Apple AirPods 3 ufficiali con Spatial Audio a 199 euro | Disponibili su Amazon

20 Ottobre 2021 204

Nel corso dell'evento Unleashed, Apple presenta AirPods 3, terza generazione degli auricolari lanciati cinque anni fa e proposti in versione aggiornata nel 2019. Rappresentano un ulteriore step in termini di qualità, con Spatial Audio integrato e la promessa di offrire all'utente un'esperienza di ascolto superiore. Costano 199 euro, sono disponibili in preordine a partire da oggi e saranno in vendita il 26 ottobre.

Sono nuove fuori, con un design rivisitato, ma sono nuove anche dentro, essendo state state riprogettate per offrire bassi più corposi e alte frequenze "limpide e cristalline" grazie ad un nuovo driver e ad un amplificatore ad alta gamma dinamica, il rilevamento dinamico della posizione della testa, un audio di elevata qualità e maggiore autonomia, capace di garantire fino a 6 ore di ascolto, che arrivano a 30 con la custodia di ricarica.


Risultano una scelta ideale per ascoltare la musica - magari tramite il nuovo Voice Plan di Apple Music, appena annunciato - anche durante gli allenamenti all'aperto, essendo resistenti ad acqua e sudore tramite certificazione IPX4 (sia gli auricolari, sia la custodia). Il form factor leggero e affusolato e una parte inferiore più corta rispetto alla seconda generazione fanno sì che gli auricolari possano essere indossati comodamente anche per lungo tempo, indirizzando perfettamente il suono all'interno del canale uditivo. É presente anche un sensore di pressione - lo stesso che si trova su AirPods Pro - per la gestione della riproduzione.

Riprogettazione che passa anche - e soprattutto - da Spatial Audio e dal chip H1 con sistema acustico proprietario: gli auricolari possono riprodurre la musica da Apple Music con Dolby Atmos, tecnologia disponibile anche per godersi appieno film e serie TV.

CARATTERISTICHE TECNICHE
  • certificazione IPX4 per auricolari e custodia
  • sensore di pressione per la gestione delle chiamate e la riproduzione della musica
  • amplificatore ad alta gamma dinamica
  • chip H1
  • microfono rivestito da rete acustica per la riduzione del rumore del vento
  • AAC-ELD: codec vocale espressamente progettato per le chiamate FaceTime (con FaceTime la voce sembra arrivare proprio dal punto dello schermo in cui viene visualizzata la persona che sta parlando)
  • audio computazionale: equalizzazione adattiva (regolazione del suono in tempo reale in base a come vengono indossati gli auricolari) e audio spaziale con Dolby Atmos con rilevamento dinamico della posizione della testa
  • configurazione one-touch per abbinare AirPods 3 a tutti gli altri dispositivi Apple
  • Condivisione audio per condividere lo streaming audio tra due coppie di AirPods, AirPods Pro e AirPods Max durante l'utilizzo di iPhone, iPad, iPod Touch o Apple TV
  • sensore di rilevamento della pelle (rileva se gli auricolari sono indossati o meno)
  • 2 microfoni beamforming per il blocco dei rumori ambientali
  • controllo riproduzione musicale tramite Hey Siri
  • autonomia fino a 6 ore di riproduzione e 4 ore di chiamate, fino a 30 ore con la custodia di ricarica
  • ricarica wireless tramite MagSafe (5 minuti di ricarica = 1 ore di autonomia)
  • funzione Leggi notifiche ad alta voce: Siri legge le notifiche più importanti (da app Apple e non)
  • Dov'è e modalità Smarrito
  • dimensioni e peso:
    • AirPods: 30,79x18,26x19,21mm per 4,28g
    • custodia MagSafe: 46,40x54,40x21,38mm per 37,91g
  • connettività: Bluetooth 5.0
  • in confezione: AirPods, custodia di ricarica MagSafe, cavo Lightning-USB C
  • possibilità di aggiungere gratuitamente un'incisione
  • compatibilità: iOS 15.1, iPadOS 15.1, watchOS 8.1, tvOS 15.1, macOS Monterey, tutti in arrivo la prossima settimana

Per i magneti di AirPods 3, Apple ha utilizzato terre rare riciclate al 100%, la custodia ha stagno completamente riciclato per la saldatura della scheda logica e il 100% di alluminio riciclato per le cerniere.

PREZZI

Come anticipato in apertura, AirPods di terza generazione vengono proposti a 199 euro. I preordini partono oggi, con disponibilità dal 26 ottobre. Contestualmente, l'azienda di Cupertino continua a proporre gli altri modelli ai seguenti prezzi:

  • AirPods 2: 149 euro
  • AirPods Pro con custodia di ricarica MagSafe a 279 euro

Acquistando qualsiasi modello di AirPods si riceveranno 6 mesi gratuiti di Apple Music usando Siri (solo per chi si abbona per la prima volta).

DISPONIBILITÀ SU AMAZON
20/10

Apple AirPods di terza generazione sono disponibili in preordine su Amazon al prezzo di 199 euro con data di uscita fissata al 26 ottobre. A seguire il link per l'acquisto.


204

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pistacchio
Simone Radice
Pistacchio
Simone Radice

In Inglese si chiamano CANAL. Qualsiasi cuffia che entra nell'orecchio è "ovviamente" In-Ear, questo sempre per gli anglosassoni... CANAL sono quelle che entrano nel "Padiglione"...nel canale, appunto... Sul sito Apple (e non solo) è specificato che le Airpods o le Earpods sono In-Ear.
Detto questo, al di là dei sofismi linguistici, mi sono visto su Youtube almeno 5 recensioni, rigorosamente Americane o Inglesi (anche se attendo Vinncian trepidante) e no, non suonano peggio, a giudicare anche dalle espressioni di stupore della gente, e non solo dalle parole.
Poi, suonare peggio, meglio....Sono parole senza senso...Ognuno ha il suo gusto, e non esiste e non esisterà mai qualcosa che riproduca AUDIO che accontenti tutti. E che venga percepito da tutto allo stesso modo. Ad esempio io delle Canal (o In-Ear se preferisci) detesto i bassi che coprono medi e alti, spesso e volentieri, e questi ultimi sempre retrocessi rispetto ai medi. Non so come suonano le Airpods Pro, ma ho delle Freebuds Pro Huawei che qualitativamente parlando sono state sempre giudicate superiori a quelle Apple...Eppure ora sono tornato a delle fetentissime Earpods con connettore Lightning... E le preferisco per molti aspetti.
Discorso ANC: anche qui non so come sia implementato sulle Airpods Pro, ma sempre sulle Freebuds Pro gli interlocutori sentono maremoti e Tsunami tutte le volte che inserisco l' ANC (Noise Canceling), al netto di una mia pressurizzazione quasi perfetta dai rumori esterni.
Con le Earbuds a filo questo non succede... Sentono magari ronzii, interferenze, ma la mia voce risulta sempre intelligibile.
Per concludere, qualsiasi dispositivo audio andrebbe provato, per i motivi elencati.. Purtroppo con le cuffiette è molto difficile fare sessioni di ascolto come invece si fa con cuffie e casse....;)

21cole

Sempre chiamate in ear
in internet canali di audiofili le chiamano in ear
non vedo perché dovrei cambiare nome. In ogni caso gradirei delle fonti perché da ciò che leggo suonano peggio e ovviamente manca anc a un prezzo folle per ciò che offrono

Simone Radice

Non è detto che perdano in qualità...Anzi, dalle recensioni più accreditate pare suonino meglio delle Pro....E non mi stupisce, non essendo "canal"...Si dice canal, eh, non "In Ear"... ;)

Simone Radice

Ammazza....MA Pistà stando sempre qui come controlli le tue proprietà e il tuo lavoro da 2.500 euri al mese??? XD

Massimo Potere

sono d'accordo

Pistacchio
Simone Radice

Per esperienza invece ti dico che saranno meglio, fidati... Nessuno si è mai lamentato del rumore delle mie fetentissime Earpods a filo... Degli Tsunami delle Huawei Freebuds Pro si... E costano 5 volte tanto.

Simone Radice

Sono stato un audiofilo in passato e anch'io non sentivo nelle B&W 801 (tanto per citarti le casse che poi mi portai a casa) un suono 10 volte superiore a quello di un paio di JBL o Infinity che costavano appunto una frazione. Ma erano delle B&W e avevano quelle due o tre chicche che le JBL si sognavano di notte...;)

Simone Radice

Ma sai.. anche una BMW o una Mercedes non hanno niente di particolare da giustificare un costo 5 o 6 volte superiore a quello di una Punto. Oppure quello di una Toyota, che a volte tecnologicamente è pure meglio... Ma la gente continuerà a comprarle, appunto perché si chiamano BMW o Mercedes..E quella "cosa" non la costruisci dalla sera alla mattina se sei un'azienda che fa schifo...La costruisci negli anni con una cosa chiamata QUALITA'.

Simone Radice

Qualità e ciffiette è comunque un Ossimoro... Devi valutare il resto... L'ascolto di Musica è paradossalmente l'ultima cosa che ti dovrebbe interesare. Per quella ci sono le cuffie chiuse, 'overhead'.. E di solito negli studi dominano sempre AKG, Grado, Beyer, ecc...

Simone Radice

Hai visto il video? Hai visto il Teardown su iFixit? No, non credo proprio siano cuffie da 29 euro... Solo per il Soc interno, l' EQ Adattivo, il supporto al Dolby Atmos, e la completa reingegnerizzazione dei driver....

Simone Radice

insieme a tutte le altre...eh...

Simone Radice

Io invece provengo dalle Freebuds Pro di Huawei, che per carità, sono pure meglio del corrispettivo Apple, ma non le reggo più per una serie di motivi...Si sporcano, mi tappano troppo, e soprattutto gli interlocutori mi dicono sempre che sentono dei maremoti quando le metto su Noise Canceling... Quindi sono tornato alle care, vecchie Earpods a filo... e mi sa che queste saranno le prossime.... ;)

Simone Radice

2.500 euro al mese nel 2021 non sono niente, eh....
Così, tanto per dire.... XD

Simone Radice

Ricordo ai tempi di avere letto un articolo su una rivista "audiophile" che difendeva le prime "Earpods" a cavo, dicendo che per 29 euro (tanto costavano allora) suonavano come cuffie molte più blasonate... I marchi dell' Hi-Fi (più o meno HI) come Bose, Jbl, Klipsch, B&W ci provano costantemente, ma alla fine sempre di cuffiette da 1" di driver parliamo... I miracoli non li fa nessuno e come dico sempre la fisica è fisica. Quindi per 199 euro credo che le Airpods diano un eccellente compromesso tra la qualità di ascolto e le varie chicche oggi necessarie: eq adattivo, Dolby Atmos, ecc...

Body123

Se vai a Foggia fidati che la penseresti proprio così ahahahah

Simone Radice

Che poi è la cosa piu importante!

ste

preferisco usare una panda anzichè una bmw, tanto fanno la stessa cosa. e non ho paura che me la rubino. lol

Mazza io le ho pagate 10 euro e si sentono bene per me... 25 EURO per un paio di cuffie (demmerda). lol.

Luigi Andreoli

Ma infatti le polemiche sul prezzo sono stucchevoli, proprie di chi non ha nulla di meglio da fare. E allora perché devi comprare una Tesla a 50mila euro se puoi comprare la Panda a 10mila? Tanto tutte e due camminano, hanno il climatizzatore e lo stereo.

Pistacchio
Kozmo

Hai provato anche le tronsmart Onyx ace per caso? Sul web ne parlano tutti bene e vorrei prenderle pero sai com'è... Tutte ste recensioni ormai non ci si può veramente fidare, sensazionalistiche e poi il prodotto si rivela una cagata (mi è capitato). Io cerco delle cuffie come le airpods come forma , non in ear.

Cgiesti

L’unico reale problema di sto genere di cuffie è l’impossibilità di sostituire la batteria, il mercato dell’audio si è sempre distinto per la longevità (ho un paio di sennheiser degli anni 90 che suonano ancora al top), qui invece la durata massima dipende troppo da come glie gira alla batteria. È l’unico motivo per cui ancora non le ho ordinate (o non ho ordinato le pro a 179€ quando furono in sconto).

macosx

Saremmo polli ma almeno io so la differenza tra prodotto e creato… voi veramente credete che poiché viene prodotto in Cina sia uguale a quello che viene anche creato in Cina… pensate che le cuffie vengano create così assemblando 2 pezzi.. quando in realtà dietro che tutto uno studio ingegneristico che in Cina non viene fatto perché richiede troppi soldi ed ecco perché si abba il prezzo.. ovvio che il marchio anche si paga ma anche il design, la creazione del processore, l’ottimizzazione dei processi si pagano.. ripeto ho avuto delle cuffie xiaomi che non avevano niente a che vedere con le più blasonate Sony, bose, Apple, beats ecc…

macosx

Aspettiamo la versione xiaomi

Massimo Potere

io faccio la stessa cosa ma con le airpods. la gente non riesce mai a guardare al di la del proprio orticello o portafoglio.

Massimo Potere

quello che da fastidio è che 5 anni fa abbiano tirato fuori un prodotto rivoluzionario che ha inginocchiato colossi dell'audio. Ci hanno messo anni solo per recuperare. Bose non ci è neanche mai riuscita perché le in-ear bose fanno pietà.

Nuanda

Da un amico

Pirupa®

Dove le hai prese a quel prezzo?

Michela Belmonte

Interessante.

stefano passa

certo che se usi un mp3 con una registrazione pessima, quello senti.. c'è poco da fare, oltre tutto una buona cuffia cerca di riprodurre fedelmente la traccia, ma se hai una registrazione decente ed un codec decente la differenza si nota anche per un orecchio non allenato.
io non sono un audiofilo come non lo è mia moglie eppure la differenza la notiamo anche su un semplice video sul tubo

Rapidashmarino

a quanto pare si, visto che ti stai a lamenta dei prezzi di tutti i prodotti apple, sono alti punto, fattene na ragione.
2500 così non significa niente, tanto possono essere ""tanti"", tanto possono essere pochissimi...
Poi se non hai spese o altro, allora li entra in gioco il braccino corto.

AcommonAlien

La qualità è enormemente diversa se si utilizzano fonti di qualità decente e si ha un orecchio un po'raffinato. Ho fatto prove con amici e conoscenti e non tutti hanno notato differenze evidenti come me. E no, non erano sordi :D

stefano passa

insomma .. ho provato (ed ho) diverse cuffie e diversi TWS, prova una sennheiser una jabra ed una soundpeats la qualità audio è diversa c'è poco da fare

unacavolataalgiornolevailmedic

in effetti, non hanno la classica forma a nido di chiurlo, classica degli auricolari

Pistacchio
Pistacchio
Simone Arico'

Io uso le Buds plus perché hanno una grande autonomia ma il suono non è un granché onestamente ma io le uso solo la sera per guardare la TV LG ...

KenZen

Le varie cuffiette come AirPods et similia non danno alcun giovamento agli ipoacusici gravi.
Gli apparecchi acustici (di qualsiasi tipo e genere) vanno puliti accuratamente dal cerume che inevitabilmente si deposita nei condotti e vanno "tarati" in maniera personalizzata. La pulizia è fondamentale per la resa dell'apparecchio che, se sporco, funziona male, va in larsen, ecc. provocando fastidi e stress al paziente.
Purtroppo il business degli apparecchi acustici è tristemente noto ma ci sono anche persone serie e professionali.
Saluti

Nuanda

c'è il cavo lightning -usb-c

Andrea

Grazie! Ci stavo pensando per mia suocera la quale però in effetti soffre di un'ipoacusia piuttosto grave. Usa degli apparecchi di marca, che dovrebbero essere di buona qualità, e che sono molto costosi, eppure funzionano male.

AcommonAlien

D'accordissimo.
Le buds poi, se hai un Samsung, sono davvero comode tra Windows e Samsung si comportano egregiamente

Egidiangelo

Io non ho capito cosa si trova in confezione. Come le ricarichi se non hai una basetta?

GeneralZod

Sì, esatto. Ora le sta usando mia moglie.
Io ho le Buds+ da un po' e sono un altro pianeta. Su iPhone non sono proprio il massimo ma finche vanno e suonano così bene e chi le cambia!

angelo

le airpods secondo me sono il prodotto apple più riuscito, le uso anche con android, se non avessi avuto le 2 avrei acquistato queste, magari appena scendono un pò di prezzo ....

Callea

Da ios 12 le airpods possono essere usate come ausilio per l'udito. Basta attivare la funzione sul Centro di Controllo.

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Ho trasformato la casa in palestra: la mia recensione di Apple Fitness+

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no

Recensione Apple AirPods 3, ad un passo dalle Pro