Uber Eats: da oggi a Los Angeles il pranzo potrebbe portarvelo un robottino

16 Maggio 2022 35

Robot e macchine autonome: da oggi, lunedì 16 maggio, a Los Angeles cominciano le prove di futuro di Uber Eats. Il servizio di food delivery targato Uber, infatti, metterà a disposizione due opzioni automatizzate per i clienti, che potranno scegliere se farsi recapitare il proprio ordine da un fattorino umano, o da uno robotico.

Nello specifico, la flotta di robottini gialli targati Serve Robotics (startup nata in seno proprio ad Uber) sarà impiegata per la percorrenza di distanze brevi a West Hollywood, mentre quella di vetture autonome Hyundai equipaggiate con la tecnologia di Motional (azienda di proprietà del produttore coreano che lancerà sempre a Las Vegas i suoi robotaxi nel 2023) sarà incaricata di consegne più impegnative a Santa Monica.


Serve Robotics ha studiato per i propri robottini un aspetto decisamente amichevole: compatti, con una livrea gialla e due fari led che sembrano un paio di simpatici occhioni, ricordano un po' Wall-E. È importante, infatti, che in assenza di contatto umano il cliente sia riassicurato e non spaventato da questa nuova modalità di consegna.

CONTROLLO DA REMOTO PER I PASSAGGI PIÙ DELICATI

I robottini percorreranno i loro tragitti in maniera autonoma ma per la gestione di alcuni passaggi più delicati, come ad esempio l'attraversamento stradale, gli operatori umani prenderanno il controllo dei mezzi da remoto.

Stesso discorso per quanto riguarda le auto di Hyundai e Motional: in questo caso gli operatori gestiranno i veicoli una volta che questi si troveranno in prossimità dei punti di consegna in modo da "garantire un'esperienza comoda e senza interruzioni ai clienti", come affermato da un portavoce di Uber Eats, che ha anche precisato come l'azienda sarà in grado di "apprendere da entrambe le soluzioni i desideri dei clienti, dei commercianti e quali elementi hanno senso per la consegna".

Una volta giunti a destinazione, i robottini consentiranno di prelevare il proprio ordine aprendo il vano che lo ospita, mentre le macchine permetteranno di prelevare il proprio pasto dal sedile posteriore: per farlo sarà necessario inserire un apposito codice ricevuto via app.


35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Heisenberg

soprattutto per un servizio imbarazzante come Uber Eats (ovviamente dico in Italia e nello specifico Roma)

ACTARUS

Con l'automazione inventano cose per fare cose che la gente non potra più comprare

Dario Perotti

Si però i poveri poveri questa volta potrebbero morire di fame.
E' qui la differenza.

Diabolik82!

speriamo di no, la classe media e medio/alta le crisi le paga sempre per tutti...i poveri poveri rimangono tali, i ricchi diventano sempre più ricchi....anche questo, sempre stato così.

Diabolik82!

forse nessuno...faranno quello che l'azienda li chiamerà a fare come riqualificazione professionale...o verranno licenziati...o troveranno altro autonomamente...o andranno in cassa...come sempre è accaduto d'altronde.

Dario Perotti

Con la crisi mondiale che verrà fuori fra pò saprai la risposta :)

Diabolik82!

Anche io non vedo sblocchi per ulteriore aumento dei consumi, d'accordo con te. D'accordo anche che ci sarà un costo sociale enorme, fatto di persone comuni con lavori comuni che non troveranno più lavoro...ci sarà una rivoluzione sociale, una guerra civile? Può pure essere per carità...ma si va verso l'automazione di tutto quello che si può automatizzare....per dire anche gli autobus, le metro, si guideranno da sole (le metro già lo fanno), un guidatore perde il posto...succede già, non mi pare di vedere la rivoluzione in piazza...è così da sempre, solo che ora a ritmi forsennati...ovviamente il 40enne che rimarrà fregato è molto possibile, per cercare di salvarsi bisogna in qualche modo rendere appetibile il proprio cv, le proprie conoscenze...non per forza tutti devono diventare ingegneri, programmatori, esperti di robotica e IA...ma certamente chi ha un lavoro sostituibile da una macchina, può star certo che il lavoro presto o tardi (più presto che tardi) lo perderà, senza dubbio.

Diabolik82!

Ma infatti...ma faranno altro o per la loro azienda o altrove...è sempre stato così. Qualche casellante/cassiere viene spostato a fare altro dal suo datore di lavoro, oppure viene messo in cassa, licenziato, se ne va lui perché trova altro...non capisco come questo possa bloccare l'automatizzazione.

Dario Perotti

"il mondo cambiera' drasticamente, in meglio soltanto per una piccola elite."

Ma già ora è così.

Dario Perotti

Si ma i casellanti e i cassieri non credo che abbiano tutti la laurea in ingegneria.

Dario Perotti

Questo è hdblog o troll?
Ormai mi confondo.

Maurizio Mugelli

non mi pare la stessa situazione - con la rivoluzione industriale siamo passati da un mercato locale ad un mercato di massa e successivamente ad un mercato globale di massa iperconsumistico.

il che vuol dire che se il fabbro pre-industriale produceva 100 pezzi al mese e quello post-industriale 5000 e' stato comunque possibile assorbirli perche' e' incrementata di pari passo la richiesta, si sono creati nuovi lavori per le infrastrutture e cosi' via, come dici tu.

il problema e' che allo stato attuale non vedo sbocchi per un ulteriore incremento dei consumi, siamo gia' arrivati al limite della disponibilita' di risorse e dei costi climatici e sociali del consumismo - un iper-iper-consumismo capace di creare 1000x capacita' produttiva che giustificherebbe l'assunzione di 100x "ingegneri, programatori ecc." non e' possibile.
senza parlare del fatto che anche -quei- lavori sono in gran parte automatizzabili, quanti ingegneri fanno lavori realmente creativi e non semplice lavoro di ufficio e piccole revisioni a progetti esistenti?

Maurizio Mugelli

quanti ingegneri, tecnici, programmatori per ogni "operaio" perso? 1:1000? 1:10000? e gli altri?
e per "operaio" non intendo solo lavori manuali, pensa all'evoluzione del deepfake, quanto a lungo per i film continueranno ad assumer figuranti quando possono digitalizzare tutto tranne l'attore principale? (e anche in quel caso solo perche' ha abbastanza "peso" contrattuale per costringerli ad assumerlo), dei vari lavori amministrativi non se ne parla, tutti automatizzabili.

il mondo cambiera' drasticamente, in meglio soltanto per una piccola elite.

Pistacchio
Diabolik82!

Vedremo...un futuro alla ready player one, ovviamente è non auspicabile, ma altamente probabile.

Diabolik82!

Secondo me l'esempio del telepass calza eccome. Il telepass (ma anche le casse automatizzate), hanno tagliato i casellanti da X a 0, che ci vuoi fare? Non progredisci verso l'automatizzazione? Evidentemente no, progredisci ed accetti il fatto che il casellante o verrà licenziato e troverà si spera altro lavoro, oppure che venga riconvertito dall'azienda per un'altra mansione. Non è una favola la riconversione, da 200 anni ad ogni rivoluzione industriale accade che x milioni di lavoratori siano improvvisamente inutili, ma non tutti gli x milioni diventano disoccupati, una buona % si riconverte a fare altro. Riguardo il rimpiazzo dell'uomo con un robottino o con un drone, mi pare evidente che alla lunga sarà più efficiente di un umano, già per il fatto che lavorerà h24 e non andrà mai in ferie, etc etc. In Corea del Sud ci sono da qualche anno, funzionano bene e consegnano in alcuni quartieri tranquillamente addirittura teleguidati tramite 5G. Che il drone sia meglio di un robot che "cammina" perché vola, beh ma è ovvio. I droni verranno infatti utilizzati per fare una parte delle consegne da amazon entro qualche anno, di sicuro. E poi a seguire i camion corrieri automatizzati...non lo fermi il progresso con il fatto che i corrieri (per fare un esempio) perderanno il lavoro...verranno riconvertiti a fare altro, o licenziati. E' sempre stato così e sempre lo sarà in futuro.

Giorgio

Ma il caro e vecchio messicano clandestino sottopagato no? :D

Abbiamo una diapositiva del trasgressore https://uploads.disquscdn.c...

Esempio errato il telepass serve a evitare inutili code chilometriche al casello ma lasciando un sistema ibrido come quello attuale si creano lo stesso visto che chi non ce l'ha fa da tappo.
Qui invece un robottino rimpiazza l'umano per impiegarci più o meno lo stesso tempo, non mi pare che voli come potrebbe invece fare un drone.
È sempre bello leggere la favola che un domani saremo tutti ingegneri, tecnici o programmatori

Andrej Peribar

E secondo me, quello che serve me, mi sorseggia anche i cocktail

ecco perché sa di lubrificante

Andrej Peribar

Ci sputano dentro

Andrej Peribar

Anche la mia sul metaverso era una constatazione, ma le difficoltà non saranno rispondere alla domanda ma in quanti effettivamente potranno farlo, come risolvere per chi non può (la maggior parte delle persone fa lavori generici per un motivo) quanti lavori anche qualificati (medici, avvocati, notai, dirigenti, pubblica amministrazione etc), e lavori in tantissimi altri campi diventeranno superflui e come sopperire economicamente a questo.

Poi ci sono i problemi sociali dati da una totale virtualizzazione.

È un problema che o va pianificato o porterà problematiche sociali violente. Secondo me.

Ci rubano il cibo

Diabolik82!

non la faccio semplice, semplicemente constato che questo è il futuro che ci attende, che lo si voglia o no. D'accordo sul fatto che il cambiamento in atto e la futura vicina rivoluzione della IA non possono essere paragonate a quanto accaduto nel passato in termini di impatto sulla vita delle persone, ma d'altronde, se c'è/ci sarà una domanda (o si crea/creerà una domanda), il mercato si adeguerà al 100%.

Andrej Peribar

Io non dico che hai torto (mi riferisco alla globalità dei tuoi interventi).

Ma credo tu la faccia troppo semplice, perché non c'è assolutamente nulla di paragonabile nel passato di così impattante rispetto a come sarà la futura rivoluzione della IA e l'uomo resta un animale con bisogni legati anche alla sfera del reale.

Non uscirebbe indenne dalla totale virtualizzazione degli scambi sociali.

andrea

carino.. non applicabile in Italia, almeno non nelle grandi città.

Diabolik82!

sicuramente nei prox 20 anni si affermerà una categoria di gente che lavora nel metaverso...non credo sia triste, ma semplicemente quello che oggi sembra alieno, sarà la normalità nel prox futuro.

Diabolik82!

altro esempio: le casse automatizzate ai caselli, sono scomparsi i casellanti...ma che vuoi farci? Fai nettamente prima con il telepass o via carta contactless a pagare il casello...
Oppure i supermercati senza personale tipo quelli amazon con casse automatiche etc che si affermeranno nei prossimi 10 anni anche per altri brand --> scompariranno i cassieri, ovvio. Ma questo non vuol dire che si perderanno lavoratori, tutta quest'automatizzazione va gestita, ci vogliono ingegneri, tecnici, programmatori...

Andrej Peribar

Alla fine con il rincoglionimento generalizzato, a prescindere dalle mie personali preferenze, vedo più una realtà dove la maggioranza delle persone si spara la vita nel metaverso, con esigenze di sussidio legati alla alimentazione di base a fare lavori virtuali.

Diabolik82!

ma no semplicemente cambiano i lavori...quando furono inventate le automobili i guidatori di carrozze persero il lavoro, ma nacquero i tassisti. Quando nacquero i telefoni i telegrafisti scomparvero, ma nacquero i centralinisti...estinti poi successivamente...vorrà dire che i rider scompariranno (menomale, sono i moderni schiavi) e si affermeranno i guidatori da remoto di droni, robot, i meccanici degli stessi, e così via. Skynet non c'entra nulla, questi non sono robot intelligenti o IA, sono semplici robottini che portano le vivande...ci vuole uno (molti più di uno anzi) che li guida, che li ripara, che li programma, che li aggiorna, etc.

T. P.

tutto molto bello ma se non impenna... :(

morte a skynet

MatitaNera

"da remoto"... tanta fuffa e siamo sempre al medioevo...

Android

Recensione OnePlus 11 5G: un sorprendente ritorno al passato | VIDEO

Windows

Recensione NVIDIA RTX 4090 Laptop, stessi consumi ma prestazioni doppie!

Windows

Recensione Medion Erazer Major X10: Intel ARC A730M sfida la RTX 3060 | VIDEO

Tecnologia

Samsung con gli S23 chiude il cerchio, caos Netflix sulle password | HDrewind 5