Huawei, arriva Petal Mail: sarà il servizio di posta elettronica alternativo a Gmail

04 Marzo 2021 72

Si chiama Petal Mail il nuovo servizio di posta elettronica di Huawei: andrà ad espandere gli Huawei Mobile Services, su cui la casa produttrice cinese sta puntando molto in seguito al ban da parte degli Stati Uniti che ha precluso la presenza dei servizi Google sui dispositivi dell'azienda.

La notizia arriva direttamente da GizChina, che sottolinea come al momento Petal Mail sia in fase di beta testing: il servizio offrirà probabilmente delle funzionalità simili a quelle di Gmail e sarà diretto agli utenti privati, non al mondo delle imprese; qualche anticipazione era stata mostrata all'inizio del 2020, in occasione della presentazione del logo.

Per ora possono aderire alla fase di testing solo i consumatori cinesi, che accedono al servizio da pc. Registrandosi, si ottiene un indirizzo con dominio @petalmail.com, e sarà possibile fornire anche dei feedback relativi all'utilizzo, trattandosi di una fase iniziale di test. Secondo un'altra fonte, la pagina iniziale di Petal Mail ha quest'aspetto:


Un 'interfaccia decisamente minimal, con le opzioni più comuni nel menù a lato, come Posta in arrivo, Preferiti, Bozze, Inviati, Cestino e Spam. La schermata è divisa in due colonne, una che mostra la lista delle email presenti nella casella e una che "espande" l'email selezionata mostrandone il contenuto. Si tratta insomma di una prima versione piuttosto spartana, che in futuro dovrebbe ricevere aggiornamenti e novità.

Questo è quanto si sa finora, a poche ore dal lancio del sito e del beta testing; nessuna nuova, ancora, sulle tempistiche di un eventuale disponibilità del servizio in altri Paesi. Huawei Petal Mail segue lo stile di denominazione già usato per Petal Maps e Petal Search, altri due servizi fondamentali nell'ecosistema Huawei: l'intenzione è quella di creare un sistema coeso a partire dalla creazione del brand Petal.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Cellularishop a 710 euro oppure da Amazon a 779 euro.

72

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Boronius

Anche Google ha i suoi lati negativi ovviamente.

Ponteggio

Forte la disamina psicologica, ma sei fuori strada, e anche di parecchio.

Il punto è un altro, ma non l'hai colto.

Claudio Biesuz

Non centra con quale email ti registri, è un servizio alla quale devi registrarti, poi che usi una o l'altra email (che sia Gmail, Outlook o petal), poco cambia, una nuova auto, un servizio di una casa automobilistica, se vuoi usarlo, riparti da zero!
Ora, nessuno obbliga nessuno a fare niente, ma se sei "pigro", non ti piacciono le diversificazioni, non ami scegliere ma essere "indrottinato" nelle scelte obbligate, va bene, ma per te, la maggior parte della gente, piace innovare, piace scegliere, piace provare, quindi tu sei la minima parte di persone che si "accontenta" perché ha paura di cambiare...

skyeurope

ma di quale concorrenza parli? cit: CONCORRENZA: Competizione, spec. tra persone o enti che cercano di affermarsi in un determinato settore commerciale: far c. a qualcuno, cercare di soppiantarlo nel favore degli acquirenti; non reggere alla c. (o la c.), non avere prodotti che per prezzo, qualità o altre caratteristiche risultino competitivi nei confronti delle altre ditte.

l'articolo è sbagliato proprio per come è scritto. il termine concorrenza implica il prezzo competitivo come definizione.
hai capito?

efremis

Apprezzabile lo sforzo. Huawei ci sta rimettendo veramente tanto.

Ponteggio

No, scusa, ma è una cosa completamente diversa. Io ora guido BMW e fino all'anno scorso guidavo Jeep e prima ancora Fiat. Mi sono sempre registrato al servizio attraverso la mia mail e non ho mai avuto problemi, anzi, spesso ho direttamente fatto il login con Google, appunto.

Perchè il punto è i servizi Google non sono GMail, sono sistemi di sicurezza, sistemi di login integrato nei vari servizi, mappe, ricerca POI, motore di ricerca...

E di tutti i servizi che offre Google, tutti ne usiamo almeno un paio, e quindi sicuramente tutti abbiamo un account Google.

Quello che non voglio è dover creare un nuovo ecosistema su un nuovo pacchetto di servizi solo per cambiare marca di cellulare perchè, ad oggi, Huawei non offre alcun valore aggiunto rispetto a Oppo, Samsung, OnePlus, Xiaomi...

Quindi perché mi devo sbattere per niente? Per fare un favore a Huawei e un dispetto a Google? Intanto sono entrambe multinazionali, quindi sappiamo benissimo cosa cercano e cosa fanno con i dati.

Lord Chaotic

Io trovo mille spanne sopra outlook

Lord Chaotic

Perché la mail @petalmail.com é in beta e prossimamente verrá rilasciato il servizio che andrá a far concorrenza agli altri provider mail. É scritto nell'articolo

Lord Chaotic

Yahoo é di proprietá di Verizon Wireless ma trovo il portale e servizi un po abbandonati e molto indietro rispetto a outlook e gmail

Claudio Biesuz

Giusto, quindi ti stai vergognando?

Claudio Biesuz

Continui?
Ahahahahahahaha
Si sono diventato da straricco a strapovero per questa situazione!

Spero che un giorno non avrai scelta nemmeno per la carta igienica, tutto monomarchio, o questo o caz**!
Sarebbe meglio, non trovi?

Claudio Biesuz

Soffro?
E per cosa di grazia?
Da come hai potuto leggere, ridevo, non soffrivo, e grazie a voi, continuo a ridere, non a soffrire!
Ahahahahahahaha

Claudio Biesuz

Del tutto soggettivo!
Puoi riportare lo stesso discorso su tutto, soprattutto oggi, ad esempio un auto, se non ti va di registrarti ai servizi che offrono le varie case, rimani sempre con lo stesso marchio, compri Fiat, compra sempre Fiat, perché se prendi una volkswagen, sai ti dovrai "sbattere" a registrarti per poter usufruire dei vari servizi, addirittura mi hanno regalato per i quarant'anni uno spazzolino da denti a cui ho dovuto associare una app e collegarlo vua Bluetooth, per poter usufruire di tutte le funzioni, se domani compro uno spazz di un'altra marca, ovviamente dovrò rifare tutto, perché con i telefoni (è quindi sistemi operativi) non dovrebbe essere così? Già adesso se da Android ti sposti su Apple (o viceversa) devi rifare (quasi) tutto da zero! Quindi avete una alternativa in più, fa bene a tutti, non vokerla usare, ok ci sta, ma trovare un falso problema giusto per...

trucido

Ho avuto l' aggiornamento sul p30 pro, ma non ho capito che cosa cambi.... Più di 1.8 gb per cosa?

Apocalypse

Quanto soffri...

Apocalypse

Ti rode, eh? uauei caput!

Ponteggio

Il punto è: ma se ho già GMail e un account Google e devo cambiare telefono, perchè mai dovrei comprarne uno su cui devo creare un nuovo account, un nuovo indirizzo di posta, un nuovo tutto? Ne prendo uno che sia compatibile con i servizi che uso già e tanti saluti, no?

Soprattutto visto che le alternative non mancano, anzi...

ermete74

Grazie.

Zingaretti Nudo

Purtroppo la censura fasista ha colpito anche me, ma le garantisco che tornerò più forte di prima sul set

Giacomo Tallevi

Dai, to good to go, intesa san paolo e registrazione delle chiamate in entrata e uscita NATIVAMENTE visto che Huawei non è più soggetto alle restrizioni di Google e siamo a posto

TalpaGamer99

Si vergognassero questi scienziati.

Claudio Biesuz

Ahahahah, fanno un app, e gli scienziati scrivono vergogna, ahahahah, quindi che si fa? Togliamo tutti gli store e le app che non fanno parte dell'unica nostra padrona Google?

Commenti senza senso i vostri...

Claudio Biesuz
Claudio Biesuz
Estiquaatsi

giusto, il nome hotmail era di cattivo gusto

Davide

Outlook

Boronius

Ok, però diventerà lo smartphone perfetto per il cinese perfetto, ovvero perfettamente controllabile dal suo governo. Un utente europeo o americano che cacch1o se ne fa?

Estiquaatsi

Quali alternative gratuite a gmail ci sono?

Una volta c'era yahoo mail, ma non ho capito chi la gestisce adesso.

AntonioMicky

Sisi concordo pienamente con te e poi per quanto possa essere un fallimento oppure la miglior cosa ben venga l'innovazione e la concorrenza

Nickever Professional™

Beh mi sembra evidente che huawei voglia diventare indipendente da tutto e da tutti, sia nella costruzione dell'hardware che del software, un po come apple.
Sfrutteranno il ban di google per avere un mondo tutto loro e fare piena concorrenza agli americani, ovviamente sta a noi europei valutare e scegliere.

Igioz

aromatica

Ritornoalfuturo

PetoMan

Myngionee

Invece Google è notoriamente rispettosa dei tuoi dati.

Aster

non ho capito ma va bene cosi,alternativa vuol dire che usi altro al posto di gmail.quindi se volevano dire e una alternativa a gmail come gmail sta ai servizi google ok.Se poi non sanno scrivere due righe o vogliono solo fare click ancora meglio.Se non posso usare gmail ci sono miglia di alternative anche senza questa

Giardiniere Willy

Alternativa a gmail perché, se hai gmail, su Huawei è un casino.
Se usi Outlook o Yahoo (sia provider che client) potrai continuare a usarlo anche su Huawei. Poi sì, oggettivamente è un'alternativa a qualunque client mail, ma alla fine quello rilevante è solo gmail, per le ragioni esposte (ovvero il ban)

Aster

OK ma io parlavo del fatto che dice una alternativa a gmail!potrebbe essere una alternativa a qualsiasi servizio,outlook,yahoo,ecc:)

Giardiniere Willy

Forse perché gli altri possono esserci su Huawei, mentre gmail no visto il ban? Hai dimenticato il casino successo negli ultimi 2 anni?

Killer feature: inoltro automatico e non disattivabile di ogni email ai server statali cinesi.

skyeurope

@elena toni non capisco perchè scrivi che petalmail è un'alternativa a gmail. petalmail è effettivamente un dominio al quale si può creare la propria email, come con yahoo, hotmail ecc ecc.
non capisco sta cosa di scrivere che è un'alternativa, non ha senso

HeySiri

PetalOSa :)

Bayek di Siea

Ovviamente all arrivo di una mail si sentirà un ....peto

AntonioMicky

Stockdroid è molto teatrale ogni volta, i suoi video mi fanno spezzare. Ma come ha ripetuto lui è ovvio che devi utilizzare soluzioni alternative per utilizzare un Huawei.
Io mi rendo conto che al giorno d'oggi siamo troppo Google-dipendenti purtroppo, e io in primis sto cercando di distaccarmene piano piano

AntonioMicky
AntonioMicky

Ironia di alto spessore pt.3

AntonioMicky

Ironia di alto spessore pt.2

AntonioMicky

Ironia di alto spessore

AntonioMicky
Luigi Andreoli

Ad oggi se uno si compra un Huawei e poi dispera per installare i servizi Google non è molto sveglio. Se ci si compra un Huawei si deve partire dal presupposto di poter fare a meno dei servizi Google IMHO

Il corpo di Cristo in CH2O

guarda ieri mi hanno rimosso un commento solo perchè me la prendevo con il mercato pubblicitario, e senza che abbia citato specificatamente hdblog!! sono giunto alla conclusione che abbiano la coda di paglia e sanno bene di avere le mani in pasta anche loro e di approfittarsene del sistema, ma questa si chiama ipocrisia!

Nickever Professional™

Gmail tutta la vita.

Huawei Freebuds 4i con ANC: cuffie true wireless essenziali ma affidabili

Le nuove prospettive per Huawei senza Trump | Video

Huawei Watch GT 2 Pro: titanio e vetro zaffiro per diventare elegantissimo

-7KG in 30 giorni: ecco la tecnologia che ha monitorato la mia dieta!