiano gps....il 90% delle persone infatti il telefono se lo porta comunque appresso, vuoi perchè deve essere rintracciabile o vuoi per ascoltare la musica....quando vado a correre dalle mie parti, le persono che incrocio che non hanno il telefono appreso le puoi contare sulle dita di una mano monca...

Romu83

E' lo stesso ragionamento per cui un telefono di due/tre anni (es. Samsung S9, Iphone 11, ecc.) sono meglio di uno Xiaomi redmi note 9T usciti oggi. Non è detto che se esce oggi è meglio. Tizen è morto. Vero. Ma le tue 3 app continueranno a funzionare, l'NFC andrà, il GPS pure.. E con quel Garmin a 179e non ci fai davvero nulla.
Il fatto che possa essere acquistato da qualcuno significa davvero che la gente oggi è lobotomizzata, assuefatta dal consumismo e non è capace di fare valutazioni oggettive e paragoni prima di acquistare qualcosa.

Romu83

Non mi risulta. Mi puoi linkare dove hai trovato la conferma? Grazie.

Nuanda

Leggi sotto ho spiegato nel dettaglio perché le notifiche sui Garmin son decisamente migliori come gestione....

Frank

beh io ho la band 5 e fa 6-7 giorni, ma anche 5 era di più.
Cosa intendi per notifiche più basiche ? Guardando il video non vedo nulla di particolare, il testo della notifica replicato sulla band, non mi pare niente di evoluto

Stefano Bortoletto

Pensa che io invece mi faccio la domanda opposta, a cosa serve uno smartwatch senza gps? Se non lo uso per tracciare gli allenamenti e devo portarmi dietro il telefono per forza tanto vale…

Nuanda

Perché il sistema operativo è molto più basico di questo, sopratutto lato notifiche.....comunque non è verissimo quello che dici....la mi band 6 fa 5 giorni, il gts2 , gts2 mini pure, solo il gtr 2 supera i 10 giorni....

Nuanda

È semplicemente un paragone bislacco....il Samsung costa quel prezzo perché ha due anni sul groppone e Tizen è morto e stanno svuotando i magazini....ma che senso ha?!?

Nuanda

A te invece arrivano tutti sonetti a rima baciata....ma fammi ilbpiacere dai...

Vash (nncielodikono!!)3rr0r

Samsung pay è abilitato.

Vash (nncielodikono!!)3rr0r

Serve quando fai sport. Viste le dimensioni e peso degli odierni telefoni io ad esempio sono ben felice di uscire a correre senza.

androidev

Un obbrobrio...e ci sono andato leggero...deve essere lo stesso designer della Fiat Duna familiare

Francesco Dell'Ombra

ma a cosa serve il gps negli smartwatch? ma dove va tutta 'sta gente senza telefono???

vincenzo francesco
Romu83

Paragono OGGI due oggetti al valore attuale. Il Samsung oltre ad avere un. SW più veloce offre 10.000 funzioni in più. Cmq compralo pure. Non te lo vieto. Il mondo è bello perché ognuno i suoi soldi li può buttare come vuole.

Frank

ma perchè dura così poco la batteria ? quelli xiaomi durano una settimana con schermino a colori, il monocromatico poteva avere anche senso se portava benefici sulla durata della batteria...

Tiwi

preferisco altro

LuPo

Questa roba farebbe imprecare anche san pietro...

Nuanda

grazie al cavolo, lo paragoni a un oggetto di due anni fa....costa 350 dindi al day one mica 79 euro...quasi il doppio di questo, ma che discorso è...

azi_muth

Boh questi sono quel tipo di ibridi che hanno poco senso.
Come sportwatch è limitato...(spero almeno che sia possibile sincronizzare una fascia cardio nessun orologio è preciso se le pulsazioni salgono) e lo è anche come smartwatch inoltre costa un molto. Mah

Romu83

Sì ma un Samsung galaxy watch gold con cinturino rosa è da donna, è un modello di 2 anni fa per cui oggi costa ZERO (preso a mia moglie in sottocosto a 79e), ha l'NFC, il GPS, le notifiche migliori di un Mi Band ecc. ecc..
Di cosa stiamo parlando? Hanno fatto uscire un orologio ad un prezzo imbarazzante per quello che offre.

Nuanda

l'emoji nelle notifiche ora come ora sono foadamentali....oramai il 99,9% della gente ne fa largo uso e abuso per rispondere ai messaggi, ricevere una notifica sullo smartwatch vuota o al massimo con un punto interrogativo nel 2021 a mio avviso non è proprio il massimo della vita.....io non prenderei proprio in considerazione l'acquisto di un werable che almeno non le supporti parzialmente...

Nuanda

non in questo caso, questo è più un Pebble a mio avviso, non è perchè porti la marca Garmin deve essere a tutti i costi un super sportwatch.....si rivolge proprio ad un altro genere di pubblico, non certo ad un pubblico sportivo...

Nuanda

non è perchè porta la marca Garmin in automatico deve essere un supe sportwatch, questo ètipo un Pebble per donne, è praticamente l'erede del Pebble Circle...cavolo ci devi fare con il gps, la tizia che va a correre e non si porta lo smartphone certo non compra questo ma un altro modello di Garmin...rileva due attività in croce questo....si vuole collocare in un altro ambito, il gps è proprio l'ultima cosa..

Nuanda

a me di rispondere frega il giusto...ma sui Garmin è proprio la notifica gestita meglio,spiego più sotto come funziona se ti interessa, senza che mi ripeto...diciamo che su un Garmin una notifica è gestibile, su una Mi Band no...a volte manco capisci chi te l'ha mandata...

Video recensione

Windows 11 provato: tutte le novità e i cambiamenti del sistema Microsoft | Video

HDMotori.it

Kia EV6: come è fatta e quanto costa? Dotazioni e prezzi in Italia | VIDEO

Amazon

Guida Prime Day 2021: come risparmiare e non perdere sconti, offerte e promozioni

Eventi

HDcafè: arriva il Green Pass, OppoPlus, tanti sorrisi e niente Coca Cola | Replay