Apple in vena di brevetti: anello smart e display 3D per i visori AR/VR/MR

12 Marzo 2021 14

Apple è da sempre molto vicina ai temi della realtà aumentata e di quella mista: di recente è emersa una tabella di marcia - a firma Ming-Chi Kuo - che sottolinea come la casa di Cupertino stia lavorando alla creazione di vari dispositivi dedicati a questi campi. Non solo i famosi Apple Glass, di cui si parla ormai da tantissimo tempo, ma anche accessori più particolari come delle vere e proprie lenti a contatto.

Il grande impegno di Apple su tale fronte trova una conferma in quattro nuovi brevetti emersi in questi giorni che ci mostrano un inedito anello smart e tre diverse opzioni per lo sviluppo dei display che saranno integrati in un potenziale visore. Partiamo dal primo.

ANELLO SMART: UN NUOVO SISTEMA DI INPUT TRAMITE GESTURE

Nel primo brevetto viene decritto un sistema di input a gesture basato su un indossabile con sensori SMI (self-mixing interferometry) che può essere applicato ad una vasta categoria di dispositivi indossabili, in particolare un anello. Ognuno di questi può essere equipaggiato con un processore e uno o più sensori SMI, grazie ai quali diventa possibile avere informazioni dettagliate riguardo l'ambiente che lo circonda.

I sensori SMI, infatti, agiscono come dei veri e propri sonar: emettono delle onde in varie direzioni e il sistema integrato si occupa di calcolare come queste interagiscono con le superfici circostanti. Il sistema permette quindi all'anello smart di identificare con una discreta precisione la sua posizione nello spazio e, come ci mostra il brevetto, può essere sfruttato anche utilizzando più di un anello per eseguire delle vere e proprie gesture.


Oltre a ciò, il brevetto immagina anche la possibilità di interagire con altri accessori come la Apple Pencil, quindi è possibile che questo genere di indossabile possa comunicare con tutti i principali dispositivi Apple per offrire un sistema di interazione del tutto nuovo. La casa di Cupertino ha anche evidenziato in che modo la presenza di più sensori SMI può modificare la precisione degli anelli: con un solo SMI è possibile identificare il movimento solo sull'asse dell'onda emessa, con due sensori si passa al rilevamento su un piano bidimensionale, mentre con 3 si arriva al tracciamento completo nello spazio a tre dimensioni. Per finire, il brevetto prevede che questo particolare tipo di anello sia anche equipaggiato con dei sensori che forniscono un feedback aptico all'utente.

Apple ha già mostrato interesse per questo genere di indossabile negli anni passati e solo pochi giorni fa abbiamo visto come la casa di Cupertino abbia pensato anche ad un particolare guanto smart, anch'esso probabilmente dedicato al controllo di un dispositivo AR/VR/MR e non solo.

VISORI AR/VR/MR: APPLE PENSA AI DISPLAY

Oltre all'anello smart, Apple ha depositato diversi brevetti relativi allo sviluppo degli schermi che potranno essere equipaggiati su un visore o un paio di occhiali smart. In particolare si tratta di soluzioni lenticolari che permettono la visione di immagini 3D proiettate da un display sottostante di tipo LCD o OLED.

In generale i brevetti si dilungano nell'elencare i principali problemi causati da un potenziale display lenticolare, affrontando la questione da diversi punti di vista. Ad esempio vengono citati i problemi di interferenza ottica e degli artefatti visivi che possono essere causati dall'utilizzo di questa tecnologia. Una soluzione - secondo il brevetto Apple - può essere rappresentata dall'utilizzo di un sistema che sfrutti l'alternanza tra aree della lente addette alla visione stereoscopica/3D e aree in 2D, o l'applicazione di una particolare pellicola che includa zone trasparenti e separatori opachi, in modo da filtrare correttamente ogni immagine per il giusto occhio (sembra quasi una barriera di parallasse).


Uno dei brevetti, inoltre, prevede che il dispositivo in questione sia dotato di una propria CPU e GPU, evidenziando come possa essere in grado di generare autonomamente i contenuti 2D e 3D che vengono visualizzati. Si tratta di un dettaglio molto interessante, dal momento che gli Apple Glass vengono solitamente descritti come un accessorio di iPhone (alla stregua di un display esterno), quindi è possibile che in questo caso ci troviamo davanti ad un'altra categoria di prodotto.

Viene inoltre affrontata la possibilità che il dispositivo in questione sia dotato di un pannello in grado di far variare l'opacità di alcune zone in maniera selettiva ed entra nel dettaglio delle dimensioni fisiche del display lenticolare, affermando che dovrebbe essere largo meno di 200 millimetri e con un angolo di curvatura inferiore ai 300 millimetri.

Il terzo brevetto, invece, si concentra maggiormente sulla disposizione dei pixel dello schermo e della lente lenticolare che si occupa di creare l'effetto stereoscopico, descrivendo il modo in cui i pixel del display devono essere posizionati in relazione alla lente. Ovviamente, trattandosi di brevetti, non è dato sapere se e quando questi si concretizzeranno in un prodotto finale, ma il fatto che Apple stia investendo ingenti risorse in questo settore ci lascia intendere che la casa di Cupertino non si fermerà al solo campo della ricerca.

(Link ai 3 brevetti relativi alle tecnologie dei display - 1 - 2 - 3)

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12 è in offerta oggi su a 660 euro oppure da ePrice a 788 euro.

14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Coolguy

L'anello smart al naso e' perfetto per gli "eppol fans".

Andreunto
Nuanda

Il folle e chi ha comprato un catorcio a 300 euro...

Andreunto

Ad Aprile 2020 ho venduto il mio Macbook Pro 13 del 2011 a 300€.

Lo trovavo folle come prezzo, però vedevo altri che li vendevano a più di 400€ e allora mi è andata bene (lo pagai 200€ due anni prima da un amico)

Sinceramente anche io...
Adesso, magari considerando la situazione e il rincaro generale dei vari laptop economici e visto che comunque resta utilizzabilissimo per la DAD o utilizzi simili penso che proverò a partire da una richiesta di 600€...tanto poi sappiamo che sui vari siti tendono sempre a fare offerte al ribasso...dovessi quindi riuscire a venderlo sui 450/500€ credo che potrei ritenermi soddisfatto.

Ciccio Pasticcio

hai perfettamente ragione, a volte sembra che, solo perche' hai comprato la "eppol" devi riavere indietro tutti i soldi quando vendi un usato, anche vecchio e stravecchio.
sinceramente un portatile come quello descritto, dopo l'arrivo di M1 lo pagherei non piu' di 450 euro.

Ciccio Pasticcio

quando ho visto la prima immagine di questo articolo ho avuto la stessa idea

Andreunto

Caspita, capisco che i mac svalutano poco ma ha 6 anni sulle spalle e adesso che sono usciti i nuovi con M1 a prezzi tutto sommato onesti mi pare impossibile riuscire a venderlo ad una cifra così alta

Trhistan

L’anello Smart gira dal 2008

Andreunto

Non l'ho ancora capito. Nei mercatini vedo dei prezzi che personalmente ritengo folli (800/900€) Bisogna capire se effettivamente li vendono

mister x

non lo aveva già brevettato la durex un anello?

OT: a quanto potrei vendere un macbook pro 13" early 2015, 8GB RAM, 256 SSD, 2,7GHz?

Scrofalo

https://uploads.disquscdn.c...

Scopriamo insieme tutti gli iPhone 13 | Replay del live unboxing

iPhone 13 Pro e 13 Pro Max ufficiali: 120 Hz e fotocamere tutte nuove | Prezzi

iPhone 13 e mini ufficiali: notch più piccolo, batteria più grande | Prezzi Italia

Ufficiale iPad mini di sesta generazione: è tutto nuovo, design incluso | Prezzi