Intel Arc A730M: batte GeForce RTX 3070 nel 3DMark Time Spy

07 Giugno 2022 40

Le schede grafiche sono l'argomento del momento. Dopo le notizie di ieri relative alle prime foto reali delle nuove GPU desktop Intel, oggi torniamo ad occuparci di Arc Alchemist nella sua declinazione mobile, unica soluzione annunciata a marzo dall'azienda nei due modelli Arc A350M e Arc A370M. Le novità questa volta riguardano un inedito modello dalla serie Alchemist che dovrebbe giungere sul mercato a breve, si tratta di Intel A730M, prodotto che recentemente è "venuto a galla" per via di alcuni test preliminari apparsi sulla rete.

I dettagli giungono da Weibo e vedono la GPU Intel alle prese con il 3DMark Time Spy, benchmark dove questo chip fa segnare 10.138 punti in coppia con un processore Intel Core i7-12700H.


Intel Arc A730M non utilizzerà il chip più potente del lotto Intel Alchemist - da 32 Xe Core per intenderci - bensì una variante da 24 Xe Core e un totale di 3.072 core FP32, affiancati a 12GB di VRAM GDDR6 verosimilmente su bus a 192 bit. Per avere un metro di paragone, il risultato di Arc A730M è superiore a quello ottenuto da una GeForce RTX 3070 (circa 9.400 punti) e va a insidiare anche alcune configurazioni con RTX 3070 Ti.


Nelle ultime ore i test su Intel A730M si moltiplicano e arrivano anche i primi risultati nei giochi che, al contrario del sintetico 3DMark, mostrano uno scenario più realistico delle prestazioni della GPU. In questo caso i risultati sono altalenanti, collocando la GPU Intel tra una GeForce RTX 3060 e una RTX 3070, in precisi scenari anche sotto una RTX 3050. Tale comportamento potrebbe dipendere anche dai driver e dalla necessità di ulteriori ottimizzazioni da parte degli ingegneri Intel, proprio per questo motivo la situazione è in continuo aggiornamento e si attendono nuovi benchmark indipendenti (anche dei modelli top di gamma).


40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dario Perotti

Solo se non torni a casa intero.

Dario Perotti

Che belle notizie :D

RubenDiaz89

Con la pochettino differenza...

RubenDiaz89

Nel 2022.

RubenDiaz89

Quandro avra' fatto l'Unione Soviet del 1899.

RubenDiaz89

E' invece...

RubenDiaz89

E' un giro che va, la Guerra, il covid omicron 6 e 7.
Semiconductor

RubenDiaz89

Al supermercato o bottega.

AlphAtomix

mettete queste configurazioni a 1000€ e se ne può parlare

Gianluca

Il problema dei chip è nato con il blocco causato dalla pandemia e il successivo ordine massiccio di componenti per fare scorta. Un problema autoindotto in pratica. Poi si è aggiunta la guerra e quindi i costi delle materie prime e dell'energia schizzati in alto. In più c'è il neon russo (usato per i macchinari da litografia) che deve essere raffinato in Ucraina. Poi, detto tra noi, non è il problema maggiore visto che ci sono milioni di tonnellate di grano in ostaggio. Quello si sarà un bel disastro.

I-lorenzo

Ni, se consideri tutti i portatili con grafica integrata e quanti ne usciranno con grafica dedicata Intel credo che molti sviluppatori dovranno/vorranno integrarli

I-lorenzo

Non possono attendere il 2023, vorrebbe dire vendere quella riportata nell'articolo all'incirca a 400€.

Antsm90

Quelle stime però non tenevano conto della mancanza del neon ucraino

Antsm90

Probabile che i primi anni darà soldi a destra e a manca per diffondere la sua tecnologia (andandoci in perdita certo, ma sul lungo periodo si ripaga)

Volpe Grigia

Lo fanno tutti i driver amd e nvidia da tempo immemore

lux85

Le due aziende lato GPU manca una cosa fondamentale, le risorse finanziarie di Intel e la possibilià che questi danno, per quanto AMD stia andando alla grande, lato gpu non investe quanto lato cpu, e Nvidia non investe tantissimo in , se si fa un paragone con le altre, intel è forse l'unica che può tentare ( non è detto ci riesca ) di poter investire abbastanza denaro da far si che per le softwarehouse sia economicamente vantaggioso implementare non tanto nel gioco in se, ma nei motori di gioco le loro tecnologie.

xan

intel come i cinesi: se rileva un benchmark fa overclock !!!!!!!!!!!!!!!

frank700

È versione mobile, quindi la si troverà solo nei portatili.

Burton La Valle

Scheda da 300 euro insomma

nonècosì

peccato che questi chip siano prodotti da tsmc quindi disponibilità limitata

Ginomoscerino

anche quando vado a mangiare una pizza è colpa della guerra?

migliorare

Ecco, stavo per scriverlo, nulla da aggiungere... :-)

Dario Perotti

Tu vai a fare la spesa?

Fabio Biffo

Tutte le cose dipendono indirettamente dalla guerra, ma un conto é il gas ed il grano, un conto sono i microchip, l'ordine di grandezza delle dipendenza varia assai.

Redvex

Che dovrà essere implementato nei giochi e data la diffusione delle schede video Intel, nessun sviluppatore si prenderà la briga di inserire. essendoci poi quello di amd che va su tutto e quello di nvidia che è molto più diffuso, la vedo molto dura per Intel

PuckBeastOfTheEnd

Intel ha il suo di dlss

PuckBeastOfTheEnd

Prezzi e disponibilità sono ormai gestiti dagli scammers, se aumentasse la disponibilità perderebbero molti soldi, quindi acquistano tutto il possibile tramite bot. Nvidia e AMD dovrebbero vendere una buona percentuale solo via negozio fisico e il resto su siti con captcha, acquisto singolo e controllo di indirizzi/pagamenti in modo da permettere l'acquisto di pochi pezzi a persona.
Ma a loro frega cavoli, fanno sold out in pochi minuti.

migliorare

Certo che da quasi 3070Ti a sotto una 3050 il ventaglio è piuttosto ampio... vedremo quando ci sarà il prodotto finito anzichè il prototipo e con drivers un po' più ottimizzati...
Anche se comunque, come per AMD, poi mancheranno tutte le cose carucce nVidia dal Cuda, all'RTX al DLSS ecc...

Vacancy

A questo punto non lo sa neanche Intel.

Dario Perotti

Tante cose ho sentito dire che non dipendevano dalla guerra.
E invece...

PuckBeastOfTheEnd

Le GPU non sono uguali, avrà istruzioni più veloci e altre più lente

Fabio Biffo

La crisi dei chip era giá ben prima della guerra, dubito che possa avere un influenza nel lungo termine. Stime dei tecnici del settore dicono che dal 2024 dovrebbe essere come pre-covid e quindi tutto nella norma nuovamente.

Dario Perotti

Io ho capito che ormai dipende tutto dalla guerra.
Non solo dalla crisi dei semiconduttori.

biggggggggggggg

Che c'entra la guerra?

Dario Perotti

Che poi non lo sappiamo quando finirà la guerra.

Fabio Biffo

Quando la crisi dei chip andrà per sparire, ed Intel avrà la capacità di produrre in volume a prezzi concorrenziali.
Immagino realisticamente tra il 2023/2024.

Dario Perotti

Ah capisco.
E quando dovrebbero uscire questi chip?

Fabio Biffo

Driver, frequenze e voltaggi dei chip, sistemi di dissipazione, tipologie di test e altri fattori che influiscono i prototipi in modo decisivo.

Dario Perotti

Ma come cavolo fa a passare da meglio di una 3070 a sotto una 3050?

Giuseppe

Speriamo diano una sferzata al mercato

Recensione AMD Ryzen 7 6800U, la iGPU ora convince

Recensione AMD Ryzen 7 5800X3D: la V-Cache 3D funziona alla perfezione

Recensione NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti: l'ultimo grido di Ampere

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi