Huawei e 5G in Italia: apertura del Ministro dell'economia nonostante il no del COPASIR

23 Dicembre 2019 131

Huawei e 5G in Italia? Perché no. Lo afferma Stefano Patuanelli, Ministro dello Sviluppo economico italiano, nel corso di un'intervista rilasciata a La Stampa. Il Ministro non esclude dunque un possibile ruolo della società cinese nel nostro Paese nel campo delle infrastrutture di rete di nuova generazione.

Sì, perché il problema è la pesante attività di lobby che gli Stati Uniti in primis stanno portando avanti in tutti gli stati europei - Italia inclusa - per convincere i governi ad estromettere l'azienda guidata da Ren Zhengfei dal mercato per "motivi di sicurezza nazionale". Insomma, torniamo sempre nel campo del ban imposto da Trump lo scorso maggio, con il Segretario di Stato USA Mike Pompeo che già lo scorso ottobre avevano avvertito l'Italia sui pericoli verso cui si andrebbe incontro se decidesse di affidare a Huawei la realizzazione delle infrastrutture strategiche per il 5G.

Il Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli

Recentemente il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica (COPASIR) ha ribadito la preoccupazione riguardo un'eventuale ruolo della società cinese nel nostro Paese nelle "attività di installazione, configurazione e mantenimento delle infrastrutture delle reti 5G". Tale intervento ha portato la stessa Huawei a replicare sulle pagine di HDblog, sottolineando ancora una volta come "non siano state fornite prove" fino ad oggi riguardo un'eventuale attività di spionaggio nei confronti di altri Paesi e ricordando la "piena disponibilità a collaborare con tutte le entità governative".

Ministero da una parte, dunque, e COPASIR dall'altra: se quest'ultimo, infatti, chiude le porte in modo pressoché definitivo a Huawei in Italia, Patuanelli non esclude un eventuale coinvolgimento della società cinese nella realizzazione delle infrastrutture 5G, in barba a tutte le raccomandazioni degli Stati Uniti. "Qual è l'alternativa?", ammette il Ministro, che prosegue:

Huawei offre le soluzioni migliori ai prezzi migliori. Non si può sventolare la bandiera del libero mercato con una mano e quella del protezionismo con l'altra. Abbiamo varato una normativa che garantisce la sicurezza nazionale. Detta condizioni agli operatori nei mercati sensibili, cioè Tlc. Con le giuste difese, la possibilità di accesso non si discute.


Non è solo in Italia che si discute: anche nel Regno Unito è arrivato il momento di decidere se affidare o meno a Huawei l'infrastruttura 5G (o perlomeno parte di questa). Si diceva "dopo le elezioni", ma il voto si è già tenuto, e Boris Johnson ora non dovrà solamente prendere le decisioni finali sulla Brexit, ma anche sulla presenza o meno della società cinese sul suolo britannico.


131

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Boronius

Beh, qui in Italia ogni politico può finire in carcere in 5 minuti, inclusi ministri e presidenti vari

PassPar2_

Guarda caso cosa è meglio per noi è anche lo stesso per cui tentano di influenzarci. E ti ripeto non ci sono aziende 5g americane

Alex Bianco

Allora forse non comprendi quello che leggi.
Nessuno ha mai detto che bisogna appoggiare i marchi statunitensi o quelli cinesi.
Dico solo che sarebbe il caso che Washington stia a casa propria senza dover influenzare noi paesi europei se e' il caso di appoggiare le compagnie cinesi oppure no.
E non e' di certo seguendo le continue propagande politiche a stelle e strisce che potremmo finalmente renderci liberi di scegliere cosa e' meglio per noi.

PassPar2_

E questo si ottiene col il 5g di huawei invece di quello nokia erikson solo perché gli usa hanno detto meglio nokia erikson quindi per fare il contrario di quello che dicono gli usa si fa fare a Huawei, perché basta fare il contrario degli usa per essere indipendenti, mica facendo il 5g da aziende europee. Siete una barzelletta in questo sito.

Alex Bianco

Serve a renderci indipendenti e a guardare solo nei nostri interessi...interessi europei

PassPar2_

Invece essere non alleati a cosa serve?

Alex Bianco

Certo che no, poi quando ti sfrutteranno e installeranno le loro societa' e a te rimarranno solo che briciole poi ne riparleremo.
Credi che essere "alleati" serva a qualcosa?
Senza contare che non bisogna arrivare per forza a delle guerre..oggi si gioca tutto sulle economie.

PassPar2_

A quindi avere gli stati uniti come alleati in una futura guerra sarebbe un male. Deve essere un bel mondo il tuo cervello

Alex Bianco

Mai fidarsi degli States..sono furbi come i volponi.
Se sono dalla "nostra parte" e cioe' con gli europei e' unicamente per avere un appoggio e degli "alleati" nella crescente e futura "guerra" economica verso Pechino.
Appena vedono che non serviamo piu' ci scaricheranno,ecco perche' e' meglio pensare alle nostre tasche e interessi.
Le nostre aziende devono essere totalmente scevre da interessi a stelle e strisce

zdnko

Non cambia il fatto che quando wind3 avrà anche il 5G resterà un azienda cinese!

PassPar2_

Quello che può succedere su una linea 4g è 100 volte meno rischioso di quello che può succedere su quella 5g (blocco del traffico, blocco bancario, degli ospedali, delle trasmissioni informatiche e televisive ecc)

stuck_788

ma utilizzare aziende europee come nokia, ericsson e Siemens pare brutto?

zdnko

Wind3 resta cinese al 100% che usi huawei, zte, nokia o ericsson.
Quello che intendevo è che ci preoccupiamo di un fornitore cinese quando abbiamo addirittura un operatore cinese!

PassPar2_

Esperti veri dicono altro.

PassPar2_

Non si capisce come mai allora non vuoi farlo fare a nokia e erikson che sono europee. Gli stati uniti sono contro cinesi ma a favore delle aziende europee.

PassPar2_

Muschi tutti i discorsi. Ora non ha il 5g con Huawei ma solo il 4g

zdnko

E' vero: wind3 non avrà il 5G!!!!!

claudio santini

Siamo alleati di Francia e usa solo da 70'anni, chi ti dice se fra 50 non lo saremo più? E loro controllano TIM, il primo operatore di telefonia fissa, l'operatore, non un fornitore, potrebbero spiare le conversazioni dei ministri, dei dirigenti industriali o decidere di spegnere tutto. Usa e Francia tecnicamente potrebbero, la Cina con huawei, no.

claudio santini

Andarci cauti non significano che sono concepiti per spiare o per averne il controllo. E no ho detto che è meglio usarlo perché cinese, ho detto solo che non ci sono motivi validi per non usarlo. Tutta questa storia esiste solo per permettere agli usa di avere più potere nella guerra dei dazi. Sicuramente se usa e china raggiungeranno un accordo magicamente tutte queste "cautele" spariranno

Alex Bianco

"Non è solo in Italia che si discute: anche nel Regno Unito è arrivato il momento di decidere se affidare o meno a Huawei l'infrastruttura 5G (o perlomeno parte di questa). Si diceva "dopo le elezioni", ma il voto si è già tenuto, e Boris Johnson ora non dovrà solamente prendere le decisioni finali sulla Brexit, ma anche sulla presenza o meno della società cinese sul suolo britannico."

ma secondo voi i soliti STORICI PERENNI ZERBINI PER ECCELLENZA filo-statunitensi degli inglesi di sua maesta' la regina cosa mai potranno decidere?

Alex Bianco

Forse ancora non si e' capito che non bisogna fare i soliti giochetti a stelle e strisce e cioe' o noi o loro.
Dovremmo anzi occuparci piu' di noi stessi,dell"Europa e dei nostri interessi

Alex Bianco

..Non cadete neli soliti giochetti economici a stelle e strisce.
Se washington ha deciso di guerreggiare verso Pechino lo fa' per un semplice motivo: la Cina sara' la prima potenza economica mondiale e gli States gli stanno mettendo i bastoni tra le ruote quante piu' volte possibile pur di ritardare la cosa.
Che se la sbrighino da soli.
La privacy non esiste ne' con i cinesi ne; con gli statunitensi e chi dice il contrario e' solo che bugiardo unicamente per i propri interessi.
Noi europei dovremmo guardare piu' dentro casa nostra con i nostri futuri interessi.
Se staremo dietro l'uno o l'altro non cresceremo mai.

Alex Bianco

..Non cadete neli soliti giochetti economici a stelle e strisce.
Se washington ha deciso di guerreggiare verso Pechino lo fa' per un semplice motivo: la Cina sara' la prima potenza economica mondiale e gli States gli stanno mettendo i bastoni tra le ruote quante piu' volte possibile pur di ritardare la cosa.
Che se la sbrighino da soli.
La privacy non esiste ne' con i cinesi ne; con gli statunitensi.
Noi europei dovremmo guardare piu' dentro casa nostra con i nostri futuri interessi.
Se staremo dietro l'uno o l'altro non cresceremo mai.

broncos

infatti il gas, una volta che chiudono il rubinetto non arriva più...
il 5G in ogni caso, la rete è italiana e gestita da operatori italiani...

per non sbagliare i tuoi amici americani ci ordinano di non usare 5G cinese e non usare gas russo e tu orecchie basse e sei d'accordo con tutto quanto ti dicono.

a che belle le alleanze fatte in questo modo a senso unico, dove uno comanda e dove l'altro ubbidisce e in più si auto convince che l'altro ordina per fare il tuo bene non il suo...

PassPar2_

Ha detto che meglio andarci cauti. Te invece dici "è cinese meglio usarlo". Per quale tornaconto lo dici?

claudio santini

Non ha detto che ci sono back door, ha detto solo che essendo cinese meglio non usarlo

claudio santini

Non io ma una società tedesca commissionata dall'operatore T-mobile, specializzata in penetrazione informatica, ha fatto tutti i test possibili e non gli risultano back door. In ogni caso qualora fosse scoperta una cosa del genere huawei perderebbe tutti i clienti in un secondo. In ogni caso gli apparati di rete si trovano in una rete privata non accessibile da internet se non attraverso una VPN. Ecco magari il concentratore VPN non lo farei cinese ma europeo, per poter entrare in un apparato di rete anche se avesse delle back door devi prima bucare la VPN e diversi firewall. Accedervi invece dalla rete pubblica con un terminale ad hoc, sarebbe più facile, ma va fatto dal territorio locale non puoi farlo dall'estero, sei rintracciabile visto che cmq usi una SIM dell'operatore, e un accesso del genere sarebbe facilmente scopribile. Se un paese vorrebbe distruggere o intercettare una rete mobile non ha bisogno di questi sotterfugi, basta rimediare le chiavi di una bts, cosa molto facile perché per i lavori si usano differenti ditte esterne, anche piuttosto piccole,e con un portatile entrare nella rete di gestione collegandosi direttamente all'apparato con un cavo ethernet. Lo puoi fare a prescindere dell'operatore e dell'hw che usa.

claudio santini

Non dico questo, ma gli usa non sono quel modello democratico che molti credono, una campagna alle primarie costa 10 milioni, quella presidenziale più di 100. Sia i candidati presidenti che i candidati parlamentari possono ricevere fondi privati senza limiti, insomma sono le lobby che decidono chi far eleggere, non i cittadini

claudio santini

Vero invece, ho lavorato in Ericsson huawei zte Tim h3g e wind3 e so bene come funziona

PassPar2_

Per la TAV hanno interpellato l'esperto che ha fatto quasi tutte le relazioni costi benefici in Italia e il risultato è in perdita. Nelle analisi costi benefici non ci sono squadre di esperti in competizione.

broncos

Io sapevo che leggono i commenti nei blog.
Però se hai ragione te, allora anche le altre nazioni dovrebbero fidarsi del copasir italiano, strano non sia utilizzato come unica fonte portatrice di verità

PassPar2_

Ragioni in modo grezzo, senza sfumature. Usare il 5g è cosa diversa dall uso di gas. Ridurre al minimo i rischi è il modo giusto di procedere

PassPar2_

Si affidano a consulenze tecniche esterne. Non pescano i risultati da una ciotola quando prendono decisioni

PassPar2_

Quindi passati i 40 anni è possibile acquisire il diritto di dire qualsiasi cosa uno vuole.

PassPar2_

Falso

PassPar2_

Caxxo c'entra il 4g con il 5g?

mirko

Infatti.
Siccome gli americani lo facevano, Sanno per certo che lo fanno anche I cinesi ed il problema non è solo con il 5g ma con il 4g etc.
Oramai sono rimaste solo 2 aziende di tlc non cinesi e sono europee, quindi perché gli americani attaccano Huawei?
Perche spiandoli sanno per certo che i cinesi stanno spiando gli altri...

Zimidibidubilu

Firmato dai cagnolini scodinzolanti degli americani. Ma se credi al teatrino della narrazione politica allora sarà difficile che tu capisca come va il mondo.
Addirittura i PCI ha dovuto schierarsi fon gli americani, di fatto, perché se avesse continuato ad andare verso est allora si che per l'Italia le cose si sarebbero messe male.

Teomondo Scrofalo

Infatti meglio i PRESIDENTI A VITA CINESI!

Teomondo Scrofalo

Occupato di che? Tutto quello che c'è è stato firmato ed approvato, essendo noi alleati della NATO, ma penso che sei troppo comunista per ammetterlo....

Teomondo Scrofalo

Beh certo tu essendo nemico giurato degli states te la stai facendo sotto vero?

Teomondo Scrofalo

Sento puzza di YUAN......

R41

Idee poche ma confuse.

R41

In che mani siamo, a momenti tocca rivalutare Toninelli.

oh, tu che ne sai, mi sai dire come si decripta un messaggio PGP?

ROTFL

salvatore esposito

se da processo usciranno prove inoppugnabili, anche i fedelissimi potrebbero decidere di non sporcarsi la faccia in vista di elezioni e comunque anche se non finisse al gabbio, alle elezioni lo voterebbe nessuno

quindi dici che se il governo del produttore (che sia USA o Cina è irrilevante) ordinasse all'azienda di briccare tutti i device in un determinato giorno per paralizzare la rete, questo non sarebbe possibile?
Hai letto i codici sorgente dei firmware e fatto reverse engineering dell'hardware per caso?

broncos

cosa c'entra il copasir con gli esperti del settore?
è un comitato formato da parlamentari, che possono essere di tutto, ma certamente non sono esperti del settore

salvatore esposito

ma se insieme a passpar2 eri tra quelli che dicevano "Trump fa bene, non c'è bisogno di prove perché sono cinesi" dimostrando solo tanta ignoranza

broncos

non so te, ma io non sono e non mi sento nè americano nè cinese...
spiace che molti italiani invece si sentano americani

Scontrino elettronico dal 1° gennaio per tutti, cosa cambia

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft