Huawei: niente nuovi chip Kirin in arrivo nel 2023 | Rumor

08 Novembre 2022 29

Non ci sarà una ripartenza di HiSilicon, la divisione chip di Huawei, dalla quale sono scaturiti negli anni passati i SoC Kirin per smartphone: l'indiscrezione circola da qualche mese, con le ultime versioni che indicavano il 2023 come la finestra temporale di arrivo di nuovi prodotti, ma a quanto pare Huawei stessa ha smentito. Le informazioni provengono dal social network cinese Weibo, e benché si tratti di fonti ragionevolmente affidabili è sempre meglio prenderle con un pizzico di diffidenza.

Come sappiamo, Huawei ha subìto una significativa battuta di arresto in diversi settori, tra cui quello degli smartphone e tutti quelli correlati, per via delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti: in sostanza, le aziende americane e quelle estere che si basano prevalentemente su tecnologia americana non possono avere rapporti d'affari con il colosso fondato da Ren Zhengfei. Questo ha significato che, più o meno dall'oggi al domani, Huawei ha perso l'accesso a risorse insostituibili, sia software (per esempio Android come lo intendiamo noi in Occidente, ovvero la versione open-source del sistema arricchita dai servizi Google) sia hardware (le fabbriche che realizzano materialmente i chip progettati da Huawei).

Se lato software Huawei è riuscita a tamponare sviluppando il proprio Harmony OS (che di fatto è un fork di Android) e soprattutto i suoi servizi simil-Google, lato SoC non ha potuto far altro che optare per una ritirata strategica. Mentre contribuisce all'iniziativa statale di potenziare il business della fabbricazione di chip con ampia ricerca e sviluppo su processi produttivi in grado di competere con quelli di, per esempio, TSMC e Samsung, si limita a implementare varianti con sola connettività 4G di SoC Qualcomm Snapdragon. In tempi relativamente recenti è stato presentato un Kirin 710A, chip realizzato con sola tecnologia cinese: la produzione è affidata alla connazionale SMIC. Ma è su nodo a 14 nm, ben lontano dai 4 nm (e ormai siamo vicini ai 3) dei leader del settore.


29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tommers0050

esatto non ha altro da offrire solo chip e memorie

pippo franco

Forse non sei ben informato ma tsmc ha un range di produzione da 90 a 4nm, non è un caso se ha il 60% del mercato globale.

Tommers0050

taiwan e' avanzata solo nei chip a bassi nm per il resto non ha altro da offrire

pippo franco

Taiwan è prima assoluta per produzione e avanguardia delle tecnologie, la Cina non ha né strumenti né competenze per colmare il gap, oltre al fatto che non ha nemmeno aziende in grado di farlo visto che importavano quintali di chip, dopo il ban aziende come huawei, che tanto si vanta del kirin, è praticamente scomparsa dai radar.

pippo franco

Gli americani hanno pochi monopoli e possono bloccare ben poco, se poi parliamo di ban di tecnologie che venivano sfruttate a livello militare è un altro discorso, oltre al fatto che aziende come huawei ha praticamente rubato ogni tecnologia possibile per usarla nei propri smartphone a basso costo.

ondaflex

Un po' come dimostrano di poter fare anche gli americani in realtá

Final Gohan
Tommers0050

ma non e' vero, anzi e proprio il contrario per taiwan ci vorranno molti piu anni per produrre a sempre meno nm mentre per la cina colmare il gap sara' sempre piu facile

pippo franco

Io ho fatto un esempio, ci sono molte altre aziende che stanno delocalizzando, la pandemia ha dimostrato quanto sia pericoloso concentrare le produzioni di qualsiasi bene in un unico punto, oltre al fatto che in Cina regna il regime comunista che può bloccare qualsiasi cosa gli pare senza motivo o per ricatto

Giangiacomo

Da sola Apple non basta, dovrebbero seguire anche molti altri settori

pippo franco

L'esodo dalla Cina è già iniziato, per esempio Apple ha già spostato la produzione di iPhone in viet am, a breve seguirà iPad.

pippo franco

La Cina è indietro di almeno 10 anni rispetto a Taiwan, per quando avranno colmato il gap Taiwan avrà fatto un altro balzo in avanti irraggiungibile.

pippo franco

In corso? Sono decenni che rubano la tecnologia altrui e la rivendono ad un decimo del costo, senza aver speso un centesimo di yuan in progettazione.

pippo franco

La Cina senza i fondi occide tali ritornerebbe indietro di decenni. Anche la produzione propria di chip è un miraggio, sono indietro di almeno 10 anni tra produzione e progettazione, capisce perché vorrebbero invadere Taiwan?

pippo franco

Ma chi l'avrebbe mai detto, senza I chip americani e taiwanesi huawei non riesce più a produrre niente. La Cina è indietro di almeno 10 anni tra progettazione e produzione di chip competitivi.

Giangiacomo

Mi spiace dirtelo ma neanche la Cina può fare a meno dell’Occidente. Il problema grosso della Cina è che se le grandi aziende iniziano a spostare la produzione o ridurre drasticamente il tutto la Cina ne risentirà eccome.
È vero che loro hanno le terre rare ma c’è anche da dire che senza le fabbriche dell’Occidente che danno lavoro non andrebbero da nessuna parte.

Ciccillo73

Poi ti svegli tutto sudato..

meyinu

Vediamo se sarà presentato un telefono o un chip 5G magari non al top ma comunque sufficiente il 9 di novembre, tra 2 giorni. Ci sono rumors in tal senso.

giovanni

Le stampanti fotolitografiche ad ultravioletto estremo necessarie per produrre microchip sotto i 7 nanometri le fabbrica solo l'olandese ASML, che chiaramente non le vende più in Cina, però ASML ha una filiale in Cina di un migliaio di dipendenti che pare negli ultimi tempi abbiano in molti cambiato società, mentre per quanto riguarda il SoC Huawei produceva su licenza della britannica ARM, la cui filiale cinese negli ultimi tempi pare abbia azzerato i rapporti con la casa madre e si comporta come una società indipendente.
Il furto di tecnologia altrui è in corso.

T. P.

peccato! :(

Tommers0050

Si sono indietro, ma considera che per fare il salto 14nm a 7nm ci sono voluti solo 2 anni quindi stanno andando alla grande nel giro di 5 anni colmeranno il gap con tsmc

Federico

Far sparire Huawei mi sembra difficile forte

Giangiacomo

Ai 7nm ma non per tutti e per tutte le fasce. In ogni caso sono ancora molto indietro a mio avviso.

checo79

in realtà mi pare asml non può vendere i macchinari euv

Ciccio Smith

Ah ma esistono ancora?

silviano creduloni
Tommers0050

in realta' i chip li stanno facendo da soli al momento nonostante i ban americani(sono arrivati ai 7nm) che non servono a granche' visto che lato chip gli usa contano poco e niente il problema e' che gli USA hanno ricattato il governo olandese per far si che l'azienda ASML non venda i macchinari(che producono solo loro al mondo) necessari per la produzione dei chip e tutto questo a discapito della stessa azienda ASML che ha perso oltre il 20% del suo fatturato

checo79

come far sparire un'azienda...

Giangiacomo

E anche i cinesi han scoperto di non poter fare tutto da soli. Chissà cosa potrebbe succedere se le fabbriche decidessero di spostare le produzioni dalla Cina verso altri paesi.

Confrontone tra i quasi top 2022, 9 smartphone uno contro l'altro | Video

Rog vs Rog vs Batman: Mediatek 9000 o Snapdragon 8+ gen.1 | Video

Recensione Motorola Razr 2022: finalmente moderno, non per nostalgici

Recensione Oppo Pad Air: come tablet da divano non vi servirà altro