Philips attacca Fitbit e Garmin: violati brevetti sugli indossabili

13 Gennaio 2020 2

Philips accusa Fitbit, Garmin e altre società (tra cui Ingram Micro, Maintek Computer e Inventec Appliances) di aver infranto alcuni suoi brevetti relativi al settore degli indossabili.

Il caso è stato portato all'attenzione della International Trade Commission, che ha annunciato l'indagine nei confronti delle società citate. Non è chiaro quali brevetti siano al centro delle contestazioni, tuttavia Philips richiede il blocco delle importazioni negli USA, o il pagamento di sanzioni, su tutti i prodotti realizzati dagli accusati che vengano trovati in violazione della sua proprietà intellettuale.


Fitbit - che si trova già nel mirino dell'Antitrust USA per via della sua recente acquisizione da parte di Alphabet - ha risposto alle accuse usando toni duri, affermando che le accuse di Philips non hanno alcun fondamento e che sono solo il frutto del suo fallimento nell'entrare nel mercato degli indossabili. Fitbit ha anche annunciato che si difenderà con forza da ogni attacco portato dalla concorrente.

Si attende ancora un commento da parte di Garmin e delle altre società citate.


2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Srnicek

Philips detiene diversi brevetti sui lettori ottici del battito cardiaco (li montano, ad esempio, i dispositivi Decathlon), probabilmente l'indagine sarà stata richiesta su questi.

Erik

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft