Huawei spia le reti cellulari, dicono gli USA. La dura risposta della società cinese

13 Febbraio 2020 402

Aggiornamento 13/02

Huawei risponde alle accuse di spiare le reti cellulari pubblicando una dichiarazione ufficiale dai toni particolarmente duri. In sintesi, la società cinese afferma che la backdoor citata dagli Stati Uniti è una funzione legale e obbligatoria ("interfaccia di intercettazione legale") presente nei dispositivi per rendere più accessibili i dati durante le indagini criminali.

Dopo la difesa arriva poi la contro-accusa. Per farla breve, anche in questo caso, Huawei rimane stupita dalle accuse di spionaggio proprio da parte di un Paese che per anni - grazie alla fuga di notizie del caso Snowden - ha spiato altri stati. A seguire alcuni estratti.

Le accuse statunitensi rivolte a Huawei di usare intercettazioni legali non sono altro che una cortina fumogena - non seguono alcuna logica accettata nel settore della cyber security. Huawei non ha mai e mai avrà accesso segretamente alle reti di telecomunicazioni, né ha la possibilità di farlo.

Huawei è obbligata a seguire gli standard di intercettazioni legali previsti in tutto il settore, come 3GPP’s TS 33.107 per le reti 3G, e TS 33.128 per le reti 5G. Questi sono gli unici obblighi di Huawei in relazione all’intercettazione legale.

La gestione e l’uso effettivo delle intercettazioni legali sono condotti unicamente dagli operatori e dalle autorità regolatorie. Le interfacce di intercettazione si trovano sempre in sedi protette dell’operatore, e sono gestite da dipendenti che sono controllati dal governo dello stato in cui operano. Gli operatori hanno regole molto rigide per operare e gestire queste interfacce. Huawei non sviluppa o produce alcuna attrezzatura di intercettazione oltre quelle prevista dalle intercettazioni legali.

Articolo originale - 12/02

Huawei può accedere di nascosto alle reti degli operatori telefonici attraverso backdoor progettate ad uso esclusivo delle forze dell'ordine: questa è la grave accusa che il governo degli Stati Uniti sta muovendo negli ultimi tempi al colosso della telefonia cinese, stando all'inchiesta del Wall Street Journal che si basa sulle "soffiate" di personale governativo di alcuni Stati alleati.

Il giornale americano dice che gli USA hanno mantenuto queste informazioni top secret fino alla fine del 2019: poi, nel tentativo di isolare sempre di più la società, le hanno condivise con potenze alleate, tra cui la Germania e il Regno Unito che, recentemente, era stato ammonito proprio da Trump riguardo l'eventuale utilizzo di tecnologia Huawei.

Le backdoor per le forze dell'ordine nelle apparecchiature di rete sono richieste dalla legge in molti Paesi, USA inclusi. Sempre per legge, i costruttori devono assicurarsi che nemmeno loro stessi siano in grado di accedervi. Secondo gli USA, è proprio questo passaggio che Huawei ha evitato: addirittura, la società riuscirebbe a collegarsi alle proprie apparecchiature senza che nemmeno gli operatori se ne rendano conto. L'indagine americana non specifica esattamente dove si crede che questa operazione sia possibile, ma afferma che altri produttori di apparecchiature di rete non hanno capacità analoghe.

Le informazioni in possesso degli USA sembrano presentare altre lacune importanti. Per esempio, non viene spiegato se Huawei è mai stata osservata usare questa backdoor, né esattamente come la backdoor funzioni e che tipo di accesso fornisca. gli USA si limitano a dire che ne sono al corrente dal 2009, agli albori del 4G.

Prevedibilmente, Huawei nega con fermezza le accuse: non solo dice di non aver mai fatto (e di non voler mai fare) nulla che possa compromettere la sicurezza delle reti e dei dati dei propri clienti, ma precisa inoltre che le accuse sono prive di fondamento e senza prove concrete. "L'uso delle backdoor per le forze dell'ordine è regolamentato molto severamente, e queste possono essere usate solo da personale certificato degli operatori di rete. Nessun dipendente Huawei è autorizzato a collegarsi senza l'approvazione esplicita dell'operatore".

Insomma, senza sapere esattamente cosa gli USA abbiano in mano, è difficile formulare un giudizio preciso. Tutto il caso ci porta alla mente la questione delle Vodafone Station della scorsa primavera: nei router erano state trovate effettivamente delle falle di sicurezza, ma la malafede non è mai stata dimostrata. Di nuovo, non sappiamo cosa abbiano in mano gli USA, ma è opportuno osservare che la reazione degli alleati alle dichiarazioni degli USA è stata tiepida: il Regno Unito ha accolto comunque Huawei, anche se con alcune limitazioni in relazione alle apparecchiature fondamentali, e pare che la Germania farà lo stesso (una dichiarazione ufficiale non è ancora stata data, ma dovrebbe arrivare presto - link nel VIA). L'Italia ha deciso di non applicare nessun tipo di restrizione. Il che lascia pensare che in effetti le prove degli USA non siano poi così schiaccianti.


402

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mascalzone Latino

Ho aggiornato tramite PC, ma ora ho un problema con emui desktop. Guardando film in streaming, appena si spegne lo schermo, si sente solo l'audio e si blocca il video. Ho provato in tutti i modi. Nulla, appena si spegne si blocca. Grazie in anticipo

PassPar2_

La cina è lo stato attualmente piu pericoloso per la stabilità mondiale, potrebbe scatenare una guerra senza precenti.

Davide Nobili

Comunque ci siamo spostati molto dall'argomento iniziale, dove vari utenti paragonano i prodotti cinesi come il male e che dobbiamo comprare altro per chissà quale motivo.
Alla fine uno compra il prodotto più adatto alle proprie esigenze, poco importa se americano, cinese, giapponese o che altro.

Davide Nobili

Anche io preferisco Samsung e ho quasi sempre comprato loro prodotti, ma non per questo godo a veder tagliato fuori un mercato come quello cinesi, che in questi ultimi anni ha aumentato parecchio la concorrenza nel settore.
Per il discorso iPhone 6s ti ho già risposto nell'altro commento, da appassionato di tecnologia non ho alcun interesse ad avere un telefono aggiornato per così tanto tempo perché lo cambio molto prima.
Detto ciò, a una persona comune che usa il telefono quasi solo per le cose comuni, non ho motivo per consigliare di spendere cifre esorbitanti per un iPhone o Samsung o altro di fascia alta: in ogni caso dopo 2/3 anni avrà uno smartphone vecchio, con limitazioni varie. Per loro sarebbe meglio comprare smartphone di fascia più bassa e cambiarli più spesso, alla fine la spesa sarebbe simile ma almeno non avrebbero mai tra le mani prodotti obsoleti.

Davide Nobili

Se sei uno di quelli che è soddisfatto solo perché il suo smartphone di 4/5 generazioni fa è aggiornato all'ultima versione del sistema operativo, buon per te, ti accontenti di poco.
Io che cambio smartphone quasi ogni anno, cerco altro.
Lato aggiornamenti e supporto, esclusa Apple, nel mondo Android le cinesi non sono messe così male come dici te, almeno non tutte. Dietro Google e Samsung, chi aggiorna di più è Huawei.
Asus è dietro a OnePlus, Xiaomi e Honor
Sony addirittura dietro Oppo
Motorola e LG sono fanalini di coda, dietro anche a Realme e Redmi.
Quindi, tolte le società cinesi, in ambito smartphone ci rimane davvero poca scelta, soprattutto se non si vuole spendere molto per uno smartphone.

Io attualmente ho un P30 Pro ma a breve spero di tornare a Samsung, ma non di certo per supporto o altro, ma semplicemente perché lato funzionalità, usabilità e servizi offerti, mi trovavo meglio con Samsung.

In termini produttivi si.
Io preferisco Samsung che ha chiuso tutte le fabbriche cinesi. I prodotti sviluppati interamente in Cina sono inferiori al netto
delle statistiche... prendi un iPhone 6s
Utilizzabilissimo e aggiornato nonostante il 2GB di Ram

imborad

Infatti io mi trasferisco in cina appena fibisce sto maledetto coronavirus

Paragone un po improprio visto che il cervello di questi Smartphone é progettato in Europa (ARM)... quindi se per te produrre aggiungere RAM e caratteristiche e pensi di avere lo smartphone migliore va bene.
Se consideri lo smartphone il punto d'accesso ai servizi della collettività vedrai che sono altre le cose che contano i cui smartphone cinesi spesso molto molto carenti parlo di supporto, aggiornamenti e in primis ottimizazione software.
Ricordatevi che gli iphone 6s sono scattanti aggiornati all'ultima versione di iOS.

Davide Nobili

Infatti era un commento ovviamente ironico.
Io comunque adoro i prodotti Samsung, ma resta il fatto che un mercato senza prodotti cinesi sarebbe praticamente morto.

Lo stonex era Cinese con rebranding.
In Italia ed in Europa abbiamo smesso di produrre da anni quindi non possiamo farlo.
Esiste anche altro nel mondo basta informarsi, Samsung ad esempio.

Nino

Siamo a cavallo :DDD

AcommonAlien

Ma appunto, l'hai scritto anche tu, di Europeo non c'è nessuno. Anzi, l'unico è HMD Global, che non si capisce bene se il fondo milionario da cui è nato è lussemburghese, o c'è lo zampino Cinese

autodelta156
Davide Nobili

Paragone un po' impropio: la Cina mi pare che oggi faccia smartphone decisamente migliori di tutta l'Europa messa assieme.
Non che ci voglia molta, visto che oramai di produttori europei non è rimasto più nulla.

Davide Nobili

Giusto, compriamo solo made in Italy, come lo Stonex!1!

No.
Il ban puo farci solo bene magari la piantiamo di comprare mondezza.

imborad

Parli della NATO aka North Atlantic Terrorist Organization, che non cambia purtroppo il nostro status rimaniamo comunque subordinati alla politica estera americana e non siamo dipendenti da essa non siamo alleati dei cinese ma neanche nemici e da quello che mi risulta Giusto? e non mi frega un ca@@o se sono una dittature communista o meno cosa cambia a noi? Siamo piu democratici? ma per favore la democrazia non esiste viviamo in una illusione e alla fine del giorno il nostro voto non cambia un ca@@o

Dark!tetto

Lo è, infatti non c'è ban per huawei fuori dagli usa

PassPar2_

Hai una brutta ossessione per gli usa. Speriamo che a decidere sia gente seria su queste questioni

Baronz

Il bue che da del cornuto all'asino.

Dark!tetto

Quindi il fatto che si parla del 35% del mercato e non del 30, e che non è sui componenti secondari non è una tua congettura ? Quei giornali invece cosa dicono dei metodi democratici USA ?

PassPar2_

Ma quali congetture che è una notizia. La percentuale è sulla nuova 5g no sulle vecchie. Si leggo i giornali compresi quelli che parlano della situazione dittatoriale in Cina.

qaandrav

eh si invece Cisco è tutto pulito e senza backdoor per NSA/FBI

lol

Dark!tetto

Sulla rete consumer hanno mano lbera, ma come stati civili si parano il sedere, se vuoi parlare con me parla di fatti e non tue congetture come il 30% della rete. Dagli USA non hanno saputo un tubo altrimenti Huawei sarebbe fuori, hanno dovuto cedere qualcosa all'alletao viste le ripercussioni che minaccia.

Ognitanto leggilo qualche giornale estero se vuoi parlare di altri stati.

PassPar2_

Si certo perché lo dici te. Purtroppo non va tutto secondo i tuoi desideri : il copasir organo di vigilanza italiano ha già espresso un parere sfavorevole con rischi per la sicurezza e richiesta di precauzioni. Inghilterra e Germania non hanno lasciato mano libera a Huawei, si vede che qualcosa hanno saputo dagli Usa.

Dark!tetto

Certi numeri inventali con altri Huawei è libera di essere scelta anche dal 100% degli operatori, il limite sono le aree critiche per la sicurezza, che non sono il 70% della rete. Come al solito sei fazioso, perchè questo caro vuol dire prevenire un potenziale pericolo nei nostri tempi, non quella simil caccia alle streghe che ti auspicavi ieri. A me non da fastidio nulla, puntualizzo che una rete europea è possibile solo se è completamente europea.

AcommonAlien
E K

Anche questa lettura è assolutamente probabile.

PassPar2_

Come al solito tante chiacchiere e pochi fatti : l Inghilterra non ha accolto un bel niente visto che huawei farà solo il 30% e solamente su componenti secondari. Ecco dillo chiaramente sei talmente anti americano che anche il 18% di quota americana in nokia ericsonn ti da più fastidio del 100% di quota dittatoriale in una società estera.

Dark!tetto

Ripicca nei confronti degli usa ? A me non risulta che stiamo parlando di una proposta migliore o altro, ma che ci chiedono di peggiorare la nostra situazione sulla base di ... ? Ah su un potenziale pericolo che esiste da 12 anni, e fino ad oggi non si è mai concretizzato a differenza del pericolo USA. Chi di divere ha appunto deciso, sta proprio nell'articolo che stai commentando genio, sei tu che semplicemente sei anti cinese e pro usa a tutti i costi.

"il Regno Unito ha accolto comunque Huawei,
anche se con alcune limitazioni in relazione alle apparecchiature
fondamentali, e pare che la Germania farà lo stesso (una dichiarazione
ufficiale non è ancora stata data, ma dovrebbe arrivare presto - link
nel VIA). L'Italia ha deciso di non applicare nessun tipo di restrizione."

Questo la hanno deciso persone competenti e con in mano più informazioni di noi, ma sei ancora qua a ripetere le stesse fesserie. Come detto vai in America, la civiltà e la democrazia è nata e continua ad esistere in Europa, non certo la loro dittatura travestita da democrazia. Perchè quello che chiedono loro (e anche tu) è di discriminare uno stato con il quale ci sono degli accordi e rapporti commerciali sulla base del nulla. NULLA lo capisco che se io ti impongo di fare una cosa solo perchè IO penso che sia giusta questa si chiama dittatura. Inoltre non viene chiesto, ma velatamente ordinato se vogliamo evitare un ulteriore colpo ai dazi, e tu sei ancora qui a parlare di cosa ? Del fatto che i cinesi son cattivi ? Vero, ma lo sono anche gli Usa e oggi 14/02/2020 chi ha violato la nostra privacy e mette in pericolo la nostra sicurezza (da alleati) non è la cina. Quindi si dal momento che il tuo discorso è privo di fondamenta se non l'ostilità cinese e il potenziale pericolo, o sei fazioso o ti piace prenderla in quel posto dagli amici.

In ultima analisi Nokia come ericsson non sono al 100% europee, quindi per prendere in considerazione una rete europea gestita dalla comunità si i dovrebbero buttar fuori da quelle aziende qualsiasi investitore e fornitore extaUE.
Non sono intollerante agli usa, mi fanno schifo per quello che fanno e hanno fatto, tanto quanto mi fa schifo la cina pe motivi diversi ma simili. Tra i due non sceglierei nessuno, a differenza tua, ma se proprio devo lo faccio basandomi sui fatti e che ti piaccia o no quei fatti dicono che ci è più ostile la politica USA di quella Cinese, tanto uno vuole renderci colonia americana, l'altro probabilmente vuole che tutto il mondo diventa cinese.

Ignoto

tirate fuori le prove!!!

PassPar2_

Ma ancora con queste chiacchiere, ripeto da mesi le stesse cose cioè che è sbagliato lasciare fare il 5g a huawei, voi che siete intolleranti, faziosi e limitati, solamente per andare contro l'america volete a tutti i cisti un 5g cinesi, cosi da fare ripicca agli usa, non considerando minimamente le aziende europee. Messi di fronte alla realtà negate tutto, insultate chi pronuncia queste parole e ricominciate di nuovo da capo. Speriamo che a decidere su questo argomento sia gente seria e non un voto popolare.

Dark!tetto

Non è una questione di pacatezza, ma è proprio la faziosità delle tue idee che è sbagliato, del tipo o con me o contro di me, sei intollerante a chi non la pensa come te e etichetti in base a questo. Peccato che hai una visione limitata delle cose e non esiste solo bianco e nero e per questo è facile che poi ti si risponde in un certo modo

Dark!tetto

Un 5G europeo non puoi averlo, questo chi di dovere lo sa altrimenti non ci sarebbero sti problemi, ma continui a insistere su sto punto. Nokia ed Ericsson oltre a non avere ne i fondi ne le sovvenzioni di Huawei non hanno materialmente la possibilità di sostituirli. Per raggiungere un'indipendenza europea ci vogliono fondi, non dico illimitati come Huawei ma quasi, che la UE non ha e non può prendere da nessuna parte visto che sarebbe una spesa senza rientro economico. Noi qua possiamo parlare di conquistare marte, ma i tuoi ragionamenti secondo te li hai partoriti solo tu ? Come nell'altro commento a me non interessa chi la fa la rete o se rimane così com'è, ma non sono io a decidere, e chi ha deciso di dare "fiducia" a Huawei sicuramente è più informato di me e di te non credi ? Non condividere le idee americane su tutta la linea non vuol dire tifare Cina, so che per te è così, ma ci sono esseri capaci di valutare più di 2 opzioni nella vita. Io sono Italiano e quello che fanno gli USA nei nostri confronti non mi piace, sono italiano e quello che fa il governo cinese ai cinesi (e paesi limitrofi) non mi piace e certo preferirei non finanziare ne i cinesi per perpetuare le barbarie ne gli americani per finanziare le loro guerre. Perchè tu escludi a priori che gli USA non ci saranno mai ostili perchè alleati, io sostengo che non gliene frega una mazza di noi se non per un loro tornaconto, sia mai vorranno un giorno esportare la loro democrazia a suon di missioni di pace anche da noi.

PassPar2_

Bravo tu continua a disprezzare l'america, quando sarai uscito dal tunnel facci un fischio. Nel frattempo si potrebbe dare commesse a nokia erikson cosi da farle sviluppare e colmare il gap con huawei, avere un 5g sicuro europeo ma è evidente che sotto sotto tifate cina senza volerlo ammettere.

PassPar2_

Ma figurati, il modo pacato di esporre le idee l'ho usato all'inizio, ma visti i soggetti con cui ho a che fare ormai c'è solo da percul arvi. Tra l'altro dite pure menzogne continue, repubblicano io? Che critico di continuo trump e il 90% delle sue idee? Non meritate rispetto.

Los Endos

Già ben prima della fine della Seconda Guerra Mondiale USA e URSS sapevano che si sarebbero trovati con interessi contrastanti. Quando gli americani hanno sganciato le bombe atomiche poi il male peggiore era già palesemente sconfitto (la Germania si arrese a Maggio, il Giappone era ormai solo e schiacciato).
Appena prima dello sgancio delle bombe poi l'URSS aveva appena riversato le sue truppe in Oriente, attaccando il Giappone su un secondo fronte, come stabilito a Yalta.
Ma giustamente gli ammerigani non potevano aspettare qualche settimana per vedere cosa questo avrebbe comportato, piuttosto hanno deciso di sganciare immediatamente le due bombe per mostrare chi era il piú forte.

csharpino

Vivevo più felice e in allegria leggendo la tua barzelletta però...

E K

Condivido, purtroppo il potere lo conquisti dividendo, non unendo, e troppe persone sognano di avere potere, per sperare in una coesistenza pacifica duratura.

E K

Su questo hai piena ragione, sopratutto in un sistema globale.

E K

Potrei risponderti, ma non capiresti, continua a vivere felice così.

E K

Credo che la guerra fredda sia iniziata un pelino dopo, sai? All'epoca cooperavano contro un male peggiore.
La giustificazione americana é stata che così facendo hanno finito la guerra in una settimana, altrimenti ci sarebbe stato un logoramento di mesi e con molti più morti (secondo loro). Visto come gli inglesi hanno fermato i nazi (bombardamenti a tappeto di tutte le città tedesche), credo fosse il loro modus operandi standard, e probabilmente volevano solo testare le nuove armi sul campo, senza peraltro sapere realmente cosa potessero provocare nel lungo periodo.

E K

Considerando che sono per metá tedesco e che mio bisnonno si é scampato i campi di concentramento per un soffio, ti proporrei di pensare prima di scrivere.

E K

Visto il numero delle vittime cinesi, non c'è stato esercito più assetato di sangue.

Il che, per te, giustifica ogni altra azione, da parte di qualsiasi altra forza bellica, giusto?
Pertanto, stando alla tua logica e considerando cosa gli italiani hanno fatto in Libia, se nel 1939 il Paraguai ci avesse scaricato sopra 2 bombe atomiche tu troveresti la cosa legittima e non avresti niente da ridire.

Davide Nobili

Se la Cina si comporta male non vuol dire che dobbiamo farlo pure noi.
Il ban al momenti sta creando più danni a noi occidentali che ai cinesi.

Davide Nobili

Sì se ti accuso di installare microspie nei televisori che vendi e affermo ciò pubblicamente, cercando di convincere anche altre persone a non comprare i tuoi TV perché li usi per spiare nelle case delle persone.

Pirullo

usa servizi e2ee e sei un po' più protetto

3nr1c0

https: //w w w.corriere.it/esteri/20_feb...

Dark!tetto

No Teo, dico che quando sono arrivati gli americano ad aiutarci lo hanno fatto nel proprio interesse, non certo per spirito di collaborazione. E che già c'era la resistenza al nazifascismo non certo agli americani, come hai fatto a capire che i partigiani combattevano gli alleati ?

AcommonAlien

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft