Huawei punta su smartwatch e smartband: novità in arrivo

06 Luglio 2020 18

Tempo di nuovi indossabili per Huawei: nelle ultime ore sono emerse le prime informazioni sia di uno smartwatch, che potrebbe chiamarsi Mate Watch, sia di una smartband, che dovrebbe essere l'erede di Band 4 e/o Band 4 Pro.

I dettagli condivisi dalla fonte sono purtroppo molto scarsi. Abbiamo i nomi in codice, rispettivamente STIA e FDS o Fides, e un'immagine placeholder associata a ognuno. Sotto questo aspetto, nessuna sorpresa: l'orologio è di forma rotonda mentre la smartband è un rettangolo allungato, con un pulsante circolare centrale in basso per aiutare l'utente nella navigazione dell'interfaccia.



Non abbiamo prove che Stia sia effettivamente il Mate Watch, ma è l'unico nome concreto che è emerso nell'ultimo periodo. Stando alle indiscrezioni, potrebbe trattarsi del primo indossabile basato su HarmonyOS, il sistema operativo presentato l'estate scorsa che punta a diventare la piattaforma universale per tutti i prodotti del colosso cinese. Smartphone e tablet inclusi, anche se la strada da percorrere è ancora tanta.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 485 euro oppure da Unieuro a 569 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Enrico Rolando

ma certo che l'ho capito e condivido in pieno il ragionamento. ho solo detto che REALISTICAMENTE sarà forse l'unico che all'atto pratico lo fa. motivo per cui gli smartwatch lte (e relativi contratti operatore) non sono per niente diffusi.

Ale Cec

Forse non hai capito. Lui il giro in bici se lo fa restando raggiungibile , rispondendo ai whatsapp e magari pagandosi una bibita con Google pay, portando esclusivamente un comodo orologio al polso, senza borse, borselli, zaini solo per il telefono o senza avere il telefono (peraltro probabilmente enorme come tutti gli smartphone oggi) che ti balla in tasca col rischio di perderlo o danneggiarlo. Non ti viene il leggerissimo sospetto che il suo giro in bici sia molto più comodo del tuo giro in bici?

Enrico Rolando

penso che più che altro sarai forse l'unico che non si porta dietro il cel per un giro in bici....

Scoiattolazzo

Su amazon per un paio di giorni... ora è tornato a 49

Marco Pic

solo a me con il nuovo aggiornamento alla 10.1 non vanno alcune app Google?

Luca

Sicuro, anzi dato che gli smartwatch "autonomi" sono una rarità , credo di appartenere ad una minoranza che non può permettersi il lusso di non essere raggiungibile neppure per un giro in bici.

vincenzo francesco
Enrico Rolando

Potrei risponderti l'esatto opposto non fosse che ognuno ha le sue esigenze

Pietro

Posso chiederti dove a quel prezzo? Grazie

a me non serve una pippa il 4g.
a correre ci vado senza smartphone per non essere disturbato. quando vado a casa vedo i messaggi. per il resto tutto il tracking dell'attività fisica funziona perfettamente senza connessione

Luca

Non è molto usato? Forse , ma il mio Huawei Watch 2 con lte, ci vado a correre, palestra, mare, e pago con Google pay , oramai fuori produzione ma insostituibile per me (ne ho comprati due per la paura che quello che ho si possa rompere). PS ma che senso ha uno smartwatch senza 4g/lte? Boh.

Scoiattolazzo

Appena preso il band pro 4 con gps a 40 euro

Jena Plissken

O forse presenteranno il GT3 in autunno e questo ne è il prototipo

NEXUS

si ma che ci mettano sopra un OS serio

FerraristaXXL

perché?

Questo è un settore cui la mancanza di Google può diventare ininfluente per molte persone(g pay a parte ma non è molto usato)

Turk

Da boicottare

Antonello Zito

Nel caso, ci sarebbe da aspettarsi un calo di prezzo significativo per il Watch GT 2 (che su Amazon, brevi offerte a parte, si trova ancora stabilmente a 180)?

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente