AirPods Max in tempo per Natale? Disponibili su Amazon e Apple Store

18 Dicembre 2020 239

Se siete tra quelli che vorrebbero regalarsi le nuove AirPods Max in tempo per le festività natalizie, ora le potrete acquistare e ritirare direttamente in Apple Store. In alternativa, le potete comprare anche su Amazon (appena caricate sulla piattaforma). In Apple Store è anche acquistabile il cavo audio da Lightning a 3,5mm opzionale nei colori bianco e nero. Al momento, la consegna a domicilio per tutte le colorazioni prevede tempi di attesa ci circa 12/14 settimane.

Su Amazon l'unica versione disponibile con consegna immediata prima di Natale è quella bianca:

AirPods Max, annunciate lo scorso 8 dicembre, sono cuffie wireless over-ear con audio ad alta fedeltà dotate di un chip H1 e un software in grado di gestire l’audio computazionale con equalizzatore adattativo, cancellazione attiva del rumore, modalità Trasparenza e audio spaziale.


La parte superiore in maglia traspirante che si sviluppa lungo l’intero archetto è studiata per distribuire il peso e ridurre la pressione sulla testa. La cornice dell’archetto in acciaio inossidabile assicura robustezza, flessibilità e comfort indipendentemente dalla forma o dalle dimensioni del capo.


La Digital Crown, ispirata a quella dell’Apple Watch, offre un controllo preciso del volume e la possibilità di riprodurre e mettere in pausa l’audio, passare alla traccia successiva, rispondere o terminare telefonate e attivare Siri.

Le AirPods Max hanno un driver dinamico da 40 mm progettato da Apple e, grazie a un esclusivo motore con doppio magnete ad anello in neodimio, possono mantenere una distorsione armonica totale inferiore all’1% nell’intera gamma udibile, anche al massimo volume.

AirPods Max sono in vendita a un prezzo di listino di 629 euro. Le cuffie di Apple sono acquistabili al momento anche su Amazon ma con tempi di consegna non ancora specificati.

SEGNALAZIONE AGGIUNTIVA:

Macbook Air M1 consegna prima di Natale con disponibilità immediata fino ad esaurimento scorte.

NOTA: articolo aggiornato il 18 dicembre con la disponibilità su Amazon.


239

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Peppe Ravidà

Aspetta, il discorso relativo alle quote di mercato l’hai introdotto tu, ed è sicuramente un discorso interessante che ho cercato di ampliare per renderlo più specifico.

Il tema relativo all’innovazione ed alla tecnologia è interessante e andrebbe anch’esso ampliato, anche perché di innovazioni ne esistono di diversi tipi.

Nella mia breve vita ho avuto la fortuna di utilizzare sempre smartphone Top di Gamma, sia iOS che Android. Sono un appassionato di tecnologia a 360 gradi per cui riconosco i meriti anche di altri brand.

fabbro

apple non vende in cina?
Apple ci ha "gonfiato" due bilanci con l'apertura delle vendite in cina e india.Iphone 11 è il telefono piu venduto in cina!

qualìè il target di samsung con i 300 o di apple con i 1000?la scelta viene fatta solo in base al prezzo secondo te?
stai continuamente spostando il discorso, non fare come quell'altro.Si parlava di qualità e innovazione. La qualità del prodotto non si misura solo con le vendite, cosi come l'innovazione, va valutato tutto quello che offre ed offriva il mercato per fare una valutazione imparziale, se l'obbiettivo è dimostrare una tesi allora va bene fare sempre piu sottoinsiemi come fai tu.

Peppe Ravidà

In realtà è logica amico.
Anzi, ti dirò di più, l'analisi andrebbe ulteriormente specificata tenendo in considerazione che Xiaomi è tra i primi produttori al mondo solo grazie alle vendite generate nel mercato Cinese.

Bisogna sempre approfondire l'analisi, tenendo in considerazione anche i target delle rispettive aziende.
Samsung con i suoi smartphone da 300€ ha un target diverso da quello di Apple con i suoi smartphone da 1000€. Qual è il senso di confrontarne i risultati? Che informazione puoi estrapolare da questo contesto?

ma in generale i miserabili che si ammazzano di rate per farsi figo comprano un iPhone PRO....delle cuffie non gliene frega na cippa....ahah

fabbro

quello di parte sarei io e non voi che dovete segmentare le analisi per arrivare a dire che avete ragione...nella fascia dei telefoni touch, con una mela dietro e che costano piu di mille euro l'iphone è il telefono migliore.
Gli altri vendono di piu, di sicuro merito dei telefoni da barboni che fanno, apple vende di piu tra chi conta ed è piu meglio!

Peppe Ravidà

Beh, se la tua analisi si basa sull'osservazione generica delle quote di mercato, è chiaro che Samsung e Xiaomi abbiano una fetta di torta più grande.
Ma credo che non ci sia bisogno di chissà quale nozione economica per capire che questo risultato sia fortemente influenzato dalla marea di prodotti economici che le suddette aziende vendono.

L'analisi bisogna farla andando a segmentare il mercato per fasce di prezzo, perché solo così puoi confrontare i risultati di Apple con quelli delle altre aziende. E' risaputo che l'azienda americana offre prodotti che si rivolgono alla fascia alta del mercato, per cui non puoi farmi il discorso sulle quote di mercato se gli altri brand si rivolgono sia alla fascia alta che soprattutto a quella media e bassa.
Per tanto, se confrontiamo i risultati delle suddette aziende nella fascia top, Apple non ha rivali.

Per quanto riguarda il discorso AirPods ed Apple Watch.
E' vero, in commercio erano già presenti auricolari true wireless ed anche smartwatch, ma è vero anche che il cambio di passo nel settore è arrivato con i due prodotti sopra menzionati.
Apple ha tracciato una linea, dicendo al mercato "Bisogna fare così". Ha imposto dei nuovi standard qualitativi e funzionali.

Capisco che si possano avere delle preferenze, e capisco anche che si possa avere avversione verso un brand, ma questo non deve impedirci di fare delle analisi lucide ed oggettive, altrimenti finiamo nella categoria degli haters.

Pistacchio
Malpensante
Pistacchio
Pistacchio
Pistacchio
Pistacchio
Pistacchio

Esattamente

Pistacchio
Peppe Ravidà
Nicola Ferroni

ho visto il sito e guardato una recensione di una fotocamera (che mi interessa anche, tra l'altro!).
recensione molto tecnica e abbastanza approfondita, forse più tecnologica che fotografica (infatti da quello che dice lui è più un video maker, che fotografo).
Comunque è una recensione ben fatta e direi anche non di parte.
Dicevo: se vuoi una recensione da audiofilo non andare in un blog di tecnologia generico, ma cerca quello specializzato; se vuoi delle indicazioni su cuffie buone per uso a 360, va bene hdblog come altri...

Secondo me la sostanziale differenza sta anche nel fatto che se la recensione è seria e approfondita, riesci a fare arrivare in fondo solo gli appassionati!
Se invece sei più scherzoso e superficiale, hai un bacino di utenza molto più ampio, di conseguenza più follower...

Il protagonista della discussione secondo me nell'ambito della telefonia è approfondito, sul resto meno.
Secondo me è un bene che ci siano entrambe le categorie di recensori: se mi servono delle cuffie con isolamento perchè viaggio spesso in aereo/treno la qualità da audiofilo non mi interessa, se ho bisogno di un telefono valido mi basta verificare che funzioni bene e non abbia problemi noti, non mi voglio guardare video di recensioni da 30min (x vari modelli e magari anche da piu recensori = decine di ore).

Poi ognuno ha le sue opinioni!
Grazie per avermi consigliato quel canale, lo guarderò più spesso ;)

Ro Om

Cerca sul tubo Maurizio Saggia Mente e capisci cosa intendo per serietà, competenza ed obiettività. Tra l'altro si occupa anche di fotografia

efremis

Morbo di dividere, niente è incredibile che la metti su questo punto, cosa che non c'entra nulla. Nei PC non c'è nessuna divisione, negli smartphone e tablet sì.
Cercano di dirtelo ma vedo che continui da solo contro il muro.

Nicola Ferroni

mah, non la penso per niente così, c'è un altro recensore (su youtube si chiama s1ndrom3 da sh0pp1ng, scusa i numeri, ma forse viene eliminato se lo scrivo per intero) che ha questo comportamento, cioè ad ogni cosa che recensisce dice che è sempre "il migliore" e convince il più possibile a comprare (pur dicendo cose interessanti nella recensione, anche i difetti).

Quello di cui si parlava non mi sembra per nulla un "mastrota".

ti cito:
"Questa è la considerazione che ho di quell'imbonitore e di molti altri"
Mi sapresti dire chi NON fa parte di questi "molti altri"? lo chiedo per curiosità, se non li conosco me ne farò un'opinione, magari li apprezzerò ;)

Nicola Ferroni

Non la penso così e per rimanere in tema col tuo esempio ti dico:
se il critico teatrale nel primo atto nota particolari problemi o difetti, quelli sono e quelli rimangono, al più se ne è persi alcuni! Ma se uno è bravo, per inferire certe cose non ha bisogno di vedere tutto l'atto. Non dico di fare la recensione della storia, ma degli attori, della compagnia teatrale, scenografie ecc ecc...
Le cuffie le ha provate lui, ha fatto vedere nella recensione vari test e comunque le ha usate per almeno un giorno, dici che non è sufficiente? Direi di no se si vuole valutare la stabilità, ma per le funzioni, se le ha usate tutte (molte condivise con altri prodotti che usa quotidianamente... quindi già conosciute) secondo me si, così come un audiofilo ti direbbe al volo "la qualità audio non è nulla di particolare" dopo aver ascoltato un paio di canzoni, magari neanche complete, ma solo alcune parti.

comatrix

L'ho definito uguale, il Mastrota del Web ^^

comatrix

Allora non è un recensore, ma eventualmente un influencer se pagato, perché quella è la categoria...
Al limite un opinionista e tendenzialmente un testimonial nella maggior parte visto come sforna gli articoli e gli oggetti che tratta...
Sarebbe come se non so, un critico teatrale facesse la recensione di un'opera dopo che ha assistito solamente al primo atto e che in seguito sia andato via:

- ma ti pare che possa scrivere una recensione?

Ecco la realtà delle cose...

Ro Om

Libero di seguire e credere a ciò che vuoi.
Io, quando mi voglio divertire, magari perchè sono annoiato o sono un po' giù, mi collego al sito di colui che difendi. Il divertimento, credimi, è sempre assicurato! Questa è la considerazione che ho di quell'imbonitore e di molti altri. Mi spingo anche oltre: non mi stupirei di vederlo pubblicizzare materassi con reti e doghe in legno in omaggio in una tv di terz'ordine...

Magda Caponigro

solo un folle o, diversamente, un Apple fans potrebbe spendere una simile cifra, siamo all'assurdo... in un periodo poi così buio causa pandemia, vergognoso

comatrix

629€ e manco il cavo?
No dai spettacolo ahahahah

comatrix

Natale ok, ma di che anno? No perché gli scaffali sono ottimi visti i prezzi e le specifiche ^^

fabbro

io sono di parte?? davvero :)
questo morbo di dividere la storia in prima e dopo apple si sta diffondendo.
non perderò tempo a discutere, ho gia capito come fate, perderei solo tempo.
comunque questi incompetenti che non riescono a fare prodotti sono quelli che detengono quote di mercato pari o superiori ad apple?c'è proprio un sacco di gente a cui non piace avere cose funzionanti! :)

Nicola Ferroni

qualsiasi recensore (a parte magari qualcuno che lo fa solo di cose che compra e da cui raramente ci si può aspettare confronti tra prodotti alternativi, visto che ne possiede uno solo o quello vecchio, di qualche anno prima...) lo fa in seguito a pagamenti.
pagare un recensore per visibilità è una cosa legittima direi, quanto lo è comprando pubblicità tramite google ads o vetrine negozi o cartelloni nelle città.

Cosa diversa è il recensore che, in seguito a pagamenti, recensisce trascurando difetti o addirittura li converte in pregi. Ma direi proprio che non è il caso del personaggio in questione!

Seguire quotidianamente è (per tutti i blog) come avere banner pubblicitari continui, le recensioni sono solo fatte per prodotti il cui produttore/distributore ha pagato il recensore.
Io non lo seguo quotidianamente per vedere cosa recensisce, quando devo prendere qualcosa di tecnologico e cerco recensioni, tra cui le sue, che guardo sempre e mi sembrano sempre ben fatte e spesso da un peso ai vari pregi-difetti in modo più consono (almeno alle mie esigenze).

Ritornando alla questione cuffie (o anche altri gadget tecnologici citati da te), è normale che ognuno dia i propri punti di vista a seconda del suo utilizzo. Lui copre tutto il settore tecnologico, ma fa anche recensioni di ristoranti, auto e oggetti di design mi pare, ma credo che sia specializzato soprattutto sui telefoni, sua grande passione sin da 20 anni fa (e motivo per cui l'ho conosciuto).

Se vuoi avere un punto di vista "audiofilo" su queste cuffie dovrai leggerti recensioni specializzate del settore (non me ne intendo, ma ci saranno forum, blog o anche riviste dedicate), lo stesso capiterà per gli altri gadget che hai citato (sicuramente meno, visto che sono mercati molto più piccoli).

Per fare un esempio parallelo, sono appassionato di fotografia, su hdblog ho visto recensioni di fotocamere con varie imprecisioni o comunque ho percepito un punto di vista non consono ad un fotoamatore/professionista. Ma è un blog generico, con un pubblico dove i fotografi sono rari e quelli che ci sono, sono qui per altri motivi (come me appunto). Per questo non mi sono mai permesso di fare critiche ad hdblog, che sarà stata pagata dal produttore per una pubblicità, poco altro :)

Scusa il monologo ;)

Kilani

Probabilmente no, ma anche fosse, perché ci dovrebbe interessare?

Ro Om

Hai ragione. Con la stessa disinvoltura però recensisce aspirapolveri, phon, lampade, carte di credito e qualsiasi altra cosa per la quale viene pagato. Ecco, la mia critica è questa e cioè che quasi tutti i suoi video sono pubblicità, fatti per promuovere e far conoscere qualcosa e quindi, ai miei occhi, non veritieri. D'altra parte, è lui che lo ammette e dice di farlo per lavoro

Peppe Ravidà
Ro Om

Ho letto anch'io però la mia carnagione chiara e i miei capelli sono rossi, la pelle è delicata, forse dipenderà da quello... morbide son morbide, e il peso (notevole) non si avverte ma a me dopo un po' cucinavano le orecchie. Agli altri non so.

Peppe Ravidà

Davvero hai trovato fastidiosi i padiglioni? Dalle recensioni che leggevo, lodavano davvero molto il comfort di quest’ultimi ed il fatto che potessi tenerli per ore senza alcun fastidio.

Nicola Ferroni

Non capisco perchè tante critiche a lui, mi sono guardato la recensione per curiosità dopo aver letto questo commenti e trovo ingiusto tanto astio nei suoi confronti!
Dice 2-3 volte che non ha le competenze da audiofilo per giudicarne la qualità audio in relazione al prezzo, dice che il prezzo è alto e che le consiglia solo se sono considerate essenziali (dall'utente singolo compratore, non dal popolo, magari per motivi di lavoro...) le funzioni smart che aggiunge rispetto alle tante altre cuffie.
Valuta molto positivamente tutte quelle funzioni esclusive, in parte riprese dalle altre airpods, che le altre non hanno.

PS: penso anche io che 630 siano decisamente troppi e di quelle funzioni extra non me ne faccio granchè, pur avendo un iphone e un mac (ma anche windows su fisso e portatile di lavoro). Ho le bose qc35ii e mi trovo benissimo.

Era solo per dire che la recensione non mi sembrava tragica come letto in questi commenti: è un buon prodotto, primo della linea per apple, e ha le carte in regola perchè alcuni utenti lo preferiscano! Esistono non-audiofili che preferiscono le over ear (io ad esempio, qualsiasi in-ear mi da fastidio), ci ascoltano la musica e ne comprendono una buona qualità (senza saper distinguere tra buona e eccezionale) e ci fanno anche tanto altro (ora le chiamate sono il primo esempio lampante). Gli audiofili veri credo che non avrebbero mai preso in considerazione cuffie della apple (così come neanche bose, sony, beats...)

GilgameshJR

Cambia molto rispetto alle 4 che costano 100€ in più?

Stanis La Rochelle

Visto che gli dedichi commenti su un blog ci son riusciti nel loro intento

momentarybliss

Ebeh chi è quel pazzo che si negherebbe un paio di cuffie da oltre 600 euro per Natale

Ro Om

Intendo, ad esempio, la semplicità di connessione e la praticità di passare da un dispositivo all'altro senza nessun intervento esterno. Questo, per me, è un plus poi, certo, con altri brand con due click risolvi comunque ma non è la stessa cosa.
Comunque vorrei finirla qua. Ho espresso la mia opinione compratele o fatene a meno, amate Apple o odiatela, la cosa non mi riguarda più...

The Evil Queen

Se ti ritrovi ovunque simili ipocrisie e stupidità, è difficile fare finta di niente

Lorenzo Carboni

Scusa, ma cosa intendi per praticità d'uso? IO ho sia delle QuietConfort 35ii che dell B&O H9 e non è che solo perche non sono Apple non sono pratiche.

Ro Om

Con i marchi da te citati non hai la praticità e la comodità d'uso che hai con queste cuffie e questo, credimi, è un plus non da poco. Ma, come dicevo, questo è un prodotto audio ed è sotto questo punto di vista che per me, sottolineo per me, sono carenti.

fabbro

alle volte uno ha bisogno di sfogarsi e divertirsi osservando queste persone contorcersi nei loro ragionamenti, non ci sono piu i troll di una volta, ora tutti finisco con le accuse di vario tipo, non sono piu in grado di sostenere discussioni

AndyMawsky

ma chi se ne frega? ma veramente vi interessano queste cose? ma perché non ti leggi un buon libro invece?

39e per il cavo

Lorenzo Carboni

Lungi da me, ma molti hanno comprato queste cuffie "solo perchè apple", quando ci sono dei marchi che hanno fatto la storia della musica e l'eccellenza nell'audiofilia, e Apple non è di certo fra queste. Quindi secondo il mio modesto parere, e che in molte recensioni e commenti vedo condivisa da molti altri, il prezzo non è assolutamente giustificato. Costo inferiore e resa superiore (ma anche design migliore!) per marchi come B&o , Bose, Sony, Sennheiser ,Kef...e chi più ne ha più ne metta.

Jugin M Erda

io uso cuffie over ear sempre, estate ed inverno, ero solo curioso sulla qualità, anche se fossero le migliori al mondo non le prenderei.

Ro Om

Mi prendi per uno stupido? Le ho valutate ascoltandone la resa sonora. Certo, il marchio ha avuto la sua importanza, perchè i prodotti che lo hanno solitamente sono di ottimo livello. I materiali e la costruzione sono eccellenti ma le avevo prese per ascoltare musica, non per guardarle...

orsidoc

Ne prendo 5.
Ma è vero che non possono essere collegati ad un cavo per trasformarle in cuffie collegate? O come sempre bisogna comprare l'adattatore a 50 euro?

GianL

don't feed the troll

GianL

per quando hai la batteria scarica
o quando devi sincronizzare audio e video in un montaggio senza il lag del BT
Peace

Lavorare con iPad Pro M1 12.9: cosa si può fare davvero (e con quali compromessi)

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Abbiamo provato iOS 15: prime impressioni d'uso sulle principali novità

Abbiamo provato iPadOS 15: le novità che Apple non ci ha svelato