VR secondo Apple: guanti con sensori magnetici per controllare ogni singolo dito

10 Febbraio 2021 12

L'interesse di Apple verso la realtà aumentata/virtuale è ormai ben noto, anche se ad oggi di dispositivi espressamente dedicati a questo settore non se ne sono ancora visti: se n'è parlato, sì, e tanto, ma sul mercato visori, occhiali o altri prodotti del genere AR, VR o XR (Mixed Reality) non sono arrivati. Qualcosa si sta muovendo, però, e ne è una prova la mansione affidata a Dan Riccio, chiamato proprio a supervisionare lo sviluppo dei visori di casa Apple.

Che si tratti di Glass o di qualsivoglia altro dispositivo VR/AR, uno degli aspetti su cui l'azienda di Cupertino dovrà concentrarsi sarà l'interazione con il mondo virtuale: ad oggi esistono soluzioni basate su controller da impugnare, capaci di individuare e riconoscere nello spazio la posizione delle nostre mani per replicarne i movimenti dentro il visore. E se invece ci fosse una tecnologia ancora migliore, e cioè in grado di identificare l'esatta posizione nell'ambiente circostante di ogni singolo dito, magari senza nemmeno dover impugnare nulla?

Ecco dunque l'idea di Apple, depositata presso la USPTO a febbraio 2019 e brevettata ieri, 9 febbraio. Si chiama "Rilevamento di prossimità basato su un sensore magnetico": in parole povere, l'idea consiste nel creare disturbi nei campi magnetici per permettere al dispositivo di rilevare la posizione della sorgente magnetica o, in alternativa, di misurare la distanza di un sensore dalla sorgente stessa. Tutte componenti che possono essere integrate in un guanto, essendo di piccole dimensioni e leggeri.


Il generatore di campo magnetico potrebbe ad esempio essere posizionato sul dorso della mano, i sensori in corrispondenza di ciascun polpastrello delle dita. Variando il campo magnetico, si riesce a identificare la posizione di ogni dito nello spazio circostante, consentendo tra l'altro all'utente di impugnare virtualmente gli oggetti mostrati nel visore.

Solito discorso: idea brevettata non significa prodotto commerciale o, meglio, non è detto che lo diventi di sicuro. É anche vero però che in questo caso la tecnologia pare decisamente concreta, e perfettamente in tempo per essere applicata al visore VR che Apple potrebbe annunciare a breve. Si parla di sensori LiDAR e 12 telecamere per il tracciamento delle mani: chissà che i campi magnetici non ci permettano di affinare ulteriormente il controllo del nostro corpo nello spazio. Virtuale, si intende.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Trhistan

Allora servono a un c@220

DeepEye

Servirebbero guanti con feedback. Simulare la consistenza, la texture e la temperatura del materiale che tocchi. Praticamente impossibile con le tecnologie attuali. Dovrebbero proiettarti la sensazione nel cervello, farebbero prima.

Mefistofele
CiOscureremoInUnMondoDiLuce

mamma mia ma quanti anni avanti erano i giappi

CiOscureremoInUnMondoDiLuce

immaginino l'app di Amazon Fresh dove visualizzi i prodotti in VR e poi ti dicono "AH ! hai toccato la frutta, adesso la devi comprare !"

CiOscureremoInUnMondoDiLuce

ahah infatti e poi sono permalose, comunque si prevedono future cause per abusi virtuali dove prima c'è il consenso poi il ritrattamento o almeno gogne mediatiche sul sessismo virtuale

T. P.

solo virtualmente! :)

Trhistan

Si potranno tastare le tette delle modelle???

emmeking

I magneti non sono in confezione per salvare l'ambiente ed anche voi se avete un pace maker! Li trovate solo sullo store ufficiale a 29,90 l'uno

Cristiano M.
Ngamer

guanti?? oramai si usa direttamente il tracciamento delle mani

Franz 451

leak del proto segreto di apple https://uploads.disquscdn.c...

iPad Pro M1 tra rivoluzione, unificazione, marketing ed evoluzione

AirTag finalmente ufficiali: mai più oggetti smarriti. In Italia dal 23/4 a 35 euro

iPad Pro con Apple M1 è ufficiale: potente come un MacBook!

Apple TV 4K si rinnova con processore A12 Bionic, e c'è anche il nuovo telecomando