Huawei HarmonyOS, iniziano a interessarsi altri produttori di smartphone | Rumor

10 Maggio 2021 70

Huawei è quasi pronta a lanciare in grande stile HarmonyOS 2.0, il suo sistema operativo open-source alternativo ad Android (che in realtà ne sembra più un semplice fork): l'indiscrezione proviene da una fonte piuttosto rinomata e attendibile sul social network cinese Weibo. Svariati produttori di dispositivi stanno iniziando a interessarsene, non solo nel settore dei gadget smart IoT ma anche in quello dell'automotive, e iniziano a intavolare discussioni anche i produttori di smartphone. Per ora non si fanno nomi, ma è facile ipotizzare connazionali come OPPO, Xiaomi, Meizu, l'ex controllata Honor o Vivo: del resto, già ora per vendere smartphone nel loro Paese devono preparare versioni di Android senza servizi Google.

Per ampliare la disponibilità del sistema, Huawei starebbe già lavorando al supporto di piattaforme hardware di altri chipmaker al di fuori della sua controllata HiSilicon; in particolare le due leader del settore Qualcomm e MediaTek. Per il momento non ci sono tempistiche, ma nei prossimi mesi potremmo veder girare HarmonyOS su smartphone Snapdragon o Dimensity/Helio.

Huawei ha presentato HarmonyOS in risposta alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti; in effetti i lavori di sviluppo risalgono a molto prima, ma la situazione americana ha costretto il colosso cinese ad accelerare i tempi. HarmonyOS, HongmengOS in Cina, è stato illustrato come un sistema operativo universale, in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di dispositivo, dai gadget IoT con o senza schermo ai computer agli smartphone.

Tuttavia, indagini più approfondite hanno dimostrato che il legame tra Android e il sistema di Huawei è più profondo di quanto Huawei non lasciasse intendere: HarmonyOS 1.0 era sostanzialmente Android 9.0 Pie con qualche modifica secondaria (supportava perfino il tool di debug ADB), mentre HarmonyOS 2.0 è sostanzialmente una EMUI 10 (basata su Android 10) in cui tutti i riferimenti ad "Android" sono stati sostituiti con "HarmonyOS". Anche il software di sviluppo DevEco Studio si basa per la maggioranza sui componenti di Android Studio.

Finora HarmonyOS si è visto poco: la versione 1.0 è stata adottata da alcuni smart TV e un router Honor. I beta test per la versione 2.0, destinata anche al mondo smartphone, sono in corso già da qualche mese - i primi dispositivi interessati sono stati Huawei P40, P40 Pro, Mate 30 e Mate 30 Pro. Il mese prossimo dovrebbe debuttare sul mercato il primo smartphone "nativo HarmonyOS" - o meglio, la prima famiglia di smartphone: ovvero la top di gamma P50. In questa fase il sistema dovrebbe rimanere disponibile solo in Cina.


70

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
zdnko

Anche questo ponte era eccezionale, prima!
https://uploads.disquscdn.c...
Guarda ora dov'è il tuo amico cinese!

Rendiamociconto

concordo pienamente

virtual

Avrebbero fatto prima con un tool di refactoring... ma contenti loro!

giovanni

Tenuto conto che il mercato cinese e dei paesi collegati come gli ASEAN ha dimensioni colossali, si può ben immaginare quali gigantesche economie di scala con relativi investimenti e progressi tecnologici farà Huawei come sviluppo software e produttore di microchip per device mobili.

piero

il nome è tutto. io per esempio ho un wallaraHuei

piero

puoi scegliere il tema scuro e il tema rosa

piero

e come si chiama questa nuova droga?

From Monkey Island 2 (bannato)
Rendiamociconto

infatti potrebbe se mediatek glieli volesse vendere

ice.man

se il limite fosse l-hardware a Huawei basterebbe montare chipset mediatek per aggirarlo

Rendiamociconto

perchè google offre il pacchetto di alcune sue app solo su telefoni certificati google, facebook no.
Il ban è sul fatto che google non può certificare alcuni telefoni che hanno come hw un certo soc e tecnologia, quindi non potendo farlo non puoi neanche offire alcune sue app.
Facebook non deve certificare telefoni o soc in particolare

ice.man

nemmeno sugli Huawei venduti in EU puoi installare Play store in assenza di GMS (ossia dei servizi core di Google)
Eppure i servizi (app) delle american FB e altre le puoi installare dallo store Huawei....questo lo strovo strano. Che Google sia interessata, mentre FB no

Rendiamociconto

anche harmony os è identico alla emui con android venduto in europa!
E no tra rom china e rom internazionale per xiaomi non sono pochissime differenze: tra temi, gestore notiche, app preinstallate di sistema sta qualche differenza.

Massimo

sto parlando di sistema operativo harmony os
il software cinese di xiaomi cinese e quasi uguale a quello europeo
pochissime differenze

Rendiamociconto

https://uploads.disquscdn.c...

Rendiamociconto

guarda che i produttori cinesi non sono mai stati attaccati a google in cina, in cina google non esiste quasi.
Già fanno quello che dici.
Per il resto del mondo , il resto del mondo deve prima fare a meno di google e di samsung e apple.

MatitaNera

Programma?

MatitaNera

Trova e sostituisci.

Massimo

guarda che ora come ora tutti i produttori cinesi si vogliono staccare da google
molto probabilmente si uniranno in qualche maniera e inizieranno ad usare questo sistema soltanto in cina
quando sara maturo inizieranno col resto del mondo
visto che I marchi cinesi hanno una quota molto alta nel mondo
la vedo come una cosa molto plausibile

G M

Se è vero che harmonyos ha un microkernel piú che su android potrebbe essere basato su fuchsia.

Rendiamociconto

ma infatti questa roba è per il mercato cinese, non per noi

Rendiamociconto

come fanno ad attecchire a livello globale gli hms se si integrano solo con servizi cinesi e roba usata in cina?
Huawei se vuole espandere gli hms in cina deve slegarli dalle sue app proprietarie e dai suoi servizi perchè ogni produttore li ha i suoi, se lo fa allora può esistere petal store e hms cinesi per tutta la cina.
Ma al di fuori della Cina per gli altri marchi cinesi gli hms non hanno alcun senso e huawei lo sa

luca

Ok, allora Microsoft e android?

pietro

Ti sfugge il mercato cinese. Nel mercato cinese non si possono usare i GMS.
Ecco invece che fare ogni produttore un proprio fork con un proprio ecosistema servizi, potrebbero adottare quello di Huawei, in particolar modo gli hms che sono più importanti del sistema in se. Se Huawei dovesse riuscire a spingere il più grosso mercato del mondo ad adottare gli hms, renderebbero per gli sviluppatori molto più ghiotto supportare gli hms, e gli equilibri nel settore mobile potrebbero cambiare, perché una volta supportati ad un certo livello gli hms, questi potrebbero attecchire più facilmente anche a livello globale, salvo probabile ostracismo dei vari governi

Vanos

La vera domanda è: perchè dovrei preferire uno smartphone con Harmony OS e HMS piuttosto che uno con Android e GMS?

Ma motivi reali eh, non invenzioni pseudo-etiche su chi rivende di più o di meno i dati degli utenti.

Ad oggi scegliere uno smartphone Huawei è solo una scomodità, e lo sarà anche il giorno in cui si potranno fare il 90% delle cose che si fanno con uno smartphone Android normale, che comunque ne potrà fare il 100% invece che il 90.

Per quanto mi riguarda è masochismo o amore incondizionato per una multinazionale come tante.

Ho avuto, in vita mia, almeno tre telefoni Huawei, che non rimpiango in senso stretto ma comunque ho usato con piacere, ma non penserei mai a comprarne uno adesso, visto che comunque la concorrenza c'è e funziona altrettanto bene.

LoL

Ahahahaha.

No.

Rendiamociconto
allora si che google rilascerebbe le sue app su petal search

?

sono le tue stesse motivazioni: non ha più un os suo per raccogliere dati degli utenti con le sue app , dati che costituiscono il suo business core.
Quindi pubblica le sue app per continuare a farlo sul nuovo os dominante al mondo.

Fermo restando che il business core di google rimanga lo stesso e che esista ancora come azienda e che gli venga permesso di farlo: diciamo a condizioni attuali.

Massimo

wow

Davide Nobili

Non capisco la motivazione della tua ultima frase.

Rendiamociconto

nemmeno io, infatti ho scritto "cioè google dovrebbe rilanciare un os certificato che usa app huawei? ok"

Cioè può esistere solo nel momento in cui in occidente google smette di offrire il suo os certificato e harmony os si prende tutte le quote in occidente di google, allora si che google rilascerebbe le sue app su petal search

Luigi Andreoli

Mate 20 Pro in assoluto uno degli smartphone meglio riusciti che ho avuto, completo in tutti i reparti. L'estetica dell'interfaccia però devo ammettere che non mi è mai piaciuta, ma su Android andavo di launcher alternativo e via

Rendiamociconto

il grosso è fare gli hms e le proprie app proprietarie in maniera che si interfacci il tutto e sopratutto fornire il devkit agli sviluppatori di questi hsm per sviluppare app che si integrino senza e con quelle di google

Davide Nobili

Va beh sinceramente non vedo il problema che Harmony sia Android

Santoro

il mate 20 pro era su un altro livello rispetto ad iphone X nelle foto. Solo nei video la mela era ed è tutt'ora il punto di riferimento in quel reparto.

Rendiamociconto

da quando google play è interessata dal ban?
google play non è mai stato presente in cina neanche prima del ban

Rendiamociconto

si con una piccola differenza: ios è un altro os e google usa un'altro os non android per far girare le sue app che raccolgono dati per google stessa.

HMS non è Harmony os sono gli huawei mobile services che fanno redirect alle app huawei non a quelle di google.....certo che google potrebbe pubblicare le sue app le sue app per harmony os, svilupparle già sono sviluppate e girano d'altronde è android...quelle che non vanno è perchè non sono presenti i gms al posto degli hms.

Davide00

be meglio una democrazia mascherata da dittatura che una dittatura autentica

Davide00

per batteria posso darti ragione ma per foto assolutamente no

Mariano

Ma ci vuole così tanto tempo a prendere la EMUI e cambiare i nomi? Perchè sostanzialmente è questo che hanno fatto

Rendiamociconto

lei si infatti non può usare qualcomm, gli altri non sono sotto ban e possono usarlo anche con harmony

Walter

Perché il ban riguarda tecnologie "sensibili", come può essere un sistema operativo, ma non certo una singola app.

Rendiamociconto

tanto ache harmony di huawei va a rafforzare android perchè è android per gli smartphone

Davide Nobili

Forse dimentichi che Google non campo grazie alle vendite di Android, ma grazie ai nostri dati.
Se anche altri marchi dovessero abbandonare i servizi Google in favore di Harmony OS, Google ci perderebbe parecchio e avrebbe solo da guadagnarci a sviluppare le sue app anche per Harmony.
Come d'altronde ha fatto per iOS.

Massimo

ah gli americani hanno l'esclusiva nel sottometterti? ottimo

Rendiamociconto

la realtà dice un'altra cosa dai film

Rendiamociconto

ciè google dovrebbe rilanciare un os certificato che usa app huawei? ok

ice.man

io presi un Mate 20 pro e come copia tarocca posso dirti che ai tempi superava decisamente l'originale sia per qualita' delle foto che durata della batteria (senza contare le funzionalita' dex e le altre chicche che hanno i premium flagship android e che mamma Apple vieta ai suoi)

ice.man

che poi io non ho capito per quale motivo Google Play sia interessato dal ban, ma poi facebook e tante altre app amerciane siano presenti anche sullo store Huawei....

Esatto, sono della nazione contro la quale ho perso una guerra. Nonostante tutto ci ha dato la possibilità di formare un governo.

Internet down: migliaia di siti offline, tra cui Amazon e Twitch | Cos'è successo

Amazon Prime Day 2021 le date e le offerte già attive: 21 e 22 giugno ufficiale

I migliori smartphone 5G economici | Guida

Recensione Huawei Band 6: eleganza in formato slim