Huawei e la sua strategia di resilienza: +26% di profitti nel primo trimestre

28 Aprile 2021 135

Si fa sentire l'impatto delle restrizioni commerciali imposte nel 2019 dall'amministrazione Trump a Huawei, che durante il primo trimestre dell'anno ha visto calare il suo fatturato derivato dalla vendita di prodotti consumer compensato comunque dalla crescita costante della divisione network alimentata dallo sviluppo delle reti 5G.

Nel corso della sua consueta discussione a margine della presentazione degli utili, il presidente di turno, Eric Xu ha sottolineato che anche se il 2021 sarà un anno molto impegnativo, sarà quello in cui inizierà a delinearsi la nuova strategia di Huawei.

"Restiamo impegnati nell'innovazione tecnologica e investiamo molto in R&S lavorando, allo stesso tempo, per affrontare le continue sfide sulle forniture causate dalle restrizioni del mercato. Ringraziamo tutti i nostri clienti e partner per la fiducia che continuano a darci. Indipendentemente da tutto, continueremo a mantenere la nostra resilienza aziendale."

ARCFOX HBT, la prima auto di BAIC DATA con tecnologia Huawei

Da quando è stata colpita dal divieto di collaborare con società statunitensi, Huawei ha iniziato a diversificare la sua gamma di prodotti cercando di ridurre la dipendenza dalle importazioni di semiconduttori.

Nei giorni scorsi, ad esempio, ha presentato al Salone dell'Auto di Shanghai, presso lo stand del Gruppo BAIC, le sue nuove tecnologie smart per automobili elettriche. E' notizia di qualche giorno fa che la società cinese intende investire 1 miliardo di dollari nel settore automotive nel corso del 2021. Il fine è quello di poter arrivare a competere con produttori del calibro di Tesla.

Su base annua, nel corso del primo trimestre dell'anno, i ricavi di Huawei sono scesi del 16,5%, a 152,2 miliardi di CNY (19,42 miliardi di euro), mentre il suo margine di profitto è aumentato di 3,8 punti percentuali raggiungendo l'11,1% grazie ad un miglioramento nelle operazioni e nell'efficienza di gestione, oltre all'aumento del reddito generato dalle royalty sui brevetti.

Huawei non ha dato informazioni in merito all'utile netto e non ha suddiviso i ricavi per ogni gruppo aziendale. L'utile netto globale è cresciuto del 3,2% su base annua a 64,6 miliardi di CNY (8,2 miliardi di euro) nel 2020, con un aumento dei ricavi del 3,8%. I ricavi del Consumer Business Group sono stati influenzati dalla vendita del brand Honor nel novembre dello scorso anno 2020.

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Tecnosell a 770 euro oppure da Amazon a 839 euro.

135

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
CiKappa

Prima di essa l'uso spropositato di "percorso" o "ci aggiorniamo" o, ancora, "assolutamente" e potrei andare avanti :)

AntonioMicky

Tipo Alitalia, vero?

AntonioMicky
Lello Splendor

Ahahah.

Federico

Una cosa però: se il nuovo sistema di impacchettamento del software funziona, e mi par di capire che funzioni, sotto a quel normale AOSP di roba nuova deve già essercene parecchia.
Presumibilmente AOSP viene eseguito nell'Application Layer sotto forma di System Application (che è esattamente dove viene eseguito normalmente visto che Android in sé è un comunissimo processo di sistema), ma sarà interessante capire quante altre cose saranno in grado di fare i primi pacchetti dedicati.
Basteranno pochi software per farsi un'idea approssimativa dello stato dell'arte, e ne basterebbe solo uno ad hoc per capire se il microkernel è già attivo.
Anche i "settings" ci potranno dire molto (magari con un po'di lavoro se come fu per BB10 quelli veri verranno nascosti da uno strato di astrazione).
Guarda, sono curiosissimo.

Dark!tetto

Si per 1:1 intendevo proprio che è semplicemente AOSP e stop, a questo mi riferivo quando parlavo di questo Prodotto dell'articolo, che è un HarmonyOS "finto"

Federico

Si, questo mi sembra razionale e in fin dei conti anche facilmente realizzabile con quell'architettura fortemente modulare.
Magari adesso rilasceranno la "parte sinistra" di quella slide per i telefoni (quindi AOSP, una versione semplificata di KAL ed il kernel Linux) e con il passare del tempo completeranno lo stesso KAL, aggiungeranno il microkernel ed affronteranno il VERO incubo: scheduler e gestoore della memoria.

Android non è "una copia para para" ma è certamente PROPRIO AOSP, così come lo era quello presente nel BB10 di BlackBerry, nel FireOS di Amazon e quindi tutti i suoi dispositivi hardware, in mille mila infotainment automobilistici, in un sacco di componenti per la domotica o nel mio amato FydeOS.
Tu dirai, e allora perché non dichiarano di utilizzare AOSP?
Risposta: a te risulta forse che qualcuno della lista che ho fatto lo dichiari?

Tutto quello che esegue software Android usa AOSP, ed è rarissimo che venga dichiarato.

Dark!tetto

Guarda che il giornalista non fosse del tutto preparato c'ero arrivato per diversi motivi, sui kernel purtroppo non ci ho mai lavorato molto e quindi a parte accorgermi che è stata trascurata un pò come cosa non posso esprimermi. La cosa "strana" è ciò che ha dichiarato Huawei dopo, ammettendo che ciò che hanno promesso alla fine non arriverà prima di diversi anni e che useranno Android per lo scopo. Magari il problema è che Harmony così come dovrebbe essere non è pronto per gli smartphone, infatti avrebbe del miracoloso se in un paio d'anni fossero veramente riusciti a creare da zero un vero OS per smartphone, ma da quel che ho capito è proprio che è una copia para para di una AOSP e ovviamente stesso File System etc etc, niente Ark e tutte le migliorie prestazionali promesse, niente gestione memoria ottimizzata e così via per il momento almeno.

ReBibbia

Io non faccio niente. E' lui che mi segue :D

ReBibbia

Un quadrato! LOL

Davide10

Secondo me anche io con i soldi dello stato riesco ad essere resiliente...

zdnko

Già nel 2018 Paola Maugeri mi aveva stufato col suo “Rock and Resilienza”

Federico

A ripensarci... sai cosa Dark? A meno che io non abbia letto veramente troppo di fretta, sto tizio mi da l'idea di credere che Android sia un sistema operativo nel senso proprio del termine e non un semplice Middleware.

Federico

Dark, ho dato un'occhiata forse troppo veloce all'articolo originale, ci tornerò con maggior calma e tempo.
Mi pare che sia riassumibile in due scoperte dell'acqua calda:

A) Accedere ad un programma developer per un progetto di alto livello non ancora pubblico è terribilmente difficile. Chissà se aveva chiesto a Steve Jobs di essere ammesso al gruppo di tester della versione preminare di NeXTSTEP...
B) L'Android che c'e dentro si comporta come... un normale Android sebbene con un differente sistema di impacchettamento.
E, di grazia, come altro dovrebbe comportarsi un Android? semmai sarebbe grave se comportamento e filesystem fossero differenti, perché in quel caso non funzionerebbe nessuna applicazione Android. Boh, non capisco.

Per contro non ho trovato slcun segno di una qualche sua indagine riguardo alla reale differenza nell'architettura e presenza di un microkernel affianco all'obsoleto Kernel Linux.
Ho letto troppo di fretta? mi è sfuggito qualcosa?
Sarà che per un sacco di tempo ho lavorato PROPRIO sui kernel dei sistemi operativi, ma se fosse toccato a me farne una recensione avrei dedicato il 75% dell'articolo proprio alla parte relativa all'architettura e solo il restante 25% per dire una cosa ovvia come il fatto che sorprendentemente il Middleware Android di HarmonyOS è uguale a qualsiasi altro Middleware Android del mondo.

Boh...

dario

Veramente... era meglio petaloso, guarda. Almeno chi lo diceva si sentiva almeno un po' idi0ta, chi dice resiliente si sente pure colto.

Dark!tetto

https://www. dday .it/redazione/38398/harmonyos-per-smartphone-alla-fine-e-android-con-un-nome-diverso

Ti linko uno degli articoli di Aprile

Federico

Però qualcosa non mi torna, la documentazione è aggiornata al 25 Aprile e volendo si possono scaricare gli strumenti di sviluppo.
Sicuro dell'affidabilità del giornalista?

Blue, trainer

Traduzione dal cinese: Non ce la facciamo a fare nulla di veramente importante.

Federico

Ah questo non lo sapevo, ero rimasto alla documentazione ufficiale.
In effetti la complessità è terrificante, mai nulla di simile è stato portato sul mercato.
Che peccato...

Dark!tetto

Ricordo diversi articoli di un giornalista europeo era riuscito a farsi inserire nel programma dev cinese e ha scoperto che non c'era nulla di quello promesso fino a quel momento, ma che era una semplice AOSP con il nome cambiato e nemmeno ovunque. Poi Huawei stessa ammise che per ora era importante lanciare i prodotti e che per il loro sistema operativo ci sarebbero voluti anni prima della commercializzazione, quindi al momento sfruttavano android perché già pronto e adatto allo scopo.

Lello Splendor

Lo so purtroppo ci ero affezionato.

Federico

Quella slide l'ho presa poche settimane fa dal loro sito developer ufficiale ed è ancora lì.
Da dove hai tratto l'informazione che sarebbe stato abbandonato?
Quanto al cosa si vede... cosa dovrebbe vedersi? esegue un normale AOSP su un normale Kernel Linux, però stando al sito developer è anche in grado di eseguire in modo nativo software scritto per il suo microkernel.

Dark!tetto

Ok, ma questo è il progetto (stupendo) iniziale che tutti ci aspettavamo e sono d'accordo che sarebbe una bella svolta veramente. Quello che intendo è che quello che attualmente stanno distribuendo e quello che si vede in video è un semplice fork di Android con il nome diverso, e nemmeno tutto a quanto pare perchè quel fantastico progetto necessita ancora di qualche anno per vedere la luce. Concordo sul miracolo a far funzionare i due Kernel distinti tramite KAL, e non vedo l'ora di metterci sopra le mani

Federico

Io la notte delle quotazioni negative del petrolio c'ero, sono stato ore a fissare ipnotizzato lo schermo con il realtime.
Roba da matti!

Federico

I cani morti mi toccano molto più degli umani defunti.

500€uro
Federico

Ennò, HarmonyOS è il primo sistema operativo commerciale ad eseguire contemporaneamente due Kernel, quello Linux ed un microkernel. O almeno queste dice la sua documentazione (vedi slide).
Per alcuni versi ricorda ciò che tentò BlackBerry con BB10, che era in grado di eseguire contemporaneamente software Android e QNX, ma l'architettura era completamente diversa. BB10 aveva un singolo kernel (Neutrino) ed un compatibility layer che consentiva di esporre le API Linux ad un normalissimo Middleware Android, mentre qui sono proprio due Kernel (estensibili ad altri) unificati da un "Kernel Abstraction Layer".
Non oso immaginare la complessità dello scheduler e del gestore della memoria.
Se riescono a farlo andare sono ufficialmente degli dei!

https://uploads.disquscdn.c...

500€uro
Roundup

Esatto!!

Dark!tetto

Come no assurdo ma vero non pensavo di poter mai assistere a nulla del genere :D

Federico
Dark!tetto

Sono rimasto un pò indietro, ma alla fine questo Harmony non è un semplice fork di Android ? Perchè da quel che ho capito hanno attualmente anche accantonato il progetto iniziale con Ark compiler, ma ripeto ci ho perso un pò di interesse negli ultimi tempi e magari mi son perso qualcosa.

Lello Splendor

Lo sa :D

Lello Splendor

Sempre rispetto per gente come noi :D

Lello Splendor

Scappo pure io Beddo mio.
Ci becchiamo come sempre.

ReBibbia

Ricorda che ho sempre rispetto per gli anziani :D

ReBibbia

Devo scappare Lello.
Ci becchiamo in giro!

500€uro
Lello Splendor

Ne avevo uno pure io di cane, e' morto purtroppo anni fa!

ReBibbia

Ok ok lo sai. Come non detto :D

500€uro
ReBibbia

Hai pure un cane? :D

Lello Splendor

Ma saranno a miglior vite, io intendevo i collegamenti del pc sono SATA se colleghi un SSD o HDD meccanico.

Federico

Io ho un cane Chicco, tutto il resto è folk.

ReBibbia

Saranno ormai morti quei due!

Lello Splendor

Di un certo Yafu e SATA i collegamenti SATA del pc.

ReBibbia

Di chi e' sta battuta? Ti ricordi almeno?

Lello Splendor

Io ho il monitor a 24:9 vedo tutto grande, pure troppo.

Federico

Un peccato grosso, però...
Boh, magari questa volta prendo una cantonata ma a me quell'HarmonyOS intriga parecchio. È la prima architettura veramente nuova che si vede sul mercato. Se davvero riescono a farla funzionare, cosa per niente scontata vista l'estrema complessità, ci sono buone possibilità che dia filo da torcere ad Andaroid.
A livello di architettura si può dire che HarmonyOS sta ad Android come ChromeOS sta a Windows: è decisamente superiore.
E alla fine le vendite di ChromeOS iniziano a darmi ragione.

Recensione Huawei Band 6: eleganza in formato slim

Huawei Freebuds 4i con ANC: cuffie true wireless essenziali ma affidabili

Le nuove prospettive per Huawei senza Trump | Video

Huawei Watch GT 2 Pro: titanio e vetro zaffiro per diventare elegantissimo