Recensione Intel Core i7-12700K: la CPU perfetta per gaming e produttività

26 Febbraio 2022 106

Intel ha da poco concluso la fase di lancio dei processori Alder Lake consumer, prima con le soluzioni desktop serie S e successivamente con la gamma mobile, rappresentata dai modelli Core H 12a gen (45W) e Core U/P 12a gen (9-28W), annunciati solo qualche giorno fa. Sono passati ormai quattro mesi dal debutto ufficiale della piattaforma e l'azienda si appresta a raccogliere i frutti di questa nuova generazione di CPU, tra l'altro ampiamente disponibile per l'acquisto con prezzi sempre più competitivi.

Dopo aver recensito l'ultimo top di gamma Core i9-12900HK in dotazione al nuovo MSI GE76 Raider, torniamo sui processori desktop serie Core K per la prova di quello che, fin dalla sua presentazione, ci era sembrato il prodotto più equilibrato e conveniente per il segmento PC di fascia alta, parliamo del Core i7-12700K.


Nei mesi scorsi abbiamo avuto modo di testare il Core i5-12600K e il top di gamma Core i9-12900K, entrambi molto validi e nettamente migliori rispetto ai predecessori Core 11a gen. Il Core i5 - 10 core/20 thread - riesce a garantire ottime prestazioni in gaming e buone soddisfazioni nella produttività, superando sostanzialmente tutti gli octa-core AMD e Intel di generazione precedente; il Core i9-12900K - 16 core/ 24 thread - rappresenta attualmente il meglio che si può reperire sul mercato, ma si colloca nel segmento enthusiast e possiamo definirlo un processore per pochi che va affiancato a una configurazione hardware all'altezza (almeno per quanto riguarda dissipatore, scheda madre e alimentatore).

Il Core i7-12700K vuole essere come di consueto la proposta intermedia, ma mentre con la serie Core 11a gen Rocket Lake-S (vedi recensione Core i7-11700K) questa "via di mezzo" era poco marcata - soprattutto rispetto al Core i9-11900K - con Alder Lake notiamo una netta ottimizzazione da parte di Intel per quanto riguarda l'efficienza, il tutto come vedremo mantenendo prestazioni non molto lontane dal modello flagship.

CORE i7-12700K - CARATTERISTICHE TECNICHE

Le caratteristiche e le peculiarità dell'Intel Core i7-12700K, così come di tutta la gamma Core 12a gen, sono ormai note; sappiamo come si comporta la piattaforma Alder Lake-S (ancora in fase di miglioramento), l'impatto che possono avere le nuove memorie DDR5 (QUI la nostra comparativa), le peculiarità della grafica integrata e le prestazioni offerte dai nuovi Core Golden-Cove di Intel, decisamente un passo avanti rispetto ai Cypress-Cove a 14nm dei Rocket-Lake.

Volendo fare un veloce recap, possiamo riassumere dicendo che siamo di fronte a un Core i9-12900K a cui mancano quattro E-Core (o core efficienti). Il 12700K mantiene gli otto P-Core con supporto Hyper-Threading, affiancati appunto a quattro Gracemont; i primi arrivano a una frequenza boost di 5 GHz mentre gli E-Core si possono spingere a 3,8 GHz. Come vedremo più avanti, queste caratteristiche permettono al Core i9 di ottenere migliori risultati nel multi-threading, aiutato anche da frequenze leggermente superiori, ma al contempo portando il parametro Maximum Turbo Power (o MTP) a 241 watt, ben 51 watt in più del Core i7-12700K (190W) che testeremo oggi.

Il resto delle caratteristiche rimane in sostanza invariato: dal supporto RAM DDR5/DDR4, passando per quello PCI-E 5.0/PCI-E 4.0 e, riguardo alla piattaforma, Intel Optane, Thunderbolt 4, USB 3.2 Gen 2 e WiFi 6E. La GPU integrata è la stessa Intel UHD 770 vista sul Core i9, un chip basato su architettura Xe-LP (32EU) che, almeno rispetto al passato, permette di cimentarsi nel gaming a dettagli bassi, oltre a supportare HDMI 2.1, DP 1.4a, Intel Quick Sync Video/Clear Video HD e ben quattro display (8K a 60FPS o 5K a 120FPS). Insomma, sulla carta tutto molto valido, ora però vedremo come si comporta questa CPU nei benchmark quando la mettiamo sotto torchio.

PIATTAFORMA DI TEST

L'Intel Core i7-12700K passerà la nostra classica tornata di test, motivo che ci ha indotto ad utilizzare più o meno la stessa piattaforma hardware vista per il Core i5 12600K e Core i9-12900K; l'unica variazione risiede nell'impostazione della memoria DDR5 che, rispetto ai test precedenti è stata impostata a 6.200 MT/s (solo perché in precedenza non avevamo a disposizione il performante kit di Corsair Vengeance). Ecco il setup nel dettaglio:

A seguire la suite software adoperata per misurare le prestazioni in ambito CPU e gaming:

  • Cinebench R15
  • Cinebench R23
  • Corona Benchmark
  • Indigo Benchmark
  • Blender - Scena BMW
  • 7-Zip Benchmark 32MB
  • WinRAR
  • PCMark 10
  • 3DMark CPU Test
  • AIDA64 Extreme Crittografia AES e SH3
  • Mozilla Kraken (Web browsing)
  • CPU-Z Benchmark integrato
  • Far Cry 6
  • Watch Dogs: Legion
  • Gears 5
  • Red Dead Redemption 2
  • Horizon Zero Dawn

TEMPERATURE - CONSUMI - OVERCLOCK

La prima tornata di test riguarda come di consueto il comportamento della CPU sotto il profilo termico e dei consumi, vero punto di forza di questo processore. Sappiamo che i modelli Core 12a gen serie K hanno un TDP base - ora Processor Base Power (PBP) - di 125 watt, un valore ampiamente superabile se andiamo a utilizzare la CPU con Power Limit sbloccato. Il nostro approccio sui Core K è stato sempre lo stesso, ossia utilizzare questi processori al massimo delle loro capacità, diversamente non troviamo un senso all'acquisto di tali modelli e consigliamo di ripiegare su prodotti con TDP "bloccato" che ovviamente non supportano l'overclock.

Clicca per ingrandire

Come da prassi abbiamo impostato la scheda madre in modo da garantire tutto il margine possibile alla CPU, permettendo teoricamente di raggiungere (o superare) i 190 watt di MTP (Maximum Turbo Power) dichiarati da Intel. I risultati come potete vedere a seguire sono ottimi e, come anticipato in apertura, a differenza del Core i9-12900K (almeno del nostro sample) non siamo neanche vicini al valore massimo dichiarato dal produttore (anzi 50 watt in meno).


Sempre riguardo al consumo di picco - da evidenziare - siamo circa 40 watt sopra Ryzen 9 5900X (12c/24t) e Ryzen 5950X (16c/32t), un piccolo dazio da pagare se pensiamo che questo i7 è il 6,5% più veloce del Ryzen 9 e solo il 18% più lento del modello flaghship AMD che monta 16 core Zen 3 ad alte prestazioni. Intel Core i7-12700K si dimostra un chip molto "fresco" anche a livello di temperature, aiutato sicuramente dall'ottimo ASUS ROG RYUJIN II 360 che ci apre la porta a un ampio margine di overclock.

In questo ambito si vede tutto il potenziale dell'architettura Alder Lake che scala molto bene in frequenza; sappiamo bene che ogni chip è diverso dall'altro, ma l'esemplare in nostro possesso è un comune retail e non un chip selezionato, quindi un prodotto che può capitare nelle mani di qualsiasi utente.


Viste le temperature di esercizio, ci aspettavamo un ampio margine, ma siamo rimasti piuttosto stupiti quando questo Core i7-12700K si è subito dimostrato stabile a frequenze ampiamente superiori a quelli dei più comuni Core i9. Dopo un paio di tornate di test con VCORE gestito dalla scheda madre, abbiamo individuato nel valore di 1,34 volt il cosiddetto "sweet spot", ossia la tensione entro la quale il processore riesce a offrire le massime prestazioni possibili con la migliore combinazione di frequenza e temperatura.

Con questo VCORE abbiamo raggiunto una frequenza all-core di 5,3 GHz, impostato i quattro P-Core migliori a 5,6 e 5,5 GHz; il sistema non ha mostrato alcun problema di stabilità neanche nel quotidiano, rimanendo in un range di temperatura che vede la CPU non superare i 72 °C (Cinebench R23).



Non contenti ovviamente, siamo saliti sino a circa 1,39/1,40 volt (valore già limite), un veloce test per "maxare" questo Alder Lake con sistema a liquido AiO; il risultato è stato altrettanto strepitoso, 5,4 GHz all-Core e Boost dual-core a 5,7 GHz che potete apprezzare nel test single-core di Cinebench R23 (2.217 punti)

PRESTAZIONI CPU E GAMING

Viste le potenzialità in overclock del processore, passiamo ora alle prestazioni pure e al comportamento del Core i7-12700K nella nostra suite di benchmark. Lo scenario che si propone non è molto diverso da quanto visto con gli altri modelli della serie Alder Lake-S: prestazioni in single-core seconde solo all'Intel 12900K che, allo stesso tempo, in multi-thread devono fare i conti con un numero inferiore di core/thread rispetto al Core i9 e ai Ryzen 9 di AMD (almeno in alcune occasioni).

Nei benchmark di rendering dove andiamo a saturare tutti i core, Core i7-12700K è ovviamente sotto a Core i9-12900K e Ryzen 9 5950X, mentre se guardiamo al Ryzen 9 5900X, questo viene battuto in tre test su cinque (nonostante la proposta AMD sia dotata di 12 core Zen 3 ad alte prestazioni).

Passando ad altre tipologie di applicativi, i Ryzen 5000 risultano sempre in vantaggio nei test di decompressione di file e nel test crittografia di AIDA64, cedendo il passo ad Alder Lake e al Core i7-12700K in Mozilla Kraken e nel benchmark CPU del 3DMark. Possiamo infine decretare un pareggio vero e proprio nella suite del PCMark 10 che, come saprete, simula diversi scenari di utilizzo reale.

Chiudiamo col gaming, ambito dove i processori Intel hanno sempre la meglio, soprattutto se guardiamo alla risoluzione FHD. Lo scarto prestazionale dipende dal titolo preso in esame e diminuisce man mano che saliamo di risoluzione, lasciando la parte più impegnativa del carico alla GPU. Per correttezza segnaliamo che i test nei giochi sono stati ripetuti per tutti i processori con gli ultimi driver GPU NVIDIA a disposizione e le più recenti patch dei giochi, spesso determinanti per quanto riguarda l'impatto sul framerate.

CONSIDERAZIONI

Eccoci a tirare le somme su questo Intel Core i7-12700K, un processore che non ha deluso le nostre aspettative, stupendoci in realtà per quanto riguarda temperature e gestione energetica. Come già constatato sui precedenti modelli Core 12a gen testati, i consumi di picco di Alder Lake sono superiori ai Ryzen 5000 di AMD, tuttavia questo modello da 12 core/20 thread si dimostra nettamente migliore rispetto al top di gamma Core i9, riuscendo a rimanere 50 watt al di sotto dei valori dichiarati da Intel anche sotto applicativi impegnativi come Cinebench R23.

Nell'utilizzo quotidiano abbiamo visto come i consumi di questo chip siano ampiamente nella norma, soprattutto in gaming, ambito dove le prestazioni offerte sono quasi in linea col fratello maggiore (avvantaggiato sostanzialmente dalle frequenze di clock più spinte). In tutto questo - gaming a parte - il Core i7-12700K riesce a essere molto competitivo anche rispetto al Ryzen 9 5900X, battuto a mani basse in single-thread e in diversi applicativi multi-core nonostante il maggior numero di core ad alte prestazioni (anche di thread logici in realtà).

Le temperature di esercizio si possono definire ottime, facilitate sicuramente dal dissipatore ROG, a nostro avviso perfettamente dimensionato per questa CPU; con il minimo impegno, un Core i7-12700K può operare tranquillamente - e senza esagerare - a 5 GHz all-core, garantendo in quel caso un ulteriore boost "gratis" che permette di avvicinarsi al Core i9-12900K. Se il vostro esemplare si dimostra propenso all'overclock, così come il nostro, nessuno vi vieta di provare a salire ulteriormente a frequenze superiori, vi possiamo garantire che le prestazioni offerte sono su tutt'altro livello, pur cedendo a un piccolo compromesso sul consumo di picco.


Aggiungiamo in coda un'ultima postilla riguardo le CPU Alder Lake e il supporto alle istruzioni AVX512; di default tali modelli non permettono di sfruttare tali istruzioni, mentre è confermato che disabilitando i core efficienti si può aggirare la problematica. Lasciando da parte l'utilità e il perché di questa scelta, in realtà non è una pratica che consigliamo in quanto secondo noi si va a snaturare quella che è una delle peculiarità più importanti di Alder Lake, inficiando tra l'altro quelle che saranno le prestazioni assolute in multi-thread.

In chiusura, ci sentiamo di consigliare il Core i7-12700K a chi si appresta ad assemblare una piattaforma gaming ad alto profilo, ma, allo stesso tempo a tutti quegli utenti che guardano alla produttività e alle prestazioni in ambito multi-core. La differenza prestazionale tra un Core i9-12900K c'è, ma a nostro avviso i consumi e il prezzo sono nettamente dalla parte del Core i7-12700K (circa 400 euro). Quanto al confronto con AMD, questo modello si scontra inevitabilmente con il Ryzen 9 5900X, molto valido ma attualmente con un prezzo più alto della proposta Intel, senza considerare che la piattaforma Alder Lake è decisamente più "aggiornata" grazie al supporto DDR5 e PCI-E 5.0. Consideriamo inoltre che questo chip ha una buona - anzi utile - GPU integrata, di fondamentale importanza in ambito multimediale (codifica/decodifica hardware) e praticamente assente sui Ryzen 5000; volendo ulteriormente risparmiare, si può anche optare per un Core i7-12700KF - noi non lo faremmo proprio per la iGPU - che si trova su diversi shop a circa 25-30 euro in meno rispetto alla variante con GPU integrata.

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, in offerta oggi da Tecnosell a 330 euro oppure da Amazon a 415 euro.

106

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
John

"una frequenza all-core di 5,3 GHz, impostato i quattro P-Core migliori a 5,6 e 5,5 GHz" - "temperatura che vede la CPU non superare i 72 °C"

Sono valori impossibili con dissipatori non commerciali soprattutto con quel vcore. Io ho l'i7 con un alphacool eisbaer da 420 e sto a 75° a stock. Dovrei credere che con quei valori non superate i 72? Nemmeno con un Golden sample è possibile su..

Negan Smith

Credo sia da aggiornare con una comparativa che includa il nuovo Ryzen 7 5800X3D.

M D

se le raggiunge solo con quel programma allora si può dire che è ok.
te l'ho voluto suggerire il discorso del "se tocca bene pa cpu" perché mi capitò sul mio attuale pc che la base del dissipatore faceva pressione sulla staffina che chiude il processore in sede, cioè quelle 2 piccole "orecchie" che fisicamente tengono a posto il procio. quindi non faceva una pressione adeguata e mi scaldava parecchio. dovetti limare un po la base del dissipatore sugli spigoli, solo in corrispondenza di queste 2 orecchie. fatto ciò la temp. diminuì di 30 gradi! pure io utilizzo la mx4, davvero ottima secondo me

Bruno Distefano

sarà la 1000° build della mia vita...la prima fu un 80386 33 Mhz...sono vecchietto lo so...quindi non penso di aver sbagliato, certo non ne posso essere sicuro, ma sono abbastanza fiducioso...tra l'altro ho usato la artic MX4...comunque queste temperature le raggiunge soltanto con Cinebech R23

M D

ciao, sicuro che la base del dissipatore tocchi bene la cpu? altrimenti potresti tentare un downwolt

M D

per giocare basta pure un quad core delle prime gen. Ovvio che se vuoi giocare a centomiliardi di fps in 128k tutto maxato ti serve un procio così.

DjL4S3r

Io ho sempre preso schede di fascia medio alta, sopratutto le versioni Hero e Extreme, nella serie 500 mi ha fermato ovviamente i prezzi già troppo elevati secondo il mio punto di vista, infatti quella che poi ho scelto, come scritto sopra, è un ottima scheda per la stragrande maggioranza delle situazioni. Questo non toglie che se avrò la possibilità, cercherò di prendere almeno una Hero della serie 600, prezzo permettendo...vendendo una Z490-I con il 10700K ;)

Salvator3Gallo

Guarda io ho la z590 hero e il salto a questa non si sente. Certo la Hero è un pelo sopra, soprattutto a dotazione, ma questa gen è un gradino sopra alla serie 500.

EdEddy

Accuratissimo ahahaha

EdEddy

Aspetta di vedere le nuove gpu

DjL4S3r

Lo so, infatti al momento ho una Z590-E Gaming WiFi, ed è un ottima scheda ;) ...ma volevo avere qualcosa in più, in caso si faceva il cambio in un futuro prossimo :D

giorgio085

le versioni 2021 non sono malaccio.

Salvator3Gallo
DjL4S3r

MI piace un sacco questo 12700K, il problema è il prezzo dei tre componenti necessari per farsi la build:

- Intel BX8071512700K
- ASUS ROG MAXIMUS XIII HERO
- Corsair Dominator Platinum RGB DDR5 32 GB (2x16 GB) 5200MHz C40

1356 euri , attualmente su amazon...

P0rK!!! XD

sgru

eheh, purtroppo nel PC che sto usando adesso non ho uno snip che creai contenente 7-8 commenti che fece in articoli diversi che parlavano di CPU Intel anche mesi prima che queste foste fossero rilasciate. L'unico commento che faceva era sui watt e continua a farlo. Sembra sia pagato o avrà na coda di paglia incredibile o qualche problemino ment4le.

M D

pure io i7 4790k ma abbinato ad una r9 290x tri-x da 4gb. Prima che si possa godere la pensione dovrà sudarsela parecchio. io non lo cambio finché non vedo che ne ho un reale bisogno. stessa cosa dicasi per la vga! se la sognano la pensione!

saetta

Una vecchia lampadina al tungsteno da cucina

ribbon87

sono proprio con un 4790k ma abbinato ad una 3090 si vede che fatica molto in generale, mi sa che devo abbinargli necessariamente un 12 gen

ale
ale

Ma che stai dicendo? Ma le hai viste le prestazioni single core?

___

credo che ti sbagli, il 4790k piottava 88W e spingeva e ancora spinge, certo non è minimamente paragonabile a cpu di oggi. ma vedere che passati 8 anni il tdp aumenta solamente alle prestazioni non è di certo cosa buona

___

una cpu da 400€ che ha più di 125W di TDP. ci sono cpu di amd vecchie di 2 anni che consumano un terzo e vanno altrettanto veloce se non addirittura nel caso del 5950x di più.

mi dispiace per chi è intel fan ma amd sta dimostrando di essere superiore questa volta. come in passato lo è stata intel con gli haswell mentre amd faceva quei aborti dei amd FX e amd serie A

ribbon87

Ho già in mente la configurazione da fare il prima possibile e vorrei rimanere su Intel, per questo spero che un gen 13 sia compatibile con lga 1700, cosi da eventualmente prendere o il 12900k o il successivo se dovessi perdere ulteriore tempo

pollopopo

Am5 se prendi una mobo seria è una garanzia che per 1 o 2 anni la tieni.... su intel moltoooo meno....

G M

Per me non è una questione di intel o amd, vorrei un processore una scheda madre e una scheda video "normali". Come al solito se vuoi avere maggiore potenza e velocità devi aumentare i consumi, non ci vuole un ingegnere per capirlo, solamente che da almeno 5 anni si sta esagerando in maniera esponenziale. Sono rimasto alla serie 4 cpu intel e quella mi tengo. Stanno uscendo delle schede video nvidia che non si comprerebbero nessuno: "TGP fino a 850W"! Ma cos'è? Se hanno deciso di suicidarsi questo è un ottimo mezzo, complimenti. Poi si affidano a un oscuro rivenditore tedesco per capire come vanno e vendite, dire che sono ridicoli è poco.

G M

Intel per me è fuori da qualsiasi considerazione. 125 watt? Scherziamo vero? La bolletta dell'elettricità poi chi me la paga? Intel? Non ho intenzione minimamente di rifarmi un PC: consumi prezzi (folli) ne farebbero un buco nero delle mie finanze. E stiamo parlando "solo" di una cpu, voi non avete capito una beneamata.

Baz

ahhh parlavi solo di prezzi? pensavo convenienza come prestazioni

ribbon87

Spero infatti che almeno lo z690 sia compatibile con la gen 13 futura

remus

No quelli Intel e Nvidia in genere dicono " Io compro il meglio!!11!! anche se spendo di più"

saetta

400 euro di processore vorrei vedere...
recensite anche i5 12400/12500 ....

Giardiniere Willy

Capisco, errore mio

Baz

se hdblog continuera' cosi', secondo me fara' la fine di tomshw (che ormai, la versione italiana e' priva di community).
ormai questi qua parlano di tutto tranne che di hardware e tecnologia, e quando affrontano questi temi spesso sono anche imprecisi e poco specifici.
almeno tomshw si faceva test e benchmark in casa, loro spesso (non in questo caso) fanno copia/incolla degli screen presi da altri siti e li commentano qui.

Cummenda

Una buona ddr4 va meglio

Baz

pero' non hanno TDP comparabile, parli di un 125W (150 in modalita' turbo) vs i soli 65W del ryzen 5, oltretutto l'intel ha anche piu' core mi pare anche normale che vada meglio.
pero' amd deve assolutamente abbassare i prezzi, perche' TDP elevato a parte, intel a sto giro ha fatto delle cpu davvero competitive.
perche' alla fine chi si deve fare un pc, non sta a guardare il rapporto performance/TDP, guarda solo il rapporto prezzo/prestazioni.

Nebula

Questi alder lake non scaldano..consumano decentemente e spingono xome dei muli ... serie davvero riuscita

Nebula

Ddr5 e ddr4 al momento sono li..cbia ppco come prestazioni yotali dela cpu

Baz

in realta' quello che hai scritto alla fine per i fanboy amd vale per tutti i fanboy in generale

Nebula

Per lui risparmiare 10 centesimi al mese puo essere la svolta .. il suo unico cruccio sono le bollette gahaha

Nebula

I 10 intel sono mrglio dei 7 tsmc..

Baz

infatti non ho mai parlato di consumi nel mio commento, ho sempre detto solo TDP, quindi non capisco il tuo intervento.

Daniele

Sì, ma i "nm" di due fonderie differenti non sono paragonabili. Infatti se vai a vedere una foto in scala dei 10nm di Intel e i 7nm di AMD, i gate sono della stessa dimensione.

IlMaggioreCet

Forse forse forse ecc….

remus

Il mio odio è in ordine rivolto verso i fanboy

Intel (gli piace essere incul sempre e comunque, e cambiano piattaforma per 5 fps in 1080p con una gpu da 3000 euro)
Xbox (pessimi perché si sentono costantemente vittime)
Nintendo (chiusi mentalmente)
Playstation (sono come gli juventini)
Nvidia (gli piace vincere facile, e sono interessati ai consumi solo quando Nvidia consuma meno)
AMD ( non ammettono mai quando la concorrenza è più conveniente)

ahahah

remus

Io vivo nel mio sogno, la mia b450 ha visto un ryzen 1600 ed un 5900x 3 anni dopo, ed è bellissimo.

Il corpo di Cristo in CH2O

qua dentro la sezione commenti sta diventando peggio di tom's quando era inondata di fan amd (solo che qui sono fan intel). ma almeno spostatevi su tom's (che ormai sono 4 anni che non lo apro più) così evito di vedere ste scene con risposte a tutti i commenti e +1 per darsi manforte.

non cito a chi mi riferisco, tanto sono sicuro che torneranno a questo articolo per leggere i commenti e continuare il teatrino anche solo per il sospetto.

darthrevanri

Quelli sono sottintesi

pollopopo

ovviamente non la B350 da 100€ viene mantenuta eterna (comunque un update è sempre garantito) ....

Emiliano Frangella

Lo sai che se compri mobo ddr4 adesso con un i5 ... Poi tra 2 anni vuoi cambiare con un nuovo i7 ecc...forse non potrai mettere nuovi processori perché saranno only ddr5??

Danny "Wolf" Godhouse

Allora va benissimo.

PuckBeastOfTheEnd

Non è sempre vero, dipende dalla scheda madre e dal produttore che decide di supportare nuove CPU.
B350 di Asus e gigabyte tranne un modello le altre non supportano alcun ryzen 5000.

Però continuate pure a vivere nei vostri sogni.

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi

Apple Silicon M1 Ultra ufficiale: due M1 Max in un chip solo

Recensione MSI GeForce RTX 3080 Suprim X 12GB: la custom che tutti vorremmo