HoloLens: dietro le quinte di Microsoft, ecco il processo di sviluppo | Video leak

24 Marzo 2020 7

La prima versione dei visori Microsoft HoloLens fu annunciata nel 2016, e nel 2019 sono iniziate le prime spedizioni della seconda versione in Australia, Francia, Germania, Irlanda, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti.

Pur essendo disponibili alla vendita in un numero limitato di Paesi, i visori per la realtà aumentata sviluppati dall'azienda di Redmond hanno riscosso un certo successo per quanto riguarda le aziende, che li hanno implementati all'interno del proprio contesto lavorativo in diversi modi: tra i primi a provare la seconda generazione di HoloLens, per esempio, ci sono stati i soldati dell'esercito degli Stati Uniti.

Oltre a loro, anche Airbus è recentemente entrata a far parte del progetto Microsoft, sfruttando la Mixed Reality per ridurre i tempi di validazione del design dei componenti dell'80%, e i tempi di svolgimento delle operazioni più complesse in fase di assemblaggio del 30%.



Tuttavia, Microsoft è sempre stata abbastanza riservata per quanto concerne la tecnologia alla base dei suoi visori per la realtà aumentata: e proprio per questo il video diffuso online in queste ultime ore è di particolare interesse, perché mostra il processo di sviluppo del prodotto.

A pubblicarlo non è stata l'azienda, ma Walking Cat (noto Insider) che l'ha diffuso su Twitter: il video, di otto minuti, porta lo spettatore "dietro le quinte", nei laboratori Microsoft.

Non è chiaro se l'azienda avesse intenzione di pubblicarlo o meno, ma a giudicare dalla qualità professionale si può ipotizzare che fosse destinato al pubblico, e poi per qualche motivo sia stato accantonato. In ogni caso, eccolo qui: buona visione!


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
NEXUS

figata assurda

Simone

Un conto sono delle api per fare applicazioni che usino AR un conto è avere un dispositivo Mixed Reality o come lo vuoi chiamare. Sono cose sostanzialmente diverse.
Anche Microsoft ha degli SDK e ragionevolmente, sono molto più sofisticati complessi e articolati di quelli Apple. Sono in grado poi di interagire lato hardware con una marea di sensori a precisione sensibilmente diversa.
Sono proprio concetti diversi. Semmai possiamo dire che Apple ha la migliore implementazione AR nel mobile.

Simone

Se intendi quel tipo specifico di dispositivo solo Microsoft.
In generale ci sono altre aziende che forniscono da diversi anni soluzioni mobili o fisse per la realtà aumentata

Voglio il Surface NEO
B!G Ph4Rm4

Sì quello è vero, ma nel settore professionali non ci sono più altre aziende ormai, mi sembra

DefinitelyNotBruceWayne

Come HW si. Come SW penso che Apple tra tracking e varie soluzioni AR abbia già tanto materiale pronto.

B!G Ph4Rm4

Ma ormai chi ci rimane nel settore con un prodotto vero e proprio? Microsoft e basta, o sbaglio?

Praticamente hanno un'esperienza imbattibile nel settore

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente

Coronavirus e 5G: rischi reali e fake news, facciamo chiarezza | Video

Spesa online: la nostra esperienza a Bergamo, Milano, Roma, Reggio Emilia e Palermo

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia