Recensione NVIDIA GeForce RTX 3050: il ray-tracing arriva anche nella fascia bassa

26 Gennaio 2022 180

Debutta oggi GeForce RTX 3050, l'ultima proposta NVIDIA per il segmento consumer di fascia bassa che va a chiudere la serie GeForce RTX 30 basata su GPU "Ampere" annunciata ormai un anno e mezzo fa. Presentata al CES 2022, insieme alla nuova top di gamma GeForce RTX 3090 Ti, la GeForce RTX 3050 ha - secondo l'azienda - l'obiettivo di portare il ray-tracing nella fascia bassa del mercato PC-gaming, supportando tutte le tecnologie proprietarie NVIDIA - Ray Tracing, DLSS, NVIDIA Reflex, NVIDIA Image Scaling (QUI la nostra prova), NVIDIA Encoder e NVIDIA Broadcast - e garantendo prestazioni oltre i 60FPS nel gaming a 1080p.

L'identikit della GeForce RTX 3050 non si ferma qui. L'eredità di questa scheda è importante in quanto va a collocarsi nella serie GeForce x50 che, fin dai primi modelli, ha rappresentato subito l'opzione più conveniente per i gamer in quanto a rapporto prezzo/prestazioni. Basta guardare le ultime statistiche su Steam per rendersi conto che nella top-five delle schede grafiche più utilizzate dai gamer ci sono ben tre modelli: GeForce GTX 1650, GeForce GTX 1050 Ti e GeForce GTX 1050. Ricordiamo inoltre che NVIDIA non ha portato sul mercato alcuna RTX 2050, motivo per cui il salto generazionale rispetto alla serie GTX 16 è - sulla carta - decisamente ampio visto che adesso è previsto anche il supporto per il ray-tracing.


Tornando invece alla fascia di prezzo in cui andrà a collocarsi questa GeForce RTX 3050, NVIDIA annuncia la scheda in Italia a 234 euro più IVA, ossia 285 euro. Situazione del mercato a parte - oramai incommentabile - questo dovrebbe essere il prezzo base per le GeForce RTX 3050 custom dei partner, ricordando che NVIDIA non produrrà un modello Founders Edition.

SCHEDA TECNICA

NVIDIA GeForce RTX 3050 utilizza una nuova variante della GPU NVIDIA Ampere GA106 (8nm Samsung), un chip dotato di 2.560 Cuda Core - oltre il doppio di una GeForce GTX 1650 con GPU Turing - capace di garantire una potenza di calcolo di 9 TFLOPS (Shader). A bordo sono presenti 20 RT Core e 80 Tensor Core, mentre il reparto memoria prevede 8GB di VRAM GDDR6 14Gbps su un BUS a 128 bit (banda passante 224 GB/s).

Come gli altri modelli della serie GeForce RTX 30, la RTX 3050 supporta anche lo standard HDMI 2.1 e la codifica AV1, mentre lato alimentazione troviamo un connettore PCI-E 8pin che può gestire ampiamente i 130W dichiarati da NVIDIA. Questa scheda nasce con design dual-slot e, viste le caratteristiche, anche i partner dovrebbero mantenere questo approccio, anche nelle versioni più spinte e overcloccate. In questo contesto si posiziona anche il modello che proveremo oggi, ossia la Gigabyte GeForce RTX 3050 Gaming OC 8G, prodotto che sostanzialmente si colloca un gradino sotto la RTX 3060 Gaming OC che avevamo recensito lo scorso anno.


Il modello proposto dall'azienda taiwanese riprende quasi tutte le caratteristiche della sorella maggiore, fatta eccezione appunto per la GPU e il quantitativo di VRAM. La Gigabyte RTX 3050 Gaming OC utilizza il collaudato dissipatore proprietario WindForce 3X, con tre ventole a rotazione alternata che raffreddano un generoso corpo lamellare, attraversato a sua volta da due heatpipe che sono a diretto contatto con la GPU.

Per gli amanti del genere troviamo il logo con led RGB personalizzabili (supporto Gigabyte RGB Fusion 2.0) e, forse più utile, la compatibilità con il software proprietario AORUS Engine per gestire ventole, temperature, overclock e profili. Parlando infine di frequenza di clock, l'overclock applicato da Gigabyte non è esagerato - 1.882 MHz di Boost - ma siamo sicuri che la GPU dovrebbe avere ampio margine di miglioramento.

PIATTAFORMA DI TEST

Per testare la nuova GeForce RTX 3050 utilizzeremo la nostra suite di benchmark che prevede test a risoluzione 1080P, 1440P e 4K; quest'utimo ovviamente non è terreno della GeForce RTX 3050, tuttavia torna utile per saggiare il limite della scheda che, ribadiamo, rimane un prodotto per la fascia gaming più bassa. Sarebbe stato interessante aggiungere alla comparativa anche la nuova Radeon RX 6500 XT che, purtroppo, al momento non ci è stata ancora fornita da AMD. A seguire trovate la piattaforma hardware utilizzata:

  • GPU:
    • Gigabyte GeForce RTX 3050 Gaming OC
    • Gigabyte Radeon RX 6600 EAGLE
    • Gigabyte GeForce RTX 3060 Gaming OC
  • CPU: Intel Core i7-11700K 8C/16T (5,1 GHz All-Core)
  • Dissipatore CPU: NZXT Kraken X63 (AiO 280mm)
  • Scheda madre: ASUS ROG MAXIMUS XIII HERO
  • Memorie: Corsair Vengeance RGB PRO 16GB (2x 8GB) 3600 MHz CL18
  • Storage: SSD PNY XLR8 Gaming (CS3030) 2TB
  • Alimentatore: Corsair RM1000x 1000W
  • Driver GPU: NVIDIA GeForce 511.32, Radeon Adrenalin 22.1.1
  • Sistema Operativo: Windows 11 Pro con le ultime patch

Questi invece i titoli per misurare le prestazioni:

  • 3DMark Fire Strike (Graphics Score)
  • 3DMark Time Spy (Graphics Score)
  • Final Fantasy XIV (Dettagli massimi)
  • Shadow of the Tomb Rider (ALTO / RTX Medio)
  • Forza Horizon 4 (Ultra)
  • Horizon Zero Dawn (ALTO)
  • Assassin's Creed Valhalla (ALTO)
  • Gears 5 (ALTO)
  • Watch Dogs: Legion (ALTO / RTX Alto)
  • Red Dead Redemption 2 (ALTO)
  • Far Cry 6 (ALTO - DXR Riflessi)

TEMPERATURE - OVERCLOCK - CONSUMI

Prima di vedere come si comporta la nuova scheda NVIDIA nei giochi, non può mancare un breve passaggio sull'aspetto temperature e consumi. Lato temperature-rumorosità, questa variante RTX 3050 di Gigabyte non si discosta molto dal modello RTX 3060; il dissipatore è quasi identico e riesce a tenere a bada GPU e memorie senza il minimo problema, aiutato sicuramente da un chip Ampere meno esigente in termini termici. Vista la nostra precedente esperienza, e il poco tempo a disposizione, abbiamo condotto un veloce stress-test con FurMark lasciando gestire temperature e regime rotativo alla scheda grafica, il tutto con risultati che possiamo definire buoni. Il WindForce 3X si dimostra all'altezza, ma bisogna segnalare che a pieno regime (ventole 100%) risulta fastidioso.


Con questa impostazione (Automatica) la GeForce RTX 3050 si mantiene entro i 61 °C con un regime rotativo pari al 65% (poco udibile), la frequenza Boost massima raggiunta è di 1.822 MHz. Per l'overclock il discorso è lo stesso e ci riserviamo di condurre ulteriori prove, ma possiamo confermare quanto circolato nei giorni scorsi riguardo le buone capacità di overclock di questa GPU.


Aumentando il Power Limit del 26% (il massimo concesso) siamo riusciti ad overcloccare la GPU di altri 200 MHz, portando la frequenza Boost a 2.047 MHz; per quanto riguarda la memoria invece siamo passati da 14 a 15 Gbps, ma pensiamo che ci sia ancora margine per migliorare (soprattutto viste le temperature).


Chiudiamo con i consumi che, come si evince dal grafico sopra, confermano i dati di NVIDIA e vedono la GeForce RTX 3050 vicina ai consumi della Radeon RX 6600 (circa 130W di picco).

PRESTAZIONI NEI GIOCHI

Eccoci infine alla parte probabilmente più interessante, ossia come va la GeForce RTX 3050 nei giochi. La prima cosa che possiamo fare è confermare quanto dichiara il produttore: la RTX 3050 riesce a garantire oltre 60 FPS nel gaming 1080p senza particolari problemi. Nel nostro caso i titoli più "leggeri" sono stati provati anche con dettagli ULTRA, mentre quelli più recenti e impegnativi per la GPU con dettagli ALTI e dove supportato il ray-tracing.

In linea di massima, la nuova proposta NVIDIA si posiziona leggermente sotto una Radeon RX 6600, il tutto ovviamente con una percentuale che varia in base al titolo giocato. Passando invece a giochi più impegnativi e con supporto ray-tracing, la differenza come al solito la fa la tecnologia NVIDIA DLSS che, come si evince dai dati a seguire, permette alla RTX 3050 di sopravanzare la controparte AMD, avvicinandosi ai 60 FPS anche quando si passa al gaming a 1440p.

Giocare con ray-tracing attivo senza DLSS ovviamente non è fattibile, mentre gli ultimi grafici confermano che, con le funzionalità NVIDIA e le giuste impostazioni dei dettagli, questa scheda può avventurarsi anche a risoluzione 2560x1440p, il tutto tenendo sempre presente che parliamo di un prodotto di fascia bassa.

CONSIDERAZIONI FINALI

La NVIDIA GeForce RTX 3050 arriva sul mercato in un momento molto delicato: la disponibilità e ai minimi storici e i prezzi di conseguenza sono gonfiati. Se NVIDIA e i partner riescono a garantire una buona disponibilità e prezzi vicini a quello MSRP - per quanto possibile - questa scheda potrebbe avere un ottimo successo in quanto offre prestazioni nettamente superiori rispetto alla precedente generazione, soprattutto per via del supporto ray-tracing e DLSS.

Il gaming in Full-HD a dettagli alti è ampiamente alla portata di questa GPU che, tra l'altro, garantisce ulteriore margine grazie a ottime doti di overclock e temperature accettabili; quanto ai consumi invece, siamo ai livelli di una Radeon RX 6600 che, grafici alla mano, risulta leggermente superiore (soprattutto nei titoli senza ray-tracing). Da notare che se pratichiamo overclock, modificando anche il Power Limit come nella nostra prova, il consumo della GeForce RTX 3050 passa da 130 watt sino a 167 watt (teniamolo in considerazione).

In conclusione, la GeForce RTX 3050 sembra aver centrato l'obiettivo che NVIDIA si era prefissata: le prestazioni sono buone e anche i consumi, risultando una degna erede della serie GeForce x50. Rimane ora da vedere a quanto (e quanto) si troverà sul mercato retail visto che gli "avvistamenti dell'ultima ora" non sono per niente rassicuranti. Diteci la vostra nei commenti.

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, in offerta oggi da Tecnosell a 330 euro oppure da Amazon a 415 euro.

180

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GePaCa

No

LucaMW

Lasciatela perdere... Sovrapprezzata all'inverosimile.. in Italia a 580 euro e in Germania a 480 euro... Fascia bassa solo nelle prestazioni ma non nel prezzo! Dovrebbe costare 300, ma ormai sono tutti bagarini!

1000 cuda core in meno della 3060...Chi la compra per giocarci resterà deluso immagino. Ho preso una 3070 perché non riuscivo a trovare una 3080ti ad un prezzo fattibile e non è un granché (a confronto della 3080ti e in 2k 165hz monitor settando sempre tutto su ultra) figurarsi sto' fermacarte anche a risoluzioni più basse con i giochi moderni che hanno motori grafici sempre più pesanti e succhiatori di potenza...

Ritornoalfuturo

chi gioca con un monitor 27 pollici 2k ma in risoluzione full hd? si vede bene ?

Baz

ok

Il prezzo founders di cui parlavamo dava all'uscita 319, quindi i modelli custom costavano pure di più.
"in alcuni negozi" si parla di street price che più volte abbiamo detto non c'entra nulla. Quindi sei andato fuori del 25/35% e passa.
Non cambiamo le carte in tavola, e farmi passare per pazzo.
A tutto questo aggiungici che è necessario valutare l'inflazione (che anche se bassa ha un bell impatto basti vedere il prezzo di un caffè nel 2016 o di altri beni), aggiungici la situazione attuale, aggiungici gli aumenti del 20% sulla produzione di chip in taiwan.
Tutte queste cose impattano in proporzione su tutta la serie (non solo su una fascia) di schede ed è proprio questo il motivo per il quale si può paragonare due schede di stessa fascia anche se il loro prezzo è differente. Questa cosa è successa anche in altri cambi di generazioni passate ma anche su prodotti e settori totalmente differenti.

Baz

i prezzi dopo 6 anni non li ricordo precisamente, ma sono piu' che sicuro che erano piu' bassi delle 2060 e le 2060 hanno prezzi piu' bassi delle 3060.
e comunque le 1060 erano in versione da 3gb e 6gb, e mi ricordavo che avessero prezzi vicini alle 480 da 4 e 8gb, che appunto in italia la 4gb mi pare costasse 220 euro (199 dollari), mentre la 8gb forse stava a 250, ma vabbe' di preciso non ricordo, ma comunque sia costavano molto meno di quello che costa oggi la fascia media.
comunque sto leggendo ora in vecchi articoli recensioni, che il prezzo consigliati da nvidia per le custom era di 285 euro (compreso di iva), per il modello da 6gb, quindi a occhio il modello da 3gb poteva essere tranquillamente attorno a 220/250 euro.
quindi non ci sono affatto andato distante con i 200/250 che avevo detto.

https://www.tomshw.it/hardware/recensione-nvidia-geforce-gtx-1060-6gb/conclusioni/

“fai fatica a capirmi? una 1060 costava sui 200/250 euro (parlo di listini ufficiali di nvidia, non dei prezzi fatti dai rivenditori), fino qui ci siamo?“

Si faccio fatica! la 1060 founders, (quindi ufficiale nvidia) venne presentata a 319 euro. Di certo certo a listino non mettono 200/250, a tanto al kg che so pere? Con Un discostamemto circa del 40%. Il listino è una cosa ufficiale, e tu parli a vanvera e mi fai perdere tempo.
Quindi no, fin qui non ci siamo proprio, il resto manco lo leggo, e spero tu mi capisca.

Baronz

è tanto, ma i tensor core servono anche per il DLSS che è veramente una rivoluzione altro che il ray tracing.

Baronz

Beh puoi sempre attivare nvidia image scaling, non è una manna dal cielo come il DLSS però non è malvagio.

Baronz

Accendo un cero perchè sono riuscito a comprare una 3070 FE a prezzo di listino... Che periodo terribile per il mercato pc.

Negan Smith

newegg. com/p/pl?DEPA=0&SortType=8&d=geforce%20rtx%203050&N=100007709

Introvabile in Italia. In US già a quasi 700$.

Già sapete.

HanselTTP

se magari argomenti meglio....

Non Ascolto Nessuno

E una scheda inutile.

Baz

fai fatica a capirmi? una 1060 costava sui 200/250 euro (parlo di listini ufficiali di nvidia, non dei prezzi fatti dai rivenditori), fino qui ci siamo?
una 3060 invece costa sui 400 euro (o poco meno) sempre secondo i prezzi ufficiali di nvidia.
non mi sembra complicato da capire,
e' sempre una xx60, ma il prezzo e' quello che un tempo era coperto dalle fascia xx70.
una 3060Ti costa circa 440euro (sempre prezzo ufficiale), una 980 al suo tempo costava 500 euro, e una 970 ne costava 350.
non mi sembra complicato da capire.
tutte le gpu sono salite enormemente di prezzo, quindi non ha piu' senso paragonare le prestazioni di una 1060 con una 2060 e una 2060 con una 3060, visto che i prezzi sono piu' alti.
perche' grazie al ca**o che una 3060 va molto piu' di una 2060 o di una 1060... ma se a distanza di tutti questi anni, hanno pure aumentato il prezzo, che senso ha paragonare 2 prodotti di fasce di prezzo diverse? nessuno.

pollopopo

Ma certo, porta vantaggi ma ha i suoi limiti

Giulk since 71' Reload

Sarà anche un trucchetto come lo chiami tu, ma li dove è utilizzato è dannatamente efficiente

Francesco

Una scheda video che non ha senso di esistere se non al prezzo per cui vale ma a cui non sarà mai venduta, cioè 150€…

pollopopo

Ho riguardato oggi l'ordine, 524 conprese le spedizioni, ricordavo qualche spicciolo meno...ma ripeto, non era nel momento migliore e le asus le trovavo sotto i 500

Elenco dei prodotti acquistati
[Q.tà 1] SVGA Palit GeForce GTX 1080 Palit GameRock 8G 3xDP/DVI/HDMI retail [NEB1080T15P2G] - 422,55 Euro + IVA 22%

pollopopo

Preferisco le buon vecchie performance, il dlss è sempre un trucchetto, non è come far processare tutto come dovrebbe

pollopopo

Non è vero, non serve a niente inchiodare il mercato consumer....

Siceramente faccio fatica a capirti.
Comunque è sensato paragonare prodotti di generazioni differente facente parte della stessa fascia .

Baz

ancora a tirare in ballo gli street price?? ho gia detto e ripetuto che io parlo di prezzi di listini.
se e' per questo anche una 2060 aveva il listino piu' alto di una 1060, e una 3060 costa ancora piu' di una 2060 (sempre parlando di prezzi ufficiali).
quindi quello che e' successo con la 6500xt e' successo anche per la fascia media.
e sul lungo periodo anche per le top di gamma visto che per esempio una gtx980 costava circa 500 euro, oggi a 500 euro prendi (quasi) una rx6700xt, che non e' una top di gamma

Ritornoalfuturo

ma la rx 6600 rdna2 condivide la stessa tecnologia "nexgen" della console xbox serie s?
in poche parole tutto il pippone sulla differenza tra xbox precedente generazione che sulla carta è più potente delle serie s, ma quest'ultima grazie alla nuova architettura è meglio.
vale anche per rx 6600?

Prof

certo, a 500€ è una fregatura, cmq mi è arrivata la mail di nvidia, le vendite partono alle 15 cet, magari qualche store la fa un po meno.

Appunto.
Generalmente quello che è accaduto con 6500xt non è mai successo.
La next gen rimane allo stesso prezzo di quella precedente (fasce) paragonando il Delta delle prestazioni capisci quanto L architettura migliori a parità dei costi di produzione e sviluppo.
Lo street price oggi non ha senso, il mercato di queste non ha regole in questo momento.

HanselTTP

285 nel mondo dei sogni, nella realtà sono 500, forse...

HanselTTP

sarebbe totalmente assurdo cambiarla

HanselTTP

siamo a posto.

HanselTTP

purtroppo hai ragione ma purtroppo è cambiato il mondo. Ho i rimorsi ogni giorno per aver venduto la mia rx 590 poco prima che scoppiasse la pandemia

HanselTTP

i 280 euro sono solo una presa per il c.... per chi vorrebbe cambiare scheda

HanselTTP

secondo me dovremo entrare nell'ottica che le schede video non avranno piu' i prezzi che vedevamo pre pandemia. Ormai saranno "beni di lusso" sotto ogni punto di vista ed i prezzi non scenderanno molto dai livelli attuali, purtroppo.

HanselTTP

sulla ram sono d'accordo anch'io, cosi' com'è sono anche troppi

HanselTTP

io ormai aspetto il prossimo anno (anche quest'anno).....

HanselTTP

io ho una series s ed una gtx 1050 sul pc. Vorrei cambiarla e la 3050 poteva essere interessante ma non credo che si troverà a meno di 500 euro.

HanselTTP

io credo che a 400 euro non la troveremo da nessuna parte.... spero di sbagliare

Giulk since 71' Reload

Certo che è un ladrocino, ma i prezzi oggi sono quello che sono purtroppo

Il Dlss di cui sono capaci tutte le RTX danno bei vantaggi in termini di performance anche su questa 3050

Riccardo

nessuno con prezzi umani... oggi alle 15 dovrebbe aprirsi la vendita... vedremo

Goose

Street price sotto i 500 una 1080 non l'ho mai vista in vita mia, con questo non voglio dire che non ti credo, ma che hai avuto tanta fortuna. In ogni caso questa parte dai 280€, la differenza di prezzo c'è ed è importante (crisi permettendo), a prestazioni siamo lì, con tutti i vantaggi del DLSS e RT.

Gieffe22

beh io sono un pcista convinto come te per diversi motivi ma il ragazzo tutti i torti non ha. Ad oggi farsi scalpare 500 euro per una scheda che normalmente sarebbe venduta a 170-200 è un pò meh... se si bada al portafogli paradossalmente le vie migliori sono quelle maggiorparte opposte alla filosofia del rig classico, quali laptop e console. Perchè? beh, al prezzo di una 3060 desktop ci prendi quasi un intero laptop con 3060 (circa 1100-1200 euro), che nel caso di specie vanno pari pari alle desktop e a tratti di più visto che è una strana variante con più cores della desktop (quindi in giochi in cui l'engine usa più i cores che le frequenze clamorosamente va di più), cosi facendo resti nell'ambito pc e tutti i suoi vantaggi (concorrenza prezzi giochi, ambito lavoro e cosi via). E devo dire che tutto sommato anche i laptop con le 3070 140w sono belle competitive sulle 1600 euro (3060 ti desktop o poco più a volte).

Discorso console è diverso ma valido pure, ammesso di trovarle, ammesso che non ci si giochi e basta col pc (o di avere già un pc che basti per altro) con 399 ci si porta a casa una ps5 digital che è circa l'equivalente di una 2070 (anche una super in molti giochi), o a 500 una serie x che va qualcosina meno di una 2080 liscia lato gpu. Ora, se per ps5 c'è il discorso salasso economico per singolo gioco, su serie x con il gamepass e quei 10 al mese ci si gioca a 3/4 di catalogo con uno sputo, e alla fine può essere usata anche per browsing.

Insomma, in questo momento ha più senso valutare questi due scenari piuttosto che farsi scalpare arrotondando la media di mercato 1000 euro per una 3060 o 1500 euro per una 70 (raramente con un pò di cuore una 80)

pollopopo

So bene che è fasullo e so altrettanto bene che a quei prezzo è assurda...

pollopopo

La 1080 costava poco più di 600 di listino e di street price si trovava sotto i 500 anche nel momento in cui inizio a mancare (presa io a 480 nuova di pacca)...

pollopopo

La conosco bene la 1080 e la presi a 480 (nuova) nel momento in cui i prezzi erano altini e ripeto che questa a 280 di listino è comunque un ladrocinio...delle funzioni di una rtx con così poca potenza te ne fai il giusto....

pollopopo

anche la 3080 a 700/800 sarebbe stata buona ma visto il periodo non è così :P... mi baso su i prezzi che corrono....

Gieffe22

Costasse 60-100 euro meno dell'msrp proposto piuttosto che ritrovarla a 400 euro dagli scalperoni, sarebbe anche una schedina entry interessante a differenza di quel pezzo di latta di 6500 xt...

Frazzngarth

ah TechPowerUp non è affidabile... siamo a posto.

E comunque tiene conto di tutto, non solo i giochi.

undab

su alternate austria vendono la XFX 210 RX 6600 a 504 euro (disponibile)...in altri shop in Germania sono giá sui 520/530...tra 1 mesetto, visto quanto sono calate ultimamente le GPU, la 6600 scende anche sotto i 500

remus

non è affidabile, non ritestano i giochi

Frazzngarth

io invece direi il 25%... anzi 23,5% https://uploads.disquscdn.c...

Prof

Insomma se fosse stata a listino , mio parere sarebbe stata molto buona, visto il periodo.

Recensione AMD Ryzen 7 5800X3D: la V-Cache 3D funziona alla perfezione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi

Apple Silicon M1 Ultra ufficiale: due M1 Max in un chip solo