Migliori Notebook e Portatili | Top 5 da comprare tra 1200 e 2000€ | Maggio 2020

03 Maggio 2020 622

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Quale notebook compro con un budget compreso tra 1200 e 2000 euro? I consigli per l'acquisto sono tra le domande che ci rivolgete più spesso tra i commenti alle recensioni dei pc portatili ed è anche per questo che abbiamo deciso di realizzare una serie di guide che vi aiuti nella scelta della soluzione più adatta alle vostre esigenze. Si tratta di un contenuto che verrà aggiornato trimestralmente e che sarà affiancato da altre due selezioni di prodotti, una relativa ai notebook di fascia bassa fino a 600 euro e l'altra da 600 a 1200 euro; tutte poi convergenti in una guida generica. Insomma, qualsiasi sia il vostro budget, qui su HDblog troverete sempre i nostri consigli per l'acquisto.

Prima di iniziare occorre però fare una veloce premessa. I prezzi dei prodotti che trovate qui oscillano, in eccesso e in difetto, in maniera imprevedibile e quindi può darsi che nel momento in cui state leggendo le cifre non corrispondano. Non disperate, ciclicamente le offerte tornano e i prezzi si abbassano in base alle disponibilità dei prodotti. Questi, inoltre, sono i nostri consigli che vi servono anche per darvi un'idea di che tipologia di prodotto può essere conveniente acquistare in quel momento a quel dato prezzo; se trovate soluzioni molto simili allo stesso prezzo verosimilmente si tratterà di un notebook altrettanto valido.

Siccome poi in questa fascia di prezzo ci sono davvero tantissime soluzioni e tutte tendenzialmente buone, ho deciso di dividere questa guida in base a 5 categorie di portatili che al momento incubano la grande maggioranza delle soluzioni sul mercato e per ognuna ho scelto quello che secondo me è il rappresentante migliore. Le 5 categorie che ho scelto sono: gli ultra-portatili, i notebook per creator o workstation, i 2 in 1, le soluzioni gaming e i MacBook, che a mio parere devono essere menzionati separatamente.

SOMMARIO

DELL XPS 13, L'ULTRAPORTATILE PER ECCELLENZA

Iniziamo con la categoria degli ultra-portatili e non possiamo certo togliere lo scettro al Dell XPS 13 9301 che nella versione 2020, dopo due generazioni di quasi stallo, cambia sotto diversi aspetti per migliorare quella che è comunque da molti considerata come la miglior esperienza d'uso in questo segmento ormai da tempo. La qualità costruttiva è da sempre uno dei suoi punti di forza, la scocca è in alluminio e fibra di carbonio e garantisce robustezza e leggerezza allo stesso tempo.

Si tratta dell'XPS 13 più compatto e leggero di sempre, merito del nuovo display Infinity Edge che riduce al minimo le cornici su tutti e 4 i lati. Un pannello con un rapporto d'aspetto 16:10, per la prima volta, che apprezzo moltissimo perchè anche con una diagonale ridotta si riesce ad avere un pochino di spazio in più in verticale quando affianchiamo due finestre sulla stessa schermata. Questo permette di sfogliare documenti e pagine web con meno scroll.

Ovviamente sono stati aggiornati anche i processori. Ora abbiamo delle CPU Intel Core di decima generazione con grafica integrata Intel Iris Plus Graphics, una notizia importante dal momento che uno dei "difetti" che abbiamo sempre segnalato per questo prodotto era l'assenza di una GPU discreta. Le nuove schede grafiche Iris Plus, infatti, hanno prestazioni del tutto simili a una GeForce MX e permettono un boost prestazionale interessante quando chiamate in causa.

Ma veniamo al prezzo. Io vi consiglio il modello con Core i5, 8 GB di RAM e SSD da 256 GB che è comunque perfetto e adeguato alle esigenze della maggioranza degli utenti. Il prezzo di listino per questa versione è di 1499 euro.

Sottile e leggeroOttime prestazioniNuova grafica e nuovi processori
Poche porte di espansioneNon c'è più l'indicatore LED della batteriaConfigurazioni non aggiornabili

ALTERNATIVA SIMILE: MATEBOOK X PRO 2020 (IN ARRIVO)

MSI PRESTIGE 15, COMPATTO MA POTENTE

Dagli ultra-portatili ai notebook per i cosiddetti creator che tanto vanno di moda in questo periodo. Trovata di marketing? Può darsi, tempo fa magari le avremmo chiamate workstation ma la sostanza non cambia. In questa categoria ho scelto l'MSI Prestige 15, un prodotto che ho recensito da qualche mese e che mi ha davvero convinto. Nonostante si tratti di un prodotto pensato per la produttività abbiamo infatti uno spessore di soli 16 mm e un peso di 1,6 Kg che lo rendono comunque ben trasporabile.

Di questo notebook mi ha stupito soprattutto la capacità di adattarsi ad ogni tipo di utilizzo grazie a una piattaforma scalabile che può essere silenziosa e poco dispendiosa in fatto di batteria ma all'occorrenza tirare fuori i muscoli grazie ad una messa a punto che sfrutta la CPU con un TDP fino a 64W. Quest'ultima è un Intel Core i7 di decima generazione dotato di 6 core e 12 thread e accompagnato da 16 GB di RAM, SSD da 512 GB e da una scheda grafica GeForce GTX 1650 che permette anche di togliersi qualche soddisfazione in ambito gaming ma soprattutto di velocizzare alcuni processi particolaremnte impegnativi.

La compatibilità con i driver Studio di NVIDIA e l'ottimizzazione di molti software come quelli della suite Adobe, permettono al notebook di sfruttare l'accelerazione grafica e liberare parte delle risorse della CPU che possono essere impiegate altrove. Buona la dotazione di porte anche se avrei gradito un lettore SD in formato pieno. Il prezzo? lo stesso di XPS 13, ovvero 1499 euro.

Bello e solidoOttima scalabilità dell'hardwareBuona autonomiaUSB C con supporto Thunderbolt
Lettore Micro SDAudio non al top

LENOVO YOGA C940: IL TOP DEI 2 IN 1

Tra le soluzioni 2 in 1 non potevo non scegliere un prodotto Lenovo che con la sua linea Yoga è sempre stata pioniera e tra i leader di questa tipologia di notebook. In particolare ho scelto il Lenovo Yoga C940, l'ultimo top di gamma dell'azienda per quanto riguarda la famiglia dei convertibili. Si tratta di un prodotto concreto senza però rinunciare ad un design sobrio ed elegante con dei dettagli che ne testimoniano la grande cura messa nella sua costruzione.

Mi sono piaciute alcune soluzioni stilistiche particolari come la pennina inclusa in confezione che si inserisce nella scocca e la cerniera che ruota insieme al display e ha gli speaker integrati al suo interno per averli sempre frontali, anche quando usiamo il notebook in modalità "tenda" o tablet. Abbiamo il sensore delle impronte e anche gli infrarossi, grazie ai quali possiamo accedere al sistema in modo sicuro grazie a Windows Hello.

All'interno di questo C940 abbiamo processori Intel di decima generazione. Parliamo delle nuove soluzioni Ice Lake a 10 nm, le più recenti e con processo produttivo ottimizzato che garantiscono buone prestazioni ma anche consumi molto ridotti. Mi è molto piaciuto il display e ho letteralmente amato la tastiera; una delle migliori con cui abbia avuto a che fare di recente. La batteria da 60Wh, per finire, permette di coprire una giornata lavorativa standard senza problemi. Prezzo? Si parte da 1499 euro per il modello con Core i5, comunque già quad core e validissimo e si sale di circa 200 euro per la versione da noi provata con Core i7 e 16GB di RAM.

Ben costruito e bel designBuona autonomiaCPU Ice LakeRAM DDR4 a 3733 MHz
Niente lettore di SDPoca espandibilità

DELL G5 15

Ed eccoci alla categoria gaming, e in questa sezione inseriamo il DELL G5 15 pollici. Un prodotto che molti di voi ci hanno più volte segnalato in passato e che sulla carta è effettivamente una soluzione molto interessante. Vi basti pensare che con 1549 euro, e in questo momento potete applicare uno sconto aggiuntivo del 10% che porta la cifra a 1350 euro, vi portate a casa un portatile da gaming con processore Intel Core i7 9750H, 16 GB di RAM e un SSD PCIe da 512 GB.

La GPU è una NVIDIA GeForce RTX 2060, perfetta per giocare in fullHD, anche con dettaglio alto, mantenendo un framerate superiore a 60fps e quindi garantendo una giocabilità ottima anche con i titoli più recenti. L’unica nota negativa è data dalle dimensioni. 2,4 cm di spessore e 2,68 kg di peso non sono pochi, ma si tratta di un portatile da gaming che punta alla sostanza e quindi è un compromesso che possiamo accettare.

La tastiera è retroilluminata RGB e può essere personalizzata su 4 zone. Buona la dotazione di porte che include 1 HDMI 2.0, 3 USB tipo A 3.1, 1 Slot per schede SD, Jack per microfono e cuffie, una porta Ethernet e una mini display Port. Molte di queste si trovano sul retro, caratteristica che apprezzo tantissimo perché permette di non avere i cavi sui lati del notebook a dar fastidio durante le sessioni di gioco. Il display IPS è buono ma l'opzione con i 144Hz c'è solo per il modello più costoso con RTX 2070, comunque sotto i 2000 euro ma meno conveniente.

Ottime prestazioni in gamingBuona autonomia considerando l'hardwarePrezzo in relazione alla dotazione
Pesante e abbastanza spessoIl display è sufficienteLa Type C non è Thunderbolt

MACBOOK AIR 2020, NUOVI PROCESSORI STESSA PORTABILITA'

Come vi dicevo in apertura chiudiamo con una soluzione Apple che a mio parere merita una categoria a se stante per diversi motivi ma quello principale è certamente il sistema operativo, ovviamente diverso da tutti i prodotti citati finora e parte integrante di un ecosistema al momento senza rivali. Chi ci è dentro lo sa bene e difficilmente riuscirà ad uscirne. In questo momento a mio parere il MacBook da scegliere è il nuovo Air 2020.

In particolare vi consiglio il modello con processore Intel Core i5 di decima generazione, scheda grafica Iris Plus, 8 GB di RAM e 512 GB di SSD PCIe. Si tratta di una configurazione che se non avete particolari esigenze dal punto di vista della potenza di calcolo non vi darà mail alcun problema e, anzi, con i software Apple cuciti su misura vi potrete togliere anche qualche soddisfazione con programmi come Final Cut. Dalla sua questo Air ha una portabilità ottima, ma non sto manco a dirvelo. Il display è ottimo e la costruzione impeccabile come sempre.

C'è anche la nuova tastiera che non a tutti piace ma che sicuramente è più affidabile della vecchia con meccanismo a farfalla. Perchè lo preferisco al MacBook Pro da 13 pollici? Beh, perchè con questo refresh la differenza in termini di potenza di calcolo resta ma non è così ampia come in passato e, soprattutto, se proprio vi serve un notebook più potente e volete un Pro vi conviene aspettare il lancio del nuovo modello, per il quale non dovrebbe mancare molto. Ma veniamo al sodo, anzi al prezzo, 1529 euro; nemmeno troppo sbilanciato rispetto all'XPS di cui vi ho detto all'inizio e che potrebbe essere considerato il diretto concorrente Windows.

Piattaforma aggiornataLeggero e portatileE' parte di un ecosistema completo
Gestione termica non sempre ottimaleLe uniche porte sono due Type C
VIDEO


622

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Leo Minerva
Parsec72

Shhhh! non lo diciamo a nessuno ma ho rivenduto dopo 1 settimana la mia smartband samsung fit perchè il braccio è troppo corto per la distanza minima di messa a fuoco dei mio occhi ormai 48enni... e per anni ho usato wearable di ogni dimensione e forma... vabbè, però abbiamo SAGGEZZA (come direbbe il buon vecchio Guzzanti). Ma col 13 pollici ancora me la cavo dai

Leo Minerva
Parsec72

Sono vecchio anch'io Leo, ma ti assicuro che il mio fido XPS 13 i7 con schermo touch è fido compagno della mia attività lavorativa dal day one, marzo 2015, e non è limitato in nulla: a casa e in ufficio lo attacco allo schermo da 29 con tastiera e mouse esterni e sono apposto. Nelle lunghe giornate on the road per clienti invece è impagabile: grande come un 11 pollici, elegantissimo e potente. Solo la batteria ormai è consumata, per il resto è un gioiello ancora oggi che malvolentieri sto per sostituire con un Latitude 7400 2in1 o uno Yoga X1 . La mobilità è un plus irrinunciabile per questa categoria di prodotti. Per altre necessità ci sono i 15.6 pollici

salvatore esposito

ti servono camionate di ram, quanto a CPU è più che sufficiente un Ryzen 5 e ssd ormai lo si trova su tutti, la scheda video integrata è sufficiente

michelerossi

Sono chiamato ad inserire dei dati online con diversi profili e devo aprirli tutti contemporaneamente perchè c'è una finestra temporale entro la quale posso aprirli, mentre poi ho più tempo per inserire i dati.

Leo Minerva

Sarà che sono vecchio ma un 13 pollici , per quanto figo possa essere, non dovrebbero costruirlo , a quel punto con uno smartphone, di gamma medio alta ,ci fai le stesse cose.
E poi a prezzi stratosferici, ma anche no.

salvatore esposito

perché 100 tab aperti sul browser che praticamente non verranno mai usati?

michelerossi

Ci devo tenere anche 100 tab di browser aperti. Attualmente ho lo Spectre X360 del 2017.

michelerossi

Ci devo tenere anche 100 tab di browser aperti.

PizzaioloPervertito 7

si hp 255 g7 si trovava su amazon a 180 euro. ma con il coronavirus non si trova più niente, ti consiglio di aspettare

DonBuro

Tutti i Mac lavorano a temperature folli, il nuovo Air è un po' più mattacchione perché queste temperature folli, le raggiunge anche con task piuttosto banali...

Non che il vecchio modello dual core fosse un campione.
Lo possiede un mio amico e lo sta vendendo per disperazione.

Rgart
Igioz

Cioè mi stai dicendo che il MacBook Air raggiunge 100 °....non essendo interessato la fascia di prodotti non ho mai guardato nessuna recensione, ma sono temperature veramente folli

DonBuro

AIR.

Igioz

qual'è del gruppo?

L'air è geniale. Praticamente un netbook moderno a 1500€.
Vorrei stringere la mano a tutti gli acquirenti

Adri949

Beh, allora reagite tutti allo stesso modo quando vi fanno notare le cose. Il solito insieme di frasi fatte e attacchi capziosi per aggirare le domande e cercare di ribaltare osservazioni impietosamente obiettive. Vabbe, è durata già più del dovuto, ciao

alex

manco sai leggere. Ho migliaia di commenti e un account attivo da anni, ma certamente, sarò un clone, come no

Adri949
fabrynet

Anche se fosse:
1. Per le mie esigenze, soprattutto programmazione, va più che bene un i7 quad core che comunque mi fa ancora 3050 con Geekbench 5 in multi score.
2. Ha comunque 16GB di RAM ed SSD M2 da 1500MB/s.
3. Ha un pannello LCD IPS calibrato, 15,4”, 16:10 da 2880x1800px.
4. È appunto un Mac, con tutto quello che comporta a livello soprattutto di ecosistema ed integrazione con i dispositivi Apple che già possiedo.
Sfido a trovare un portatile odierno con queste caratteristiche a 400/500 euro come hai detto.

Massimo Potere

non ha semplicemente un i7. ha un i7 di 4 gen.. il che, oggi, viene asfaltato anche da un i3.. quindi un portatile da 450/500 euro è più performante di quel pc.. Poi se mi vuoi parlare di eco sistema blablabla ok ma di fatto io non sceglierei mai un pc vecchio solo per il sistema operativo.

TheAppleFanDroid

Sai qual è il dramma? Quanto ti arrivano i classici notebook Asus e compagnia bella di fascia media... Da fuori sembrano infatti, Monti le viti in prossimità delle cerniere e, invece che agitarsi, queste tirano via il filetto annegato nella plastica, quindi diventano impossibili da rimontare come si deve.

Praticamente il filetto viene inserito nella plastica a pressione, ma stano lì per anni, con le cerniere che si muovono, allarga il foro in cui il filetto stesso è posizionato, e quando si va a a smontare fa crack...

Tutto per ridurre i costi e non annegare il filetto nella plastica.

E tu devi sperare che non si sia rotta male la plastica, così puoi andare di ipossidica e ricostruire il tutto, magari coi un filetto con chiavi per andarlo ad annegare nella tesina.

E se si rompe male diventa fantastica ma questione, devi diventare Giovanni muciaccia, soprattutto se io cliente non vuole spendere più di sei euro e cinquanta.

alex

Beh quindi la tua offesa è nulla, perfetto

Point

state cadendo leggermente in basso

Alex

Si, vero, soprattutto a 1300€

Adri949
Tiwi

i migliori, per chi può permetterseli :D

Desmond Hume
Leonardo Sganga

Lavoro da anni con i tinkpad, alcuni modelli sono semplicemente indistruttibili. Per non parlare delle tastiere, chi non le ha provate non può capire

Gieffe22

piu che quel programmino di cui parli (c'è anche sul mio rog, disinstallato al day 0), mi accerterei di usarlo a batteria in silent mode visto che in tutte le altre modalità la frequenza della cpu resta al massimo dal momento che windows si autoimposta in modalità prestazioni massime

Luca Vallino

inutile perdere tempo...sprechi fiato..ormai l'assioma è nuovo e melli sempre e comunque!

TheAppleFanDroid

Il dramma è che ancora, nel 2020, si debba assistere a cerniere che si spaccano, tastiere che si spaccano con la polvere, display che perdono l’antiriflesso, schermi 720p...

E il problema è di tutti i produttori.

DonBuro

I Macbook Pro retina prodotti in un determinato periodo soffrono di usura allo strato antiriflesso del display.

I tasti sfregano sullo schermo, questo va a usurare lo strato antiriflesso applicato sul vetro creando dapprima alcuni micrograffi e poi degenerando sempre di più fino a rendere il display illegibile.

AllBlack

Vedi che il mio intendo era non andare off-topic e creare un dibattito infinito, come da lui preventivato.

alex

ops credo mi sia caduto il dito su "segnala", vai pure a insultare da qualche altra parte, tanto argomentare una opinione non lo sai fare

Antonio

vabè, vedo che sei andato sul personale (ma perchè?)e continui con la tua crociata per i tablet( che nessuno ha chiesto). bha

Alchemist

Si ma io ho anche un altra fonte che ha confermato la linea up, i prezzi e la linea up post iPhone 12

lore_rock

Prosser é quello che ha anticipato i prezzi dei prossimi iphone?

Adri949

Cosa c'è da dire? A tutti serve il metallo ultrasottile? Ma per favore. Quelli che hanno davvero motivo di prenderli saranno il 10% fare figo fa tanto oggi e la gente è disposta a spendere cifre folli per farlo. Mi raccomando continuate così!
PS. Gli altri non so, ma te sei sicuro un discreto cretin. Mi raccomando compra!

Adri949

Dove l'hanno usato non lo so, ma quel che hai detto è il solito toemwntone. Allora io che ho avuto un portatile e un fisso per 12 anni senza nessun problema che dovrei dire? Evangelizzare il mondo? L'esperienza personale è appunto personale. I fatti sono altri. Macos non è la meraviglia stabile di un volta, la qualità degli aggiornamenti è calata parecchio. Al contempo Windows è cresciuto e migliorato in molti aspetti, seppur ha ancora le sue magagne...

Alchemist

Quello buono esce dopo ahah

Andredory

Ho visto nik che diceva Intel 8 gen anche se mi sembra strano. Se queste sono le premesse immagino sia immondizia costosa e di design come l'Air.

Gark121

Con la stessa magia con cui il mio mac (pro 15 late 2013, con gtx 750m e i7 4850HQ) ha bisogno di mettere le ventole a 6000+rpm per guardare un video su youtube con niente in background... Meno c a z z a t e please, che i miracoli di Apple magari puoi provare a venderli a qualcuno che non usa MacOS da quando te usavi il pannolone. La grande "magia" dell'invecchiamento dei mac era che windows fino a qualche annetto fa faceva s c h i f o, tutto qui. Solo che non siamo più nel 2010...
https://uploads.disquscdn.c...

Alchemist

Ma tu guarda ahah

Alchemist

Secondo te? Ahah

Stex

Aggiornabili? E' tutto saldato per via del peso contenuto e quindi non e' un difetto. E' design.
-Apple fan 2020-

Andredory

Ma anche quelli non hanno la dissipazione o sono fatti con un minimo di cervello?

MK50
look47

No no, non l'hanno proprio introdotta. Utilizzano sempre il classico ingresso proprietario.

Recensione Honor MagicBook, al pari di MateBook D14 ma costa meno!

La (mia) postazione da Rog Fan: dallo Smartphone al PC fino allo Zaino | Video

Recensione Apple MacBook Air 2020: basta finte ventole, scalda troppo!

Recensione Huawei MateBook X PRO 2020, sempre bellissimo e ora con Intel 10th Gen