Mercato indossabili, dopo un ottimo 2020 anche il 2021 inizia alla grande

17 Giugno 2021 7

Dopo un 2020 da "incorniciare", anche il 2021 inizia con il piede giusto per il mercato degli indossabili che, secondo il Worldwide Quarterly Wearable Device Tracker di IDC, nel primo trimestre del anno, è cresciuto in Europa del 33,0% rispetto allo stesso periodo del 2020 con spedizioni totali che hanno raggiunto 22,0 milioni di unità.

Alla base di questo incremento c'è sicuramente il maggiore interesse per il monitoraggio del fitness e del benessere da parte dei consumatori. Gli smartwatch hanno fatto registrare una crescita su base annua del 38,7%, grazie anche all'integrazione di nuove funzionalità, modalità di monitoraggio, possibilità di personalizzazione e autonomia.

TOP 5 dei produttori in Europa per spedizioni, quota di mercato e crescita anno su anno nel Q1 2021

Per quanto riguarda la Comunità economica europea, il mercato dei dispositivi indossabili è cresciuto del 27,9% su base annua. Più nel dettaglio, la categoria degli auricolari ha mostrato una crescita costante e continua del 41,5%, quella degli smartwatch del 92,2% nella categoria smart e del 110,6% nella categoria basica.

Relativamente ai produttori, Samsung ha riguadagnato la prima posizione nella categoria smart ma Apple ha fatto segnare una crescita del 126,4%. Nella categoria smartwatch di base, Huami, titolare del brand Amazfit, ha conquistato il primo posto con una crescita del 341,4% anno su anno, seguita da Huawei che è recentemente passata ad HarmonyOS e dovrebbe arricchire ulteriormente la sua offerta nei prossimi mesi.

Previsioni indossabili per tipologia di prodotto dal 2020-2025

In previsione, entro il 2025 il mercato degli indossabili secondo IDC dovrebbe raggiungere 168,4 milioni di unità in Europa con un tasso composto di crescita annuale (CAGR) del 12,9% per il periodo 2020-2025.

Entrando più nel dettaglio, gli smartwatch hanno raggiunto una quota di mercato del 31,2%, in crescita del 51,2% anno su anno, raggiungendo i 6,9 milioni di unità. C'è un crescente interesse per gli occhiali smart che hanno ottenuto una crescita annua del 133,4%. Con 11,7 milioni di unità vendute nel mercato europeo, gli auricolari hanno raggiunto una quota di mercato del 53,2%.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aster

Beh giorni fa uno che ha ucciso la moglie in Grecia e ha fatto scalpore perche avevano una bimba di 11 mesi e ha dato la colpa ai ladri albanesi e stato beccato tramite lo smartwatch della moglie e il suo cellulare

Squak9000

eh... ma se 100-200 se hanno delle mancanze é perchè forse non possono mettere altro a quel prezzo?

Nuanda

Invece ci sarebbe molto da fare sinceramente dopratutto sulla fascia 100-200 dove don fatti tutti con lo stampino e son pieni di mancanze, vedi gli Amazfit, il Mi Watch, l'OnePlus Watch e roba simile...

Roberto Giuffrè

Ma davvero la gente compra tutta questa roba?
Ma non è meglio vivere in modo più semplice e con meno ansia da batteria scarica o disconnessione?

Io l'unico smart watch che trovo utile è quello con la telecamera spia per raccogliere prove e testimonianze. Proprio perché lavoro in ambito forense.

Squak9000

vabbè... ma più di quello non penso possano fare.

L'unica è Apple che appunto, come riportato nei precedenti articoli vorrebbe integrare un servizio sanitario... se non altro cerca di dare un valore aggiunto.

Nuanda

le vendite andranno pure bene...ma io vedo un momento di stanca sia nelle idee sia nei dispositivi che escono sinceramente...soprattutto nel campo smartband, watch...

Aniene

Il problema di fondo è che Google non ha il minimo interesse ad entrare in questo mercato, guadagna oscenamente solo con gli introiti pubblicitari. Come fai ad avere ancora fame se fatturi in un trimeste 45 Miliardi di dollari con una crescita costante (+34% Q1 rispetto al 2020)?

Recensione OnePlus Nord 2: sarà lo smartphone giusto per molti

Xiaomi Mi 11 Lite come non l'avete mai visto | Video

Recensione Sony Xperia 1 III: super fotocamere e spirito bollente

Recensione vivo X60 Pro: cosa offre lo smartphone ufficiale degli Europei