HTC Vive Focus 3, mega update software: Wi-Fi 6E e area quadruplicata

11 Novembre 2021 2

HTC Vive Focus 3 ha iniziato a ricevere da poche ore un aggiornamento software che sblocca un quantitativo importante di funzionalità - anche hardware, come per esempio il supporto al Wi-Fi 6E. La società taiwanese ha spiegato che tale funzionalità era stata segretamente integrata nel visore fin dal principio dello sviluppo.

Benché a guardare il nome sembra che si tratti di un aggiornamento relativamente secondario rispetto al Wi-Fi 6, in realtà le cose cambiano drasticamente, perché oltre alle tradizionali due bande di 2,4 GHz e 5 GHz se ne aggiunge una terza, appunto intorno ai 6 GHz. In soldoni, come anticipa HTC, questo comporterà un drastico incremento delle velocità massime, un'altrettanto importante riduzione della latenza.

Al momento la tecnologia è ancora molto giovane, e sono pochi gli apparecchi in commercio in grado di sfruttare questa terza banda. Servono portafogli belli gonfi per permettersi anche solo un router Wi-Fi 6E, ma del resto Vive Focus 3 è un visore di fascia top - diciamo pure che è rivolto prevalentemente alle aziende, che come è facile immaginare hanno budget (ed esigenze, ci mancherebbe) decisamente diversi da quelli di normali utenti privati.

L'altra grande novità si nasconde dietro a una sigla piuttosto criptica, LBE o Location Based Entertainment: in concreto, significa che l'area di gioco in cui è supportato il tracking del visore è più che quadruplicata - da 15 x 15 metri a 33 x 33, pari a quattro campi da tennis. Un'ottima notizia per le sale giochi VR, che potranno anche delimitare l'area virtualmente come meglio credono, disegnando di fatto dei poligoni virtuali (la procedura dovrà essere fatta una sola volta). E debutta anche il Map Sharing, che permette di tracciare con grande precisione più utenti in uno stesso spazio condiviso. Questo permetterà esperienze collaborative molto più allettanti che in passato (pensiamo per esempio a un gioco sparatutto cooperativo).

L'aggiornamento include inoltre:

  • VO: Visual Odometry - permette di saltare il processo di calibrazione iniziale che di solito richiede 5 minuti
  • LBE Hybrid Mode - un sistema di tracking 6DoF che usa sia i dati di VO sia di LBE
  • Space Calibrator - garantisce un tracciamento molto più preciso di oggetti e accessori esterni, come per esempio una racchetta da tennis o il modellino di un'arma.
Il miglior Xiaomi per foto senza 5G? Redmi Note 10 Pro, in offerta oggi da Dronex Roma a 400 euro oppure da Amazon a 492 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sistox v2

Wow. Praticamente qualunque altra azienda avrebbe proposto l'acquisto di un nuovo visore

T. P.

bravi! :)

Ve li ricordate? HTC Touch HD e Touch Pro 2: riprova dopo 12 anni | Video

Recensione HTC u12 Life: non eccelle ma fa tutto bene