Recensione Gigabyte RX 6600 EAGLE: la piccola RDNA2 punta sull'efficienza

13 Ottobre 2021 149

Debutta oggi Radeon RX 6600, la proposta entry-level di AMD per il segmento consumer-gaming basata su architettura RDNA2, al pari per intenderci dei modelli più potenti della serie Radeon RX 6000 annunciata lo scorso anno. La scheda arriva a una certa distanza dalle top di gamma, ma a ridosso dalla sorella maggiore Radeon RX 6600 XT presentata in estate, modello quest'ultimo che ne condivide la maggior parte delle caratteristiche tecniche, GPU in primis.

AMD Radeon RX 6600 è un prodotto pensato per il gaming in Full-HD, molto vicina prestazionalmente alla variante 6600 XT e per questo probabilmente non facile da collocare nel segmento di "fascia bassa", almeno considerando l'attuale situazione in cui versa il mercato schede grafiche riguardo a prezzi e disponibilità. Detto questo, guardando alle caratteristiche tecniche della nuova Radeon, i requisiti sembrano esserci tutti: non solo per quanto riguarda la potenza di elaborazione, ma anche per le ottimizzazioni offerte dalle funzionalità AMD, a partire dal supporto alla tecnologia FidelityFX Super Resolution (o FSR, ne abbiamo parlato QUI).


In questa recensione andremo a testare la versione Gigabyte Radeon RX 6600 EAGLE, ossia la linea più economica dell'azienda taiwanese che si colloca al di sotto dei modelli serie Gaming (vedi ad esempio la Gigabyte RTX 3060 Gaming OC recensita a luglio). Si tratta ovviamente di una soluzione custom, con dissipatore a tripla ventola e, come vedremo a breve, ottima in quanto a consumi e propensione all'overclock. Ora cercheremo di capire come va nei giochi.

CARATTERISTICHE TECNICHE

La Radeon RX 6600 utilizza la GPU AMD Navi 23 nella sua variante meno potente, dotata di 28 Compute Unit e 1.792 Stream Processor, ossia 256 in meno rispetto a RX 6600 XT; il resto delle caratteristiche rimane più o meno invariato, tranne che per la velocità delle memorie GDDR6 (14 vs 16 Gbps) e il TGP (Total Graphic Power) che scende di circa il 18%, collocandosi a 132 watt. Il consumo contenuto di questa scheda è sicuramente uno dei suoi punti di forza che, soprattutto in rapporto alle prestazioni offerte in FullHD (che vedremo a breve), può rappresentare un ottimo aggiornamento grafico su sistemi con qualche anno sulle spalle, il tutto senza andare a incidere troppo sull'alimentatore (AMD consiglia un alimentatore da 450-500W). Ma vediamo la scheda tecnica nel dettaglio:

Come gli altri modelli della serie Radeon RX 6000, anche RX 6600 è dotata di Infinity Cache (32MB) e supporta la tecnologia Smart Access Memory (o SAM, ne abbiamo parlato QUI), entrambe mirate ad ottimizzare al massimo le prestazioni in gaming. Non dimentichiamo inoltre che questa scheda sposa in toto le DirectX 12 Ultimate (con DXR e VRS ) e offre anche le funzionalità Radeon Boost, Radeon Anti-Lag e FreeSync Premium.

In sostanza siamo di fronte alla scheda grafica più economica con supporto ray-tracing offerta attualmente da AMD, che, con i suoi 28 Ray Accelerator e il supporto per FidelityFX Super Resolution, dovrebbe garantire buone soddisfazioni anche a quegli utenti che hanno un budget contenuto ma non vogliono rinunciare a tutte le tecnologie di ultima generazione (PCI-E 4.0, HDMI 2.1 inclusi).


Passando invece al modello custom offerto da Gigabyte, questa Radeon RX 6600 EAGLE utilizza un dissipatore WindForce 3X con tripla ventola a rotazione alternata e supporto per la modalità semipassiva (le ventole si attivano solo a una determinata temperatura). Il dissipatore è equipaggiato con tre heatpipe in rame che attraversano un corpo lamellare in alluminio di medie dimensioni; esteticamente non è il massimo, ma come discusso in altre occasioni si tratta di un dato molto soggettivo.


La parte inferiore della scheda prevede un backplate in metallo, mentre il top in plastica - dove sono collocate le ventole - non è il massimo e, quando il regime di rotazione delle ventole supera il 90%, provoca delle vibrazioni poco gradevoli.


Come anticipato, la Gigabyte RX 6600 EAGLE utilizza un connettore ausiliario PCI-E 8pin, mentre lato uscite video troviamo due Display Port 1.4 e due HDMI 2.1. Ricordiamo infine che in bundle è prevista anche l'utility AORUS Engine che permette di gestire i parametri della scheda: dal regime rotativo delle ventole, passando alle frequenze di GPU/Memoria e alla gestione energetica.

PIATTAFORMA DI TEST E TITOLI UTILIZZATI

Per saggiare le prestazioni della nuova arrivata in casa AMD abbiamo utilizzato la piattaforma hardware che trovate a seguire, confrontando i risultati con quella che possiamo definire la sua diretta avversaria per fascia prezzo, ossia la GeForce RTX 3060 di NVIDIA. Anche se sulla carta parliamo di una scheda più potente della Radeon RX 6600, la RTX 3060 rappresenta - al pari di quest'ultima - il modello più economico che NVIDIA propone per la serie GeForce RTX 30.

  • GPU:
    • Gigabyte Radeon RX 6600 EAGLE
    • Gigabyte GeForce RTX 3060 Gaming OC
  • CPU: Intel Core i7-11700K 8C/16T (5,1 GHz All-Core)
  • Dissipatore CPU: NZXT Kraken X63 (AiO 280mm)
  • Scheda madre: ASUS ROG MAXIMUS XIII HERO
  • Memorie: Corsair Vengeance RGB PRO 16GB (2x 8GB) 3600 MHz CL18
  • Storage: Samsung SSD 980 500GB, SSD PNY XLR8 Gaming (CS3030) 2TB
  • Alimentatore: Corsair RM1000x 1000W
  • Driver GPU: Radeon Software Adrenalin 21.7.1, NVIDIA GeForce 472.12
  • Sistema Operativo: Windows 10 Pro 20H2

Nei nostri test, come da prassi, non abbiamo fatto sconti alla Radeon RX 6600 per quanto riguarda i dettagli nei giochi, selezionando un mix di giochi DX 11 e DX 12, con e senza supporto ray-tracing e DLSS/FSR (dove disponibile), sempre con dettagli alti o massimi; a questo proposito abbiamo avuto modo di sfruttare AMD FSR solo in un titolo, l'unico della nostra suite a supportarlo, parliamo della new-entry Far Cry 6. A seguire l'elenco dei titoli adoperati:

  • 3DMark Fire Strike (Graphics Score)
  • 3DMark Time Spy (Graphics Score)
  • Final Fantasy XIV (Dettagli massimi)
  • Shadow of the Tomb Rider (Alto)
  • Forza Horizon 4 (Ultra)
  • Horizon Zero Dawn (Alto)
  • Assassin's Creed Valhalla (Ultra)
  • Gears 5 (Alto)
  • Watch Dogs: Legion (Ultra)
  • Red Dead Redemption 2 (Ultra)
  • Metro Exodus Enhanced Edition (Alto)
  • Far Cry 6 (Ultra)

TEMPERATURE, OVERCLOCK E CONSUMI

Iniziamo la prova sul campo con le temperature di esercizio della Gigabyte Radeon RX 6600 EAGLE, sicuramente aiutata dal dissipatore a tripla ventola WindForce 3X, perfettamente dimensionato alle caratteristiche della scheda. Il test a seguire è stato condotto portando sotto stress GPU e Memorie con l'utility Furmark, confrontando i risultati ottenuti con settaggio automatico e manuale.


Come si può notare dal grafico, anche con impostazioni automatiche la GPU non supera i 60 °C, mentre se puntate all'overclock e ad avere il massimo in termini di frequenza, vi consigliamo un settaggio manuale nell'ordine del 65-75% del regime rotativo. Segnaliamo infatti che con ventole gestite in automatico abbiamo rilevato una frequenza GPU massima di 2,25-2,3 GHz, mentre impostando le ventole al 75% abbiamo toccato anche quota 2,5 GHz in gaming (senza intervenire sul alcun parametro).


Passando all'overclock invece, i risultati ottenuti da questa GPU sono a dir poco mostruosi, soprattutto se consideriamo che i consumi di picco non eccedono di molto quelli che la scheda fa segnare con impostazioni di fabbrica. La Gigabyte Radeon RX 6600 EAGLE ha raggiunto con estrema facilità i 2.885 MHz sulla GPU e i 15.200 Mbps sulle memorie GDDR6; in questo caso, abbiamo aumentato il Power Target del 20% e settato le ventole al 100% (GPU non le rileva correttamente).


In rapporto alla GeForce RTX 3060 testata - anche se in versione leggermente overcloccata - i consumi della Radeon RX 6600 sono a dir poco ottimi e in gaming risultano inferiori del 30%; quando invece impegniamo Navi 23 e Ampere GA106 al 100% (con FurMark per intenderci) questo divario cresce ulteriormente e abbiamo inoltre rilevato che solo la GPU consuma circa 70 watt in più rispetto alla proposta AMD.

PRESTAZIONI VS GEFORCE RTX 3060

Visto il comportamento della Radeon RX 6600 sotto il profilo termico ed energetico, passiamo ora ai benchmark nei giochi che, come già anticipato, vedono le due schede alle prese con alcuni dei titoli più impegnativi. Abbiamo scelto quasi sempre gli scenari peggiori per quanto concerne i dettagli nei giochi, il tutto in modo da non avere dubbi sulla massima resa che una scheda di questo calibro può avere rispetto a una top di gamma.

Ovviamente non ci aspettiamo miracoli dalla Radeon RX 6600, ricordando inoltre che giocare un titolo a dettagli Alti rispetto che Ultra spesso non offre molti vantaggi dal punto di vista "visivo", inficiando invece in modo importante sulle prestazioni della GPU e di conseguenza sul framerate. Per chiarire il concetto, pensate che un titolo come Gears 5 permette a questo tipo di GPU di guadagnare almeno il 20% di prestazioni nel gaming in Full-HD passando da Ultra ad Alto, percentuale che cresce ulteriormente se saliamo di risoluzione.


Fatta questa premessa - per molti di voi probabilmente poco utile, ma non per tutti - passiamo ora ai numeri e agli FPS, prima di farlo però iniziamo con un classico testa a testa sul 3DMark. Abbiamo optato per due scenari, il 3DMark Fire Strike (DX11) e il più "recente" 3DMark Time Spy basato su DirectX 12; qui abbiamo già un pareggio, nelle DirectX 11 vince AMD mentre nel secondo caso la GeForce RTX 3060 è davanti.

Il primo "blocco" di benchmark prevede sei giochi che non supportano il ray-tracing, titoli dove sostanzialmente la GeForce RTX 3060 è davanti con percentuali variabili in base al titolo giocato. In Full-HD lo scarto prestazionale non è abissale, mentre aumenta ovviamente quando passiamo in QHD (il 4K non lo consideriamo, almeno a questi dettagli); le prestazioni sono molto vicine in Assassin's Creed Valhalla che, in Full-HD, vede primeggiare la Radeon RX 6600, anche se di poco.

Quanto al gaming con ray-tracing, la situazione non cambia molto, soprattutto perché molti dei titoli adoperati non supportano la tecnologia FSR, un valore aggiunto non da poco che invece possiamo apprezzare nel nuovo Far Cry 6. In questo caso notiamo che la Radeon RX 6600 riesce ad eguagliare la GeForce RTX 3060 (ricordiamo overcloccata) in Full-HD, superandola di un 10% quando passiamo a 1440p e 4K.

CONSIDERAZIONI FINALI

Tirando le somme su questa Radeon RX 6600, possiamo dire senza dubbio che AMD completa nel migliore dei modi quella che è la gamma Radeon RX 6000 basata su architettura RDNA2. Questa scheda nasce per il gaming in FullHD dove, in sostanza, riuscirà a gestire praticamente tutti i giochi con settaggi Alti (in alcuni casi Ultra abbiamo visto) e un ottimo frame-rate; rinunciando a qualche dettaglio in realtà si possono avere buone soddisfazioni anche su monitor 1440p, mentre per gli eSports a 1080p (vedi Apex Legends, CSGO, Overwatch ecc) non avrete il minimo problema se utilizzate display ad alto refresh-rate.

Come per gli altri modelli serie Radeon RX 6000, il ray-tracing dove supportato dalla funzionalità FidelityFX Super Resolution offre buoni risultati, in caso contrario la GPU viene pesantemente penalizzata. Sappiamo che AMD sta lavorando in modo importante con gli sviluppatori per l'implementazione di FSR, a tal proposito segnaliamo che per l'autunno sono previsti nuovi titoli in arrivo che andranno ad aggiungersi a quelli già compatibili (QUI la lista completa).

Ultimo, non per importanza, il capitolo consumi, vero asso nella manica di questa Radeon RX 6600. Dati alla mano, questa scheda consuma dal 22% al 30% in meno di una GeForce RTX 3060 (dipende se overcloccata o meno) risultando più lenta in FHD di circa un 10% (in base allo scenario); a nostro avviso si tratta di un compromesso più che accettabile in ottica consumi ed efficienza, ma siamo anche consapevoli che una buona parte degli utenti PC Gaming non va a guardare i 30-40 watt in più su una GPU.

Chiudiamo col prezzo, per quanto in questo momento possa rispecchiare quelle che saranno le varie proposte sul mercato. AMD Radeon RX 6600 arriva a 329 dollari, 50 dollari in meno del modello RX 6600 XT, ma allineata alla GeForce RTX 3060 di NVIDIA che però dimostra prestazioni leggermente migliori. Ottima in realtà vista l'efficienza energetica offerta, senza dimenticare le doti in overclock in ottica prestazioni (migliorabili di un 5-10%), un prezzo di 299 dollari avrebbe decretato a nostro avviso l' immediato successo di questa scheda grafica (non escludiamo però una possibile revisione in futuro).

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Mister Shop King a 758 euro oppure da Amazon a 839 euro.

149

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Str4nge

Gpu veramente senza senso anche ai 329 di listino, spendere quei soldi nel 2021 per giocare in 1080p è fuori logica, lasciamo perdere poi il fatto che ci saranno persone che la prenderanno pagandola 500 e più...

Crazyciccio

La 6600XT ha però una frequenza operativa nettamente superiore a SX che le permettono di compensare il minor numero di CU. Sostanzialmente in fin dei conti si equivalgono in prestazioni, poco più, poco meno.

Crazyciccio

ok, grazie.

Baz

vedremo vedremo, io rimango dell'idea che una 3060Ti non raggiungera' mai le performance di una 6700xt.
ci sono troppi valori da guardare in una gpu per decretarne le performance, frequenze, CU, shader core, texture unit, pixel fill rate, bandwidth, ecc.... non e' che possiamo riassumere tutto in un'unica specifica

opt3ron

Non se alzi il dettaglio poligonale perché il limite diventano il numero di vertici che muovono le schede .

Baz

una 6700xt andra' meglio di una 3060Ti anche domani (sempre escludendo il ray tracing).
le performance sono superiori, c'e' poco da fare

Baronz

giocare a 30 fps https://uploads.disquscdn.c...

Ritornoalfuturo

in futuro non si sa.
intanto su xbox pare supportare i direct Storage. ma a vedere dai video con il PC i caricamenti sono gli stessi. forse verranno implementati in futuro

GeneralZod

L'ho capito e mi è chiaro. Però sto rilanciando che mi aspetto vengano sfruttati diversamente in futuro, tra compressione dei dati, caricamenti selettivi e forme di GPU direct storage (di sicuro non supportato sui titoli PS4).

Ritornoalfuturo

"non c'era biogno di prendere la PS5,"

assolutamente no. non dico questo.
dico solo che se avevi un ssd nella ps4 non rimaenvi così stupito nei caricamenti di ps5.

come chi era con un PC con disco meccanico ha visto un netto miglioramento passando a un ssd .
ma non da ssd a nmve .

Ritornoalfuturo

io non sto dicendo che ps5 non è performante .
cosa non capisci che tra un ssd e un nmve non c'è molta differenza nei caricamenti dei giochi? e nei video giochi in generale

parlado solo di quello è non di potenza di altri componenti.

GeneralZod

Sui test sintentici sei sicuramente più esperto o aggiornato. Però poi i dati bisogna saperli leggere.
Qual è il punto? Di base mi vuoi dire: non c'era biogno di prendere la PS5, ti bastava aggiornare il disco nella PS4 (manco fossero la stessa cosa).
Ti ho fatto notare che diversi anni fa i video non mostravano differenze tra i due dischi (probabilmente per il SW che non li supportava) e che dopo, all'alba del nuovo modello, non avrei comunque mai affrontato la spesa. La PS5 è comunque superiore in molti altri aspetti.
Successivamente sei passato a delegittimare il disco NVME, che l'SSD SATA-3 (e sottolineo 3, la mia PS4 ha il 2 e secondo me non dei migliori) è uguale nel caricamento dei giochi. Ignorando totalmente che la PS5 non ha solo un disco più veloce, ma memorie più veloci e processori più veloci. Tutti gli I/O sono più rapidi e se i tempi sono uguali con alcuni titoli ci sono delle cause da ricercare nella compatibilità con la PS4 o da dati più grandi caricati (saper leggere i dati nei test).
Gli FPS nessuno li ha tirati in ballo ma comunque la PS5 ne fa di più a settings grafici più elevati.
Un paragone del caricamento di giochi next-gen (come R&C Rift Apart) non lo possiamo fare perchè il titolo sulla PS4 non gira proprio. Con o senza SSD.

Giuseppe Massimino

la 6600XT ha 32 CU mentre Series X ne ha 52, dubito che le performance siano paragonabili

Ritornoalfuturo

se non ti fidi di me . è scritto su ogni siti del modo . in tutti i test del mondo.
a questo punto mi pare che mi predi in giro .

in poche parole sei così entusiasta della ps5 perché non avevi un ssd su ps4.
tra ssd e un nmve per i video giocatori non c'è molta differenza. oltretutto gli fps non cambiano. ma quello si sa .

un video in 4k si apre in un istante sia su ssd e mnve provato io stesso .
la differenza si vede se devi trasferire il video allora si.

un domani forse verrà sfruttata la potenze degli nvme per i caricamento di texture e altro. ma per il momento no.
non posso farti discorsi per il futuro.

opt3ron

Perché il punto di riferimento sono le gpu delle console , non si sta paragonando le gpu tra di loro ma rispetto alla ps5, qui si parla di schede che sono equivalenti o superiori in tutti gli aspetti alle gpu delle console e quindi sono in grado di fare le stesse cose delle console in qualunque frangente , purtroppo la 6600 e la 6700 muovono meno vertici delle console e quindi in determinati frangenti (tech demo ue5 su ps5 ad esempio)non hanno le stesse prestazioni .Se oggi acquisti una scheda sotto la 3600 ti o la 6800 non hai la garanzia che tra due anni riescano a gestire i giochi ps5 come la suddetta console.

GeneralZod

Quel risultato è ovvio. Ogni file costituisce un I/O e deve aprire un canale di trasferimento. E' più il tempo per orchestrare l'operazione con il SO che il trasferimento stesso. Qui il limite non è più il disco, ma il sistema (ciò di cui parlavo).
Tu parti dal presupposto che un gioco sia costituito da file di piccole dimensioni (già un video di apertura in 4K non lo è). Che io sappia la PS5 manda dati compressi e non so quanti dati di piccole dimensioni possano far parte di un chunk compresso. Sono cose ancora in divenire. Il SW ed il SO hanno un ruolo importantissimo nell'orchestrare queste operazioni, al di là delle capacità HW. Di fatto ieri questi dischi non c'erano e molti paragoni sono su giochi della precedente generazione. Il PC ragiona a più alto livello con approccio stratificato per grantire la compatibilità. Una PS5 o un XBOX no. Mi aspetto risultati molto migliori in futuro.

undab

Io non so se aspettare una 6500 o 3050 o temerla: perché se poi la piazzano a 299 con 4 GB e prestazioni di una Vega 56 o meno se ne possono pure a .....

Crazyciccio

Di gente lunatica ce ne sta a bizzeffe qui. Adieu.

Baz

va bene... torniamo tra qualche anno a vedere se nei giochi senza ray tracing una 2070Super andra come una 6800, visto che ora la differenza e' nettamente a favore della 6800.
una 2070super va piu' o meno come una 6600xt, non sara' mai paragonabile ad una 6800

M D

ottima scheda!!

Ritornoalfuturo

non capisci . https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

la differenza tra un mx500 e un nvme evo vedi che c'è poca differenza sui file 4k di piccole dimensioni. è per quello che nel muovere il sistema operativo e aprire i salvataggi dei videogiochi.
è una caratteristica di questi dischi. i tuo discorsi li capisco poco .

GeneralZod

Il problema è che una macchina questi dati non li deve solo trasferire, ma anche elaborare. Aumentando all'infinito la velocità di trasferimento convergerai alla capacità di elaborazione della macchina. Poi è chiaro che distribuzione dei dati, dimensioni ecc. determinano risultati molto diversi su hardware diversi con controller e cache diversi. Ma qui i file non li stiamo solo spostando.

Enrico Rolando

329 dollari utopia, chi ce l'ha già la vende a quasi 500€

ahahah vero, però solo quando gli ssd diventeranno VGA

si, poi abbiamo l'SSD magico e le marmotte che fanno la cioccolata...
ti blocco. ciao

remus

Ho controllato ora, ho sbagliato l'ho presa il 23\01\2019 ad Aprile 2018 ho preso cpu. 135 euro con 2 giochi in bundle.

Ritornoalfuturo

no è così, è io lo so bene
per i caricamento dei giochi puoi vedere tu stesso su qualsiasi sito o puoi provare tu stesso. https://uploads.disquscdn.c...

il crucial bx è vecchio ssd , figurati un po .

te vedi tanta differenza da ps4 perché avevi un disco meccanico.

come qualsiasi persona che su PC passa da un meccanico a un ssd .
ma non c'è praticamente differenza ssd e nmve .
naturalmente intendo solo dove il disco usa file piccoli. ovvio che sui grossi file c'è differenza.

aggiungo che il crucial mx500 è un buon ssd perché mantiene sempre costante la velocità di 500mbs anche su 300gb di dati .

a differenza di certi nvme che da 2000mbs di pico arrivano anche a 200mbs o peggio dopo 200gb scrittti consecutivi.

se ti interessa approfondire ci sono dei video di un russo si chiama 2obzora

ti potrai meravigliare come la velocità di mx500 ancora ava benissimo per molti.

GeneralZod

Non sappiamo esattamente cosa stia caricando nelle due versioni se una è patchata per PS5. Ci potrebbero essere texture più pesanti, video meno compressi ed audio a campionamento migliore.
In generale i caricamenti dipendono molto dai giochi. Su quelli povati da me dopo il caricamento iniziale nell'ordine dei 15-20 secondi non ci sono praticamente più caricamenti.
Poi mi fa molto piacere che anche la PS4 Pro sia molto veloce con un SSD SATA-3. Ma se ne avessi una penserei di venderla per prendere la 5 più che spenderci soldi vicino.

mig86

Era ancora in pieno periodo di mining. Sei stato fortunato, questi erano i prezzi medi in quel periodo.
https://uploads.disquscdn.c...

remus

Aprile

Ritornoalfuturo

per i caricamento dei giochi tra un ssd e un nvme non c'è molta differenza. sia per PC che console. https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

GeneralZod

Con le informazioni che giravano all'epoca il guadagno era troppo marginale, come lo screen del video che ti ho postato.
Da allora sono arrivati anche aggiornamenti SW alla console eh. Qualcosa sarà cambiato anche a livello di SO. Fare il cambio oggi non ha più senso. Meglio metterli nella PS5 quei soldi.

faber80

enorme per quel che deve dissipare...
ancora attendo una misera 6500 single slot da 75w.
Con comodo eh, tanto la vita è breve.

SoUlSnAkE

Sicuramente non punta sul prezzo…

Ritornoalfuturo

ma sei zucco. già con un ssd della Kingston si dimezzono quasi i caricamenti su ps4 normale. ma non è un'opinione.

GeneralZod

Ripeto, dopo aver seguito forum e video decisi che il gioco non valeva la candela. Libero di fare diversamente. Di video come quello ne trovai diversi, bastava far attenzione a non selezionare la Pro dove il vantaggio era invece netto.
Aggiungo che un paio di anni fa i dischi a 500 GB non li tegalavano.
Ho risparmiato ed investito la cifra nella nuova dove la differenza è enorme anche rispetto alla 4 Pro con SSD. Ed è migliore come media center, rumorosità, grafica e controller.

Ritornoalfuturo

ma quello è un video di 6 anni fa con un evo 840 samsung ( uscito 8 annu fa) che poi è l'unico video che fa vedere che non ci sono miglioramenti

ci sono mille video che fanno vedere i miglioramenti di caricamento con ssd .

e poi si sa che un ssd carica più velocemente anche un PC con windows 7 o xp.
io stesso avevo uno dei primi ssd sul mio PC con xp e per ultimo windows 10.
e la velocità è netta nonostante una vecchia scheda madre .

anche su un vecchio portatile l ssd fa la differenza.
è per via della grande velocità di spostare velocemente piccoli file . indipendente se sata 2 o 3.

GeneralZod

Non c'entra. Anche un SSD vecchissimo è 100 volte meglio di un HDD meccanico a 5200 RPM.
Ma se il bus fa schifo e fa passare 100 MB/s poco importa se ne potrebbero passarne 500 per il disco. Quelli sono valori da disco meccanico moderno e seek time e latenza rotazionale sono l'unico scarto degno di nota percepibile.

Crazyciccio

Potresti linkarmi la fonte dove PS5 e SX muovono 4 vertici per ciclo di clock?
Ammesso sia vero, quelle da me elencate sono le schede che per ora equivalgono alle nuove console. Basti vedere anche tutti i confronti fatti dalle analisi autorevoli di DF e gli altri, ovviamente sui giochi cross-gen. In futuro si vedrà ma concordo che per arrivare a fine gen in maniera dignitosa ci vorranno schede più prestanti di quelle ora paragonabili.

GeneralZod

Questi con differenze eclatanti sono su bus SATA-3.
Quando feci le mie considerazioni decisi che il gioco non valeva la candela per un guadagno dai 5 ai 10 sec al massimo. Qui 2...
https://uploads.disquscdn.c...

Alfredo Esposito

Dipende da quando è grande il monitor. Il QHD (1440p) attualmente è un'ottima soluzione per la fascia 27-32" se non addirittura la migliore per il rapporto qualità-prezzo. Tra l'altro quelli da gaming hanno alto refresh rate ed insieme ad una buona scheda video ci giochi tranquillamente a 100+fps su tanti titoli ...con un monitor 4k invece non vedresti sostanziali differenze in termine di risoluzione ma abbasseresti solo inutilmente il framerate, e sfido chiunque a tornare a giocare a 30fps dopo aver abituato gli occhi a 60fps e oltre.

Ritornoalfuturo

anche su ps4 normale ci sono evidenti miglioramenti.
è quasi impossibile che non hai benefici con un ssd per via della loro velocità nei carichi di piccoli file indipendente se sarà 2 o 3.

cerca questo .
SSD vs HDD PS4 (Speed test) https://uploads.disquscdn.c...

Alfredo Esposito

Sono paragoni che lasciano il tempo che trovano, soprattutto quando si parla di console (hardware amd) e le RTX3000 (hardware Nvidia) per il semplice fatto che al momento in cui parliamo il supporto DLSS fa la differenza e garantisce prestazioni superiori alle console anche con una 2070super o una 3060 liscia, quando poi passiamo a categorie superiori come una 3060ti il divario diviene ancora più abissale soprattutto se si inizia a parlare di Raytracing (e vi parlo per esperienza diretta). Neanche con la migliore ottimizzazione di questo mondo si può colmare un divario del genere, ed è giusto così, sono prodotti su fasce di prezzo diverse.

GeneralZod

Oppure non ho la PS 4 Pro ma la Slim su bus SATA-2.

mig86

Che parte del 2018?

Ne sono consapevole. :|

Ritornoalfuturo

oppure ps4 pro ssd kingstone a400 vs hdd stock

Ritornoalfuturo

forse hai visto video vecchi con vecchi ssd .

cerca sul tubo ps4pro hard drive \ssd test dmc5 loading time comparation

cin test con crucial mx500

GeneralZod

No perché il collo di bottiglia non era il disco ma il bus. Ho visto decine di video prima/dopo e non cambiava na ceppa.

remus

Mi si è rotta in garanzia la bastarda l'anno scorso, eprice non ha potuto ripararla e mi hanno ridato i soldi. Ora campo con una schifosa 1050ti pagato un fottio.

Recensione Asus VivoBook Pro X 14, OLED concreto!

Lenovo Yoga Slim 7 Carbon, Slim 7 Pro e IdeaPad 5 Chromebook ufficiali

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Recensione Intel Core i7-11700K: potenziale nascosto, ma occhio ai consumi