Recensione Lenovo Yoga 9i, notebook premium ma a che prezzo!

20 Marzo 2021 282

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Un anno e mezzo fa provavo il Lenovo Yoga C940, probabilmente uno dei migliori notebook convertibili passati dalle mie mani negli ultimi anni e sicuramente un prodotto premium ed estremamente solido sia dal punto di vista delle prestazioni che per quanto riguarda l'accezione più materiale del termine. A 12 mesi di distanza Lenovo ha cambiato la nomenclatura che definisce questa famiglia di prodotti ma ha mantenuto intatti i canoni stilistici e conservato buona parte dei punti di forza. Ecco quindi da dove nasce lo Yoga 9i che sto utilizzando da qualche giorno e del quale vi parlerò nelle prossime righe.

SOMMARIO

SOLIDO E SOBRIO

Come detto poco fa questo Lenovo Yoga 9i è il diretto successore del C940, dal quale eredita e mantiene diverse caratteristiche fisiche ed estetiche. La scocca è realizzata interamente in lega di alluminio, con dei pannelli anche abbastanza spessi che conferiscono grande solidità alla soluzione. Non ci sono scricchiolii o cedimenti di nessun tipo e si ha sempre la sensazione di avere tra le mani un prodotto di grandissima qualità. Il peso non è tra i più bassi della categoria, parliamo di 1,35 Kg, mentre lo spessore passa da 15,3 a 16,4 mm, misure che, pur senza eccellere, fanno di questo Yoga 9i un portatile comunque facilmente trasportabile e poco ingombrante.


Le linee sono molto pulite e la sobrietà è accentuata dalla colorazione nera opaca, mentre un tocco estroso di eleganza è dato dal rivestimento del pannello del display che è realizzato in simil-pelle. Un'altro tratto caratteristico è sicuramente la cerniera che corre lungo tutto la scocca e integra gli speaker come in una sorta di soundbar; questo espediente permette agli altoparlanti di ruotare insieme al display e all'utente di avere il suono praticamente sempre frontale. L'audio è certificato Dolby Atmos e ed è caratterizzato da un buon volume e da una qualità discreta.


Il vero fiore all'occhiello di questa soluzione è però senza dubbio la tastiera, probabilmente una delle migliori che possiate trovare oggi a bordo di un noteboook, se non la migliore in assoluto. I tasti sono delle giuste dimensioni e la spaziatura è perfetta, così come la forza necessaria per l'attivazione. Vi basteranno pochissimi istanti per familiarizzare con questo layout, al punto che vi sembrerà di non aver mai digitato con altre tastiere al di fuori di questa.


Meno buono, invece, il giudizio sul tocuhpad. Dimensioni, scorrevolezza e precisione sono buone e si riescono a sfruttare anche le gesture di sistema senza alcun problema. Quello che non mi ha assolutamente convinto è il click, di tipo elettroattuato e a mio modo di vedere poco netto e non sempre preciso come avrei voluto. Oltre a questo i contorni del touchpad non sono ben definiti ed è necessaria qualche ora di utilizzo per abituarsi completamente.

Alla destra del touchpad troviamo poi il lettore di impronte digitali per l'accesso sicuro a Windows, preciso e veloce ma anch'esso non semplicissimo da individuare. Nella parte alta del display abbiamo poi la webcam che offre un otturatore meccanico per proteggere la nostra privacy ma che non è affiancata dai sensori a infrarossi per il riconoscimento del volto. Peccato, da una soluzione così mi sarei aspettato anche questa alternativa.


Sufficiente la dotazione di porte che include due USB-C con supporto Thunderbolt e una USB tipo A, oltre ovviamente al jack audio combo per microfono e cuffie. Con un buon adattatore USB-C è possibile espandere a piacimento questo set di connessioni ma non sarebbe stato male avere a disposizione un lettore di schede di memoria, anche microSD, e una uscita video che non necessitasse di adattatori o di cavi appositi.

Al netto di queste piccole mancanze Yoga 9i resta un notebook decisamente piacevole da utilizzare e da portarsi appresso nelle giornate lavorative.

UN BUON IPS 4K

Il display che troviamo a bordo di questa soluzione è un IPS da 14 pollici di diagonale, con finitura lucida e risoluzione 4K (3840x2160 pixel). C'è il supporto al touch, come detto sopra, ed è possibile sfruttare la penna in dotazione per prendere appunti o semplicemente per a vere un controllo più preciso in modalità tablet o "tenda". Il pannello utilizzato è di buona qualità e lo vediamo sin dalla prima accensione.

La luminosità massima è molto elevata; parliamo di oltre 500 cd/mq, un valore difficile da riscontrare a bordo di un notebook, anche quando parliamo di soluzioni premium come questa. Proprio grazie alla luminosità elevata e ai neri tutto sommato abbastanza profondi abbiamo poi un rapporto di contrasto che supera i 1900:1. Detto in altre parole non sarà un problema lavorare in ambienti interni, ma se vi dovesse capitare di utilizzarlo in esterna rimarrete comunque soddisfatti; attenti solo ai riflessi dovuti alla finitura lucida.


Lenovo dichiara lo spazio colore DCI P3 come riferimento per questo pannello ed effettivamente la nostra misurazione con colorimetro conferma questa voce della scheda tecnica. Il display offre una copertura quasi completa del Gamut di riferimento e anche una discreta precisione del bilanciamento del bianco. La scala di grigi mostra una leggera tendenza alle tonalità fredde solo in corrispondenza dei valori medi, mantenendo però un andamento complessivamente lineare.

A TUTTO TIGER LAKE

Veniamo quindi a scoprire cosa si nasconde sotto la scocca di questo Lenovo Yoga 9i che una volta aperto mostra una doppia heatpipe con raffreddamento affidato a due ventole che spingono l'aria verso la parte posteriore del notebook. Sempre da una rapida analisi degli interni possiamo poi notare la RAM saldata sulla scheda madre e l'SSD PCIe inserito in un classico slot M.2 che diventa così l'unico elemento aggiornabile della configurazione.

Il modello tra le nostre mani offre un processore Intel Core i7 di undicesima generazione, per la precisione un Core i7 1185G7 dotato di scheda grafica integrata Intel Iris Xe Graphics. Il chipset in questione offre 4 core e 8 thread con un teorico TDP massimo di 28W che, come vedremo tra poco, si spinge in realtà anche un pochino sopra per quanto riguarda il picco. Ad affiancare la CPU troviamo 16 GB di RAM a 4267 MHz e un SSD NVMe PCIe da 1 TB con velocità di lettura e scrittura sequenziali superiori ai 3000 Mbps. Ok, fin qui tutto bene, ma come si comporta questo hardware?

Specifiche tecniche Lenovo Yoga 9i

  • CPU: Intel Core i7 1185G7 / 4 core 8 thread
  • GPU: Intel Iris Xe Graphics
  • RAM: LPDDR4X-4267MHz saldata
  • Schermo: 14 pollici 16:9, 3840x2160 pixel, touch con supporto penna, IPS, DCI P3
  • Archiviazione: WDC PC SN730, 1TB
  • Porte: 1 USB 3.1 Gen 2 Type-A, 2 USB 3.1 Gen 2 Type-C con Thunderbolt, Jack audio combo, 1 Lettore impronte digitali
  • Rete: Wi-Fi ax / Bluetooth 5.0
  • Dimensioni: 21,09 cm x 31,84 cm x 1,53 – 1,64 cm / Peso: 1.35 kg / MIL-STD 810G
  • Batteria: 60 Wh / Alimentatore: 65 watt / OS: Windows 10 Home
  • Altro: Webcam: 720p / Altoparlanti 2x 2 W / Tastiera illuminata con LED bianchi / TPM 2.0

Lo stress test con CPU a pieno carico produce il grafico che vedete qui sopra. I core toccano una frequenza massima di circa 3,3 GHz che con il passare dei minuti cala leggermente fino ad assestarsi intorno ai 2.6 GHz. Un andamento che va ovviamente di pari passo con le temperature. Nel picco iniziale la CPU arriva a toccare i 98 gradi per poi calare a 80 alla fine del test, con una media di 85 gradi. Allo stesso modo variano anche i consumi, con un picco di 40W iniziale e una media di 25W alla fine del test. C'è quindi un pochino di throttling che non risulta comunque penalizzante. Anche nel momento di massimo carico il sistema resta infatti comunque reattivo.


Aggiungendo poi la GPU al nostro test notiamo come, ovviamente, le frequenze medie dei core si abbassino in maniera evidente fino a stabilizzarsi intorno agli 1,5 GHz. La temperatura sui core, dopo un picco iniziale sempre di 98 gradi, scende fino a circa 70, con una media alla fine del test di poco meno di 72 gradi. Il consumo totale a pieno carico è di 57W di picco e circa 40W di media.


Nonostante queste temperature così elevate dentro la scocca, in superficie non abbiamo mai un surriscaldamento evidente con un picco di 36/37 gradi sulla tastiera e 40-42 sul retro della scocca. Il sistema di raffreddamento a doppia ventola è quindi abbastanza efficace e anche sotto stress mantiene una rumorosità accettabile. A pieno carico le ventole si sentono ma non sono così fastidiose, il fruscio è costante senza diventare mai insopportabile.

La GPU integrata Intel Iris Xe Graphics è quello che definirei il giusto compromesso. Permette di accelerare in maniera evidente alcune operazioni che richiedono l’intervento dell’intelligenza artificiale rendendo più rapidi alcuni processi che, con le schede di precedente generazione non avremmo nemmeno pensato di poter affrontare. Non è ovviamente una soluzione per videogiocatori anche se, volendo, possiamo far girare qualche titolo non troppo impegnativo scendendo ad ovvi compromessi nel dettaglio e nella risoluzione. Non dovrei nemmeno specificarlo me è certo che le prestazioni non sono assolutamente paragonabili a quelle di una scheda grafica dedicata; diciamo però che se non si hanno grosse pretese questa Iris Xe basta e avanza.

Ovviamente tutti i test sono stati eseguiti impostando la modalità massime prestazioni all'interno dell'app Lenovo Vantage, un software proprietario che permette di modificare alcuni parametri legati al raffreddamento, alla modalità di ricarica e alla gestione della batteria.

AUTONOMIA DISCRETA

Giustamente chiudiamo la nostra analisi parlando di un'altro aspetto fondamentale per un notebook di questo genere, ovvero l'autonomia. All'interno di questo Yoga 9i troviamo un modulo da 60Wh che è sufficiente per garantire una autonomia discreta, specialmente considerando luminosità e risoluzione del display. Ovviamente, come sempre, tutte le prove sono state eseguite in modalità bilanciata e con volume e luminosità del pannello al 50%.

Con un utilizzo lavorativo standard, fatto di navigazione sotto rete WiFi, videoscrittura, gestione mail e un pochino di Photoschop, siamo riusciti ad arrivare a circa 7 ore di utilizzo. Queste stesse salgono arrivano a 8 se utilizziamo il notebook in modalità "tenda" per guardare film su Netflix utilizzando l'app di Windows. Se utilizzato al massimo delle sue possibilità, invece, Yoga 9i si spegne dopo circa un'ora e 40 minuti di utilizzo.

La ricarica avviene tramite USB-C con il caricatore in confezione che è in grado di erogare fino a 65W, una potenza sufficiente a caricare il notebook anche quando questo stesso sta lavorando a pieno carico. Per completare una ricarica, con il notebook in stand-by, occorrono circa 90 minuti. Grazie alla ricarica rapida, però, si possono ottenere fino a 4 ore di utilizzo con soli 30 minuti di ricarica.

CONSIDERAZIONI

Ed eccoci al momento di tirare le somme. Partiamo dal prezzo. Quanto costa questo Lenovo Yoga 9i? La configurazione a nostra disposizione è quella che in gergo definiremmo "maxata" e viene proposta ad un prezzo di listino di oltre 2.000 euro. Il modello base, con 8 GB di RAM, SSD da 256 GB e display FullHD, parte invece da poco più di 1500 euro. Sono cifre indubbiamente elevate ma allineate a quelle che sono le proposte della concorrenza. Se avessi la disponibilità economica necessaria probabilmente lo comprerei per via della sua solidità, dell'ottimo display e della tastiera praticamente perfetta.

Allo stesso modo è fuori dubbio che, rinunciando a qualcosa dal punto di vista estetico, dei materiali e della qualità generale, si possono trovare soluzioni in grado di offrire le stesse prestazioni e la stessa piacevolezza d'uso a prezzi anche molto inferiori. Qualche alternativa simile? Dell XPS 13 2in1 e HP Spectre X360 su tutti.

PRO E CONTRO
Costruito beneBuon displayTastiera spaziale!Buone prestazioni in relazione al tipo di macchina
Il touchpad non convincePrezzo altoManca un lettore di schede di memoria
VIDEO


282

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
wic2

Completamente OT ma ci provo: consigliatemi un notebook 15" da 500 euro che posso trovare effettivamente disponibile da qualche parte. Mi ha chiesto consiglio un amico e trovo solo del gran vecchiume o dei chromebook.

Niente pretese particolari, che sia con windows e che valga quella cifra, non roba con processore di 4 anni fa o 4 gb di ram

Black_Codec

Sandboxie non è un vero e proprio av ma usa container per app... Se poi preferisci la sicurezza elevata Linux e vai di lxc ma lì devi veramente studiare per capire quale migliore soluzione ti interessa, per assurdo ci sono distro pensate per isolare ogni processo solo che poi magari ti devi sbattere per far vedere ai due processi la medesima risorsa.

spino1970

MacBook Pro M1, a partire da 1479 euro.
iPad Pro a partire da 1120 (senza penna e tastiera).
Fanno 2600 euro. Per avere una soluzione per la quale ti devi portare due devices appresso. Francamente non vedo il risparmio. E questo solo ipotizzando che tu ti sia rivolto alle versioni base, cosa che non credo, visto che ti sarebbe bastati un iPad normale per avere la stesso feature spendendo la metà...

Poi è chiaro che se scrivi codice solo per dispositivi Apple, ci sta che si resti in quel recinto.

spino1970

è una feature che trovi su portatili che costano un terzo e senza bisogno di hw esterno.
E peraltro è una feature diversa.

Brio94

Non l'ho preso per avere il touch su Mac, il fatto che con iPad si ha il touch con Mac è una features in più.

Come anche la possibilità di avere un vero e proprio doppio monitor portatile che con programmi come xCode è comodissimo quando si è fuori casa.
Quando si tratta di queste, per me i soldi non sono un problema se c'è la qualità. Il Lenovo lo pagai 2600€, a meno di questo prezzo ho avuto due prodotti ottimizzati e funzionanti (per il mio utilizzo)

spino1970

Anche.

spino1970

Eh, ma devi essere particolarmente insensibile per non avvertire la pressione...

spino1970

beh, alla fine tra macbook e ipad pro quanto hai speso? 2500 euro? per avere il touch su Mac? Mah...

biggggggggggggg

Ma chi se ne frega, mi rifaccio l'account, ma quelli come te vanno trattati in un certo modo.

salvatore esposito
biggggggggggggg

No questo è quello che di solito vuole ottenere chi mette 1000 faccine o ride compulsivamente in una discussione.
Solitamente è insicuro e cerca di mascherarlo con il riso isterico.
In questo caso sai di non essere un granchè, ipotizzo.
Poi che mi ribannino, ma secondo me è la veritò.

salvatore esposito
biggggggggggggg

Non è vero è qualcos'altro si capisce benissimo, è la tipica risatina isterica di quello che deve far vedere all'altro che sta ridendo.

salvatore esposito
*Er_Mellino*

Capito. Pero' il bios limitato non e' una bella cosa.

biggggggggggggg

Ma tutte ste risatine le metti per una tua insicurezza e cerchi di mascherarla facendo lo spavaldo?

salvatore esposito

5g in teoria potrebbe compensare anche zone non cablate... da qualche parte ho letto che c'erano dispositivi per la lunga "gittata" (fammi passare il termine) per collegare due antenne, ma non ricordo dove ho letto, non escludo sia stato un test o un esperimento che poi non vedrà la luce... se dovessi ritrovare l'articolo magari lo posto

salvatore esposito
disqus_ECsvBh9gay

Dipende se scarichi molta roba da siti diversi (non parliamo del PDF del libro o dell'.mp4 del filmino, ma molta più roba), io consiglio sempre Malwarebytes PRO per mia preferenza personale perché da un po' di anni l'hanno integrato con un altro Antivirus che era free.
In un uso normale/mail, lascia quello di Windows 10 e stai tranquillo

disqus_ECsvBh9gay

Boh. Io so solo che mi piacerebbe vedere più articoli sulle prestazioni che sulla dannosità, perché, come ho detto, fino all'anno scorso, le prestazioni sono pessime e ci sono moltissime zone dell'Italia dove manca Internet, persino in città in provincia di Brescia!!!
E ricordo che le tecniche come quella di Eolo poi non sono così efficienti come Starlink...

The Doom Slayer

L'antivirus preinstallato in Windows

biggggggggggggg

Cerco di contenermi. Non capisco se ci sei o ci fai.

E' vero che il taglio base 8/256 dei macbook è ora di cambiarlo, ma TUTTI i portatili simili lato windows adottano tagli simili e sopratutto spesso costano di più, ergo non capisco tutto l'accanimento.
E' vero però che la ladrata massima è quanto te li fanno pagare gli update sui macbook, una vergogna


Mi spieghi qual è la parte difficile che richiede questi 50 inutili commenti che hai scritto?
Cioè veramente non è difficile.
Dopo dici che uno non ti deve rispondere

salvatore esposito

quindi quando rispondo ad un commento dovrei leggere i commenti che farai nel futuro per stravolgere ciò che avevi scritto prima?

biggggggggggggg

L'articolo non c'entra un cavolo con il mio commento, anzi è proprio linkato il modello che io ti ho postato.
1500 e 1800 sono di più di 1159, ergo avevo ragione io e tu torto.
Fine della storia.

biggggggggggggg

Te la spiego semplice semplice: se tu mi rispondi una roba del tipo "sei poco informato, fai figuracce" senza che io ti abbia detto nulla di incivile (anzi, non ti avevo proprio ca*ato), ti ci mando senza troppi complimenti.
Se fai lo sbruffoncello, è il minimo

salvatore esposito

la prossima volta leggi l'articolo così il problema non si pone e non dovrai offendere il prossimo per poi accusare di averti offeso...
buona serata

salvatore esposito

per le coperture all'inizio sono sempre problemi, ci sono stati con il 4g e con le precedenti.
con il 5g si è avuto un impatto mediatico maggiore perché ormai sul web ci sono tutti e la stragrande maggioranza fa cattiva informazione (spesso anche giornali con titoloni che non rispecchiano il contenuto)

salvatore esposito
biggggggggggggg

Ti ho spiegato cosa intendo io. Se tu arrivi a fare l'arrogante scrivendo robe del tipo "informati ed eviti le figuracce" io ti ci mando senza tanti problemi.

Potevi scrivere la stessa cosa in modo civile e non ti avrei risposto male

salvatore esposito

io non ho offeso nessuno e dato dello st**o a nessuno... le offese te le sei date da solo e le hai girate a me.
ripeto, io non ho offeso nessuno, quindi non ho nulla di cui dovermi scusare...
l'unico che ha ripetutamente offeso sei stato tu e infatti ti ritrovi con account bannato

biggggggggggggg

Io ho fatto un discorso sul taglio di memoria perchè è quello che di solito molti prendono in considerazione.
Il senso è che se vuoi un 13" top di gamma le cifre sono quelle, tra i 1200 e i 1500 con alcuni modelli che costano ancora di più.
Poi ok che questo è convertibile e ha lo schermo touch, però diciamo anche che difficilmente mettere una cerniera e un touch a loro costa 500 euro in più, con display full hd tra l'altro.
Ma comunque anche se togliamo i convertibili, non è che un dell xps 13 o un thinkpad x1 te lo regalano.
Fine, io questo volevo dire.

vedi macbook air m1 che hai definito più economico prendendo il il modello più basso di m1 con quello più alto di yoga

Io ho cercato su google il modello e il configuratore mi ha dato il modello più costoso, poi ho visto che sul sito c'è un modello con cpu più scrausa venduto in un'unica configurazione.
Io comunque confronterei il modello con 1185G7 perchè sull'M1 non c'è la distinzione tra CPU sono tutte ugualmente potenti e tutte già "top", non c'è una versione più scrausa sull'M1. Ok c'è un core in meno della gpu sul modello base dell'Air, ma da quel che ho visto cambia ben poco.
L'1135G7 sullo yoga è un 20-25% più scarso sia lato cpu che lato gpu rispetto all'85 e già l'85 sta sotto sia all'M1 che ai vari ryzen, quindi mi sembra il modello migliore da confrontare.

E comunque ho anche scritto che gli upgrade sui macbook sono una roba vergognosa, ti fanno pagare il passaggio da 8 a 16 230 euro quando sul sito lenovo costano circa 70 euro.
Scritto chiaro e tondo.

ho contestato il tuo primo commento da account che ti è stato bannato per offese, dovresti chiedere tu scusa per le offese

Io sono pronto a discutere con chiunque e se sbaglio non c'è problema.
L'unica cosa che non sopporto è chi arriva, spara a zero e offende. Non è che mi devi dare dello str**o per offendermi, se arrivi e mi scrivi "controlla almeno eviti figuracce" stai mettendo in dubbio che io non abbia controllato, trattandomi come un imb**ille e comunque me lo stai dicendo con tono di sufficienza e in maniera arrogante.
Io queste cose non le tollero da nessuno e non porgo l'altra guancia.
Fine.

Se vuoi parlare possiamo avere le idee più diverse del mondo ma lo si fa senza arroganza e in maniera normale e pacata.
Anche perchè parliamo di dannatissimi computer, non stiamo parlando di questioni di vita o di morte.

salvatore esposito

è il discorso che si fa per ogni nuova tecnologia... a che serve internet sul telefono? nessuno la usava fino a che non è stata disponibile.
negli anni 90 c'erano dischi da 2gb e se qualcuno parlava di dischi da 1tb trovavi quello che "inutile, che ci devi mettere su 1tb".
con il 4g, a che serve più velocità... oggi lo usiamo per streaming.
ad ogni modo il 5g oltre ad aumentare la velocità e ridurre il ping, ha la possibilità di far operare molti più dispositivi in contemporanea, quindi in eventi tipo concerti non si verificherà la caduta di linea... ma questa è solo una delle

salvatore esposito

forse c'è stato un fraintendimento.
nel primo commento tu hai paragonato lo yoga a notebook che nemmeno hanno display touch e non sono convertibili... vedi macbook air m1 che hai definito più economico prendendo il il modello più basso di m1 con quello più alto di yoga... io questo ho contestato.
se prendi altri 2in1 si aggirano su quei prezzi li
detto questo, io non prenderei un convertibile, non so che farmene... capisco che ci sia gente che possa trovarlo utile ma per me (sottolineo per me) non è utile.
e poi chiederti scusa per cosa? ho contestato il tuo primo commento da account che ti è stato bannato per offese, dovresti chiedere tu scusa per le offese

Pure new wool

OT: Cosa consigliate come software per proteggere un PC (antivirus, malware...)?
Thanks

disqus_ECsvBh9gay

Io ho un fisso HP di 10 anni fa a cui ho cambiato scheda video (la ventola dopo anni ha incominciato a grattare) + drives e scheda video. Per il prezzo all'epoca ci stava un botto. Ora devo vedere se ci posso sbloccare il BIOS per pompare le RAM.
Poi a agosto 2020 ho preso l'Envy da 15" con Ryzen 5 4500U a 800€ e devo dire che anche questo, pre il prezzo c'è stato perfettamente (pagato meno del Lenovo Flex e la qualità costruttiva è molto migliore, anche i problemi driver sono stati risolti con le poche Patch del Day One e tutti gli aggiornamenti alla APU arrivano da AMD a differenza degli intel marci). L'unico problema è il BIOS bloccato (ti fanno impostare poche cose) e le ventoline che quando partono fischiano letteralmente.
Poi penso che gli farò l'Upgrade della RAM che mi hanno già assicurato che non invalida la garanzia, quindi tanta roba.

*Er_Mellino*

Si. Sono bipolare :)

*Er_Mellino*

A me HP non piace molto. Ho giusto un paio di stampanti.

*Er_Mellino*

Pero' calcola che ognuno calcola il processo produttivo un po' come gli pare.

Luca

Preferisco il mio Dell per molto meno e fa il suo sporco lavoro discretamente bene...

Frank

Ma che vuol dire del "computing" ? Nulla...

Per me mobilità vuol dire fare quello che mi serve fare dovunque mi trovo, se hai bisogno di potenza e non sei palestrato per portarti in giro un mattone (e hai i soldi) esistono pc come quello in recensione.

Potrei fare quello che mi serve con un chromebook ? No

biggggggggggggg

Te ne ho portati 3 diversi di portatili (neanche i più costosi, cerca msi o razerbook per dire), e tutti sono su quei livelli di prezzo o più alti e hanno tagli simili.
Io non ho scritto nulla neanche li ho letti i vostri commenti, sono andato sul sito e ho preso il primo configuratore che ho visto.
E comunque sei tu che sbagli perchè la versione da 1500 ha una CPU che è un 15-20 fino al 25% più scarsa della top di gamma intel, quindi chi è che spende 1500 euro per un portatile con la cpu più scrausa?
https://www.cpu-monkey.com/it/compare_cpu-intel_core_i5_1135g7-1616-vs-intel_core_i7_1185g7-1614

Per il resto, ripeto, chiedi scusa perchè le fasce di prezzo erano giuste e le capacità dei dischi anche.

disqus_ECsvBh9gay
disqus_ECsvBh9gay

Va beh, ma a me interessa solo una cosa: ci sono test in cui dimostrano che sto 5g compre lunghe distanze senza riappoggiarsi al 4g?
Perché abbiamo molte robe più dannose di questo, ma il problema è se sarà effettivamente una tecnologia fallimentare su cui i parlamentari puntano per farsi fighi... (e le aziende per vendere cellulari 5G a peso d'oro)

disqus_ECsvBh9gay
disqus_ECsvBh9gay

Piuttosto, perché non ci sono più Notebook sui 900€ non ultrabook su Amazon col Prime? Cioè sono scomparso tutti quelli con le Nvidia, ma anche sui siti dei venditori: solo dai 1.5k in su...

disqus_ECsvBh9gay

Ma perché la gente non va oltre: "meglio ARM XD perché più potente!1!1!".
Se Microsoft avesse avuto le p** come adesso di fare un vero SOC ARM buono, avrebbe avuto un portatile identico a quello di Apple. In ogni caso la gente non l'avrebbe comprato perché non c'è la mela e perché quelle persone sono le stesse che prendono L'M1 da 8Gb per Final Cut e poi si trovano con la memoria a fine vita...
Io ho visto un compagno di classe prendere il MacBook con la touchbar solo per giocarci a Pacman. 300€ in più per usarlo 2 volte a fare il fighetto...
Il problema non è la Apple, ma la gente su cui Apple ci marcia.

salvatore esposito

tu hai scritto che tutti i portatili lato windows hanno taglio 8/256 e ok ma che siano più costosi...
ad ogni modo anche tu (come il tuo compare AnalyticalFilm) hai paragonato questo 2in1 nella versione più alta con tutti i modelli anche non 2in1 e sono 2 categorie non paragonabili proprio per display touch (che erroneamente hai stimato 800€ come differenza sul macbook air).
sia tu che il tuo compare avete preso il prezzo più alto di un modello (2in1 quindi non paragonabile con altre categorie) contro un macbook air nella versione più economica (che poi non si sa come arrivi a 800 la differenza nemmeno in questo caso ma vabbè).
il tuo compare è arrivato a negare l'esistenza della versione base nonostante sia scritta anche in articolo a circa 1500.
quindi entrambi nemmeno avete letto articolo... pratica purtroppo comune a molti

disqus_ECsvBh9gay

Mado Autocad su Mac. Se lo dici all'ufficio di progettisti che ho di fianco casa ti linciano. Stai attento. Io mi sono rifiutato di farci ripetizioni ad una che aveva Autocad sul Mac.

disqus_ECsvBh9gay

Apple poi l'ha fatto perché lei può: ha comprato tutta la linea a 5nm da TSMC e quando avrà finito, prenderà la 3nm lasciando i residui della 5nm a AMD, Nvidia, etc.
Se AMD avesse fatto un processore a 5nm e Apple fosse restata con i 7nm, al 90% AMD avrebbe avuto un vantaggio notevole sull'M1. Certo L'M1 ha il vantaggio che è un Soc, quindi non ha i limiti della concorrenza lato PC, ma comunque moltissimo fa il metodo produttivo.
Si giocherà tutto secondo me nei prossimi anni: AMD se non sbaglio stava valutando di passare ai 3nm di Samsung, Microsoft per i Surface sta già pensando anche lei a un Processore proprio, Snapdragon sembra voglia fare un processore tutto suo per i PC lato Notebook.
L'unica delusione è Intel, che mi aspettavo dei miglioramenti invece di video propagandistici...
Cambia CEO, ma la storia resta la stessa...

biggggggggggggg

Falsa??? ahahah, io ho scritto una cosa falsa?
Facciamo un po di fact checking.
Allora io ho scritto:

ma TUTTI i portatili simili lato windows adottano tagli simili e sopratutto spesso costano di più


Prendiamo il caso in esame. Il lenovo yoga 9i sul sito costa 1.519,05 in versione con cpu scrausa, display fullhd ed è 8/512.
La versione configurabile con la cpu top di gamma parte da 1.784,67 ed ha display sempre full hd, il 4k costa 110 euro in più, e parte da 8/256.
Ora vado sul sito apple e mi dice che i macbook Air e Pro partono da 8/256 e costano rispettivamente 1159 euro e 1479 euro.
Quindi l'Air in ogni caso costa meno dei lenovo (230 euro, che sono una follia, e ti prendi il 512, spendendo quindi 1389 euro).
XPS 13: abbiamo due scelte una con cpu scrausa, l'altra con cpu buona ma non l'1185G7 che è il top di gamma. Partono rispettivamente da 1229 e 1328. Entrambe sono 8/512 ed entrambe hanno il display full hd.
ThinkPad X1 Carbon: 8/256 con cpu scrausa e display full hd parte da 1709. Quello con cpu migliore (ma non 1185G7), stesse caratteristiche, parte da 2109.

Possiamo andare avanti ancora, ma mi fermerei qui. Il macbook air in due casi costa meno (per l'hp spectre con cpu non scrausa e per il lenovo legion) a parità di SSD. l'XPS invece costa 70 euro in meno dell'Air 8/512.
Il macbook pro è una via di mezzo.
Ci sono anche altri 13" che magari possono offire qualcosa di meglio alla stessa cifra, ma più o meno da quel che vedo in giro, i tagl e i prezzi più o meno sono questi.

Ora siccome 1.519,05 (yoga 9i), 1709 (x1 carbon) sono numeri maggiori di 1389 (Air da 8/512), la mia affermazione è vera. Te la rinfresco:

ma TUTTI i portatili simili lato windows adottano tagli simili e sopratutto spesso costano di più


Ho dimostrato che molti portatili hanno tagli/prezzi simili e magari a volte costano di più? Sì.
Quindi tu hai torto perchè non sei informato, e io avevo ragione.

Quindi chiedi scusa e ammetti di aver avuto torto.

Recensione Alimentatore Corsair RM1000x 80Plus Gold: look rinnovato, stessa qualità

Recensione Intel Core i5-11600K. Rocket Lake-S alla prova dei fatti

Recensione Monitor MSI OPTIX MAG274QRF-QD: gaming al top e non solo

La (mia) postazione da Creator: dal Desktop MSI al Monitor 5K Prestige