I 5 migliori auricolari true wireless da comprare | gennaio 2023

01 Gennaio 2023 1086

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il mondo delle cuffie si è rapidamente evoluto, soprattutto negli ultimi anni, portando a una differenziazione di questi accessori in diverse sottocategorie, sintomo che le esigenze degli utilizzatori finali siano divenute sempre più specifiche. I cosiddetti auricolari true wireless sono tra quelli più in vista e, forse, anche tra i più desiderati: leggeri, senza fili, con ottima autonomia e sempre più funzionali.

Il loro sviluppo e la loro diffusione è direttamente collegata alle eccezionali efficienze raggiunte con le piccole batterie integrate: L'autonomia di svariate ore ore ha così consacrato i true wireless sul mercato, con funzioni sempre più avanzate che stanno alzando l'asticella, dalla riduzione del rumore di fondo alle integrazioni sempre più profonde con gli assistenti virtuali.

Prima di iniziare con questa guida tuttavia è opportuno chiarire una cosa: le cuffie perfette, purtroppo, non le ha ancora inventate nessuno. Possono certo eccellere in qualcosa e rispondere così alle esigenze più specifiche di qualcuno ma c'è ancora da lavorare su diversi fronti. Di conseguenza, questo contenuto è per sua natura in divenire. L'ultimo aggiornamento risale a gennaio 2023.

INDICE

SONY LINKBUDS

Partiamo con le neo arrivate Sony LinkBuds, un paio di auricolari true wireless che vanno a rivoluzionare completamente i design visti finora per questo tipo di prodotti. Non sono in-ear, né over-ear, sono caratterizzati da un corpo simile a una caramella Mentos al quale è attaccato lo speaker a forma di anello... O caramella Polo! Esso direziona i suoni verso il condotto uditivo, riducendo l'invasività e lasciando al contempo spazio al foro centrale che fa passare il rumore ambientale. Tale caratteristica permette di non isolarsi dal mondo esterno, pur garantendo una adeguata qualità audio in qualsiasi circostanza. Dimensioni davvero compatte e peso ridotto completano il quadro estetico.

Oltre ai classici controllo touch, Sony ha integrato un sistema che permette di rendere "sensibile" anche l'area della guancia immediatamente sotto le cuffie, tramite la quale si potrà gestire il volume, musica o chiamate in maniera certamente più comoda e immediata. Quanto appena scritto, rappresenta soltanto una parte delle qualità di questi indossabili che rappresentano la miglior soluzione per tutti coloro che puntano sulla comodità a 360°. Complimenti a Sony per aver portato altra aria fresca in questo mercato.

Ovviamente non sono perfette. Tra i punti deboli, citiamo l'assenza della ricarica wireless per la custodia, la possibilità di utilizzarle per un solo dispositivo alla volta e la poca privacy durante le chiamate in ambienti particolarmente silenziosi.

PRO E CONTRO

DESIGN ORIGINALEPARTICOLARMENTE COMODE E LEGGERECONTROLLI TOUCH E GESTURE INNOVATIVEDIMENSIONI RIDOTTE
NO RICARICA WIRELESSUTILIZZABILI CON 1 SOLO DISPOSITIVO ALLA VOLTAPOCA PRIVACY IN AMBIENTI MOLTO SILENZIOSI

SAMSUNG GALAXY BUDS 2

La seconda proposta sono le medio gamma Samsung Galaxy Buds 2, anch'essere in-ear e dalle dimensioni particolarmente ridotte. L’aspetto è, infatti, minimale - sono gli auricolari Samsung più piccoli di sempre - tanto che quando le si indossa quasi non si vedono. Fanno davvero tutto il necessario, e pure bene. Lato audio, garantiscono un'ottima qualità in chiamata e la riproduzione musicale è decisamente soddisfacente per la fascia di prezzo. L’ANC è efficiente, ma nella media e, rimanendo in casa Samsung, in questo contesto funzionano meglio le Galaxy Buds Pro.

L'App per smartphone Galaxy Wearable è immediata, completa, dispone di equalizzazione con preset, ma non è disponibile per dispositivi iOS. L'autonomia per ogni singolo auricolare è sempre di 5 ore con ANC attivo, mentre il totale, sfruttando la custodia con batteria, è di 20 ore. La certificazione è solo IPX2, il che le rende il loro utilizzo sconsigliabile durante gli allenamenti troppo intensi o sotto la pioggia. Consigliamo il loro acquisto principalmente su Amazon, visto che vengono spesso proposte sotto la soglia dei 100 euro.

PRO E CONTRO

LEGGERE, COMPATTE ED ERGONOMICHEBUONA QUALITA' AUDIO E CHIAMATEPRESENTE ANC
CERTIFICAZIONE SOLO IPX2AUTONOMIA TOTALE SOTTO LA MEDIAFUNZIONALITA' COMPLETE SONO CON DISPOSITIVI SAMSUNG

SAMSUNG GALAXY BUDS PRO 2

Saliamo di prezzo per trovare le top di gamma Samsung Galaxy Buds Pro 2 che, a distanza di circa sei mesi dal lancio, rappresentano uno dei migliori modelli in circolazione. Super comode, garantiscono una qualità del suono davvero alta, complice anche la presenza di un sistema per la cancellazione del rumore attiva (ANC) davvero efficace. Tra le funzionalità più interessanti, citiamo la regolazione indipendente del volume ci ciascun auricolari, utile soprattutto per l'ascolto condiviso.

Il design è ergonomico, ok anche per lo sport, vista la presenza di una certificazione IPx7, ma attenzione ai movimenti molto bruschi. È presente la ricarica wireless, rapida e l'autonomia di aggira attorno alle 5 ore per ogni singolo auricolare, ma arriva fino alle 18 ore totali, sfruttando la custodia con batteria integrata. Come il resto dei modelli Samsung, non dispone di app per dispositivi Apple e, alcune funzionalità, sono esclusive dell'ecosistema Galaxy.

PRO E CONTRO

VOLUME ELEVATO E SONO DI OTTIMA QUALITA'ANC EFFICACE E PERSONALIZZABILEDIMENSIONI COMPATTEBT MOLTO STABILE RICARICA WIRELESS
AUTONOMIA NON DELLE MIGLIORIPRINCIPALMENTE INDICATE SOLO PER ECOSISTEMA GALAXY

APPLE AIRPODS PRO 2

Sono probabilmente tra le cuffiette più comode del gruppo, e si confermano il miglior prodotto dell'ecosistema Apple con un design al passo con i tempi e una qualità del suono ottima. Peso piuma (soli 5,4g per singolo auricolare), si possono indossare e dimenticare di averle; oltretutto l'ergonomia è quasi perfetta e permette di inserirle nel padiglione senza troppi fastidi.

Sono delle vere e proprie in-ear con tanto di adattatori in silicone che aiutano ad escludere i rumori esterni. Grazie alla qualità dei materiali utilizzati, la comodità complessiva è decisamente elevata. È presente anche la modalità trasparenza che fa la differenza e permette di indossarle ed ascoltare in maniera naturale i suoni e le voci che ci circondano. Ovviamente, sono adatte per lo sport in quanto sono resistenti ad acqua e sudore (certificazione IPX4). L'autonomia raggiunge le 4 ore per ogni singolo auricolare e le 24 ore totali, sfruttando il case per la ricarica.

PRO E CONTRO

CANCELLAZIONE DEL RUMORECASE SEMPRE PICCOLINO (RICARICA WIRELESS)QUALITÀ AUDIO IN CHIAMATACOMODE, ANCHE PER FARE SPORTSOFTWARE E INTEGRAZIONE CON ECOSISTEMA
PORTA LIGHTNINGPOCHI GOMMINI (SOLO IN SILICONE)CONTROLLO SOLO CON FORCE TOUCH

Sony WF-1000XM4

Rimanendo tra i prodotti top di gamma, ecco le Sony WF-1000XM4, il modello più consigliabile a chi cerca la miglior qualità disponibile nella riproduzione musicale, tenendo sempre conto che si tratta di cuffiette in-ear e true wireless. Ultime arrivate in casa Sony, rappresentano un passo avanti rispetto alle già ottime versioni precedenti. Realizzate con materiali sostenibili e disponibili in due colorazioni, hanno una forma particolare a cui ci si deve abituare, ma l’ingombro è decisamente migliorato. Una volta compreso come indossarle, vanno bene anche per lo sport, vista la certificazione IPX4, anche se il loro punto di forza rimane la riproduzione musicale; c’è il supporto al codec proprietario in alta qualità, all’audio 360 e la possibilità di equalizzare tramite l’app.

Bene anche l’ANC e il suono ambientale: con la funzione “quick attention basta appoggiare il dito sull’auricolare per sentire i suoni dei dintorni e poi mollare per tornare all’ascolto dei propri brani. Presenti sia la ricarica wireless, sia quella rapida e l'autonomia risulta essere sopra la media con 8 ore per singolo auricolare con ANC attivo e 24 complessive sfruttando la custodia.

PRO E CONTRO

LE MIGLIORI PER QUALITA' AUDIOANC DI BUON LIVELLOAPP SONY COMPLETA E BEN REALIZZATAABBASTANZA COMPATTE E RICCHE DI FUNZIONALITA'
PREZZO ELEVATOPIU' SPORGENTI DELLA MEDIANO SWITCH TRA DUE DISPOSITIVI
VIDEO


1086

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Condiloma Peperlizia

Mica devo tenere le cuffie 10 ore al giorno, ma quando le uso voglio essere avvolto da qualità e volume.

fabbro

non durano come prima ma fanno ancora il loro sporco lavoro, la cosa che mi da noia è che non avvertono mai quando si scarica il case, spesso mi capita di avere tutto a zero senza saperlo

Facozerpox

Cioè, vorresti staccarti i timpani?

Facozerpox

Non è così. Uno smartphone funziona anche dopo dieci anni, pur con la batteria degradata. inoltre si può anche usare tramite il caricabatterie. Invece le piccolissime batterie di questi auricolari dopo 2-3 anni si distruggono del tutto e il dispositivo diventa completamente inutilizzabile.

Facozerpox

Dopo due anni non si sono ancora distrutte le batterie?

Gv83

Le freebuds 4 soffono dello stesso problema del microfono in chiamata delle freebuds pro?

Utente Non Disponibile

Mi succede anche con le Xiaomi Earbuds Basic 2, con queste molto di più e più spesso.
Ora ho preso le Soundpeats TrueAir2 e me lo fa molto raramente, che il problema non sia in quel caspio di smart TV LG?
Vista la tua opinione, comunque, appena potrò, vedrò per quelle Liberty Air 2.

atropo9

Con le Air 2 mai succeso. Ora sono quasi 2 anni che le posseggo e sono felicissimo

Mr. Robot

Forse ho capito male io e posso tranquillamente essere smentito ma non ho capito perché le cuffie di casa Samsung hanno come "contro" il fatto di funzionare bene con l'ecosistema Samsung mentre, le cuffie Apple, hanno tra i "pro" l'ecosistema stesso.

Angelo

No, le normali. Non le pro e non le Z.

Giuseppe

ma le z?

salvatore esposito

una buona fette degli articoli sono ormai su Apple e quasi sempre i difetti vengono ignorati o appena sussurrati (al netto di quelli che rendono il dispositivo inusabile tipo il problema al WiFi, Bluetooth o quando diventano fermacarte per un banale ripristino).
fatti una domanda e datti una risposta.

Davide

Le Freebuds 4 esistono anche con ricarica Wireless

Utentescettico

Quali sono le migliori tws per l'utilizzo in chiamata? Non mi interessa troppo la qualità audio per ascolto musicale o visione video quanto la qualità dei microfoni. Thanks!

Rettore Università di Disqus

Ma infatti Freebuds tutta la vita, riesco a telefonare persino in scooter.

bassolino

Vero! Creative ormai gli utenti indottrinati non la considerano..ma non sano che Creative ha sempre fatto degli buoni prodotti che durano anche.. in confronto a certe cinesate allo stesso prezzo..

bassolino

Vero! sono molto sottovalutate dagli utenti..per il fatto che si fermano ai soliti nomi ritriti delle marchette presentate dai vari "guru" di YouTube o Instagram mentre all'estero sono considerate..

Superstar never dies

Le freebuds pro fanno schifo invece?

cristian

Le Sony e quelle di Apple costano uguale però in un caso è un contro (Sony) nell'altro nemmeno viene accennato il discorso prezzo...

fabbro

il problema è quando si attivano sorgenti audio, se sei al telefono e accendi la musica o viceversa.Come fai a fare utilizzo simultaneo, il BT delle cuffie non lo supporta

disqus_uSJK7cFxtw

Boh: io ho un paio di AirPods 2 (dopo aver avuto la prima versione) e le Beats Pro Wireless, ma nonostante l'utilizzo simultaneo di un paio di Mac (oltre all'iPhone) non ho mai avuto un problema simile al tuo

fabbro

la connessione salta tra i dispositivi non si sa come, se sto ascoltando la musica e mi suona il telefono prima di passare al telefono devi provare almeno un paio di volte ad associare le cuffie, ogni tanto si disconnettono da sole durante l'uso o non si associano subito appena estratte dal case.
io ti dico delle pro, le altre non le ho mai avute

atropo9

Soundcore Liberty Air 2: gran rapporto qualità prezzo, microfono migliore di tutte quelle testate (e ne ho provate tante).

Cgiesti

No, per i prodotti audio non esiste questa cosa, delle cuffie top degli anni 90 sono top ancora oggi, così come un impianto audio, non sono paragonabili agli altri dispositivi multimediali

xpy

Capisco il tuo punto di vista, ma paradossalmente le airpods sono gli auricolari più venduti e vengono comprate anche da tanti utenti Android
A prescindere da questo io sarei più per il dividerlo e inserirlo sia tra i pro che tra i contro

alex-b

ni… da una parte hai ragione, dall'altra con i prodotti apple hai a che fare con una clientela abituata alla famosa “gabbia”. Da utente android dove invece c’è un bel mischione potrei non aspettarmi che delle cuffie samsung non danno il 100% con col mio smartphone vattelapesca inc., e le airpods probabilmente manco le guarderò perché so che è roba per iphone e compagnia. Non so se rendo l'idea.

alex-b
BerlusconiFica

Ho un paio di cuffie bose Bluetooth

stefano passa

trovi tws soundcore anche a 30 €

L' Amore pensato

prezzi abbordabili sarebbero 120 euro?

stefano passa

concordo ho avuto diverse tws , soundcore fa ottimi prodotti a prezzi abbordabili, io ho le liberty air 2 pro e vanno una favola

Alessandro

Ha appena detto di aver problemi con le airdots...

xpy

Si, sicuramente non mi aspetto una recensione approfondita, sono solo una lista di consigli per fare un po' il punto sui modelli più comuni, però almeno la coerenza nei criteri di valutazione quella è da pretendere, un aspetto deve essere valutato allo stesso modo per tutti

Tiziano Catini

Molto bene, ricorda però che le cuffie con i gommini hanno sempre più bassi perché il gommino specie quello più grande gli fa da camera di risonanza.Saluti

Portobello

tu quale usi?

Tiziano Catini

Questo è vero però tant'è, tieni sempre presente però che tra queste cuffie e quelle da 20/30 euro di differenza ce n'è, io con rispetto parlando e con molta modestia ho avuto....decine e decine di cuffie in ear per motivi di pendolarismo e ti assicuro che la differenza si sente, parlo chiaramente di qualità musicale all'ascolto, non bado ai vari antirumore e cose del genere.

Portobello

perchè non avete inserito le Beats Studio buds?

Marta

Ah okay. No io ho già delle cuffie con i gommini. Ne cercavo un paio senza ed escludendo le AirPods era indecisa tra le Freebuds 3 o le 4

Tiziano Catini

Le One Plus Buds Pro

Researchspace
L' Amore pensato

prese le soundpeats t2 in offerta a 44 euro aspettando che samsung mi mandi le buds pro vinte in un concorso a metà luglio

Gianni Alberto Passante

se esistessero auricolari con quelle caratteristiche a meno di 100 euro le altre sarebbero tutte invendute. chiamate limpide solo airpods, ho le galaxy buds e si chiama tranquillamente, ma non allo stesso livello delle airpods. ebbi delle xiaomi e semplicemente non sono utilizzabili

BerlusconiFica

le airpods funzionano talmente bene e in modo automatico che é sicuramente un pro.
Nel panorama android ti aspetti invece che il prodotto sia una copia approssimativa, non pretendi che funzioni cosí bene a livello software ma costando meno ed avendo la compatibilitá con tutti i telefoni ti accontenti. Evidentemente non é questo il caso...

BerlusconiFica

quanta immondizia

disqus_uSJK7cFxtw

Che succede?
Ma riguarda solo le Airpods Pro o anche le Airpods normali?

lupodany

io ho le soundcore liberty 2 pro e le cambiero solo con le 3 pro che sono uscite ora. prezzi decisamente più abbordabili e suono eccezionale.

Mattia Pierelli

Perché le pro non hanno le alette

NaXter24R

Stessa impressione che ho avuto anche io. Le + sembrano molto più comode da indossare (e lo sono, personalmente ho fatto 8 ore di macchina con le cuffie addosso e nessun problema)

ally

apple ha dettato il prezzo e la concorrenza si è allineata...

ally

come aumentare la spazzatura elettronica...

Tecnologia

Libero e Virgilio giorni di fuoco, davvero gli S23 non sono già ufficiali? | HDrewind 50

Articolo

Prime Video, tutte le novità in arrivo a febbraio 2023

Sicurezza

Oggi è il Data Privacy Day: cos'è, rischi e numeri dell'era moderna e cosa fare

Tecnologia

Recensione Ecovacs Deebot X1e OMNI: tanto potenziale ma occhio al prezzo!