Recensione NZXT N7 Z690: scheda madre Alder Lake su DDR4 per contenere i costi

02 Giugno 2022 58

Riprendiamo il nostro filone di test sulla componentisca PC-desktop per parlare di schede madri e in particolare di NZXT, azienda che conosciamo bene per i sistemi di dissipazione (vedi Kraken Z73 per esempio) e i case, ma che, al pari di altri brand, ha ampliato da qualche anno il proprio catalogo anche sul versante componenti e in particolare schede madri. Parliamo di un'offerta ancora piuttosto contenuta, ma comunque composta da schede madri di fascia medio/alta su piattaforme Intel e AMD; oggi ci occuperemo dell'ultima arrivata NZXT N7 Z690, modello che, come facilmente suggerisce la sigla, sposa la piattaforma Intel Alder Lake-S su chipset Z690.


La nuova scheda madre NXZT propone tutte le funzionalità aggiuntive del chipset Intel Z690, supportando quindi l'overclock di CPU e memoria, oltre a un'ampia capacità I/O e un design abbastanza sobrio e lineare che sposa completamente il bianco. Una delle peculiarità di NZXT N7 Z690 è quella di supportare memorie DDR4, una scelta che, prestazioni a parte (dopo vedremo) permette di abbattere il costo totale della nostra build per via dei prezzi più contenuti. Come per i precedenti modelli N7, anche questa versione si basa su una soluzione prodotta da ASRock, azienda che ormai da anni ha dimostrato di poter produrre prodotti di altissima qualità (almeno in fascia alta) e che sembra aver fatto un buon lavoro anche in questa occasione.

DESIGN E SPECIFICHE TECNICHE

Come anticipato in apertura, la NZXT N7 Z690 sposa una colorazione bianca per il sistema di dissipazione, molto esteso ma non ingombrante o esagerato, possiamo dire a basso profilo; a contrasto troviamo un PCB nero che rende la scheda abbasatanza gradevole, ovviamente se vi piace questa tonalità.


Questa motherboard può contare su un VRM a 12+1 fasi con connettore 8pin+4pin per la CPU e sembra avere tutte le carte in regole per garantirci qualche soddisfazione in ambito overclock. Il sistema supporta poi 128GB di RAM DDR4 4800/5000 (OC) in Dual-Channel e vanta tre connettori M.2 per SSD PCI-E 4.0. L'interfaccia PCI-E 5.0 è presente ma riservata solo al primo slot PCI-E x16, i restanti due operano con interfaccia PCI-E 4.0 e PCI-E 3.0, mentre i due PCI-E x1 sono entrambi PCI-E 4.0; tra le funzionalità presenti nella scheda tecnica è menzionato anche il Dual-GPU (solo AMD CrossFire-X).

Ben dimensionata infine la dotazione di porte e il reparto connettività; quest'ultimo prevede WiFi 6E e Bluetooth 5.2, mentre sul pannello I/O avremo a disposizione: due connettori SMA per antenna wireless, porta HDMI 2.1, due USB 2.0, USB 3.2 Gen2 tipo C (20Gbps), due porte USB 3.2 Gen2, tre porte USB 3.2 Gen1, tasto Clear CMOS, tasto BIOS Flashback, LAN 2.5G, jack audio a 7.1 canali e un' uscita ottica S/PDIF.


Ultimo non per importanza, il software proprietario NZXT CAM, utility che avevamo già apprezzato nella recensione del Kraken Z73 e che permette di gestire e monitorare tutti i parametri di sistema oltre agli effetti RGB.

PIATTAFORMA DI TEST - BIOS

La nostra prova sulla NZXT N7 Z690 prevede l'utilizzo di un processore Intel Core i7-12700K abbinato a memorie DDR4 3600; questa piattaforma verrà testata in diversi ambiti e messa a confronto con lo stesso processore abbinato a RAM DDR5 6000. Ecco il setup nel dettaglio:

A seguire invece la suite software:

  • AIDA64 CPU e Memory Benchmark
  • Sisoftware Sandra benchmark Memoria
  • Cinebench R23
  • Corona Benchmark
  • Indigo Benchmark
  • Blender - Scena BMW
  • 7-Zip Benchmark 32MB
  • WinRAR
  • PCMark 10
  • 3DMark CPU Test
  • Mozilla Kraken (Web browsing)
  • CPU-Z Benchmark integrato
  • Assassin's Creed Valhalla
  • Far Cry 6
  • Watch Dogs: Legion
  • Gears 5
  • Red Dead Redemption 2
  • Horizon Zero Dawn

Non avendo mai provato schede madri NZXT, abbiamo voluto subito verificare l'interfaccia UEFI, non solo per quanto riguarda le opzioni di personalizzazione disponibili, ma anche per capire se la stessa interfaccia risulta intuitiva rispetto a quelle offerte dai competitor (che conosciamo meglio). Al termine della nostra esperienza, possiamo dire tranquillamente che la soluzione proposta da NZXT è strutturata bene, piuttosto completa (per essere una Z690 DDR4) e, a parte alcuni parametri legati all'overclock/overvolt, abbastanza intuitiva anche se provenite da altri brand.

A parte tutte le opzioni di gestione per sicurezza, boot e periferiche onboard, la NZXT N7 Z690 offre molte voci che permettono di gestire minuziosamente i vari parametri in overclock, non solo per le frequenze ma anche per le tensioni; proprio riguardo l'overvolt, segnaliamo che, se siete interessati a questa pratica, nella sezione Voltage Configuration bisognerà impostare l'opzione OC Mode.

OVERCLOCK - PRESTAZIONI DDR4 vs DDR5

Riguardo l'overclock, abbiamo ottenuto senza problemi una stabilità a 5,2 GHz all-core, mentre lato memoria le nostre DDR4 si sono fermate a 4266 MHz, probabilmente migliorabili con un kit più veloce. Oltre alle prestazioni ci sono da segnalare le temperature di esercizio dei VRM sotto stress-test con Prime95; in questo scenario, senza ventole aggiuntive, la scheda madre NZXT fa segnare un valore di picco pari a 58 °C dopo circa 20 minuti di torture-test (buono).


Prima di passare invece ai grafici relativi alle prestazioni e al confronto DDR5 vs DDR4, precisiamo che in entrambi i casi abbiamo evitato qualsiasi ottimizzazione dei timing secondari delle RAM, di conseguenza i risultati di alcuni benchmark potrebbero essere ulteriormente migliorati.



I primi test condotti sul controller memoria restituiscono risultati che possiamo definire ampiamente nella norma; le DDR4, in questo caso 3600 C18 (con memory controller a 1800 MHz), offrono latenze inferiori, pagando invece sulla larghezza di banda complessiva, ampiamente sopra gli 80 GB/s sulla configurazione DDR5 (6000 C36 - memory controller 1.500 MHz).

La differenza quando passiamo a benchmark che vedono il processore protagonista mostrano una differenza meno marcata, soprattutto quando si tratta di rendering e produttività; a questo proposito basta guardare i risultati registrati nella suite PCMark 10: lo scarto è addirittura inferiore all'1%.



Chiudiamo con i giochi, unico ambito dove la differenza in termini di prestazioni tra DDR4 e DDR5 si fa sentire in modo più marcato, questo in modo particolare nel gaming a 1080p. La percentuale varia in base al titolo adoperato e, nei giochi "sensibili", si fa sentire soprattutto su Gears 5, Horizon Zero Dawn e Far Cry 6, con quest'ultimo capace di guadagnare quasi il 13% di framerate passando da DDR4 3600 a DDR5 6000.

CONSIDERAZIONI

Al termine di questa nostra prima prova su una scheda madre NZXT, possiamo affermare che la nuova soluzione proposta dall'azienda ci ha convinto, risultando tra le altre cose molto stabile nonostante il BIOS sia ancora in una fase iniziale. Nel corso dei test non abbiamo voluto esagerare con l'overclock/overvolt, tuttavia la gestione della scheda madre è risultata buona e il margine a nostro avviso ancora migliorabile; del resto, non bisogna dimenticare che siamo di fronte a una Z690 di ASRock, quindi la bontà dell'interfaccia EUFI trova anche una sua spiegazione.


La NZXT N7 Z690 è una scheda madre ATX di fascia media (o medio/alta), almeno se consideriamo i costi dei modelli prodotti dai competitor equipaggaiti con chipset Intel Z690; la qualità costruttiva (PCB a 6 strati), in linea alla fascia di appartenenza, si sposa con una buona dotazione di porte/periferiche, permettendo di sfruttare anche il nuovo standard PCI-E 5.0 (solo primo slot PCI-E x16 ricordiamo).

Una menzione anche per il sistema di raffreddamento, completo ma allo stesso tempo a basso profilo; il test sulle temperature dei VRM è risultato nella norma, mentre non dimentichiamo che anche il primo slot M.2 è dissipato e facilmente accessibile grazie alla mascherina magnetica.

La NZXT Z690 N7 ha un prezzo di listino di 299 euro (già disponibile sul sito del produttore), cifra che in coppia con un buon kit DDR4 permette di assemblare una build con Core i7-12700K a un prezzo decisamente inferiore rispetto invece a delle DDR5 6000. Avere qualche FPS in più nei giochi sicuramente piace a tutti (la nostra build per i test è DDR5), ma considerate che a parità di motherboard un kit DDR5 6000 C36 da 32GB costa circa il triplo rispetto a uno DDR4 3600 con la stessa capacità.


58

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
IGN_mentale

Ha statoh Putin!

IGN_mentale

AsRock...

Ottoore

"100€ in più di scheda madre".

Patrocinante in Cassazione

mi ricordo in autunno sul web gli articoli spumeggianti su queste nuove cpu
una perla è stata il benchmark con un procio amd datato 2017

Federico Catelli
Federico Catelli

Un prodotto che funziona bene solo con W11, scalda e consuma una follia (per il top di gamma) e costa una tombola in un periodo di rincari diffusi (in ambito informatico ) non bisogna farselo scappare

Federico Catelli

Ad oggi e per chissà quanto tempo ancora quelle minimamente decenti hanno prezzi folli ..... col risparmio passi ad una rtx di fascia più alta

Federico Catelli

Medio bassa

Federico Catelli

Ne riparliamo tra un paio (ad essere ottimisti) di generazioni cpu

Federico Catelli

É una asrock di fascia medio bassa rimarchiata

Frazzngarth

Ah già...

Dario Perotti

Dimentichi il gas russo.

Dario Perotti

Sono RGB. Quindi sono buone per forza.

Dario Perotti

Pare l'interno di un registratore VHS...

Andreunto

L'elite ha il vetro davanti ma sempre chiuso resta. E comunque quando lo comprai all'epoca non è che ci fosse chissà quale scelta. E nemmeno i cloni c'erano

___

guarda che se hai scelto l'h510 piuttosto che l'elite, "lamentati" di meno

IGN_mentale

Quello è il peggior case! Tranne le versioni con frontale aggiornato...

Jotaro

Che bel frigider.

svkap

La scheda l'ho presa da un altro store e l'ho pagata 105€ spedita.
Spero di aver fatto un buon affare!

Born In Dissonance

ma non è vero per niente

Don

L'i3 12100, soprattutto per un uso blando, dovrebbe reggerlo senza problemi. Parliamo di una CPU dal consumo ridottissimo! Certo, a seconda di quanto hai pagato la mobo (la tua su Amazon costa 137!) potrebbe convenire fare il reso e mettere qualche soldino in più per la MSI di cui parlavo negli altri commenti, che si prende a 150 euro circa.

svkap

Io ho preso una Gigabyte B660 DS3H DDR4 + I3-12100f. Devo ancora montare il tutto, spero di non aver fatto una stupidata.
Lo userei per office, multimedia, internet e HTPC.

Patrocinante in Cassazione

queste cpu sono state un mezzo fallimento

c1p8HD

Sinceramente non li spenderei 300 euro per una Nzxt

Davide

Se non hai limiti di budget compri il top e ti metti l'anima in pace. Con le schede da 130-150€ riesci tranquillamente a portarti a casa una scheda madre molto buona e a parità di budget guadagni sicuramente più performante con una scheda video di fascia superiore

capitanouncino

"buon kit di RAM" -> Vengeance RGB PRO

LoL

Venom

Concordo pienamente, nessun senso

Venom

Se si vuole risparmiare si prende gen precedente, non di certo sto accrocchio mixato che non ha alcun senso.

NaXter24R

Cioè tu prendi una CPU k di Intel, serie 12, e NON prendi le DDR5 e ti orienti su una mobo economica? A che pro scusa?

sucaloro

Ultimamente questi consigli non li condivido proprio

Magnitudine

il contenimento dei costi è senz'altro apprezzabile per una buona fascia di potenziale clientela, probabilmente diventerà una scelta di chi ha disponibilità limitate.

Andreunto

Mannaggia a NZXT. Tanto bell i loro case quando tappati. Ho dovuto sventrare l'h510 per potergli dare un ariflow decente

Ritornoalfuturo

la penso come te, avevo capito un'altra cosa .sorry

NaXter24R

Li dovrei indagare, ma in generale torno a ripetere: ti prendi una CPU nuova, ultimo modello, che supporta le DDR5, e fai la poverata di prendere una z690 economica e che supporti le DDR4? Quale è il senso di sta cosa?

opt3ron

Il futuro è lo streaming dei dati da SSD , una piattaforma con SSD pcie 4.0 b550 di AMD ha la stessa longevità di una piattaforma con z690 , comprare oggi oltre una b660 e un i5 o equivalente AMD sono soldi buttati,300 € per chi vuole il top vanno spesi solo per AM5 o futuro equivalente Intel con SSD 5.0.

Frazzngarth
Ritornoalfuturo

secondo me i componenti non sono economici ma solo perché è ddr4. poi in particolare do questa non so a che livello è.

NaXter24R

Prodotti "top" economici. Come dice il titolo. Vuoi una z690? Spendi. Ma vale lo stesso per quelli che si comprano le schede video con un dissipatore di latta per risparmiare due soldi.

Ottoore

Ne parlavo sotto l'articolo del 7950x: io oggi spenderei 350€ per una scheda Amd con l'idea di tenerla per 4 generazioni ma spenderei il meno possibile per una Intel visto l'approccio "usa e getta" dei chipset di questo produttore.

Con la scheda da 150€ che hai nominato, mi trovi d'accordo, in fin dei conti hai solo reso meno estremo il concetto espresso da Davide.

Don

Non mi pare di aver consigliato di comprare una Z690 top di gamma. Per me la via di mezzo è sempre la migliore, ma sotto una MSI B660M A-PRO non scenderei, forse prenderei anche qualcosina in più se dovessi optare per una CPU del livello del 12600K.
Farsi un PC di nuova generazione e andare a risparmiare poche decine di euro sulla scheda madre, per un prodotto che non riesce a tenere al max nemmeno un i5 non mi sembra una scelta saggia, anche in chiave aggiornabilità. Poi ognuno può spendere come vuole, ci mancherebbe, l'importante è che si sappia che la scheda madre influisce parecchio su come va un PC.

Ottoore

Io ho semplicemente cercato di proporre una posizione intermedia, mi pare di aver usato il termine equilibrio fin dall'inizio.

Non va bene il messaggio dell'utente di una generica scheda economica ma è anche vero che, nell'uso gaming a cui chiaramente fa riferimento, anche la b660 peggiore non darebbe problemi e non incorrerebbe in thermal throttling (loro testano con un rendering, assorbimento non replicabile da parte di un gamer).

Quello scenario alla FX-8350 e schedine con 3 fasi non dissipate, thermal throttling e cpu a 800mhz, oggi non è più realistico.

Don

Giusto per completezza per chi legge: la "manciata di schede" a cui ti riferisci fa parte delle migliori B660 economiche selezionate e testate da hwunboxed, che costano tutte oltre il 100 euro, ma oltre a queste ne esistono tantissime altre nella fascia 90-100 euro che sono ancora più scarse. Due slot RAM, niente dissi sui VRM ecc. Come pensi che si comportino? Direi che la quasi totalità delle B660 economiche ha VRM inadeguati è corretto, semplicemente perché dati alla mano è così.

Don

Ti stai arrampicando sugli specchi. Quello che ho scritto prima in risposta a Davide è inconfutabile: tutte le H610 e la quasi totalità delle B660 e Z690 molto economiche ("economiche" riferito sia a B660 che Z690, mi pare palese) non hanno VRM adeguati nemmeno per un 12600k. Nessuna scheda madre LGA1700 dal costo di 100 euro ha VRM sufficienti. È un fatto supportato da numeri chiari, poi tu puoi scrivere quello che ti pare ;)
Ciao!

Ritornoalfuturo

lo penso anche io .
ma hai detto "Sti prodotti sono la rovina del mercato" a questo punto non ho capito quello che vuoi dire

Ottoore

A me pare tu abbia risposto a quello corretto visto che ho rimosso quello precedente! Tu vai avanti per partito preso ma non è così: solo una manciata di schede (l'associazione prezzo basso/incompatiblità è errata) va in difficoltà.

Don

Si, certo, nel secondo messaggio :D
Nel primo sostenevi che non ci fosse nessun calo prestazionale.

NaXter24R

B660. Questa è Z690. Ripeto quello che ho detto, se vai di top, non vedo perchè risparmiare sulla mobo.
C'è poi da dire che son rincarate inutilmente tanto, ma questo vale un po per tutte.

Ottoore

Infatti ho scritto che solo 4 schede vanno in TT.

Don

Ma scusa, invece di parlare a vanvera perché non guardi con attenzione il video? La MSI con il 12600k fa 17.280 pt al Cinebench con 61 gradi sui VRM, le più scarse non arrivano nemmeno a 14.000 e superano i 100 gradi. Figuriamoci con CPU più pesanti.

Ritornoalfuturo

esistono solo mobo da 300/400 euro ? ci sono asus b660 con wifi integrato a 150 euro. non vedo perché devono devo essere la rovina del mercato .anche perché ci sono mobo da 500 euro , mi pare che sia un sacco do scelta per tutte le tasche

Recensione AMD Ryzen 7 6800U, la iGPU ora convince

Recensione AMD Ryzen 7 5800X3D: la V-Cache 3D funziona alla perfezione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi