Realme Watch esiste, lo dice il CEO

24 Febbraio 2020 8

Non c'è solo la smartband Sayshat nel futuro di Realme: l'azienda cinese annuncerà presto anche Realme Watch, il primo smartwatch in assoluto del brand asiatico, così come confermato dallo stesso CEO in un'intervista rilasciata a Mashable India.

Sappiamo ancora poco di questo nuovo prodotto: le uniche informazioni trapelate sino a questo momento fanno riferimento alle possibili tempistiche di lancio, secondo cui il dispositivo dovrebbe fare il proprio debutto subito dopo la fitness band e il neo annunciato Realme X50 Pro 5G (QUI trovate tutte le informazioni, le caratteristiche e i prezzi).


Una primissima indicazione su Realme Watch la si era avuta lo scorso dicembre durante l'evento di lancio delle cuffie true wireless Realme Buds Air. In quel caso, l'azienda aveva pubblicato un'immagine (ved. galleria in alto) raffigurante tre diverse categorie:

  • Mobile
  • Software
  • IoT Products, quest'ultima caratterizzata dai due futuri prodotti: la smartband e l'orologio di ultima generazione.

Non è chiaro se il dispositivo, così come mostrato dall'immagine, sarà caratterizzato da un display di forma circolare. Non sappiamo nulla poi riguardo il sistema operativo scelto dal produttore.

Lo smartwatch dovrebbe competere con i prodotti a marchio AmazFit, Fitbit e altri. Il presunto prezzo di vendita sarà presumibilmente inferiore ai 190 euro.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Phoneclick a 565 euro oppure da Yeppon a 647 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Serendipity

E tu come sei fatto?

GTX88
Tony Carichi

Che siete un bel duetto è la verità.
Non mento.

Serendipity

ahahahahhahahahaah!| che mentecatto!

Tony Carichi

Esatto voi due fate proprio un bel duetto.

Serendipity

Due troll che si trollano... Pazzesco!

Tony Carichi

Ma hai ragione sai?
Prima erano cinesini perchè avevano prezzi piccoli.
Adesso sono cinesoni per i prezzi grossi.
Abbastanza coerente.

Pablo Escodalbar

Sti cinesoni cominciano a copiare i prezzi da Apple.

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente

Coronavirus e 5G: rischi reali e fake news, facciamo chiarezza | Video

Spesa online: la nostra esperienza a Bergamo, Milano, Roma, Reggio Emilia e Palermo

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia