Recensione MSI OPTIX MAG274R: è il monitor perfetto per giocare in FHD

26 Aprile 2021 33

Torniamo sull'argomento monitor gaming per parlare dell'MSI Optix MAG274R, un display da 27 pollici indirizzato soprattutto agli amanti dei titoli competitivi (ma non solo) che cercano una soluzione con buone prestazioni ma, allo stesso tempo, che offra una certa qualità dell'immagine e capacità ergonomiche avanzate. In questo senso, l'MSI Optix MAG274R non si discosta molto dal fratello maggiore MSI Optix MAG274QRF-QD (QUI la nostra Recensione), differenziandosi sostanzialmente da quest'ultimo per la risoluzione, la mancanza della tecnologia Quantum Dot e il refresh, leggermente più contenuto.

L'Optix MAG274R offre infatti una risoluzione FHD, caratteristica che viste le dimensioni potrebbe fare storcere il naso a qualcuno, ma che, allo stesso tempo, può risultare ideale per chi vuole giocare a 1080p su uno schermo più ampio dei classici 24", magari proporzionato alla propria postazione da gioco. Per questo modello MSI si serve nuovamente di un pannello di tipo IPS, una scelta che garantisce una buona qualità dell'immagine, insieme ad ampi angoli di visione; il tutto si sposa a una frequenza di aggiornamento di 144Hz con supporto AMD FreeSync Premium, tempo di risposta di 1ms MPRT e tutte le ottimizzazioni della serie gaming MSI MAG (MSI Advanced Gaming): dall'APP Gaming OSD 2.0, passando per l'illuminazione Mystic Light e stand ergonomico regolabile.

CARATTERISTICHE TECNICHE E DESIGN

L'OPTIX MAG274R rappresenta uno dei modelli di riferimento MSI per quanto riguarda i monitor gaming FHD; non è il più veloce in assoluto (esistono modelli dell'azienda anche da 240Hz/1ms GtG), tuttavia è sicuramente uno di quelli che offre il miglior compromesso tra prestazioni/resa-cromatica ed ergonomia/flessibilità. Per questo motivo, il costo rispetto ad altri modelli di pari risoluzione presenti sul mercato è leggermente più elevato, bilanciato sicuramente da un valido supporto software e un'ottima calibrazione di fabbrica.

Come anticipato sopra, MSI OPTIX MAG274R monta un pannello IPS (non Rapid IPS attenzione): il tempo di risposta MPRT dichiarato dal produttore è di 1ms, valore che sale a circa 4ms quando parliamo di risposta GtG. Nonostante questo, l'esperienza d'uso con questo monitor non risulta minimamente penalizzata nei giochi; probabilmente non sarà la prima scelta di un gamer professionista, ma di sicuro può dare ottime soddisfazioni negli eSport e nei titoli competitivi alla maggior parte degli utenti. Fatta questa premessa, vediamo la scheda tecnica del prodotto:

MSI OPTIX MAG274R - CARATTERISTICHE

  • Dimensioni pannello: 27"
  • Tipo panello: IPS - 8bit + FCR (1,07 miliardi di colori)
  • Formato: 16:9
  • Risoluzione: 1920X1080 pixel
  • Luminosità: 300 nit
  • Contrasto: 1000:1
  • Tempo di risposta: 1ms MPRT (GtG 4ms)
  • Frequenza di aggiornamento: 144Hz
  • Angoli di visione: 178/178°
  • Gamut: 95% DCI-P3, 132% sRGB
  • Supporto FreeSync Premium, Adaptive Sync (NVIDIA G-Sync compatibile)
  • HDR Ready
  • Regolazione display: inclinazione -5°~20°, rotazione -75°~75°, altezza 100mm
  • Design frameless
  • Porte: DP 1.2a, 2x HDMI 2.0b, USB-C (DP alt. mode), USB 2.0, jack cuffie
  • Supporto VESA 100x100
  • Consumo 28W
  • Gaming OSD App 2.0, Night Vision, Mystic Light

Questo monitor offre una densità di circa 81,6 PPI, un'opzione che nel 2021 probabilmente non consiglieremmo per un utilizzo lavorativo, ma che in ambito gaming restituisce un'esperienza ancora buona. Se consideriamo inoltre che non sono molte le schede grafiche - e in generale le configurazioni - che possono gestire in QHD e in FHD i giochi di ultima generazione oltre i 100 FPS, capiamo perché il FHD è ancora il formato più diffuso, aiutando in questo senso la diffusione di prodotti come l'Optix MAG274R.


MSI Optix MAG274R riprende in toto le linee e le peculiarità che avevamo apprezzato sulla versione QHD (MAG274QRF-QD), offrendo cornici sottilissime sui tre lati e una scocca costruita con diverse tipologie di plastica, impreziosita da inserti lucidi e striscia LED RGB sul retro. L'illuminazione può essere personalizzata via software con MSI OSD APP 2.0, programma che per funzionare richiede il collegamento del monitor al PC attraverso il cavo USB Type-B fornito in dotazione.


Lasciando da parte prestazioni e design, un punto a favore del monitor MSI è sicuramente lo stand ergonomico regolabile sia in altezza (10cm) sia in inclinazione e rotazione; questo display supporta inoltre la modalità PIVOT, decisamente utile quando passiamo ad altri ambiti di utilizzo diversi dal gaming.


Una menzione anche per l'ottima sezione I/O che oltre alla Display Port 1.2a e due HDMI 2.0b, offre la possibilità di ricevere il segnale video via USB-C (Display Port alt-mode); in aggiunta è presente il jack audio da 3,5mm e tre porte USB 2.0: la primaria - quella Type-B - permette gestire il monitor via software e, quando collegata al PC, abilita le due porte USB Type-A che possono ospitare altre due periferiche, magari un mouse e una tastiera in configurazioni dual-setup con singolo schermo.

ESPERIENZA D'USO E IMPRESSIONI

Analizzate le caratteristiche di base e i punti forti dell'MSI Optix MAG274R, passiamo ora a quella che è stata la nostra esperienza di utilizzo con questo monitor. Iniziamo ovviamente col gaming, ambito che ovviamente esalta il refresh-rate a 144Hz, ma che, in alcune occasioni, lascia anche intravedere i limiti del pannello IPS in termini di tempi di risposta. Parliamo ovviamente di casi limite che richiedono un occhio molto allenato e che, alla fine, rappresentano una caratteristica intrinseca di questa particolare tecnologia di pannello; allo stesso tempo, possiamo anche "aiutare" il display regolando il tempo di risposta via software, aspetto che però risulta abbastanza soggettivo e richiede un prova in prima persona per essere apprezzato e valutato.

Abbiamo giocato dei classici come Doom Eternal e Counter-Strike: Global Offensive, titoli dove gli FPS "volano" e il monitor MSI è riuscito a non deluderci; in questi due casi abbiamo apprezzato anche la modalità Night Vision che, come su altri modelli della serie, permette di migliorare la visione delle zone più scure della scena di gioco (agendo sul contrasto). Ancora migliori i risultati nei simulatori di guida che, oltre alla fludità, hanno esaltato la resa cromatica del pannello IPS.


In quest'ultimo caso abbiamo anche provato la modalità Gara, un profilo che a prima vista non ci aveva particolarmente convinto in quanto appariva mal settato; dopo aver modificato il parametro relativo al miglioramento dell'immagine (da molto forte a forte) e dopo quasi un'ora di gioco, il profilo si è dimostrato invece piuttosto valido e consono a questo tipo di giochi. Solitamente non siamo propensi ad utilizzare i profili predefiniti, ma di quelli presenti sul monitor MSI ci hanno convinto Gara e Cinema.


La visione di film ci aveva già colpito sull'MSI MAG274QRF-QD, in questo caso abbiamo una resa leggermente inferiore ma comunque molto buona per la fruizione di contenuti multimediali; non dimentichiamo infatti che il pannello utilizzato da MSI vanta una copertura DCI-P3 del 95% e supporta anche l'HDR. Riguardo questo aspetto, parliamo di un supporto basilare - soprattutto vista la luminosità massima di 300 nit - ma con risultati che in alcuni casi sono stati apprezzabili; ovviamente se puntate tutto sull'HDR, inutile dirvi che questo non è il monitor che fa per voi.

MSI Optix MAG274R arriva con un'ottima calibrazione di fabbrica, la retroilluminazione del pannello è omogenea e non abbiamo notato particolari difetti, fatta eccezione per un leggero backlight-bleeding sul lato inferiore sinistro del pannello (si intravede anche nella foto sopra con Project Cars 2).

CONCLUSIONI

Dopo aver passato circa due settimane con l'MSI Optix MAG274R, la nostra impressione è quella di un monitor molto equilibrato sotto il profilo prestazionale, capace di offrire una buona resa nei titoli competitivi ad alto refresh-rate, ma allo stesso tempo con una qualità dell'immagine che, da un lato si apprezza anche sui giochi, dall'altro rende questo display versatile in ambito multimediale. Di sicuro non è il monitor con miglior tempo di risposta presente sul mercato, tuttavia parliamo di valori che l'utente medio non riesce a percepire, a differenza per esempio di un gamer professionista, sensibile anche al millisecondo. La possibilità di modificare il tempo di risposta via software può comunque venire incontro a questo tipo di esigenze, con ampie possibilità di settaggio grazie alla Gaming OSD APP 2.0, utile anche per gestire i LED RGB con MSI Mystic Light.


Come già anticipato, il supporto HDR è piuttosto limitato dalla bassa luminosità di picco, mentre i punti a favore per questo monitor aumentano se guardiamo ad ergonomia, capacità I/O e funzionalità come il FreeSync Premium che, oltre alla sincronizzazione con la GPU, supporta la tecnologia Low Frame Rate Compensation per un'esperienza più fluida in game. Il rapporto tra dimensioni (27") del pannello e risoluzione (FHD), non rende questo monitor il massimo per lavorare, e anche se il pannello IPS si presta molto a questo scopo, in sostanza siamo di fronte a un prodotto rivolto in primis al gaming.

Veniamo infine al prezzo. In fase di lancio, il costo di MSI Optix MAG274R era di 399 euro, una cifra sicuramente al di sopra di molti monitor gaming FHD da 144 Hz, bilanciata però dalla qualità del pannello IPS oltre che da un design curato con ottima ergonomia e supporto software avanzato. Al momento della stesura dell'articolo, il prezzo dell'Optix MAG274R è ai minimi storici e su Amazon Italia è possibile acquistarlo a soli 279 ,99 euro, senza dubbio consigliatissimo viste le caratteristiche offerte.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Mister Shop King a 699 euro oppure da ePrice a 764 euro.

33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ritornoalfuturo

ciao.
provengo da una lga 775 q6600 8gb di ram ora 4gb perché lo slot si è rotto . e una rx550.
se funzionava lo slot e avevo 8gb lo avrei ancora tenuto ...giusto per farti capire il mio utilizzo browser, fotoritocco amatoriale e dei giochi anche a bassa risoluzione.

quindi era alla ricerca di un PC da poter spendere il meno possibile ma non vorrei fare danni .
i 16gb trovati usati su amazon a 55euro ...poi trovato anche 4gb a 20euro...
però sono fermi alle poste e non ho ritirato nulla.
dai test sul tubo la migliore configurazione è il dual chanel, poi viene quella mista che volevo fare io . ma la peggiore è il singol channel.
volevo 20gb solo per una questione di tempo , nel senso che poi non ci dovevo mettere più mano e tenerlo il più allungo possibile. non cambio spesso pc e 75euro per 20gb ora come ora mi pare buono. però ho anche ordinato 2x 8gb a66 euro euro. ma sono ancora indeciso ..

ora sono indeciso anche per il disco nmve ..mi si aperto un mondo ...indeciso con il crucial p2 o kingston a2000 con dram ..

Per cosa ti serve arrivare a 20GB? Giusto per capire il tuo utilizzo.

Sarebbe altrettanto interessante capire la tua configurazione prima di dare qualche consiglio a casaccio...
Personalmente consiglio di accoppiare su build provviste di MB Daisy Chain due banchi della stessa tipologia per sfruttare al massimo il dual channel e minimizzare problemi relativi a compatibilità e di conseguenza facilitare l'XMP o successivi OC manuali necessari.. su configurazioni Ryzen una sbagliata gestione RAM arriva a penalizzare anche più del previsto lato performance. Quindi no, non su guasta niente ma di sicuro non sfrutti a dovere il sistema.

Se davvero hai bisogno di più RAM (da capire il tuo utilizzo).. probabilmente ti conviene un altro banco da 16GB (della stessa tipologia, già.. non basta guardare solo le frequenze come qualcuno ha affermato.. ci sono altri fattori come la tipologia di chip o i relativi timing che possono causare problemi di compatibilità) .. se invece vuoi arrivare a 20GB tato per arrotondare allora ti consiglio caldamente di lasciar perdere, aspetto di ricevere più dettagli.

Loris Piasit Sambinelli

guarda io ho 2 schermi da 32 pollici.
uno 4k e uno 2k
l'aumento di risoluzione nei giochi non è affatto apprezzabile anzi
tutta la vita 2k

Emanuele Arilli

Un 1080p 27 pollici lo avevo 10 anni fa... È arrivato forse il momento di salire di risoluzione, almeno su pc. Fate il grande passo e prendete un ultrawide, una volta provato non si torna più indietro!

CinoCv

Ma in realtà già su un 27 è apprezzabile l'aumento di risoluzione anche se non ne vale troppo la pena dato lo sforzo necessario per il poco cambiamento, già su un 32 ha più senso ma secondo me dopo i 27 iniziano a diventare televisori più che monitor da scrivania

Loris Piasit Sambinelli

a meno che hai un hardware super pompato (minimo una rtx 3080) giocare al giorno d'oggi in 4k è uno strazio.
fidati perchè pure io ho comprato 2 anni fa un ottimo schermo in 4k benq e ogni volta arrivare ai 40 fps è un disastro ( e ho una 2080 super).
son passato a uno schermo 32 pollici in qhd e ho risolto i miei problemi. tutto fluido e la qualità finale è assolutamente perfetta!
il 4k per giocare al giorno d'oggi non serve a nulla

Gene Tortellini

e questo sarebbe un commento?

Tiwi

buono

Il paragone smartphone vs PC non regge in quanto le destinazioni di utilizzo sono completamente differenti con potenze di calcolo e relativi stress non paragonabili, anche il solo ambiente e il metodo di utilizzo rendono non paragonabili le due categorie.

Se parliamo di monitor, avere PPI elevati in automatico vuol dire avere anche una risoluzione maggiore che di conseguenza vuol dire avere a disposizione l'hardware necessario per sfruttare il monitor..

Che problemi possono sorgere? Più che altro bisogna gestire il tutto.. di conseguenza il problema nasce se non si ha la potenza necessaria. In questo contesto si parla di PC con l'utilizzò prevalentemente portato verso il gaming.
Per esempio 137 PPI non sono altro che un comune pannello 4k da 32" ...se ipotizziamo anche che il pannello abbia un refresh rate elevato da 144hz la spesa hardware per sfruttare tale monitor è davvero elevata.

Spesso consiglio di trovare il giusto equilibrio.. una configurazione QHD da ottime soddisfazioni sia dal punto di vista visivo che prestazionale, inoltre l'hardware necessario per tale configurazione ha sicuramente costi nettamente inferiori.

Aster

Mah ,assolutamente falso!A parte che bisogna anche distinguere tra low power e normali.Ma hai scritto un sacco di inesattezze tranne che viaggiano comemla velocità più bassa.

77fabio

Hai letto la scritta "probabilmente"? E' chiaro che poi sarà l'utente a dover verificare ma per esperienza, le ram più piccole sono anche più vecchie e quindi solitamente meno veloci.

Aster

Ma chi ti dice che quello da 4gb e più lento?!

Aster

No va benissimo, bastano le frequenze quasi uguali

Ritornoalfuturo

ho visto dei test sul tubo.
non pensavo che le differenze erano di almeno 10fps sui giochi.
se metto i 4gb in più è identica alla variante 16gb latenza e il resto ..solo che è da 4gb .oppure sempre uguale da 8gb.. non saprei .

cmq anche in singol channel è ancora peggio .

77fabio

Non si guasterà nulla ma tutta la ram viaggerà alla velocità della ram più lenta (probabilmente quella da 4). In pratica per avere 4 giga di ram in più (a mio parere inutile) rallenterai l'intero sistema. Se invece riuscirai a mettere un modulo da 16 identico al primo, otterrai i vantaggi del dual channel (se il sistema li supporta) aumentando la velocità complessiva.

Ritornoalfuturo

secondo voi considerando che non ho pretese di niente e non sono fissato...mettere un modulo di ram da 16gb e uno da 4gb? per arrivare a 20 gb ??
so che devono essere in coppia le ram..
ma che succede se sono uguali? non vorrei che si guastano

JakoDel

fhd su un 27 pollici non è esattamente spettacolare

i pixel più grossi di sempre cit.

Dan

D'accordo, ma dipende quanto si è disposti a spendere.. perché penso un prodotto per gaming così non costerà poco

ps: forse ancora meglio se 32"

Lello Splendor

il mio molti di piu' 501 e' Ciaomi.

Mariano

Avrei gli stessi ppi di un portatile da 14" in 1080p, non ci vedo nulla di strano

tagilso

e questa sarebbe una recensione ?

Fabio Pelliciari

esattamente cosa ci fai con 4k a 27? ti serve la lente d'ingrandimento..e poi che benefici ne trai?

Mariano

Io aspetto i 27" 4K con un HDR decente e almeno 120Hz

Castoremmi

Su qualche sito lessi che la migliore densità di pixel nei monitor è fra i 100-120 ppi e che sconsigliavano valori più bassi o più alti. Ora, per i valori più bassi lo so il motivo ma per quelli più alti che problemi possono sorgere? Mi sembra strano anche perché sugli smartphone i ppi sono decisamente più elevati di 120, il mio ne ha 403...

Dan

Io ho la versione 2k 27". Sono molto soddisfatto dell'acquisto. Lo consiglio!

21cole

da 27 in su assolutamente 1440p, ma fino a 24 FHD per gaming ci sta

Giulk since 71' Reload

Da possessore di Asus 28 144hz dico che secondo me era meglio se era 2k, certo se ci devi esclusivamente giocare va bene anche il FHD

LoseYourself

Io non capisco a chi vogliono venderlo questo monitor. Pochi hz per un pro player e risoluzione bassa per quello che vuole avere il 4k. Boh.

Andredory

280€ doveva essere il prezzo di listino...

Andredory

Se dovessi proprio prenderlo non spenderei più di 200€, 27" un FHD è una follia. Già vedo le seghettature su un FHD da 21,5", figuriamoci su un 27. Allo stesso prezzo mi prendo un QHD da 75hz, non avrà i 144hz ma almeno vedo decentemente.

27" 1080p? Hmm.. 81.59 PPI.. sono davvero dubbioso. Bisogna considerare effettivamente la distanza d'utilizzo, di certo non è adatto per una tipica distanza riavvicina su scrivanie da 60cm di profondità.

Has_Fidanken

densità di circa 81,6 PPI?
Ma il mio povero Ciaomi da 130 euro ne ha 401!

Samsung Galaxy Book Pro 360: le nostre prime impressioni

Samsung Galaxy Book e Galaxy Book Pro ufficiali: leggeri e veloci

Recensione Alimentatore Corsair RM1000x 80Plus Gold: look rinnovato, stessa qualità

Recensione Intel Core i5-11600K. Rocket Lake-S alla prova dei fatti