Recensione Surface Laptop 4 AMD Ryzen: buon lavoro, Microsoft!

20 Giugno 2021 144

Surface Laptop 4 rappresenta l'ultima iterazione di Microsoft nel campo dei PC portatili, ulteriore pedina di un'offerta già di per sé generosa costituita dai modelli Surface Laptop Go e Pro X 2020 lanciati sul mercato nell'autunno dello scorso anno. Va a rimpiazzare la generazione precedente risalente al 2019, mantenendo pressoché inalterato l'esterno ma aggiornando in modo consistente tutto ciò che si trova sotto la scocca, con conseguenti ricadute (positive) sulle prestazioni. Resta dunque fondamentale per l'azienda di Redmond essere presente sul mercato con un'offerta hardware di fascia alta, specie in un periodo come questo in cui lavoro a distanza, DaD e fruizione di contenuti per lo svago hanno dato (e continueranno a dare nel lungo periodo) un forte impulso all'intero settore.

La proposta di Microsoft è pronta a soddisfare palati diversi con le versioni Intel Core di 11a generazione e AMD Ryzen Mobile. Entrambe sono al top, ed entrambe sono state progettate per il lavoro, certo, ma anche per lo svago (altro che riunioni, con gli speaker Dolby Atmos Omnisonic il massimo sono i contenuti multimediali!). Noi abbiamo provato il modello da 15 pollici con cuore AMD Ryzen 7 e grafica Radeon Surface Edition, un prodotto elegante, minimale e discreto dal peso non eccessivo (1,5kg) considerato il materiale dello chassis (metallo) e le dimensioni non proprio contenutissime (339,5 x 244 x 14,7 millimetri).

SCHEDA TECNICA
  • dimensioni e peso: 339,5 x 244 x 14,7mm per 1,5kg
  • colorazione: nero satinato
  • materiale: alluminio
  • display: PixelSense da 15" 2496x1664, 201ppi, rapporto 3:2, touchscreen e supporto Penna Surface
  • processore: AMD Ryzen 7 4980U @2GHz
  • grafica: AMD Radeon Graphics Microsoft Surface Edition
  • memoria: 16GB di RAM LPDDR4x
  • spazio di archiviazione: 512GB
  • porte: 1x USB-C, 1x USB-A, 1x jack 3,5mm, 1x Surface Connect
  • connettività: WiFi 6, Bluetooth 5
  • webcam: HD f/2.0 720p, Windows Hello
  • audio: 2x microfoni Studio far-field, speaker Omnisonic con Dolby Atmos
  • trackpad: 115 x 76,66mm in vetro, gesture a 5 dita
  • tastiera: full size backlit, corsa 1,3mm
  • sicurezza: chip TPM2.0 e supporto per BitLocker
  • OS: Windows 10 Home 20H2
  • batteria: 47,4Wh, autonomia fino a 17,5 ore

PRIMO IMPATTO

Surface Laptop 4, dicevamo, è minimale. E lo è in senso positivo: nulla è esagerato, nulla è vistoso, dal coperchio con il logo Microsoft tinta su tinta (lucido su opaco, bello) fino all'interno, dove tastiera e trackpad sono stati sapientemente integrati nella scocca. Le linee sono equilibrate, così come gli spazi. Certo, come per Surface Laptop 3 forse si poteva sfruttare meglio l'ampio spazio del poggiapolsi inserendo un trackpad più grande, ma devo dire che dopo un breve periodo di ambientamento mi sono trovato assolutamente a mio agio.

La scocca trattiene un po' troppo le ditate, e questo è un peccato perché - almeno sulla versione matte black in mio possesso - i segni si vedono, e "rovinano" l'estetica del prodotto. Nulla di trascendentale, ma visto il prodotto premium forse mi aspettavo una maggior attenzione da questo punto di vista. "Problemi" di cui ci si dimentica immediatamente quando apriamo il portatile: basta una sola mano, il movimento dal rilascio del magnete sino a fine corsa è morbido e restituisce un senso di ottima fattura e resistenza. Da questo punto di vista, nulla da dire.

Molto buona la tastiera, con tasti ben distanziati che forniscono un piacevole feedback alla loro pressione (la corsa è di 1,3mm). Se dovessi trovare un difetto forse direi che la retroilluminazione non è un granché: sono tre i livelli di luminosità selezionabili (il quarto è l'off), e anche quanto settata al massimo la luce dei tasti resta troppo tenue, specie se si lavora in una stanza buia. La posizione ergonomica delle mani e dei polsi è molto efficace - almeno secondo le mie abitudini -, peccato solo che il modello da 15" non preveda l'alcantara come materiale di copertura. I polsi (e gli occhi) avrebbero certamente gradito!

Una parola sul trackpad: poteva essere più generoso, si diceva in precedenza, e questo vale soprattutto se si fa spesso uso delle gesture a più dita (fino a cinque). Si tratta ad ogni modo di un trackpad di ottima fattura, ricoperto in vetro e con un click alla pressione ben definito e senza esitazioni.

Nei suoi 14,7 millimetri di spessore trovano spazio una porta USB-C, una USB-A, un jack da 3,5mm (lato sinistro) ed una Surface Connect (a destra). E, purtroppo, manca la Thundelbolt 4. Trovo scomodo il modo in cui il cavo di alimentazione si aggancia magneticamente alla porta Surface Connect: il cavo resta aderente alla scocca e più volte ha interferito con i miei movimenti procurandomi una sensazione di fastidio. E il magnete non è particolarmente resistente, e spesso capita che un piccolo tocco o spostamento provochi il distaccamento del cavo di ricarica.

IL DISPLAY É UNA CERTEZZA

Il rapporto 3:2 del display consente di ottimizzare il flusso di lavoro, riducendo la necessità di scrolling e migliorando di conseguenza la gestione delle attività (molto bene ad esempio la visualizzazione di due finestre aperte una fianco all'altra). Il pannello da 15" ha una luminosità di 427 nit, buona ma forse non ottimale per tutte le condizioni. L'impiego del portatile sotto la luce diretta del Sole risulta infatti a volte problematico, complice anche una copertura lucida dello schermo che, sì, offre maggiore eleganza al dispositivo, ma genera riflessi a volte decisamente fastidiosi. Si viene tuttavia ripagati con il touch - anzi, il multi-touch - che ho trovato davvero piacevole da utilizzare in certi contesti ed è estremamente preciso.

Qui Microsoft è andata dritta al punto: Surface Laptop 4 è stato progettato per chi lavora, per chi studia e per chi si diletta nell'editing. Ecco dunque un display pronto per fare esattamente questo. E la calibrazione di fabbrica garantisce una maggiore cura nella riproduzione dei colori, elemento fondamentale soprattutto per chi ha a che fare, come si diceva, con foto e video su cui lavorare.

Non dimentichiamo infine la compatibilità con Surface Pen (da acquistare separatamente). Rappresenta certamente un plus gradito, anche se resta il dubbio sollevato nella recensione del Surface Laptop 3: cosa me ne faccio di una penna per scrivere e disegnare a schermo se il display non può essere appoggiato al tavolo? Se la (ottima) cerniera avesse avuto una corsa maggiore, raggiungendo i 180° di curvatura, allora sì che l'utilizzo della penna avrebbe avuto più senso.

LA MIA ESPERIENZA D'USO

Surface Laptop 4 viene proposto in diverse configurazioni, con processori sia Intel Core i5 e i7 di 11a generazione, sia AMD Ryzen 4000. Peccato che la versione con 32GB di RAM sia esclusiva dei primi, e che per i secondi Microsoft non abbia invece optato per la piattaforma Ryzen Zen3 Cezanne, preferendole piuttosto la serie Zen 2 Renoir. Qui potrebbero aver inciso la pandemia e la difficoltà nel reperire componenti sul mercato. Nessun rimpianto, comunque, le prestazioni non le dobbiamo confrontare con quello che sarebbe stato, quanto piuttosto con quanto offerto dalla generazione precedente.

E qui il salto c'è stato, e ce ne si accorge nello svolgimento dei task quotidiani e, forse ancor più marcatamente, nell'autonomia del portatile, ora decisamente migliorata e che - sulla carta - è in grado di raggiungere le 17,5 ore con la batteria da 47,4Wh (era da 45Wh sul modello precedente). Nella pratica sono arrivato a circa 10-11ore di lavoro, fondamentalmente incentrate su scrittura, navigazione web e utilizzo di alcune app di fotoritocco. Va rimarcato il risultato raggiunto da Microsoft in collaborazione con AMD: le ottimizzazioni apportate in fase di progettazione si vedono eccome. Buono anche il caricatore da 65W, che non solo rifornisce di energia il nostro Surface rapidamente, ma mette anche a disposizione nel trasformatore una presa USB per la ricarica a 5W - ad esempio - dello smartphone. Piccole chicche che gli utenti gradiscono.

Collaborazione tra Microsoft e AMD che si vede anche nella GPU con la grafica Radeon "Surface Edition". La versione semi-custom può contare su un'unità grafica aggiuntiva su Ryzen 5, ma non su Ryzen 7, dove le unità di calcolo restano le stesse (8) della serie 4000 non personalizzata. A cambiare in questo secondo caso è solo la frequenza massima, che sul 4980U arriva a 1950MHz rispetto ai 1750MHz del 4800U.

Nessuno stravolgimento per quanto concerne la connettività: finalmente, però, anche la versione AMD in nostro possesso viene aggiornata con il supporto al WiFi 6 (sul Surface Laptop 3 era esclusiva della variante Intel) grazie alla presenza del modulo Intel AX200. Stesso discorso vale per la webcam 720p, che nonostante non sia la migliore sul mercato fa egregiamente il suo lavoro. Windows Hello è super rapido e ti riconosce in qualsiasi condizione di luce, ed è davvero appagante aprire il portatile ed essere immediatamente operativi. Degno di nota è l'audio degli speaker Omnisonic con supporto Dolby Atmos; sono nascosti sotto la tastiera, non si vedono ma si sentono davvero bene. Sono rimasto davvero stupito: il suono è pulito, cristallino. Di qualità, insomma.

In generale Surface Laptop 4 è un prodotto che dà soddisfazione, ma a un patto: che non si pretenda l'impossibile. Nel senso che se si cerca un portatile per giocare seriamente è meglio altro, e lo stesso discorso vale per coloro che necessitano di strumenti avanzati di elaborazione grafica o di montaggio video. Ci troviamo davanti ad una soluzione equilibrata, nel bene e nel male, nel senso che fa tutto ciò che serve, ma senza esagerare. Gli otto core a disposizione della CPU AMD vengono sfruttati bene in tantissime condizioni, ma non in tutte.

Insomma, se siete alla ricerca di un laptop che svolga un tipo di lavoro specifico, allora puntate su altro. Se invece volete uno strumento a tutto tondo, pronto all'uso e capace di svolgere i task quotidiani brillantemente (e silenziosamente, il sistema di raffreddamento è incredibilmente discreto), allora potete puntare proprio su di lui. Non posso azzardare un confronto con la versione Intel, non avendola testata: l'unico cruccio resta quello dell'utilizzo da parte di Microsoft di un'architettura AMD non di ultima generazione, gap che tuttavia per la stragrande maggioranza degli utenti resterà confinato nella lista delle specifiche tecniche e non si sentirà nell'esperienza d'uso quotidiana.

LE PRESTAZIONI

Che Surface Laptop 4 sia un prodotto adatto per fare tutto ma nulla in particolare lo abbiamo già detto. É perfetto per lavorare - e la batteria dalla lunga autonomia aiuta, eccome - ma anche per fare qualche gioco non impegnativo, ascoltare musica, navigare sul web e guardare un film. Se si vuole fare altro, meglio puntare su altro. Qualche buono spunto lo potete trovare nella nostra guida all'acquisto:

Con Surface Laptop 4, Microsoft sembra aver fatto una scelta conservativa, preferendo mettere a disposizione degli utenti una macchina che non scalda e che si mantiene stabile in tutte le condizioni, anche quando è sotto stress (v. grafici a seguire su stress test CPU e GPU). Avrebbe potuto osare forse un po' di più, perché nonostante tutto quando il portatile è spinto al massimo le temperature restano sin troppo basse, e forse sarebbero stati meglio 10 gradi in più per avere una spinta maggiore a livello di frequenze operative e di performance in generale.

Stress test CPU

Quando si è a pieno carico, poi, il throttling porta ad un leggero calo delle prestazioni, specie per quanto riguarda la GPU. In diverse occasioni ho notato un rallentamento nel calcolo delle componenti grafiche delle pagine web che stavo visitando: nulla di compromettente, accettabile forse nel classico uso quotidiano da parte dell'utente medio, ma il calo prestazionale c'è, e si vede.

Stress test GPU

IMPRESSIONI FINALI

Microsoft Surface Laptop 4 è un portatile che mi sentirei di consigliare a chi spazia tra diverse tipologie di attività, senza tuttavia entrare nel dettaglio di nessuna di queste. E' perfetto per lavoro (anche in multitasking), videoconferenze, studio, editing di video e foto "amatoriale" - anche se la resa cromatica dello schermo è un plus gradito - e ascolto e visualizzazione di contenuti multimediali. Non voglio essere frainteso: a questo prodotto non mancano affatto carattere e potenza, anzi. La versione AMD Ryzen 7 provata mi ha catturato per la sua versatilità, velocità e generale potenza di calcolo (del resto parliamo di un prodotto di fascia alta). Ma Surface Laptop 4 non è stato progettato per essere specializzato in un task particolare. E' un portatile che fa le cose normali in modo egregio. Ma lo si può sfidare per fare anche qualcosa di più: le temperature aumentano leggermente (forse fin troppo poco!), così come la rumorosità della ventola, ma tutto rimarrà comunque all'interno di confini ben accettabili.

Surface Laptop 4 ha prezzi che spaziano da poco più di 1.000 euro per la versione AMD Ryzen 5 da 13,5" fino ai 2.000 euro della variante top da 15" con Intel Core i7. Qui sotto trovate una selezione di modelli, tra cui quello che abbiamo provato in questa recensione. Qual è il migliore? Non c'è risposta a questa domanda: dipende dall'uso che se ne vuol fare. Se si è alla ricerca di un prodotto più economico e compatto e la dimensione del display non è una priorità, allora il 13,5" Ryzen può essere la soluzione giusta. Se serve più spazio per lavorare e magari un pizzico di potenza in più, meglio optare per una delle varianti top.

design minimaledisplay touch 3:2silenziososoftware senza fronzoli
cornici un po' troppo vistoseAMD Ryzen non di ultima generazioneschermo poco visibile sotto la luce diretta del Solepoche porte a disposizione (Thunderbolt 4, dove sei?)prestazioni limitate per certi task specifici
Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da ePrice a 749 euro.

144

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ikaro

Beh ma in un ufficio ben illuminato non stai col portatile, che vuol dire, in un portatile votato alla portabilità essere non guardabile con una luce non controllata (e basta una finestra aperta, senza per forza andare all'aperto) lo schermo lucido è il male

Ikaro

Ma il punto è che non è che ti danno una caratteristica "inferiore" per cui dici spendo un migliaio di euro e ho pure gli inserti in plastica è semplicemente una scelta stilistica perché "fa più bello"...

spino1970

Ma è quello che ho detto io, eh? Fai buon viso a cattivo gioco, quindi evidentemente non sei contento ma lo fai perché costretto. Su un prodotto low budget il compromesso ti sembrerebbe meno fastidioso...

spino1970

Non mi sono spiegato.
Non contestavo la tesi (con cui peraltro sono d'accordo) nello specifico, contestavo il modo in cui la esponi.

Se scrivi "dà l'impressione" sembra un esempio tipo:
"Pesa più un chilo di piombo o un chilo di piume?", dove evidentemente in termini di peso non c'è alcuna differenza, ma è solo il volume che inganna l'occhio. Se è un dato oggettivo che gli schermi glossy diano una nitidezza maggiore, non è un'impressione, ma è un dato di fatto. :)

LetTax

Infatti è cosi, lo trovi scritto ovunque, i display lucidi sono più sharp mentre quelli opachi solitamente danno un colore più corrispondente alla realtà.

Ikaro

Dipende, se il prodotto è quello che cerco faccio buon viso a cattivo gioco e bon... Poi è chiaro, se lo schermo lucido si aggiunge a tanti altri difetti non lo prendo

spino1970

chissà perché, eh? :)

spino1970

Però ammetterai che spendere xMila euro per una macchina premium e doverci applicare una pellicola da 30 euro fa abbastanza ridere, tenendo presente che non serve a proteggere il display ma per ovviare ad un suo "difetto"

spino1970

ma basta anche lavorare vicino ad una finestra, eh?

Poi, se la soluzione è "e allora ti sposti perché è un portatile", alzo le mani.

spino1970

Sono ragioni che riguardano qualsiasi persona che non lavori in un ambiente totalmente privo di luci... ovvero il 99% delle persone

spino1970
quali sono le ragioni che vi portano a preferire uno schermo opaco?

La butto lì: Evitare i riflessi?

spino1970

se "dà l'impressione" come fa ad "essere così"?

O scrivi "La finitura aumenta la nitidezza dell'immagine secondo dati scientifici" o non ha senso quello che hai scritto...

al3xb3rg

Con tutti i punti a sfavore elencati sopra per non capisco come si faccia a elogiare e consigliare un prodotto del genere...

capsularossa

O.T.
Qualcuno di voi ha mai acquistato su Bechtle? Non trovo nessuna recensione in giro e non so se fidarmi, ma si trovano dei notebook niente male e a prezzi interessanti.
Es: Lenovo ThinkPad E15 G3 AMD Ryzen 7 5700U 16/512 GB a 787 eur (iva esc)

Marco Sartori

Dal manuale 1000 e 1 modi per far finta di essere Apple e non riuscirci.

Marco Sartori

L'importante è non crederci.

Simone

Dovresti mettere un controller ad hoc, ma la vera domanda è, ha senso metterlo?
Io sinceramente criticherei la mancanza di una USB 4.0 con power delivery da ambo i lati, più di quello non puoi avere

salvatore esposito
AnalyticalFilm

La Thunderbolt è presente sia sui Mac M1 che su alcune schede madri disegnate per Ryzen, quindi il supporto c'è eccome.

AnalyticalFilm

Dopo 10 commenti. Bel modo di sviare dalla discussione proprio in conclusione ahahahah. Va bene, ne parleremo nelle giuste news.

Tiwi

bene non benissimo

salvatore esposito
AnalyticalFilm

Chiedevo che, visto che sono identiche, perché tu ti lamenti solo di una. Perché si sa che tu esci solo quando Apple è nel titolo della news.

Poi che secondo me siano entrambi innocue è un altro discorso.

salvatore esposito
Internauta

Non mi serve nessuna scheda grafica dedicata stai tranquillo.
C'è già il mio cervello a compensare con l'immaginazione quello che non si vede definito sullo schermo.
Ma ti compatisco, probabilmente non sia nemmeno di cosa sto parlando.

Federico_M2

Sono ragioni che riguardano una netta minoranza dei lavoratori. Ci sta, ma è veramente una necessità di nicchia. Non si può biasimare Microsoft se per una volta tanto sceglie di accontentare la maggioranza. Gli schermi lucidi in un ambiente da ufficio illuminato a dovere sono molto più belli, c'è poco da obiettare.

Federico_M2

Se queste sono le motivazioni, allora dire che gli schermi lucidi sono
una 'scelta "oscena" che serve solo all'estetica' è una frase che lascia
il tempo che trova. Se dici che non si allinea al tuo modo o luogo di lavoro - che non è quello della maggior parte delle persone - si comprende, ma se si parla di qualità dell'immagine, uno schermo lucido è molto più gradevole.

nemo

Ma certo, anch'io faccio partire borderlands 3 su una 750m (superiore alla 920m) e un i5 4200u, ma sto a 30 FPS scarsi e instabili e con il notebook che dopo 30 minuti sfiora i 90° con una base ventilata e un estrattore esterno. Ci faccio partire anche Forza Horizon con gli stessi risultati o meno. Risoluzione 1600*900, quindi nemmeno fhd. Un conto è far partire un gioco, altra roba è giocare fluido e godibile. Io mi faccio una doccia fredda che con sto caldo è pure piacevole, tu fatti un paio di occhiali che ti servono a vedere meglio cosa guardi su uno schermo. E prova un notebook con una dedicata VERA, dalla 1650ti in poi per intenderci, e ne riparliamo.

Alexv

Certo che un portatile Microsoft senza Windows pro a quel prezzo è un po' ridicolo.

AnalyticalFilm

Comprensione del testo: 0

Ho scritto proprio nella prima riga che la pubblicità di DeX NON è ingannevole.

giangio87

La tecnologia Thunderbolt è proprietaria di Intel, non vedo il motivo per lamentarsi di un qualcosa che una piattaforma non può supportare.

Giulk since 71' Reload

Le ragione sono semplici, evitare i riflessi, visto che un portatile te lo porti in giro e ci possono essere nmila condizioni di luce diversa

Giulk since 71' Reload

Senti ho due macbook pro, un 13 del 2018, e in 16 con i9 l'ultimo modello, non faccio confronti con altri, vedo quello che ho sotto gli occhi, in alcune condizioni hanno una marea di riflessi tanti da disturbare il mio lavoro, ergo preferisco la finitura opaca

Giulk since 71' Reload

Punti di vista, per me è assolutamente inutile, per lavoro prediligo di gran lunga la finitura opaca

salvatore esposito

quindi se uno smartphone è un computer e un tablet è un computer, non puoi criticare nemmeno la pubblicità di Samsung su dex.
tu fai 2 pesi 2 misure per ogni cosa.
dex è stata una bella novità anche se non può sostituire un PC per svariati motivi, come certamente non può sostituire un PC nemmeno un tablet della apple.
la tua incoerenza non ha limiti

salvatore esposito

più popolari e venduti? non mi pare abbiano tale quota di mercato...
poi parla quello che "non ve lo potete permettere" e sta ancora pagando le rate di iphone 4c

LetTax

Meglio un più sobrio 4:3

AnalyticalFilm

Se le tue affermazioni si fermassero a quello che hai scritto non offenderei nessuno. E invece "polli, coi paraocchi, lavaggio del cervello, roba da fashion blogger, circonvenzione di incapaci".

Il fatto che piangi per due insulti dimostra quello che sei.

AnalyticalFilm
LetTax

La finitura lucida dà l'impressione di un display più nitido e sharp, ed effettivamente è cosi, quindi la finitura lucida non è solo design.

salvatore esposito

in verità quello che arriva ad offendere il prossimo per affermazioni tipo "troppo caro per quello che offre" sei sempre tu.

salvatore esposito

chi usa il laptop fuori casa magari usando la connessione dello smartphone ma basta anche un ufficio su una postazione con finestra alle spalle... insomma i riflessi possono creare noie.
detto questo entrambe le soluzioni (opaco e lucido) hanno pro e contro, al momento nessuna delle due può dirsi migliore dell'altra anche se al chiuso e con la giusta luce, lo schermo lucido restituisce un'immagine migliore

salvatore esposito

non ho mai detto che altri brand non fanno pubblicità ingannevole, la cosa indecente è che tu la reputi una cosa buona solo se la fa Apple.

tu hai ben superato il concetto di fanboy... prova a crescere

Srnicek

Sì e no, rimanendo nel tuo esempio una partita a softair mi piace pure farla con gli amici nel tempo libero ma non mi va a sostituire una partita a Doom, sono due cose diverse entrambe piacevoli ma diverse. Poi sono d'accordo che gli fps non sono tutto, tipo The Last of Us 2 va a 30 fps ma il gioco non ne risente per nulla per come è strutturato, discorso diverso per un Doom che a 30 fps non è proprio cosa (per è un gioco basato sulla velocità dell'azione).

AnalyticalFilm

Ma cosa c'entra quell'esempio? Ma io boh ahahahahahahaha

Mattmoon

Niente da fare, sono fissati con Apple.

salvatore esposito

altri utenti ti hanno già fatto l'esempio dello stupr0 che resta un reato anche se non denunciato... ma per te apple è apple.
un po' di onestà intellettuale da parte dei fanboy sarebbe apprezzata ma da te è chiaro che non ci si può aspettare nemmeno questo

optimus81

Il Mac sullo schermo lucido non lo puoi paragonare a nessun altro. Fai qualsiasi prova con qualsiasi prodotto concorrente e non troverai nessuno che si vede bene in controluce come i MacBook. Sul tubo puoi trovare molti confronti

Federico_M2

Probabilmente il mio prossimo portatile sarà un surface, e proprio per questo motivo. Uno screen ratio con un con maggiore spazio verticale è imprescindibile per il lavoro.

AnalyticalFilm

Se la pubblicità è ingannevole lo deve stabilire chi ha comprato il prodotto, si è sentito fregato, ed ha sporto denuncia alle autorità. Non te e comatrix, che un iPad non l'avete mai toccato.

Te non sei il paladino dei consumatori, sei un hater che si attacca ad uno spot del menga per spalare me*da. Il tutto mentre ovviamente, ricordiamolo, iPad vende 10 volte la linea Surfeis con un tasso di soddisfazione che gli altri si sognano.

Te l'ho già detto: Se nessun acquirente si lamenta la truffa esiste solo nella tua testa.

Recensione Samsung Galaxy Book Pro 360, convertibile super sottile e leggero

Facciamo il punto su Windows 11: tutto ciò che bisogna sapere

Windows 11, Microsoft cambia idea sui requisiti: solo sistemi recenti

Recensione ASUS ROG Zephyrus S17, tanta roba ma che prezzo!