Fitbit Sense, la salute a portata di polso | Recensione smartwatch

16 Ottobre 2020 121

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

A differenza di quanto accade per gli smartphone, il mercato degli indossabili non conosce crisi: e se è vero che i dispositivi più venduti sono le cuffie, al secondo posto imperano smartwatch e smartband.

Ed è proprio di uno smartwatch che parleremo oggi: si tratta del nuovo Fitbit Sense. Presentato lo scorso agosto insieme a Versa 3 e Inspire 2, è il nuovo modello di punta della casa, ed è evidentemente orientato al benessere personale a tutto tondo.

L'azienda infatti lo definisce come il suo "primo smartwatch avanzato per il monitoraggio della salute", e in effetti mira ad unire le classiche funzioni smart con una serie di strumenti volti a controllare il proprio stato di salute, oltre che gestire gli allenamenti quotidiani.

Per capire se l'integrazione sia riuscita e come, ho avuto l'occasione di provarlo per qualche giorno; ecco com'è andata.

DESIGN CURATO E PULSANTE APTICO

Cornice in acciaio inossidabile, design curato, morbido cinturino in silicone che si cambia in un clic: il nuovo Fitbit Sense è senz'altro di bell'aspetto, e ricorda da vicino il Versa 2. Il display quadrato AMOLED da 1,58 '' (336 x 336 pixel) è protetto da un vetro Gorilla Glass 3 ed è molto brillante: si legge abbastanza bene in tutte le condizioni di luce, anche sotto i raggi diretti del sole, e ha delle animazioni niente male.

Per gestirne le impostazioni basta sfogliare verso destra la home, e potrete regolarne l'attivazione (manuale o automatica), l'opzione Always On e la luminosità. Il touch screen invece non è reattivo come ci si aspetterebbe: capita spesso di dover scorrere di nuovo per ottenere l'azione desiderata. Di conseguenza, l'esperienza utente non è sempre fluida, ma la speranza è che il disagio sia legato al sistema operativo ancora giovane e possa essere risolto con un prossimo aggiornamento software.


Lo smartwatch è abbastanza leggero, pesa 30 grammi, ma per il mio polso risulta comunque un po' grande. Peccato quindi che, come tanti altri smartwatch che paiono pensati unicamente per polsi grandi, esista una sola misura, col quadrante da 40,48 x 40,48 x 12,35 mm; nel caso specifico però potrebbe essere che le dimensioni siano dovute alla presenza di sensori particolarmente evoluti.

Il Fitbit Sense non ha pulsanti fisici, ma solo un pulsante aptico situato sul lato sinistro della cassa: devo dire che ho un po' faticato ad adattarmici, perché trovo che sia in una posizione scomoda. Per premerlo è necessario stringere entrambi i lati del quadrante e imprimere una certa forza: una pressione breve attiva lo schermo, due pressioni brevi richiamano le 4 app più usate e una pressione lunga apre un'app a scelta tra quelle disponibili, ad esempio Alexa. Personalmente, avrei preferito un pulsante fisico posto sul lato destro del dispositivo ma in buona parte è questione di abitudine.

UN DISPOSITIVO VOTATO ALLA SALUTE

Ciò che distingue il Sense da tanti altri smartwatch, come emerge dalla presentazione del produttore, sono le innumerevoli funzioni dedicate al monitoraggio della salute. Tra queste, la più attesa è senz'altro l'app Fitbit ECG per rilevare la fibrillazione atriale, che ha appena ricevuto il via libera dalla Food and Drug Administration statunitense e il marchio di conformità europea CE. Per utilizzarla basta scaricarla sul proprio Sense direttamente dalla sezione "Gestione dispositivi" dell'app Fitbit per smartphone.

Appoggiando indice e pollice sugli angoli opposti del quadrante per trenta secondi - e assicurandosi di essere seduti, fermi, e con la mano appoggiata sul tavolo - l'app aiuta dunque ad analizzare il ritmo cardiaco, cercando i segnali della fibrillazione atriale. Io non soffro di questa patologia e quindi non posso dire molto in merito perché il mio ritmo è risultato normale, ma lo studio clinico condotto negli USA da Fitbit ha dimostrato la capacità dell'algoritmo di rilevare la fibrillazione atriale da un normale ritmo sinusale con un'affidabilità del 98,7%. I risultati possono poi essere scaricati dall'app e condivisi con il proprio medico.

Restando in tema, il Sense ha anche una funzione di rilevazione continua del battito cardiaco grazie alla tecnologia Pure Pulse 2.0, che monitora la frequenza cardiaca ogni 5 secondi a riposo e ogni secondo durante gli allenamenti con un nuovo sensore a multipropagazione e un algoritmo aggiornato per un risultato più accurato (in linea con la rilevazione del battito effettuata con cronometro). I picchi negativi e positivi vengono segnalati tramite notifiche direttamente sullo smartwatch, e sull'app per smartphone è possibile visualizzare dati più dettagliati.

Ma non è finita qui: grazie al sensore biometrico presente sul retro della cassa, Sense traccia la temperatura cutanea ogni notte per mostrare le variazioni rispetto alla temperatura basale. Una funzione che potrebbe rivelarsi utile anche in tempi di Covid-19, non fosse che per il momento la rilevazione avviene solo durante il sonno (dopo aver indossato lo smartwatch per almeno tre notti) e i dati raccolti non mostrano esplicitamente i gradi centigradi rilevati ma solo la variazione rispetto alla norma.

Anche la misurazione della saturazione dell'ossigeno mi ha lasciata perplessa: non è possibile lanciarla manualmente, ma viene eseguita automaticamente solo di notte e, soprattutto, solo se viene selezionata la watchface dedicata SpO2. Non molto comodo, e un po' limitante.

Infine, il Sense è il primo smartwatch a montare la funzione EDA scan, che misura l'attività elettrodermica per monitorare la risposta del corpo allo stress; si basa sull'attività delle ghiandole sudoripare della pelle, per cui basta sedersi, rilassarsi e coprire il display con la mano opposta avendo cura di toccare tutti e quattro i lati del bordo metallico della cassa dell'orologio perché vengano effettuate tutte le rilevazioni del caso (e per calmarsi); sono disponibili una sessione breve di 2 minuti e una profonda di 60 minuti.

Onestamente, quest'ultima è stata per me una funzione poco utile: al sopraggiungere di un momento di stress la prima cosa che mi viene in mente non è lanciare una scansione EDA, e magari preferirei che, sfruttando gli altri valori rilevati dallo smartwatch, mi venisse piuttosto inviata una notifica di rilassamento prima di toccare il picco massimo, un po' come avviene per il reminder che ogni tot sopraggiunge per ricordarmi di alzarmi e fare un po' di attività motoria.

Forse la funzione tornerà utile a chi fatica a riconoscere i sintomi dello stress, e a chi voglia tenerne traccia sul lungo periodo perché effettivamente è un fattore che incide sul benessere generale: per questo, a maggior ragione troverei più utile un monitoraggio automatico.

E proprio su quest'ultimo punto, ovvero il monitoraggio sul lungo periodo grazie ai dati raccolti, si arriva a una soluzione che mi trova poco concorde: l'app Fitbit per smartphone ha tutta una serie di schede che separatamente forniscono informazioni sui valori sopracitati e anche sul monitoraggio del sonno, del ciclo mestruale, della dieta, del peso e dell'idratazione, ma manca una pagina di sintesi che, appunto, incroci le informazioni per dire se l'utente sta bene o male, insomma per monitorare il benessere nel suo insieme.

Per visualizzare qualcosa di simile, che prende il nome di "pannello metriche di salute" e analizzare la gestione dello stress è necessario iscriversi al piano Premium da 9,99 euro al mese: è vero che l'abbonamento è gratis per sei mesi per chi acquista Fitbit Sense, ma bisogna anche considerare che già il dispositivo di per sé non costa poco.

SPORT E FITNESS

Al tema del benessere si lega anche lo sport, e infatti il Fitbit Sense si rivela un buon compagno per le sessioni di allenamento. Si può selezionare il proprio sport tra bici, circuito, arti marziali, bootcamp, camminata, corsa, ellittica, esercizi a terra, golf, kickboxing, nuoto, pesi, pilates, spinning, step, tapis roulant, tennis, trekking e yoga, oppure affidarsi a Smart Trak per riconoscere automaticamente gli esercizi. Essendo un sistema "aperto", è inoltre possibile installare app di terze parti come Strava.

Resiste all'acqua fino a 50 metri e ha il GPS integrato che permette di visualizzare ritmo e distanza durante gli allenamenti all'aperto, per poi recuperarli su una mappa nell'app Fitbit: la localizzazione è precisa, si aggancia ai satelliti in meno di dieci secondi e le statistiche sono chiare, di agile consultazione; è anche possibile visualizzare il tratto del percorso dove ci si è impegnati di più. Mancano bussola e barometro.

Ha il contapassi, il conta calorie, il sensore per rilevare i piani di scale, la possibilità di impostare degli obiettivi e delle funzioni interessanti come quella che rileva il battito in tempo reale per vedere se ci si trova nella zona brucia grassi, cardio o picco e ottimizzare così l'intensità degli allenamenti. In realtà, registra le attività dell'intera giornata, mostrando in che misura le azioni quotidiane, a partire dalla scelta di fare le scale invece che prendere l'ascensore, contribuiscano a mantenerci in forma. 

BENE LE FUNZIONI SMART, CON QUELLE IN ARRIVO

Passando alle funzioni smart, sono rimasta abbastanza soddisfatta. Si può dire che gli sviluppatori abbiano fatto un buon lavoro, anche se con il beneficio del dubbio, perché una parte dei frutti deve ancora essere raccolta con i prossimi aggiornamenti.

Un primo punto a favore è senz'altro il sistema di gestione delle notifiche che permette di visualizzare i messaggi di testo delle app che avrete scelto di abilitare (nel mio caso, WhatsApp, Instagram, Gmail, Messenger e Telegram) e anche di rispondere, per la precisione in tre modalità: con messaggi rapidi che potrete preimpostare dall'app; con delle emoticon (che sì, vengono lette dal sistema); oppure dettando una risposta che viene poi trasformata in testo.

Purtroppo, le risposte rapide sono disponibili solo su Android, ma è un passo in avanti verso la mia concezione di smartwatch, che dal mio punto di vista dovrebbe permettere di ricorrere allo smartphone il meno possibile, specialmente in condizioni di mobilità.


Unico neo, nonostante la presenza di un microfono e di un altoparlante sullo smartwatch al momento è possibile solo accettare o rifiutare le chiamate, a cui poi bisogna però rispondere sullo smartphone; la funzionalità di gestione delle chiamate dovrebbe però essere implementata entro la fine del 2020, proprio come il supporto all'assistente Google (ad oggi c'è solo Alexa, ed è muta, con funzioni che si limitano a fornire dati meteo o ad aprire app).

Il Fitbit Sense ha NFC, quindi è possibile pagare in maniera contactless semplicemente avvicinandolo al POS; funziona bene, il pagamento è immediato, ma devo riportare che Fitbit Pay supporta un numero limitato di banche (qui la lista), sicché per testarlo ho dovuto recuperare l'account Revolut che non usavo da un po'.

Infine, il lato multimedialità: purtroppo non è possibile caricare musica direttamente sul dispositivo e ascoltarla sui dispositivi Bluetooth associabili (con protocollo 5.0), ma bisogna invece ricorrere a Spotify o Deezer, di cui bisogna avere un account Premium. In questo caso, su Spotify sarà possibile controllare solo la riproduzione musicale, mentre su Deezer anche scaricare i propri brani preferiti.

FITBIT 5 OS

Il Sense monta Fitbit 5.0 OS, ultima versione del sistema operativo proprietario che è stata rilasciata in esclusiva solo per questo dispositivo e per Versa 3. Si tratta di un aggiornamento importante per la casa, che porta con sé una navigazione di sistema migliorata, con la possibilità di tornare indietro effettuando uno swipe da sinistra verso destra, un nuovo font e una serie di miglioramenti visivi per pulsanti, sfondi, icone, colori e tile.

Un vantaggio, che lo distingue ad esempio da altri smartwatch a sistema "chiuso", è che Fitbit 5.0 OS permette un buon livello di personalizzazione, a partire dall'installazione di app di terze parti per arrivare alla gestione dell'interfaccia, dove icone, app e menù si possono spostare abbastanza facilmente per venire incontro alle esigenze di ogni utente.

AUTONOMIA, DISPONIBILITA', PREZZO

L'autonomia è fedele a quanto annunciato nella scheda di presentazione: la carica dura circa sei giorni, che calano a tre con l'opzione Always On display attiva e a 12 ore con GPS acceso continuativamente. La batteria a polimeri di litio viene ricaricata in cinquanta minuti grazie al supporto alla ricarica rapida, che garantisce un giorno di autonomia in 12 minuti.

Il Fitbit Sense è disponibile in due colorazioni, la carbon/graphite messa a disposizione per questa recensione e la lunar white/soft gold, e viene venduto ad un prezzo di 329 euro. Nella confezione, oltre al cavo di ricarica, si trovano anche due cinturini Infinity classici nelle taglie S e L, mentre è possibile acquistarne altri a partire da 29 euro.

SENSORI E COMPONENTI

  • Sensore ottico di rilevazione del battito cardiaco a multi propagazione
  • Sensori elettrici multiuso compatibili con app di scansione EDA
  • Sensore di temperatura cutanea
  • Giroscopio
  • Altimetro
  • Accelerometro a 3 assi
  • Sensore di luce ambientale
  • Wi-Fi (802.11b/g/n 2.4GHz)
  • Near Field Communication (NFC)
  • GPS integrato + GLONASS
  • Motore a vibrazione
  • Altoparlante (75dB SPL @10cm)
  • Microfono
CONCLUSIONI

Nel complesso, il Sense è un dispositivo che ha delle grandi potenzialità, proprio in virtù del numero e del tipo di sensori presenti a bordo. La gestione delle notifiche, la promessa di poter effettuare delle chiamate ed evocare gli assistenti virtuali direttamente sullo smartwatch, il design curato, la presenza di GPS e NFC ne fanno un dispositivo completo e potente che aspetta solo un aggiornamento per migliorare un po' un'esperienza utente che sarebbe altrimenti soddisfacente.

Ovviamente è un prodotto molto specifico che si rivolge agli sportivi e a chi vuole monitorare e sapere il più possibile sul proprio stato di salute; per queste sue caratteristiche se la gioca con i corrispettivi Apple Watch e Galaxy Watch, offrendo qualche funzione più specifica a un prezzo interessante. Se però queste funzioni così capillari non vi servono, potreste optare ad esempio per un Versa 3, che costa un centinaio di euro in meno.

DESIGN ELEGANTEDISPLAYGESTIONE NOTIFICHEGESTIONE CHIAMATE E ASSISTENTE GOOGLE (ENTRO 2020)NFCGPSMOLTI PARAMETRI SULLO STATO DI SALUTE DELL'UTENTEAPP DI TERZE PARTI
UN'UNICA DIMENSIONE (TROPPO GRANDE PER POLSI PICCOLI)POCHE BANCHE SU FITBIT PAYASSENZA DI QUADRO SINTETICO DEL BENESSERE GENERALEPULSANTE APTICOSCARSA FLUIDITA' DI NAVIGAZIONE
VIDEO

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da emarevolution.it a 465 euro oppure da Amazon a 564 euro.

121

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
NEXUS

prezzo ridicolo, vale 200 eu

Orlaf

Più o meno quanto vale il tuo cul0 xD

Shingo Tamai
Alessio

Pagato oggi due caffè, funziona :)
Posso fare il reso di quell'altro pagato 200 euro hahah

Alessio

Anche a me si riattiva il bt, ma se spengo del tutto il watch e lo riaccendo, quando passo da modalità aereo a quella normale non si riattiva. Una volta riattivato manualmente, posso fare switch quante volte voglio e funziona tutto, ma la primissima volta post spegnimento non va, mah.
Non ho provato il nd perchè non lo uso mai connesso, e nemmeno quando dormo :) Però credo di averlo attivato una volta per provare e non mi sembrava si attivasse

Shingo Tamai

A me si riattiva anche il bluetooth, sarà un bug. Il bug di cui ti parlavo io del non discturbare a te succede? cioe che lo schermo si accende con il movimento del polso?

Alessio

ancora non ho avuto modo di provare samsung pay, mi ha fatto aggiungere la carta senza problemi quindi deduco funzioni, conto di provare questo fine settimana

Vorrei chiederti se anche te hai questo "bug": normalmente uso il watch come semplice orologio, quindi totalmente offline; poi una volta al giorno lo collego via bt al telefono per fare sync attività
Per questo motivo, lo metto in modalità aereo, ma succede una cosa molto strana, ovvero:
- il watch ha il bt attivo e si collega al telefono
- finito il sync, metto modalità aereo (il bt del watch si spegne in automatico, giustamente)
- il giorno dopo voglio rifare il sync quindi tolgo la modalità aereo e... il bt del watch non si attiva, devo attivarlo manualmente dal menu apposito. Perchè?

considera che io la notte spengo il watch, e poi lo riaccendo. Sembrerebbe che con lo spegnimento il watch si "dimentichi" che il bt, in modalità non-offline- era attivo, e quindi non lo riattiva.

Possibile sia un bug o mi sto perdendo qualche passaggio?

gabrimazzo

Si è quello che uso adesso...vai tranquillo

Dario Pertusini

Io pensavo Active2.

gabrimazzo

se alle notifiche vuoi rispondere Versa 3 ( per risparmiare su questo), Active 1 se ti accontenti di un giorno di utilizzo e vuoi spendere veramente poco, TicWatch 3 se alzi il budget. Se non vuoi rispondere Huawei Watch GT2 in offerta intorno ai 170.

gabrimazzo

Su versa 2 c'è una watchface che oltre a tracciare l'SP02 fa vedere in maniera molto evidente i progressi giornalieri con punti assegnati in base a quanto siamo stati nella zona cardio, semplice e chiaro....su Active 2,ad esempio, non ho trovato nulla del genere, per la velocità son convinto aggiorneranno presto, per il resto è molto completo...troppo caro, comunque l'idea che mi sono fatto è che tra i 3 OS che ho provato non c'è un chiaro vincitore, Wear Os, Fitbit OS e Tizen hanno caratteristiche uniche, ognuna con i suoi punti di forza...però a 300 Euro oggi come oggi prenderei il Ticwatch 3 Pro.

Dario Pertusini

Piccolo OT: Cosa consigliate ad uno come me che non ha mai avuto smartband e smartwatch? Non la userei a fini sportivi ma per gestire le notifiche,ecc senza prendere lo smartphone e per monitorare i parametri base (anche durante il sonno).

Agno91

Grazie, anche io sto impazzendo da ieri ma non trovo neanche app di terze parti con cui fare il "travaso". Speriamo la implementino...

X Wave

Quando ho cambiato oroglogio ho cercato in giro ma non ho trovato niente per cui ho lasciato perdere.
Credo che il problema sia di Google, per quanto tu colleghi gli accounts non si sincronizza niente

Francesco

Mamma mia, la recensitrice è "uguale" all'attrice della serie Amazon "Messaggi da Elsewhere"...!!!!

Agno91

OT: qualcuno sa se sia possibile importare l'archivio dati di Mi Fit su Google Fit? Per ora li ho sincronizzati quindi da ora troverò su GFit i dati rilevati da Mi Band

DeePo
NEXUS

prezzo ridicolo, vale 200 eu

waribi

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

waribi

Si chiama E66, la batteria dura circa una settimana. È una cinesata, l'interfaccia fa pietà, le notifiche meglio lasciarle perdere, ma le misurazioni sono piuttosto accurate per essere una smart band da 20€. Occhio che ne ho prese due e la seconda era palesemente malfunzionante. Sono comunque stato prontamente rimborsato dopo aver fornito prova video. https://uploads.disquscdn.c...
https://uploads.disquscdn.c...
https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Alessio

idem.. andando un pò OT, ho preso questo mi9 lite a 250 euro un anno fa, e per quello che ho pagato va benissimo. Ma , per esperienza personale, lato sw si vede tanto la differenza con un samsung ad esempio. Non so se un domani ricomprerò xiaomi (ovvio, spendere 500 euro per un telefono no, ma magari quei 100 in piu ce li spendo e vado di samsung medio gamma)

Shingo Tamai

Eh infatti non dovrebbe essere così, ma la miui fa un po' quello che gli pare, io ad esempio ho problemi con le notifiche, a volte suonano a volte no.

Alessio

aaaah ok quindi intendi di bloccare letteralmente l'app nel senso di tenerla SEMPRE APERTA in background. Beh non dovrebbe funzionare così, dovrei essere libero di chiuderla e la connessione dovrebbe mantenersi. Comunque grazie per il consiglio, proverò :)

Shingo Tamai

Nel telefono https://uploads.disquscdn.c...

Alessio

ma intendi nel telefono nell'orologio? cioè, nel telefono c'è samsung wearable, sull'orologio non c'è nulla, o sbaglio ? Quindi intendi bloccare l'app samsung wearable nella ram del telefono?

Shingo Tamai

Rimane sempre in RAM

Alessio

in che senso bloccarla? cosa farebbe?

Frankbel

Cosa ci vedi di strano?

ermo87

fate una prova dell'inspire 2. per il momento ho dovuto ripiegare sulla mi band ma non sono convintissimo (anche se costa un quarto)

Shingo Tamai

Puoi anche bloccarla nelle app recenti, non mi viene il nome...quando fai lo swap in alto che spuntano le app usate di recente, metti il luchetto e si blocca, magari aiuta.

piero

corsa?

Alessio

sì l'app l'ho già tolta dal "risparmio energetico miui" quindi dovrebbe essere ok. L'orologio è aggiornato all'ultima versione quindi boh ... farò qualche altro test
spay ancora no, però mi ha fatto aggiungere la carta senza problemi, appena posso provo a pagare. Mi arrivano le mail di spay in francese ma vabbè hahah :D

Shingo Tamai

Io ho un MI 9T, non mi da problemi di disconnessioni anche se esco dal range del bluetooth poi si riconnette da solo. Anzi a dire il vero prima dell'update ogni tanto lo faceva, ma raramente, dopo non è mai successo. Prova a bloccare l'app in background per non farla killare. Lo hai provato SPay?

Polnareff

morsa?

Er Nutria

Nulla togliere a questa ragazza ma sembra non abbiate mai fatto incontri ravvicinati del 3 tipo con una v@gina.

Alessio

Capito... beh diciamo che alla fine sono due volari poco affidabili. Faccio un esempio: il battito cardiaco, se pur non perfetto, è un valore che affiancato all'allenamento (amatoriale) dà un'informazione più completa. Se poi non è preciso al 100% non comporta il "fallimento" dell'allenamento. Se invece calcolo SPO2 ed ECG, nudi e crudi, e già so che non sono affidabili (giustamente, non abbiamo hw medico), perde totalmente di senso, oltre il rischio di andare in paranoia/panico se qualche volta spuntano dei valori strani.

Una domanda riguardo la connessione bt: ho visto che tende a disconnettersi dal telefono (xiaomi mi 9 lite), lo vedo perchè all'improvviso dall'app Werable risulta disconnesso (mentre il bt del telefono lo vede connesso, insomma fa casino). Ho già tolto il risparmio energetico sull'app (xiaomi tende a killare i processi) ma niente. In giro ho letto che con l'ultimo update sw molti stanno avendo questo problema. Inoltre mi tocca connetterlo manualmente dopo che telefono/orologio si sono disconnessi (ad esempio se metto offline l'orologio, quando dormo, poi la mattina lo riattivo non si collega in automatico).
A te fa uguale?

comatrix

Dipende cosa intendi, io generalmente cerco di far venire prima lei ^^

comatrix

Esattamente, che poi in TV una volta un medico disse proprio che era cavolata "l'acqua che elimina l'acqua", non ti dico poi quelli delle TV come lo guardavano storto:

- cioè ha detto una sacrosanta realtà e verità e voi lo guardate pure storto?

Io a cose del genere farei pagare fior di quattrini, purtroppo lo stato italiano dice che finché non reca danni..., ma dobbiamo arrivare a questi livelli, cioè recare danno o ci fermiamo prima?

Andee Kcapp

Come ha fatto a passare questo intervento?

Shingo Tamai

Vo2max non saprei se lo calcola sempre, SPO2 ed ECG a sto punto credo non arriveranno mai, non li ha nemmeno watch 3.

Myngionee

Sempre detto, PRIMA vengo io e POI la donna, eventualmente.

Myngionee

Preso, provo a caricarci la mia musica e... non c'è più l'app musica. Strano penso, magari la scarico dallo store. Niente. Le vecchie app non sono compatibili con il nuovo os. Mi informo, e scopro che si può scaricare la musica solo da deezer o Pandora. Nemmeno Spotify.
È stato il reo più veloce della storia.

Ngamer

a livello hardware nulla da dire ma il software sembra ancora molto acerbo , spendere piu di 300 euro per fare da beta tester non mi pare proprio il caso e troppe limitazioni nelle misurazioni come il fatto che sp02 lo puoi misurare solo mentre dormi e poi devo fare anche un abbonamento per avere il resoconto dello stato della mia salute ? non ci siamo proprio. il versa 3 sembra piu appetibile a 100 euro in meno ma resta sempre il problema di un software acerbo . ho un gtr che uso con soddisfazione a sto giro fitbit non mi ha convinto per niente anzi ora vado a vedere qualche recensione del gtr 2 :P

boosook

Beh, la batteria di questo dura 6 giorni, quella di AW uno, ovvio che AW abbia tutta la potenza necessaria per essere fluido, è già un miracolo che questo faccia tutto quello che fa con una batteria da sei giorni.
L'abbonamento sblocca alcune cose, ma niente di essenziale e praticamente tutte ci sono anche su altre schermate, poi concordo che non sia una buona scelta, ma per adesso non penalizza molto, sono soprattutto cose aggiuntive come i video di allenamenti ecc.

MisterX Dev

Se volete abbiamo un canale telegram dove parliamo di smartwatch e tecnologia. @samsung_watch_italia

Zlatan11

Ma se vuoi spendere poco ci sono tante smartband economiche valide: mi band 4, mi band 5, Honor band 5, etc..

Ovviamente il livello di precisione dei vari sensori per ovvie ragioni non è elevato. Dipende dalle esigenze.

Io in passato ho avuto mi band 1, 2 e 4 ed ora uso Huawei band 3 pro che per quello che serve a me va benissimo.

Dipende dal budget che hai, come ti dicevo dalle tue esigenze, quindi se ti interessa più la parte smart o fitness, etc..

Se vuoi alzare il livello devi passare su altro. Le cianfrusaglie cinesi che trovi a 20 euro, tranne quelle che ti ho citato, non servono a nulla.

Rob3r7o

Anche io vorrei sapere quale. Ce ne sono davvero tanti a poco prezzo che promettono tante funzioni. E la batteria? Vorrei prenderne uno che mi portasse almeno al giorno dopo con una sola ricarica

Zlatan11

Addirittura. Ma quale?

Alessio

Eccomi qua!
Orologio francese, infatti appena acceso era in lingua francese. SPay presemte, ho regolarmente aggiunto la mia carta bello bank, domani proverò a pagare .
Riguardo i sensori, ho visto che con l'ultimo aggiornamento hanno introdotto vo2 max (ovviamente lo calcola solo dopo un allenamento, e forse nemmeno in tutti, a me interessa per la palestra, te ne sai qualcosa?); Per quanto riguarda invece SPO2 ed ECG? ancora niente?

Grazie ancora :) se veramente SPay funziona, a 140 euro ho fatto il colpaccio, è immacolato!

Frankbel

Ovviamente...

Amazon Fire TV Stick e Cube, guida all'acquisto: modelli, differenze e prezzo

Garmin Venu Sq ufficiale: cambia la forma, non la sostanza | Video

Le 5 migliori cuffie over ear da acquistare a ottobre 2020

Guida a Google Assistant: come configurarlo e usarne tutte le potenzialità