Recensione Monitor MSI OPTIX MAG274QRF-QD: gaming al top e non solo

16 Marzo 2021 26

Torniamo ad occuparci di monitor gaming per parlare dell'interessante MSI OPTIX MAG274QRF-QD, un display ad altissime prestazioni pensato e realizzato per venire incontro alle richieste dei giocatori più esigenti, con particolare attenzione a quell'utenza che si immerge nei giochi competitivi e mira ad avere ottimi risultati negli eSports, sempre più avanzati e con requisiti tecnici in continua evoluzione.

MSI propone un monitor veloce che, allo stesso tempo, non punta solo a frequenza di aggiornamento e tempo di risposta, ma strizza l'occhio anche ad altri ambiti di utilizzo dove è richiesta una buona resa cromatica e una certa flessibilità, tutte doti che ritroviamo nell'OPTIX MAG274QRF-QD.


Per ottenere questo risultato, l'azienda taiwanese si serve di un pannello Rapid IPS da 27" con tecnologia Quantum Dot, un binomio che permette di abbattere il tempo di risposta (1ms GtG) rispetto ai classici pannelli IPS, garantendo allo stesso tempo un'accurata resa cromatica e ottimi angoli di visione che possono soddisfare anche chi lavora col monitor (chi fa grafica a livello professionale potrebbe però cercare prodotti ancora più indicati per questa attività). Altro punto di forza del display è il refesh che arriva a 165Hz con supporto NVIDIA G-Sync (compatibile) e AMD FreeSync, senza dimenticare tutte le funzionalità e tecnologie aggiuntive proposte da MSI che vanno dall'ottima ergonomia a un solido supporto software. Diverse modalità predefinite possono aiutare a trovare un buon compromesso in base all'ambito di utilizzo, evitando che gli utenti meno esperti si perdano tra settaggi e prove.

SCHEDA TECNICA E CARATTERISTICHE

Come anticipato sopra, MSI OPTIX MAG274QRF-QD spicca sicuramente per l'elevata frequenza di aggiornamento (165 Hz) che si sposa alla perfezione con il pannello Rapid IPS e la tecnologia Quantum Dot, un terzetto che rende questo display veloce e ottimo per giocare ma allo stesso tempo capace di restituire un'ottima qualità dell'immagine e un buon contrasto, caratteristica apprezzabile anche nei giochi e dove spesso invece molti monitor di questo tipo peccano.

I neri e il tempo di risposta rimangono quindi vicini a quelli che ritroviamo sui pannelli Rapid IPS della stessa fascia di prezzo, superiori ovviamente ai comuni pannelli IPS e ulteriormente ottimizzati grazie agli accorgimenti di MSI. Tutte queste "aggiunte" permettono all'MSI OPTIX MAG274QRF-QD di avere una marcia in più e diverse opzioni per personalizzare l'esperienza utente, spaziando anche in ambiti di utilizzo diversi da quello ludico. Ma vediamo la scheda tecnica del prodotto:

MSI OPTIX MAG274QRF-QD

  • Dimensioni pannello: 27"
  • Tipo panello: Rapid IPS - Quantum Dot - 8bit + FCR (1,07 miliardi di colori)
  • Formato: 16:9
  • Risoluzione: 2560X1440 pixel
  • Luminosità: 300 nit
  • Contrasto: 1000:1
  • Tempo di risposta: 1ms GtG
  • Frequenza di aggiornamento: 165Hz
  • Angoli di visione: 178/178°
  • Gamut: 97% DCI-P3, 147% sRGB
  • Supporto NVIDIA G-Sync, FreeSync Premium, Adaptive Sync
  • Modalità Console (PS5)
  • Regolazione display: inclinazione -5°~20°, rotazione -75°~75°, altezza 100mm
  • Design frameless
  • Porte: DP 1.2a, 2x HDMI 2.0b (max 144 Hz), USB-C (DP alt.), USB 2.0, jack cuffie
  • Supporto VESA 100x100
  • Consumo 32W
  • Gaming OSD App, Night Vision, Mystic Light

Alcune peculiarità della scheda tecnica vanno sottolineate: il pannello è molto più rapido rispetto ad un IPS e ha un ottimo refresh rate, ma a colpire, risultando alla fine un valore aggiunto, è l'elevata resa cromatica. Montando un pannello 8 bit (+FRC), OPTIX MAG274QRF-QD non è un display indicato per i professionisti dell'immagine, tuttavia la copertura della gamma DCI-P3 pari al 97% restituisce un'ottima fedeltà cromatica e adatto soprattutto nella fruizione di contenuti video.


A questo proposito non possiamo fare a meno di segnalare il supporto HDR che, tuttavia, non risulta molto incisivo data la luminosità massima di circa 350 nit; un picco effettivo che, pur essendo il 15% superiore rispetto al dato dichiarato dall'azienda (300nit), non permette comunque di apprezzare pienamente i miglioramenti apportati all'immagine quando abilitiamo l'HDR.

MSI OPTIX MAG274QRF-QD è un monitor gaming progettato per i PC ma offre alcune funzioni interessanti anche per l'utilizzo con le console, in particolare la PS5 di Sony (ma anche Xbox Series X). A bordo infatti è presente la Console Mode che permette al monitor di migliorare la qualità dell'immagine accettando un segnale 4K (con HDR) e convertendolo in 2K; i monitor QHD standard che non supportano questa funzionalità, accettano invece un segnale FHD effettuando successivamente l'upscale a 2K.

Clicca per ingrandire

Altra caratteristica da sottolineare è il supporto per la tecnologia di sincronizzazione NVIDIA G-Sync, ma non solo. Il display MSI in realtà è compatibile con l'Adaptive Sync che, in sostanza, permette di beneficiare sia del FreeSync sia del G-Sync; ribadiamo che parliamo di monitor "G-Sync compatibile" che, a differenza dei G-Sync nativi (che partono da un minimo di 30Hz), supporta la sincronizzazione in un range tra i 48 e i 165Hz.


Il reparto connettività è decisamente ben fornito. Oltre all'immancabile Display Port 1.2a e all'HDMI 2.0b, questo monitor può ricevere il segnale video anche attraverso l'USB-C (Display Port alt.), una porta che in alternativa può essere utilizzata anche per ricaricare dispositivi mobile (output massimo 15W). In aggiunta troviamo due porte USB 2.0 Type-A, una USB 2.0 Type-B (da utilizzare se installiamo il software in dotazione) e il classico jack 3,5mm audio per le cuffie.

DESIGN ED ERGONOMIA

MSI OPTIX MAG274QRF-QD è un prodotto dal design apprezzabile, non discostandosi in questo da altri modelli dell'azienda taiwanese che puntano su linee moderne, solidità e buona ergonomia. Il monitor si compone di tre parti, facili da assemblare, inoltre supporta lo standard VESA 100 per l'installazione a parete.


Il display poggia su una base trapezoidale attraverso un solido braccio (con tanto di passacavi) che permette di effettuare diverse regolazioni, il tutto in modo semplice e veloce; l'utente può regolare l'altezza sino a 10cm, la rotazione (+-75°-75°) e l'inclinazione con un'angolazione di -5°/20°. Il alternativa è possibile utilizzare la modalità PIVOT con il monitor ruotato di 90°, opzione che possiamo trovare utile soprattutto in ambiti diversi dal gaming.


Quanto a qualità costruttiva, il monitor - realizzato in plastica - appare piuttosto solido e al tempo stesso non troppo pesante (6 Kg); l'azienda utilizza un mix di plastiche lisce e ruvide con inserti in stile spazzolato e linee piuttosto quadrate che non rinunciano ai LED RGB, posizionate su una striscia obliqua posta sul retro del pannello e personalizzabili attraverso il software proprietario MSI Mystic Light. Sempre sul retro, sulla parte opposta al pannello I/O, è posizionato il piccolo stick rosso a 5 vie per gestire le funzionalità dell'OSD.


La proposta di MSI prevede un pannello con cornici sottilissime sui lati e sul top, mente sulla parte inferiore lo spessore è più pronunciato in quanto è posizionato il logo aziendale, presente anche sul retro ma sotto forma del caratteristico drago su sfondo rosso, ormai tratto distintivo del produttore.

Le cornici così sottili, oltre che esteticamente gradevoli, risultano inoltre ideali nel momento in cui decidiamo di assemblare una configurazione multi-monitor, garantendo in questo modo un risultato finale più omogeneo.


SOFTWARE MSI GAMING OSD 2.0 E MYSTIC LIGHT

Come anticipato in apertura, MSI OPTIX MAG274QRF-QD offre un buon supporto software che si concretizza nell'app Gaming OSD, un'alternativa alla gestione del classico OSD che consigliamo vivamente se volete sfruttare (al meglio) tutte le caratteristiche e le funzionalità presenti su questo prodotto.

Per utilizzare il software di gestione proprietario dovrete utilizzare il cavo USB Type-B fornito in dotazione, l'installazione è decisamente rapida e semplice. Prima di passare alle varie opzioni offerte da Gaming OSD App, segnaliamo che sul sito MSI è disponibile anche il profilo colore dedicato, anche questo decisamente consigliato. In linea di massima abbiamo trovato la calibrazione di fabbrica convincente e, visto l'ambito di utilizzo nonché la resa cromatica dimostrata, non riteniamo indispensabile per l'utente comune un'ulteriore calibrazione tramite sonda (se ne avete una nessuno lo vieta).


Il software MSI offre diverse modalità predefinite (ben 8) che, oltre alle varie tipologie di giochi, sono adatte all'utilizzo del monitor in altri ambiti come la visione di film e la modalità lettura con tanto di modalità "eye saver" che dovrebbe aiutare a non affaticare la vista (ricordiamo a questo proposito che il monitor è Flicker-Free e supporta la tecnologia Blue Light Reduction).


Lanciata l'app Gaming OSD ci ritroviamo nella modalità Utente che ci permette di personalizzare tante impostazioni e funzionalità del monitor: dall'outupt video, passando alla personalizzazione dello stick di navigazione OSD.



Tra le opzioni troviamo anche la modalità Night Vision (Visione Notturna) ottimizzata soprattutto per il gaming e per migliorare la resa delle zone più scure (aumentando il contrasto). La visione notturna è regolabile in diverse gradazioni con l'aggiunta di un'ulteriore opzione gestita dall'Intelligenza Artificiale che abbiamo apprezzato soprattutto nella modalità Cinema; la visione di film con questa modalità risulta molto più dinamica e coinvolgente, tuttavia rientra in quelle caratteristiche soggettive che possono piacere o meno in base ai gusti dell'utente.


Il software MSI prevede il supporto per l'utilizzo del mirino (personalizzabile) e offre di default anche un profilo Ray Tracing che dovrebbe garantire una migliore resa nei titoli che supportano tale tecnologia. Grazie al software possiamo agire inoltre sul tempo di risposta di risposta del pannello, con tre diverse opzioni che vedremo in seguito.



Immancabile infine l'utility MSI Mystic Light che, oltre a diverse tipologie di effetti, permette di creare dei profili con colori personalizzati o sincronizzare il monitor con altre componenti o periferiche compatibili.



ESPERIENZA D'USO: GAMING E PRODUTTIVITA'

Se avete seguito la nostra recente guida sui monitor gaming, saprete che per sfruttare un monitor come l'MSI OPTIX MAG274QRF-QD bisogna avere una scheda grafica all'altezza, capace in questo caso di garantire un frame-rate adeguato nei vari giochi, soprattutto se abbiamo intenzione di giocare a 1440p con dettagli al massimo e refresh impostato a 165 Hz. Fatta questa premessa, abbiamo cercato di spaziare tra diversi titoli, dagli FPS ai simulatori di guida.

In giochi competitivi come Apex Legends, League of Legends o Counter Strike Global Offensive, l'esperienza di gioco a 165Hz con questo monitor è a dir poco entusiasmante, mentre quando passiamo a titoli dove il frame-rate è più contenuto come il pesante Cyberpunk 2077, abbiamo invece potuto godere della qualità dell'immagine del pannello Quantum Dot, a nostro avviso uno dei migliori in circolazione per questa fascia di prezzo.

Come discusso già in altre occasioni, i profili predefiniti sui monitor possono essere più o meno apprezzabili, ma qui entra in gioco soprattutto la soggettività dell'utente, oltre all'esperienza e alla sensibilità dello stesso che, inutile dirlo, può comunque agire per modificare ulteriormente i vari parametri. Nel nostro caso per esempio abbiamo provato il profilo FPS che in un primo momento non ci aveva convinto del tutto; tuttavia, è bastato impostare il parametro Visione Notturna da A.I. a Molto Forte per avere un risultato migliore, soprattutto in termini di contrasto.


Un'altra prova che abbiamo effettuato è stata quella relativa all'impostazione del tempo di risposta; il software MSI offre tre opzioni (Normale, Rapido e Più Rapido) ma in sostanza, dopo diverse ore di utilizzo, abbiamo trovato il giusto compromesso solo con l'impostazione intermedia, ossia Rapido; lasciando l'impostazione su "Normale" si intravedono i limiti del pannello che, seppur veloce, resta comunque un IPS, ma parliamo di casi limitati di scene molto concitate.

Cambiando ambito di utilizzo, il monitor MSI non sfigura, anzi si dimostra come detto molto versatile e al di sopra di altri monitor ad alto refresh-rate. In linea di massima la retroilluminazione del pannello è uniforme, il backlight-bleeding ridotto al minimo sul lato inferiore sinistro (almeno sul nostro esemplare) e la luminosità di picco in sostanza è superiore a quella dichiarata dall'azienda.

MSI OPTIX MAG274QRF-QD non è privo di punti deboli, o meglio ha un principale punto debole che è rappresentato dall'HDR. Come anticipato sopra, guardando la specifica (300 nit) non possiamo aspettarci miracoli se abilitiamo l'HDR; in parole povere l'esperienza non risulta ottimale e tra l'altro si avverte un peggioramento del tempo di risposta.

In ambito multimediale (escludendo contenuti HDR) e produttività le cose vanno nettamente meglio; la fruizione di film è risultata ottima e anche quando ci si sposta sul versante produttività si trovano ottimizzazioni che aiuteranno anche chi lavora (soprattutto da casa) e utilizza il monitor per diversi scopi. A questo proposito segnaliamo che il software MSI permette di personalizzare il layout dello schermo che, sempre dal pannello software Gaming OSD 2.0, offre diverse opzioni per le modalità Picture-by-Picture (PiP) e Picture-In-Picture (PiP), arrivando allo Split-Mode che in pratica permette di dividere il nostro monitor in quattro aree.


CONCLUSIONI

Tirando le somme, l'MSI OPTIX MAG274QRF-QD è un prodotto che ci ha convinti e che, sostanzialmente, non ha riservato particolari sorprese (in negativo) rispetto alle caratteristiche tecniche dichiarate dal produttore. Partiamo dal pannello che, pur rimanendo un IPS, riesce a essere rapido in qualsiasi ambito con ottimi tempi di risposta, soprattutto quando rimaniamo in campo SDR. Al contrario, abbiamo visto come seppur supportando l'HDR, l'esperienza utente non risulti particolarmente apprezzabile per via della bassa luminosità, andando in alcuni casi a inficiare le prestazioni.

Si tratta però di una pecca trascurabile in quanto questo display ha tutt'altro scopo, ossia il gaming ad altro refresh-rate, restituendo in questo caso ottimi risultati quando riusciamo a sfruttare la nostra GPU per giocare in QHD a 165Hz (ricordiamo solo via Display-Port). In linea di massima, l'utente potrà apprezzare le doti della tecnologia Quantum DOT anche nei giochi, aiutato in questo anche da diversi profili che, in base alle vostre esigenze, a volte possono anche essere d'aiuto se non volete smanettare troppo sulle impostazioni.

Il monitor di MSI offre inoltre un'ottima calibrazione di fabbrica, che, affiancata al pannello IPS con ampi angoli di visione e copertura DCI-P3 del 97%, risulta una valida opzione anche per la fruzione di contenuti multimediali e il lavoro (ovviamente senza troppe pretese se avete in mente di utilizzare software professionali per l'editing di foto e video).

Da segnalare infine la Modalità Console, apprezzabile sia su PS5 che su Xbox Series X, l'ottimo supporto software con Gaming OSD 2.0 e l'ergonomia particolarmente curata che aiuta anche a risparmiare spazio sulla scrivania. Questi ultimi non sono elementi da sottovalutare perché rappresentano un valore aggiunto di un display che parte già da ottime prestazioni (anche oltre il gaming). MSI OPTIX MAG274QRF-QD si trova attualmente in commercio a circa 550 euro, una cifra interessante viste le proposte dei concorrenti e l'elevata versatilità dimostrata.


26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Andrea Bottiani

Ho acquistato questo monitor recentemente.
Ottima qualità indubbiamente, ma ho riscontrato un'eccessiva saturazione dei colori.
Non disponendo di uno strumento per la calibrazione, volevo sapere se potevate indicarmi il link sul sito MSI dove è disponibile il profilo colore dedicato (come accennato nella recensione) per poterlo testare.
Ho provato a cercarlo, ma senza successo.
Grazie e buon lavoro.

Io ho la luce rossa dalla Sound Blaster Z che da solo vale un faro.
:D

Dea1993

si anche il mio ha la finestra... ma tenendolo sotto, al massimo mi illumina le gambe xD.
a parte che ho pochi led, giusto uno quasi invisibile sulla scheda madre (led sul tracciato audio), scritta sapphire sulla gpu, e di recente ho aggiunto una staffa di sostegno per la gpu, ddotata di led controllabili da scheda madre, e da poco tempo pure le ram crucial ballistix rgb

GeneralZod

Veramente molto interessante. Peccato per il design Gundam-Style che non mi fa proprio impazzire.

Il mio oltre a non fare nessun rumore, praticamente inudibile, ha anche un bel finestrone da ammirare. La luce esce da li.
;)

Gerardo

ci sarebbe anche il Gigabyte M27Q

Dea1993

io il case lo tengo sotto la scrivania perche' voglio il rumore delle ventole il piu' lontano dalle mie orecchie xD
sul mio monitor ci ho messo una striscia led solo per avere un po di luce contro il muro e smorzare meno l'effetto dell'illuminazione dello schermo

GiorgioGR

Penso uno dei monitor più interessanti del momento, soprattutto per chi vorrebbe poter fare un utilizzo misto fra gaming e grafica/editing... Non perfetto in senso assoluto, ma allo stesso tempo con pochissimi punti di debolezza; ci sono ben pochi altri monitor in grado di offrire un pacchetto così completo nella sua fascia...

Legen-Dary

Meglio questo il nuovo melafone e sammontanafone?

Guarda, ho già il case che fa questo. ;)

Dea1993

avere meno contrasto tra buio della stanza e luce del monitor quando usi il pc di notte?
l'illuminazione dietro aiuta e secondo me e' pure comoda

Alessandro ridolfi

Grazie molto utile..a breve ne dovrò scegliere uno e davvero non è così sempkicexsk momento.. vedrò il pc che riesco a fare cmq un monitor così mi piacerebbe ma preferirei il 32"..per la ps5 uso la tv samsung 55 4k..poi vedremo se il monitor andrà meglio..

Just.In.Time

ma è una cosa inaccettabile su prodotti costosi, rovinano tutto.

Sbizza

il bleeding è fisiologico e ci sarà sempre, chi più chi meno

Sbizza

ce ne sono un botto basta vedere su amazon, per console vanno bene tutti basta che supporti i 120hz

Luca

OT: un buon monitor gaming 1440 da 27 senza sependere una fortua da usare con Xbox Serie S?

Luke

questa è più una press release dove si esalta quello che vuole il produttore, come le lucette, se vuoi una recensione vera devi spostarti altrove, rtings, tftcentral ecc

Per il bleeding anche nelle recensioni più blasonate conta poco, è una lotteria e vinci solo se hai cul0 a trovare il meno peggio

Giovanni

Ragazzi potete aiutarmi tra asus um325ua a 949 su amazon e surface laptop 3 sempre da 13 pollici quale mi consigliate ??

VoltoReato

Ci sono rimasto fregato anche io con un Asus preso l'anno scorso. In hdmi avevo l'hdr ma mi fermavo a 144hz, con il dp niente hdr ma arrivava a 165hz.

Fabios112

Finalmente iniziano i monitor compatibile con standard HDMI delle nuove console.

Aster

Tanto non ha il pannello nativo a 10bit

Scemo 3.0

Monitor veramente ottimo, se volete dare un'occhiata a test più seri sopratutto riguardo alle prestazioni del pannello vi linko la videorecensione di HWunboxed:
https://youtu.be/i3X3yFh0-gE

@ redazione vi consiglio di recensire i nuovissimi BENQ EX2510 e EX2710...
avevate anche coperto il loro annuncio e la loro effettiva disponibilità sul mercato con tanto di prezzi...è un peccato non vederli poi recensiti.

Ottoore

Purtroppo ha una limitazione, rilevata da Rtings, che gli fa perdere diversi punti rispetto alla concorrenza.
Essendo dotato di Displayport 1.2a, non di displayport 1.4, non è possibile utilizzarlo a risoluzione nativa, profondità colore 10bit e 165hz. Il limite è di 120hz.

Connesso in hdmi 2.0, quindi escludendo la funzionalità g-sync compatible con gpu nvidia, arriva invece a 144hz.

Just.In.Time

Molto bello, sulla carta ha tutto, hdr superfluo, ma sugli ips mi preoccupa il backlight-bleeding, anche perché non avete mostrato una foto del suddetto probabile difetto, dunque il parere è totalmente soggettivo sulla questione e non comprovato dalle prove fotografiche.

Twitch: storie di ban ambigui, streamer in "rivolta" e regolamenti poco chiari | Video

Super Mario 3D World + Bowser's Fury: prove tecniche di Open World | Recensione

Anteprima Bravely Default II: la nuova casa dei fan di Final Fantasy

Fitness e Realtà Virtuale? Un mix che funziona e diverte | Prova con Oculus Move