Apple Watch ha battuto l'industria orologiera svizzera per volumi

06 Febbraio 2020 183

Nel 2019 le consegne di Apple Watch sono state superiori rispetto a quelle dell'intera industria orologiera svizzera. Lo sottolinea un recente rapporto di Strategy Analytics che evidenzia come nello scorso anno Apple abbia consegnato 30,7 milioni di unità del suo Watch in tutto il mondo, ovvero quasi 10 milioni di pezzi in più rispetto ai 21,1 milioni di orologi prodotti da tutti i marchi svizzeri (Swatch, Tissot, TAG Heuer, etc.).

Per leggere i dati in prospettiva, è utile evidenziare che la crescita delle consegne di Apple Watch su base annua è pari al 36% (22,5 milioni di pezzi nel 2018), mentre l'industria orologiera svizzera ha registrato un calo del 13% rispetto al 2018. E' corretto poi aggiungere che le considerazioni vengono fatte in termini di volumi delle consegne, mentre nulla dice lo studio sul valore complessivo delle vendite degli Apple Watch e di tutti gli orologi svizzeri - che annoverano modelli anche molto costosi.

La fonte però si sbilancia nell'affermare che le aziende svizzere hanno perso la sfida sul terreno degli smartwatch: Apple può contare su una capillare rete distributiva, sulla capacità di porsi all'attenzione degli utenti più giovani, più propensi ad utilizzare prodotti digitali, e su un prodotto che combina design, intuitività e un esteso parco applicazioni. La finestra temporale entro la quale i marchi svizzeri impegnati possono lasciare un segno nel mercato smartwatch si sta chiudendo, aggiunge SA.

Consegne a livello mondiale di Apple Watch e di orologi prodotti da marchi svizzeri. Fonte: Strategy Analytics

Gli Apple Watch continuano ad avere un ruolo di primo piano non solo nel settore dell'orologeria in generale, ma anche nella sotto categoria degli orologi smart e nei bilanci della casa di Cupertino. Secondo i dati emersi nell'ultima trimestrale Apple, i ricavi prodotti dagli Apple Watch, pari a 10 miliardi di dollari, sono risultati maggiori rispetto a quelli dei Mac (7,16 miliardi di dollari); gli smartwatch della casa di Cupertino hanno inoltre riconfermato la capacità di porsi all'attenzione di nuovi clienti: il 75% delle vendite di Apple Watch registrate nel primo trimestre fiscale 2020 deriva da chi ha provato Apple Watch per la prima volta.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 630 euro oppure da ePrice a 688 euro.

183

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sagitt

è la realtà dei fatti, l'orologeria classica è ferma come tecnologia da decenni. di conseguenza, oltre al supporto a lungo termine visto il settore di nicchia e la riproducibilità dei componenti dai progetti, c'è anche il fattore che accomuna molti prodotti negli anni.

Micky

Appunto !
Puoi ereditare qunto vuoi ma se non li sai gestire (o non hai persone di massima fiducia...) i soldi finiscono in fretta. Ma tanto a te cosa frega dei soldi (parole tue...) ?

Micky

..Continua a drogarti abbondantemente e lascia perdere gli orologi.....:-D
..Secondo te e' per quello che orologi di lusso possono venir riparati ?

stefanomac
Lughi
tantissimi sono in lista d’attesa da più di un anno per un Daytona

Vogliamo parlare dei nuovi GMT in acciaio? :D

Giovanni

Paragone davvero poco sensato..

Nico Ds

Il migliore è il 3861, usato sulle celebrative più costose, non sto a spiegare le differenze, non mi pare il caso. Il fondello trasparente è lo stesso discorso: per qualcuno è tradire l'originale, per altri no, tanto non si vede.

KenZen

Oltre al calibro zenith, nel 69 ne sono stati presentati altri. La NASA ha testato anche un automatico ma per le ragioni che hai scritto “ il rotore di carica in assenza di gravità non ruota correttamente”, venne scartato. Con questo non vuol dire che gli astronauti non potevano indossare, ad esempio, il loro Rolex gmt quando erano all’interno nella navicella dato che la ricarica di un automatico può avvenire anche in maniera manuale. Lo Speed sarebbe stato scelto indipendentemente dal sistema di carica grazie ad altre caratteristiche che spiccavano rispetto ad altre referenze dell’epoca. Certo, oggi quel test lo supererebbero svariate altre marche e referenze ma questo è un altro discorso.
Saluti

sagitt

quale folle sì comprerebbe uno smartwatch d'oro quando lo stesso prodotto è disponibile non d'oro e fa le stesse cose? anzi forse il modello in acciaio è anche più bello.

sagitt

e ti credo che può essere riparato
nel 2020 ti vendono la stessa roba del 1998, stessa tecnologia, stessi materiali, stesso prodotto rivisitato al massimo esteticamente.

sagitt

sì, parecchie, e la maggior parte delle volte quando te lo sì è fatto notare o hai minacciato denunce senza senso logico, oppure hai smesso di rispondere.

sagitt

se sei ricco, non ti fai spennare, sperperi volontariamente. è come se tu avessi 2000 caramelle. se ne offri anche 200 che te frega?

stefanomac

Ma usano già il miglior calibro manuale della casa! È proprio il 1861! Puoi se uno vuole lo Speedmaster automatico fanno pure quello.
Tra l'altro la critica sull'esalite è insensata, visto che è proprio la sua particolarità. Se però uno ha paura che si graffi facilmente (ed effettivamente il mio indossato tutti i giorni per quasi 5 anni, segni di usura ne ha), allora prende la stessa identica versione, ma con doppio vetro zaffiro, con movimento 1863, che è un 1861 rodiato, un pò più carino da vedere visto il fondello a vista.
Cioè praticamente Omega accontenta tutti: chi vuole crono automatici, chi vuole lo zaffiro, chi vuole il pezzo fedele all'originale, chi vuole il pezzo originale, ma con vetro più resistente, chi vuole le fasi lunari... Ce n'è per tutti i gusti!

Gef

Apple Watch ha solo un problema, non è compatibile con Android. Questo non consente ad una grossa fetta di consumatori di poterlo provare e, nel caso, apprezzare e usare.

Nico Ds

A parte il fatto che Speedmaster Professional ha avuto altre edizioni celebrative dedicate a momenti precedenti e altre missioni, ora si parla del cinquantenario del primo allunaggio, ma in altri anni si celebravano altre cose: la sua adozione come equipaggiamento standard risale alle ultime due mercury, ad esempio ci sono le celebrative della prima uscita fuori dallo spazio, mi pare la Gemini 4 del 65, quindi non ha senso volere il calibro di quello sulla Luna più di quanto quello di Schirra, è una storia durata dalla fine delle Mercury all'ultima Apollo (poi il budget NASA venne tagliato). Il punto è che io capisco che vogliano rimanere fedeli quando più possibile ai modelli delle Mercury/Gemini/Apollo, posso capire che vogliano un calibro manuale perché quando fu scelto il calibro automatico non c'era e dover dare la corda toglie poco, ma proprio perché non è lo stesso identico movimento scelto nel 62 ma un'evoluzione allora usino il miglior calibro manuale che hanno in casa, no? Oppure, il plexiglas, all'epoca per tante ragioni che chi conosce il modello sa, dovevano usare quello, ma visto che oggi si può ottenere quella stessa estetica con vetro zaffiro cosa ha senso usare? In questo caso, a differenza della carica, fa la differenza dopo un po' che lo si usa. Insomma, io non dico che le scelte di Omega su cosa evolvere e cosa no non abbiano senso, solo che avrei la sensazione di avere speso tanti soldi (non se o se lo sai, ma con la storia del cinquantenario Omega ha alzato due volte il listino e gli sconti da reseller sono calati) per qualcosa che tecnicamente in alcune cose è superato, con il forte dubbio che l'anno prossimo il nuovo modello superi quei limiti (visto che l'edizione celebrativa in oro giallo, seppure in pochissimi pezzi, già nel 2019 ha preso quella strada).

stefanomac

Incollo qui sotto un commento che ho fatto DUE ANNI FA. Vedo che i paragoni senza senso sono ancora di moda.

"Premetto di far parte di entrambi i “mondi” e quindi di conoscere e seguire entrambi i settori.
Vi posso dire che questi prodotti sono visti come giocattolini senza alcun valore e con una rivendibilità pari a zero. Chi compra orologi di lusso non lo fa per le funzioni o per leggere l’ora. Lo fa perché vuole avere un’opera d’arte al polso, un qualcosa che ti emozioni ogni volta che la guardi, ed infine lo fa per l’esclusività. Piccolo esempio: tantissimi sono in lista d’attesa da più di un anno per un Daytona che a listino sta 11550 euro, ma tanto sanno che pagheranno almeno 4-5 mila euro in più, quando sarà disponibile.
Non gareggiano nello stesso campionato, non sono neanche sullo stesso pianeta.
Le mosse fatte da Apple e altri brand di moda non sono per contrastare o gareggiare a quei livelli.
La moda e il lusso sono due cose molto diverse e non vanno confuse. Apple ci ha provato a sparare uno smartwatch d’oro a 13 mila euro, ma si è ridimensionata subito.
Se spendo quelle cifre per un orologio dev’essere teoricamente eterno e poter passare di padre in figlio o essere rivenduto guadagnandoci un bel po’.
Per lo stesso motivo non avranno successo le maison di lusso che proporranno smartwatch o ibridi sopra i mille euro. Questo tipo di prodotti è sostanzialmente usa e getta, e la gente non vuole spenderci più del dovuto. Che poi siano utili e comodi nessuno lo mette in dubbio, ma il costo dev’essere quello di un prodotto di moda, non di lusso, altrimenti vado sui veri prodotti di lusso.
Credo che gli smartwatch siano il futuro, ma non vedo perché debbano essere messi a paragone con prodotti con cui c’entrano poco o nulla.
La fascia che andranno ad occupare sarà quella degli orologi da centro commerciale: Ck, Diesel, Armani, Festina e forse in parte i giapponesi Citizen, Seiko, Casio, ma su questi ultimi nutro qualche dubbio.
Questa è la mia opinione, mi scuso per la lunghezza del commento."

iTunexify

Considerando che in mezzo c’è anche Swatch oltre che i vari Rolex & Co., che non vende come dire orologi particolarmente costosi, sono sorpreso

stefanomac

Il primo cronografo automatico al mondo è stato di Zenith e si chiamava "El Primero" ("il primo", giustamente). Ed era il 1969. Quindi no, non era possibile equipaggiare gli astronauti con quel movimento, poiché al tempo dei test della NASA, quel movimento non esisteva ancora. E non esistevano neanche i crono al quarzo.
Ad ogni modo, gli automatici non funzionano in assenza di gravità, ecco perché NASA ne richiedeva uno manuale.

stefanomac

Quando parli di "calibri migliori usati su orologi meno prestigiosi e meno costosi", a quali ti riferisci? Di fatto, lo Speedmaster classico è uno dei più economici in assoluto che Omega ha a listino. Inoltre se pensi di comprare un modello anni 70/80 in buone condizioni e pensi di spendere meno, sei fuori strada. Speedmaster di quegli anni hanno, giustamente, quotazioni più alte di quelli che trovi nuovi in gioielleria.
Ad ogni modo il calibro originale di cui parli (il 321, indossato da Aldrin) è stato sostituito dal Omega nel novembre del '68, si dice, su pressioni della NASA che ne voleva uno più semplice e affidabile. Il suo sostituto (il calibro 861, derivato del 321), che entra in commercio dalla fine del '68, è sostanzialmente lo stesso che oggi troviamo negli Speedmaster in vendita, ovvero il 1861. Quindi la scusa del "non lo compro perché non ha il movimento originale andato sulla Luna" non regge.

L.Lort
efremis

Comunque la si voglia vedere, è impressionante la crescita continua

fabrynet

Nessuna leggenda metropolitana, gli indossabili per definizione sono soggetti a valutazioni personali, più degli smartphone. A me da fastidio indossare qualsiasi bracciale mentre dormo, a maggior ragione un Apple Watch.

KenZen

Ti compatisco.
Saluti

Giulio

Questo schifo di smartwatch?

NEXUS

magari sta cagat@ cossta 10 volte meno di un orologio svizzero serio.
Eh ma io con appleTARD watch sono ricco e figo ahahahah

Nico Ds

Mnon credevo che riuscissi a scavati la fossa ancora più profonda, sai?

L.Lort
Desmond Hume
fabrynet

Io invece ritengo l'Apple Watch molto utile, un accessorio che va a completare il mio iPhone per una serie di funzioni che non ti sto qui ad elencare. Quindi non mi costa nulla appoggiarlo la notte sulla sua basetta di ricarica che ho sul comodino, non mi crea affatto stress.

Desmond Hume

Dovermi ricordare di ricaricare le cose mi crea stress, specie se si tratta di cose di cui posso fare tranquillamente a meno.
Un cliente mi ha regalato una smart belt, ce l'ho ancora nella cabina armadio inscatolata...

Federico G

Bello... Vero

fabrynet

Lo stress è ben altro ch appoggiare un orologio sulla basetta di ricarica.
Se poi lo consideri un “ammenicolo superfluo” è chiaro che il discorso finisce qui, dovesse anche durare un anno la batteria.

Desmond Hume

Trattandosi di un ammennicolo superfluo si, facile scordarsi di ricaricaricarlo e stressante doverlo fare ogni giorno.

KenZen

Lo Speed è stato scelto dalla Nasa per l'allunaggio del 69. C'erano già calibri cronografici automatici. I motivi della scelta non erano legati all'automatismo del calibro o meno.
Ad ogni modo lo Speed automatico c'è ma ha la tua stessa valenza di quando parli di orologeria (facepalm).
Saluti

Nico Ds

No, la domanda, se capisci l'italiano, è di dirmi dove ho scritto che è una questione di prezzo, oppure ammettere che non capisci l'italiano.

Nico Ds

Del tipo cercare su Google quale sia stato il primo movimento cronografico automatico, poi gli anni delle missioni mercury e missioni apollo? Provaci, la prossima volta eviterai di fare la figura di cioccolata che hai fatto su.

KenZen

Appunto (facepalm)
Prima di parlare di qualcosa che non conosciamo sarebbe bene che ci informassimo... quantomeno per evitare figure come quella che hai fatto.
Saluti

KenZen

Per capire la "laingua" sarebbe bene anche sapersi esprimere.
Quale sarebbe allora la questione? Il movimento manuale? Ti rispondo subito: milioni e milioni di persone indossano orologi manuali nel quotidiano ed i milioni di possessori del Moon ne sono un esempio. (facepalm)
Saluti

Squak9000

a si... io stacco ogni tanto.
Specialmente quando sono a casa con i figli.
Telefono in silenzioso... orologio in silenzioso.
15 giorni hitech e 15 giorni old style.

Nico Ds

Trogloditismus = ignorantia + stupiditas

KenZen

Trattasi di orologi con calibro in latta. Può piacere l'estetica, essendo una questione di gusto, ma tecnicamente valgono meno di quel che costano.
Ah, aspettati almeno 15sec di scarto al giorno.
Saluti

Nico Ds

Bisognerebbe innanzitutto capire laingua, dove ho detto che è una questione di prezzo? Impara a leggere prima di battere a casaccio sulla tastiera.

Massimo Potere

ma il primo non era in oro 18k? sicuro fosse placcato?

Massimo Potere

non faccio fatica a crederti. Però io ho raggiunto un punto di saturazione dove ho il rigetto ad una costante connessione e a notifiche spesso prive di significato. Sopratutto la schiavitù legata alla ricarica giornaliera. Sono stato un early adopter (avevo lo jawbone, il peeble e i primi nike) ma ora sono totalmente convertito all'analogico meccanico

Nelle orologerie non si vendono solo orologi di lusso, il vostro odio verso un brand e talmente forte che vi accieca anche il cervello.

KenZen

"Pierre Paulin di merkur su base Sea full 1963" orologi che non hanno avuto senso prima, non ne hanno oggi e non ne avranno fra 10 anni.
Risparmia quei 160 euro.
Saluti

KenZen

"Seiko 5 e un Omega Speedmaster professional: quest'ultimo penso che nemmeno Bill Gates lo userebbe come orologio di tutti i giorni. :) "
(facepalm)
Ma hai la minima idea di ciò che dici? (facepalm)
Milioni e milioni di persone usano nel quotidiano orologi che costano minimo il doppio del MoonWatch. (facepalm).
Saluti

Sepp0

Questo è un altro discorso (sul quale peraltro concordo). Dicevo solo che il valore aggiunto di un orologio che costa più di 1000 euro è il nome sulla cassa. Punto. Altri vantaggi tangibili non ce ne sono.

Sepp0

Difatti ho detto "spesso" e non "sempre". Se poi vogliamo negare che i 2/3 o più del costo di un Rolex derivino dal nome più che dalla bontà dei materiali di cui è composto, prego, continuiamo pure a prenderci in giro.

Ah, ho un iPhone per la cronaca. Il fatto che l'abbia comprato nonostante sappia benissimo che è pesantemente sovraprezzato (posto che volendo iOS non c'erano alternative, per un orologio meccanico la storia cambia) non signfica che non mi renda conto di quanto sia ridicolo il prezzo.

Recensione iPhone 11 Pro Smart Battery Case: è il migliore, ma che prezzo!

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza